Discussion:
Perchè il maledetto termosifone resta freddo
(troppo vecchio per rispondere)
Antonio Rossi
2010-11-18 07:02:36 UTC
Sono 4 anni che il termosifone più grande di casa resta freddo. Le ho
provate tutte.
Ho chiamato la ditta di manutenzione dell'impianto centralizzato, che
ha verificato che i tubi dell'impianto condominiale sono liberi. Tra
l'altro, negli altri appartamenti i termosifoni collegati alla stesa
colonna scaldano regolarmente.
Questa estate, con l'impianto svuotato, ho fatto spaccare la parete e
controllato i tubi che collegano il termosifone all'impianto
condominiale. Anche questi sono liberi.
L'anno scorso avevo fatto smontare il termosifone per controllare che
non fosse ostruito dentro. Risultava (almeno così sembrava) libero:
inserendo un tubo e facendo entrare l'acqua da una parte, usciva
dall'altra. Dentro il termosifone, quindi, l'acqua circola.
E allora cosa diavolo può essere la causa?
Forse il termosifone è in parte ostruito all'interno (non del tutto,
perchè altrimenti non si spiegherebbe l'esito della prova con il tubo
dell'acqua), e l'acqua calda non riesce a circolare per tutto il
termosifone?
Devo cambiare il termosifone (18 elementi: mi costerà un occhio), con
il rischio di scoprire che la causa non sia neppure quella?
Qualcuno ha qualche altro suggerimento da dare?
Ciao, Antonio
PMF
2010-11-18 07:45:28 UTC
Per qualche motivo si accumula l'aria nella circolazione invernale.
sfiatare, sfiatare, sfiatare!

Paolo
Antonio Rossi
2010-11-18 08:12:23 UTC
Post by PMF
Per qualche motivo si accumula l'aria nella circolazione invernale.
sfiatare, sfiatare, sfiatare!
Paolo
Ho già provato, provato, provato.
Sia io che l'idraulico.
Al massimo, a forza di sfiatare, si scalda la zona alta del
termosifone, quello più vicina alla valvola dove entra l'acqua calda.
Dura qualche minuto e poi si raffredda.

Antonio
Drizzt do' Urden
2010-11-18 08:19:05 UTC
Post by Antonio Rossi
Post by PMF
Per qualche motivo si accumula l'aria nella circolazione invernale.
sfiatare, sfiatare, sfiatare!
Paolo
Ho già provato, provato, provato.
Sia io che l'idraulico.
Al massimo, a forza di sfiatare, si scalda la zona alta del
termosifone, quello più vicina alla valvola dove entra l'acqua calda.
Dura qualche minuto e poi si raffredda.
Antonio
Ciao, le valvoline di intercetto hai controllato che siano veramente
aperte?
Se ne rimane chiusa una (membrana interna incollata) allora quando
spurghi esce ugualmente l'acqua e si scalda un po perche' il passaggio
c'e' dall'altra valvolina, quando spurghi verifica quale dei due tubi
scalda e controlla la valvolina sull'altro tubo (quello che rimane
fraeddo).


Saluti da Drizzt.
Antonio Rossi
2010-11-18 08:36:54 UTC
Post by Drizzt do' Urden
Ciao, le valvoline di intercetto hai controllato che siano veramente
aperte?
Se ne rimane chiusa una (membrana interna incollata) allora quando
spurghi esce ugualmente l'acqua e si scalda un po perche' il passaggio
c'e' dall'altra valvolina, quando spurghi verifica quale dei due tubi
scalda e controlla la valvolina sull'altro tubo (quello che rimane
fraeddo).
Saluti da Drizzt.
Ho aperto la valvolina dello sfiato tenendo alternativamente chiusa
una volta la valvola e una volta il detentore.
Quando è chiusa la valvola e il detentore è aperto, il termosifone
resta freddo. Quando è chiuso il detentore e la valvola è aperta si
scalda un poco sia il tubo su cui è attaccata la valvola sia la zona
alta del termosifone, a partire dalla zona più vicina alla valvola.
Quando finisco di sfiatare e riapro il detentore, il termosifone torna
freddo.
Ci sto letteralmente impazzando dietro questo termosifone.
Ciao, Antonio
Albe V°
2010-11-18 09:00:49 UTC
Post by Antonio Rossi
Post by PMF
Per qualche motivo si accumula l'aria nella circolazione invernale.
sfiatare, sfiatare, sfiatare!
Paolo
Ho già provato, provato, provato.
Sia io che l'idraulico.
Al massimo, a forza di sfiatare, si scalda la zona alta del
termosifone, quello più vicina alla valvola dove entra l'acqua calda.
Dura qualche minuto e poi si raffredda.
Questo è l'indizio più importante.

Significa, abbastanza chiaramente, che l'acqua può entrare nel
termosifone, ma non può uscirne.

Da cosa dipenda questo, però, non è facile capirlo.
Diciamo comunque che almeno abbiamo sezionato il problema.
Allora concentriamoci sulla valvolina all'uscita, ossia il detentore.
Siamo sicuri che sia ben aperto?

Perchè smontando il termosifone, il detentore potresti averlo lasciato
attaccato al tubo di uscita, per cui tutto sembrava libero ma il
detentore era occluso.

Adesso, ovviamente in 4 anni avrai provato millemila volte a regolarlo.
A parte smontarlo e verificarlo, cosa non così semplice, posso
consigliarti solo di provare a chiuderlo completamente e poi riaprirlo
completamente, poi lo metti a metà strada (non si sa mai che tu
confonda il tutto aperto col tutto chiuso...).

Buona fortuna...

Alberto
Antonio Rossi
2010-11-18 09:41:34 UTC
Post by Antonio Rossi
Al massimo, a forza di sfiatare, si scalda la zona alta del
termosifone, quello pi vicina alla valvola dove entra l'acqua calda.
Dura qualche minuto e poi si raffredda.
Questo l'indizio pi importante.
Significa, abbastanza chiaramente, che l'acqua pu entrare nel
termosifone, ma non pu uscirne.
Alberto
Purtroppo temo che non si tratti di questo. Questa estate, quando ho
fatto smontare il termosifone per controllare che i tubi fossero
liberi, ho fatto mettere sia la valvola che il detentore nuovi.
Inoltre, quando apro la valvolina dello sfiato tenendo chiusa la
valvola di ingresso dell'acqua calda, dallo sfiato continua ad uscire
l'acqua a pressione. Segno che l'acqua entra attraverso il detentore.
Il detentore e il relativo tubo sono dunque liberi.
Ciao
Albe V°
2010-11-18 12:43:17 UTC
Post by Antonio Rossi
Post by Antonio Rossi
Al massimo, a forza di sfiatare, si scalda la zona alta del
termosifone, quello pi vicina alla valvola dove entra l'acqua calda.
Dura qualche minuto e poi si raffredda.
Questo l'indizio pi importante.
Significa, abbastanza chiaramente, che l'acqua pu entrare nel
termosifone, ma non pu uscirne.
Alberto
Purtroppo temo che non si tratti di questo. Questa estate, quando ho
fatto smontare il termosifone per controllare che i tubi fossero
liberi, ho fatto mettere sia la valvola che il detentore nuovi.
Inoltre, quando apro la valvolina dello sfiato tenendo chiusa la
valvola di ingresso dell'acqua calda, dallo sfiato continua ad uscire
l'acqua a pressione. Segno che l'acqua entra attraverso il detentore.
Il detentore e il relativo tubo sono dunque liberi.
Che roba strana.

Allora, visto che siamo certi che il problema sia che l'acqua non possa
uscire, ma che il tubo di uscita e il detentore sono a posto, andiamo
ancora a monte.
Siamo sicuri che le pressioni nei due tubi (mandata e ritorno) siano
diverse?
Qui però occorre analizzare tutto il circuito, non ho capito bene che
giro facciano i tubi, dove siano messe le pompe, ecc...
E purtroppo un'eventualità del genere (stranissima e rarissima, ma
brancolando nel buio tutte le ipotesi sono buone) si può verificare
solo smontando il radiatore e connettendo direttamente con un tubo le
due valvole, e verificando se c'è flusso o meno.

Ultima prova: sei in rapporti con gli altri condomini tali da poter
chiedere loro di chiudere i radiatori ad un certo momento, per poter
vedere se cambia qualcosa?
Ad esempio fai chiudere i radiatori a quelli di sopra, oppure a quelli
di sotto, per un'oretta, e vedi se cambia qualcosa...

Alberto
maxbox
2010-11-18 08:40:08 UTC
Ma quando sfiati il termosifone incriminato senti l'aria uscire in
pressione? O esce piano piano? Forse dico una cavolata ma se la
pressione del circuito non fosse sufficiente a far circolare l'acqua
nel termosifone? Magari essendo grande e forse il più lontano dal
collettore principale non usufruisce della pressione sufficiente?
Antonio Rossi
2010-11-18 08:45:31 UTC
Post by maxbox
Ma quando sfiati il termosifone incriminato senti l'aria uscire in
pressione? O esce piano piano? Forse dico una cavolata ma se la
pressione del circuito non fosse sufficiente a far circolare l'acqua
nel termosifone? Magari essendo grande e forse il più lontano dal
collettore principale non usufruisce della pressione sufficiente?
Quando apro la valvolina dello sfiato esce un bel getto di acqua. In
meno di un minuto riempio un secchio d'acqua.
Tra l'altro abito al primo piano di un palazzo di otto piani. Non
credo quindi che il problema sia la pressione.
Ciao
Telespalla Bob
2010-11-18 09:52:09 UTC
Post by Antonio Rossi
Sono 4 anni che il termosifone più grande di casa resta freddo. Le ho
provate tutte.
Ho chiamato la ditta di manutenzione dell'impianto centralizzato, che
ha verificato che i tubi dell'impianto condominiale sono liberi. Tra
l'altro, negli altri appartamenti i termosifoni collegati alla stesa
colonna scaldano regolarmente.
Questa estate, con l'impianto svuotato, ho fatto spaccare la parete e
controllato i tubi che collegano il termosifone all'impianto
condominiale. Anche questi sono liberi.
L'anno scorso avevo fatto smontare il termosifone per controllare che
inserendo un tubo e facendo entrare l'acqua da una parte, usciva
dall'altra. Dentro il termosifone, quindi, l'acqua circola.
E allora cosa diavolo può essere la causa?
Forse il termosifone è in parte ostruito all'interno (non del tutto,
perchè altrimenti non si spiegherebbe l'esito della prova con il tubo
dell'acqua), e l'acqua calda non riesce a circolare per tutto il
termosifone?
Devo cambiare il termosifone (18 elementi: mi costerà un occhio), con
il rischio di scoprire che la causa non sia neppure quella?
Qualcuno ha qualche altro suggerimento da dare?
Ciao, Antonio
Ciao, dico la mia.
Quando il termosifone è freddo ma l'impianto è in funzione, hai
controllato che siano freddi tutti gli elementi?
L'ingresso e l'uscita dell'acqua dove li ha? Tutti a destra, tutti
sotto, uno a destra in alto e uno a sinistra in alto?
Controlla tutti gli elementi, se si scalda solo uno, o solo una colonna
di un solo elemento, potrebbero esserci problemi di circolazione
all'interno del termosifone.
Potrebbero ad esempio essersi staccati in qualche modo i tappi interni
che determinano il percorso dell'acqua, e quindi il flusso uscirebbe
subito senza percorrere tutto il corpo del radiatore.

Ciao.
Antonio Rossi
2010-11-18 10:08:11 UTC
Post by Telespalla Bob
Ciao, dico la mia.
Quando il termosifone freddo ma l'impianto in funzione, hai
controllato che siano freddi tutti gli elementi?
L'ingresso e l'uscita dell'acqua dove li ha? Tutti a destra, tutti
sotto, uno a destra in alto e uno a sinistra in alto?
Controlla tutti gli elementi, se si scalda solo uno, o solo una colonna
di un solo elemento, potrebbero esserci problemi di circolazione
all'interno del termosifone.
Potrebbero ad esempio essersi staccati in qualche modo i tappi interni
che determinano il percorso dell'acqua, e quindi il flusso uscirebbe
subito senza percorrere tutto il corpo del radiatore.
Ciao.
E' tutto freddo, ogni singolo elemento, le valvole e i tubi che escono
da muro.
Per quanto non sappia come e per quale motivo, tenderei però a pensare
che in effetti il motivo possa essere nel fatto che all'interno del
termosifone l'acqua non circola.
Ciao
primula
2010-11-18 11:58:40 UTC
Post by Antonio Rossi
E' tutto freddo, ogni singolo elemento, le valvole e i tubi che escono
da muro.
Ciao
ciao
visto il caso disperato, prima di comprare un termosifone nuovo, chiudi
valvola superiore e detentore inferiore,
stacca il termosifone e con un tubo e raccordi anche volanti collega la
valvola con il detentore con la lunghezza minima, poi apri prima il
detentore e in seguito la valvola principale.

due ipotesi

1 si scalda quindi il termosifone è ostruito fallo smontare da 4 parti
sopra e sotto, sciacquatelo e rimontatelo, alcuni prevedono un tubo
forato che va dall'uscita (dove si attacca il detentore) a circa la meta
del calorifero (serve per far circolare tutta l'acqua nel calorifero e
non solo sul 1 elemento).

2 non si scalda quindo c'è poca circolazione di acqua (anche se tu trovi
che aprendo la valvolina di scarico esce acqua) quindi devi risalire a
dove vanno i tubi (per la cronaca conosco una casa che il calorifero in
sala è stato aggiunto i 2 tubi sulla mandata dell'impianto con opportuno
stozzatore ) e vedere come sono collegati,
a volte il grande flussaggio pulisce le tubazioni ostruite per cui dopo
un po tutto torna normale.

ciao primula
MARIO.G
2010-11-18 20:40:11 UTC
Post by Antonio Rossi
Sono 4 anni che il termosifone più grande di casa resta freddo. Le ho
provate tutte.
ANT5ONIO SCUSA UNA CURIOSITà----

ma prima dei 4 anni, che faceva il termosifone ? andava bene ?

oppure è successo qualcosa ? tipo lavori condominiali, parli
di impianto vuoto ... e prima che sentivi caldo fino alla valvola,
poi che no ... BHO, IO avrei detto, pure, che è il termosifone,
che pur in prova passando l'acqua da valvola a detentore, non è
necessariamente
che ti passa lungo tutto il calorifero... però mi sorge il dubbio
della domanda,...

ciao

mario
Antonio Rossi
2010-11-19 09:38:30 UTC
Sono 4 anni che il termosifone pi grande di casa resta freddo. Le ho
provate tutte.
ANT5ONIO SCUSA UNA CURIOSIT ----
ma prima dei 4 anni, che faceva il termosifone ? andava bene ?
oppure successo qualcosa ? tipo lavori condominiali, parli
di impianto vuoto ... e prima che sentivi caldo fino alla valvola,
poi che no ... BHO, IO  avrei detto, pure, che il termosifone,
che pur in prova passando l'acqua da valvola a detentore, non
necessariamente
che ti passa lungo tutto il calorifero... per mi sorge il dubbio
della domanda,...
ciao
mario
Fino a 4 anni fa scaldava benissimo. Poi hanno fatto dei lavori di
manutenzione alla caldaia, che sono durati diverse settimane.
Non posso essere sicuro che che i due eventi siano collegati (secondo
l'amministratore, ovviamente, non lo sono). Sta di fatto che quando la
caldaia è stata riaccesa due termosifoni (che prima funzionavano) sono
rimasti freddi.
Uno aveva le tubazioni intasate. Lo abbiamo stasato ed è ripartito.
L'altro continua a restare freddo.
Stasera passarà l'idraulico a fare l'ennesima prova. Speriamo bene,
anche se oramai ci credo poco.
Ciao
Roberto Vegliach
2010-11-18 21:11:59 UTC
Post by Antonio Rossi
Qualcuno ha qualche altro suggerimento da dare?
Ciao, Antonio
La butto li' ,

hanno collegato il calorifero alla rovescia , il tubo che doveva andare
sotto lo hanno messo sopra e viceversa, puo' capitare di confondersi
dove ci sono i collettori comuni con i tubi in rame.

In questo modo l' acqua calda entra da sotto, si raffredda , diventa
piu' "pesante" e vuole scendere e contrasta l' afflusso di nuova acqua
calda.

L' impianto normalmente ha tutti i caloriferi in parallelo, l' acqua
passa dove trova minore resistenza , se un calorifero si oppone , l'
acqua passera' negli altri e lo evitera' .

Prova a pensarci, questa ipotesi e' concorde con quanto vedi succedere.

Facci sapere quando capisci la causa che siamo curiosi...

Saluti Roberto
Arrangiologo
2010-11-18 21:48:31 UTC
On 18 Nov, 22:11, Roberto Vegliach
Post by Roberto Vegliach
hanno collegato il calorifero alla rovescia
Mi hai preceduto. L'avrei scritto anch'io. Se fai brutta figura, sei
in compagnia. :-)
Roberto Vegliach
2010-11-18 23:18:34 UTC
Post by Arrangiologo
On 18 Nov, 22:11, Roberto Vegliach
Post by Roberto Vegliach
hanno collegato il calorifero alla rovescia
Mi hai preceduto. L'avrei scritto anch'io. Se fai brutta figura, sei
in compagnia. :-)
Siamo come al bar , ognuno dice la sua idea , magari basandosi su
deduzioni o esperienze dirette, c'e' sempre qualcuno che ha capito Roma
per toma e dice una cagata, c'e' l' esperto che per lavoro affronta
simili problemi, c'e' l' umarell che da giovane ne ha risolti tanti di
problemi simili e che puo' ancora dire qualcosa di utile, c'e' quasi
sempre quello che pensa di avere ragione anche quando spara delle
cazzate immani, insomma varia umanita'.

Chi ha il problema ascolta , si chiarisce le idee e magari trova la
soluzione e il Sabato dopo affronta con piu' sicurezza il meledetto
problema,se poi tiene acceso il cervello e' di sicuro meglio... e
solitamente risolve.

Se poi e' cosi gentile da farci una breve cronaca e dirci cosa era
successo , lo considero come se avesse pagato un giro di bevute a tutti...

Saluti Roberto
..Ghigo..
2010-11-21 01:07:17 UTC
Post by Arrangiologo
On 18 Nov, 22:11, Roberto Vegliach
Post by Roberto Vegliach
hanno collegato il calorifero alla rovescia
Mi hai preceduto. L'avrei scritto anch'io. Se fai brutta figura, sei
in compagnia. :-)
Mi aggiungo anche io ..... avendoci pensato ero arrivato anche a
quest'altra ipotesi (oltre a quella del calorifero intasato)

Aggiungo anche che
Ricordo Vagamente che in alcuni impianti -per motivi tecnici, che ora non
ricordo- i tubi SONO AL ROVESCIO ... cioe' l'acqua entra in modo diverso
(rispetto alla normale circolazione) magari nel condominio del ns amico le
cose sono fatte cosi ....

se cosi' nn fosse, poco male.... andro' ad ingrossare le fila di quelli che
nel ns ipotetico Bar sparano Cagate !! ;))
Sepp
2010-11-19 10:48:57 UTC
...cut...
Avevo il tuo problema, e mi avevano montato la valvola al rovescio,
avevano invertito IN e OUT. Le valvole dei miei termosifoni sono un
po' particolari, nel senso che sono predisposte per essere dotate del
termostato (che non ho mai messo). Sono unidirezionali, non chiedermi
altro perche' non saprei risponderti.
Quindi: casa nuova, alla fine ho fatto cambiare il termosifone,
perche' l'idraulico, che reputo in gamba, non aveva capito il problema
(l'ha capito alla fine). Adesso ho, in sala, na' bestia di radiatore,
alto due metri. Comunque va bene cosi', l'idraulico mi aveva detto che
quello originale era insufficiente.
ziggio
2010-11-19 10:55:19 UTC
Post by Antonio Rossi
Qualcuno ha qualche altro suggerimento da dare?
Ciao, Antonio
Ci provano tutti. Dopo avere riletto tutti i sintomi e le prove fatte,
mi butto anch'io.

Sul fondo del termosifone si è accumulata sporcizia e, se del caso,
residui di ossido. Capita spesso: si tratta di agglomerati abbastanza
pesanti da addensarsi verso il fondo, attaccandosi poco tenacemente se
i termosifoni sono in ghisa, ma anche abbastanza leggeri da spostarsi
con un po' di corrente. Lo sporco si sposta verso il detentore quando
apri la valvola e ne ostruisce l'ugello.
Quando chiudi la valvola e apri lo sfiato, entra acqua perchè lo
sporco si discosta dal detentore (senza però andarsene dall'altra
parte del termosifone in quanto la corrente è modesta rispetto a
quella della circolazione normale.

Ho letto che hai già fatto un lavaggio interno del termosifone. Se il
getto per la pulizia non è abbstanza forte e ben direzionato, può
avere pulito non del tutto, soprattutto se fatta senza gli appositi
detergenti. Azi, potrebbe averne rimossi un po' e smossi altri.

Se il termosifone fosse mio procederei così:
- stacco del detentore, pulizia del detentore e veriifca
funzionamento, verifica sedimenti nel termosifone (anche con un
bastoncino di legno; basta andare all'interno per venti/trenta cm);
- se ciò non desse risultati, prima di cambiare il termosifone
proverei a smontare un termosifone (che funzioni! e piccolo!) da
un'altra stanza e lo monterei al posto di quello che non va.

Se non servisse, mi strapperei i capelli.
ciao, ziggio
Antonio Rossi
2010-11-19 11:18:03 UTC
Post by ziggio
Ho letto che hai già fatto un lavaggio interno del termosifone. Se il
getto per la pulizia non è abbstanza forte e ben direzionato, può
avere pulito non del tutto, soprattutto se fatta senza gli appositi
detergenti. Azi, potrebbe averne rimossi un po' e smossi altri.
Forse la causa potrebbe essere questa. Quando l'anno scorso ho fatto
pulire il termosifone, l'idraulico (uno che poi non ho più richiamato)
non ha usato alcun detergente (e si è pure preso 50 euro, anche se il
termosifone, dopo averlo rimontato, non scaldava lo stesso).
Semplicemente ha infilato un tubo di gomma dalla parte dove si collega
il rubinetto, e vedevamo che l'acqua usciva dalla parte dove si
collega il detentore.
Ho però il sospetto che questo non significhi che il termosifone
dentro sia del tutto pulito. Può darsi che si fosse creato un
passaggio libero dove l'acqua passava dal rubinetto al detentore,
mentre il resto del termosifone è rimasto intasato.
Forse... perchè oramai non so più che pensare.
Ciao
Antonio
Bernardo Rossi
2010-11-19 11:39:01 UTC
On Fri, 19 Nov 2010 03:18:03 -0800 (PST), Antonio Rossi
Post by Antonio Rossi
Ho però il sospetto che questo non significhi che il termosifone
dentro sia del tutto pulito. Può darsi che si fosse creato un
Prendi il termosifone e lo smonti in tutti i singoli componenti, poi
li spurghi uno a uno.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi ***@tin.it
..Ghigo..
2010-11-20 19:17:24 UTC
Post by Bernardo Rossi
On Fri, 19 Nov 2010 03:18:03 -0800 (PST), Antonio Rossi
Post by Antonio Rossi
Ho però il sospetto che questo non significhi che il termosifone
dentro sia del tutto pulito. Può darsi che si fosse creato un
Prendi il termosifone e lo smonti in tutti i singoli componenti, poi
li spurghi uno a uno.
Visto che gli altri tentativi sono andati tutti Falliti ... escludendo
cause "a monte" visto che tu dici che l'impianto condominiale funzia....
(e noi facciamo a Fidasse).... ;))

mi sento di concordare con il Suggerimento di Bernardo .......

l'unica spiegazione e' che il termo e' 1 Ammasso di calcare !!!

Restiamo in attesa degli esiti .....
--
Non esiste uomo il cui tempo sia tanto prezioso da non potersi fermare un
attimo a raddrizzare un chiodo ancora buono
Antonio Rossi
2010-11-26 21:15:42 UTC
Post by ..Ghigo..
Restiamo in attesa degli esiti .....
--
Non esiste uomo il cui tempo sia tanto prezioso da non potersi fermare un
attimo a raddrizzare un chiodo ancora buono
Ripropongo l'argomento, in quanto ci sono delle novità.
Contrariamente a quanto pensavo, il problema è dell'impianto
condominiale. Tutti gli appartamenti sopra il mio hanno il termosifone
corrispondente al mio che non funziona. Non lo sapevo perchè finora
dei miei condomini se ne è mai lamentato. L'altra sera ho fatto il
giro degli appartamenti sopra il mio (io sto al primo piano) e ho
visto e sentito che tutti i termosifoni corrispondenti al mio sono
freddi.
Chiarito questo (e non è poco), resta da charire quale sia la causa
del problema relativo alla colonna condominiale.
Secondo la ditta che ha la manutenzione l'impianto (con cui ho
litigato per riuscire a convincerla che il problema era dell'impianto
e non del mio termosifone) i tubi della colonna sono ostruiti.
Suggerisce di tagliare i tubi e collegare i termosifoni alla colonna
accanto.
A parte il fatto che si tratta di un intervento costoso, ho qualche
dubbio che possa essere utile.
Quando stacco il termosifone dalle valvole, infatti, dai tubi (sia di
mandata che di ritorno) esce un getto d'acqua calda a pressione. Se
fossero ostruiti i tubi, l'acqua non dovrebbe uscire, e sicuramente
non a quella pressione.
Il problema quindi, secondo me, non è quello. L'acqua nei tubi c'è, ma
per qualche motivo che nessuno riesce a capire, non circola
all'interno dei termosifoni.
Ho la sensazione che il problema sia nel tubo di ritorno. Ma non so
come verificarlo.

Ciao
Antonio
angeloz
2010-11-26 21:19:52 UTC
sicuro che non ci sia dell'aria nel circuito?
Post by ..Ghigo..
Restiamo in attesa degli esiti .....
--
Non esiste uomo il cui tempo sia tanto prezioso da non potersi fermare un
attimo a raddrizzare un chiodo ancora buono
Ripropongo l'argomento, in quanto ci sono delle novità.
Contrariamente a quanto pensavo, il problema è dell'impianto
condominiale. Tutti gli appartamenti sopra il mio hanno il termosifone
corrispondente al mio che non funziona. Non lo sapevo perchè finora
dei miei condomini se ne è mai lamentato. L'altra sera ho fatto il
giro degli appartamenti sopra il mio (io sto al primo piano) e ho
visto e sentito che tutti i termosifoni corrispondenti al mio sono
freddi.
Chiarito questo (e non è poco), resta da charire quale sia la causa
del problema relativo alla colonna condominiale.
Secondo la ditta che ha la manutenzione l'impianto (con cui ho
litigato per riuscire a convincerla che il problema era dell'impianto
e non del mio termosifone) i tubi della colonna sono ostruiti.
Suggerisce di tagliare i tubi e collegare i termosifoni alla colonna
accanto.
A parte il fatto che si tratta di un intervento costoso, ho qualche
dubbio che possa essere utile.
Quando stacco il termosifone dalle valvole, infatti, dai tubi (sia di
mandata che di ritorno) esce un getto d'acqua calda a pressione. Se
fossero ostruiti i tubi, l'acqua non dovrebbe uscire, e sicuramente
non a quella pressione.
Il problema quindi, secondo me, non è quello. L'acqua nei tubi c'è, ma
per qualche motivo che nessuno riesce a capire, non circola
all'interno dei termosifoni.
Ho la sensazione che il problema sia nel tubo di ritorno. Ma non so
come verificarlo.

Ciao
Antonio
Drizzt do' Urden
2010-11-26 21:20:54 UTC
Post by Antonio Rossi
Ho la sensazione che il problema sia nel tubo di ritorno. Ma non so
come verificarlo.
Ciao
Antonio
Magari c'e' una valvola di intercetto rimasta chiusa nella sala caldaia,
cio' spiegherebbe perche' l'acqua esce da tutti e due i tubi ma non circola,
se tutti quelli della colonna chiudessero il proprio tremosifone forse
l'acqua non uscirebbe da tutti e due i tubi, io andrei a fare un giro in
sala caldaia o magari lungo la colonna c'e' una nicchia con le valvole di
intercetto... cerca cerca ;-)
--
Saluti da Drizzt.
--
Mi dovete spiegare perche'
devo pagare per dei politici
di cui si sente parlare solo
durante le campagne
elettorali poi piu' nulla!


Per tenersi informati:
http://www.ravennapuntoacapo.blogspot.com
http://www.ravennapuntoacapo.it/
Penultimo
2010-11-19 23:09:30 UTC
Antonio Rossi ha pensato forte :
cut
Post by Antonio Rossi
Ho però il sospetto che questo non significhi che il termosifone
dentro sia del tutto pulito. Può darsi che si fosse creato un
passaggio libero dove l'acqua passava dal rubinetto al detentore,
mentre il resto del termosifone è rimasto intasato.
Forse... perchè oramai non so più che pensare.
se decidi di staccare il radiatore
prova a far collegare direttamente
la valvola e il detentore con uno spezzone di tubo in rame
poi prova a sentire se il tubo scalda giocando un pò con le valvole
;-)

ciao
ziggio
2010-11-20 19:34:58 UTC
Post by Antonio Rossi
Post by ziggio
Ho letto che hai già fatto un lavaggio interno del termosifone. Se il
getto per la pulizia non è abbstanza forte e ben direzionato, può
avere pulito non del tutto, soprattutto se fatta senza gli appositi
detergenti. Azi, potrebbe averne rimossi un po' e smossi altri.
Forse la causa potrebbe essere questa. Quando l'anno scorso ho fatto
pulire il termosifone, l'idraulico (uno che poi non ho più richiamato)
non ha usato alcun detergente (e si è pure preso 50 euro, anche se il
termosifone, dopo averlo rimontato, non scaldava lo stesso).
Semplicemente ha infilato un tubo di gomma dalla parte dove si collega
il rubinetto, e vedevamo che l'acqua usciva dalla parte dove si
collega il detentore.
Ho però il sospetto che questo non significhi che il termosifone
dentro sia del tutto pulito. Può darsi che si fosse creato un
passaggio libero dove l'acqua passava dal rubinetto al detentore,
mentre il resto del termosifone è rimasto intasato.
Forse... perchè oramai non so più che pensare.
Ciao
Antonio
Allora, se la causa fosse questa, tieni presente che, invece di
smotare tutto il termosifone, potrebbe essere ppiù conveniente
ricorrere all'ESTREMIO RIMEDIO: la pulizia chimica dell'impianto.

E' una cosa che hanno fatto da me una quindicina di anni fa. Avevo
preso in affitto un appartamento e l'impianto era una schifezza.
Dopo qualche verifica, l'idraulico è venuto con un accrocchio, una
pompa con serbatoio. Ha staccato mandata e ritorno dell'impianto dalla
caldaia, e li ha collegati all'accrocchio. Nel serbatoio ha versato un
acido. L'ha fatto circolare nelle due direzioni, a senso alternato.
Dopo una mezzoretta l'acido nella tanica era marrone e nel filtro a
decantazione una quantità di poltiglia esagerata. Poi ha fatto il
risciacquo e infine un lavaggio con una soluzione protettiva.

Il tutto in meno di due ore. Risultato: l'impianto andava alla
perfezione.

Non ricordo bene quanto costò, ma mi pare di non essere rimasto
scioccato (anche se conviene sempre chieder prima...).

ciao, ziggio