Discussion:
Enel
(troppo vecchio per rispondere)
m***@gmail.com
2012-06-05 07:09:47 UTC
Buongiorno a tutti voi.

Ho un problema con un nuovo allaccio enel per una nuova costruzione.
Fatta la richiesta di un nuovo allaccio da 3 KW, ieri sono venuti a fare un sopralluogo e la persona Enel ha trovato mille problemi:
1) essendo una costruzione con più unità abitative avrei dovuto fare la richiesta di allaccio colletttivo,
2) avevo fatto predisporre dal costruttore una finestra (L=120cm H=50cm) altezza da terra 15 cm nel muro di recinzione dove poter inserire il/i contatori, ho realizzato io stesso le due porticine in metallo per la chiusura, ha detto che era troppo bassa.
3) la finestra è di fatto realizzata a lato del cancello pedonale, la costruzione (angolo fra due strade) oltre al cancello pedonale e il cancello per le auto per accedere al garage sottostante posto sullo stessa strada, presenta anche un cancello per un ingresso secondario sull'altra strada. ebbene, la persona Enel, dice che i contatori devono essere messi in prossimità di quest'ultimo cancello, questo perchè dovrebbero mettere una cassetta di derivazione fra la mia costruzione e quella subito vicina (in costruzione) in modo da alimentarle entrambe, e la posizione da lui consigliata è vicinissima alla futura cassetta.

Alla fine mi ha fatto annullare la richiesta.

Adesso vorrei capire dove inizano i miei diritti e dove iniziano i loro doveri.

1) Ieri sera mi sono recato al punto enel per chiedere informazioni su un allaccio collettivo, il minimo previsto è di 3 contatori più quello condominiale per una spesa prossima ai duemila euro. Non voglio assolutamente avere questo tipo di allaccio, non mi va di pagare adesso tutti questi soldi solo per predisporre l'allaccio di altri contatori che per ora non mi servono, passeranno almeno dieci anni per poter pensare all'istallazione di un'altro contatore.
2) Ho visto che nelle costruzioni nelle vicinanze i contatori comunque sono stati montati in cassette basse (15-20 cm da terra)
3) Non mi va assolutamente che se si stacca il contatore devo farmi il giro della casa per poter riallacciare la corrente.

Ho deciso di rifare la richiesta per un solo contatore, ma non so come risolvere gli altri problemi, esiste forse una normativa che devono rispettare o tutte le sue osservazioni sono solo per pura loro comodità ??
Per lo scavo che dovrebbero effettuare ho saputo che fino a 250 m dalla cassetta di derivazione è incluso nel contratto base (circa 500 Euro) oltre si paga a parte, è vero ciò? Per posizionare i contatore dove voglio io non superebbe comunque i 100 m dalla cassetta di derivazione.

Sarei disposto anche a posare io un tubo da 60/100 tra la cassetta che devono installare e la finestra già realizzata.

Scusate per la lungaggine, ho provato a spiegare il problema dettagliatamente.

Come mi devo comportare ?

Grazie
Loris_ro
2012-06-05 09:07:19 UTC
Post by m***@gmail.com
Ho un problema con un nuovo allaccio enel per una nuova costruzione.
ok classico.
Post by m***@gmail.com
Fatta la richiesta di un nuovo allaccio da 3 KW, ieri sono venuti a fare un
ha trovato i problemi tipici del lavoro che c'è da fare visti dall'altro
lato della barricata.
Post by m***@gmail.com
1) essendo una costruzione con più unità abitative avrei dovuto fare la
richiesta di allaccio colletttivo,
questo perche portre corrente ad un solo contatore richiede un tipo di
lavoro, portarne per più contatori (anche qualora si dovessero poi solo
installare in futuro) può essere un altro tipo di lavoro.
Post by m***@gmail.com
2) avevo fatto predisporre dal costruttore una finestra (L=120cm H=50cm)
altezza da terra 15 cm nel muro di recinzione dove poter inserire il/i
Post by m***@gmail.com
contatori, ho realizzato io stesso le due porticine in metallo per la
chiusura, ha detto che era troppo bassa.
questo si chiama "fare i conti senza l'oste" loro, hanno delle
normative/regolamenti tecnici e regolamenti interni che devono rispettare
che per lo più sono sconosciuti sia a noi "esterni" anche se tecnici che
alle imprese edili.

nella fattispecie sicuramente hanno delle distanze minime di rispetto e
credo proprio che nessun regolamento concepisce di mettere un contatore
elettrico a 15 cm di altezza dalla strada.
Post by m***@gmail.com
3) la finestra è di fatto realizzata a lato del cancello pedonale, la
costruzione (angolo fra due strade) oltre al cancello pedonale e il
cancello per le >auto per accedere al garage sottostante posto sullo stessa
strada, presenta anche un cancello per un ingresso secondario sull'altra
strada. ebbene, la >persona Enel, dice che i contatori devono essere messi
in prossimità di quest'ultimo cancello, questo perchè dovrebbero mettere
una cassetta di >derivazione fra la mia costruzione e quella subito vicina
(in costruzione) in modo da alimentarle entrambe, e la posizione da lui
consigliata è >vicinissima alla futura cassetta.
questo si chiama "concertazione degli inteventi" il percorso giusto
dovtrebbe essere PRIMA di stabilire dove si mettono i contatori e magari
anche prima di iniziare i lavori edili con il muratore era fare già la
richiesta di allaccio, versare i 121 euro e aspettare il tecnico enel, con
lui si prendono accordi sul dove, come, quando e quanto (all'inizio dei
giochi si può addirittura concertare con l'enel per fargli dei lavori che
avendo un cantiere in essere non costano praticamente nulla ed avere un
preventivo per l'allacciamento a prezzi agevolati) un intervento postumo può
richeidere di rimettere mano a certi lavori che che aggiungono costi ai
costi.
Post by m***@gmail.com
Alla fine mi ha fatto annullare la richiesta.
eh vabbe, non so che dirti, a questo punto occorre metterci una pezza.
Post by m***@gmail.com
Adesso vorrei capire dove inizano i miei diritti e dove iniziano i loro doveri.
ok.
Post by m***@gmail.com
1) Ieri sera mi sono recato al punto enel per chiedere informazioni su un
allaccio collettivo, il minimo previsto è di 3 contatori più quello
Post by m***@gmail.com
condominiale per una spesa prossima ai duemila euro. Non voglio
assolutamente avere questo tipo di allaccio, non mi va di pagare adesso
tutti >questi soldi solo per predisporre l'allaccio di altri contatori che
per ora non mi servono, passeranno almeno dieci anni per poter pensare
Post by m***@gmail.com
all'istallazione di un'altro contatore.
male, questo discorso lo avresti dovuto fare al tecnico, gli dicevi chiaro
che tu di un solo contatore avevi bisogno ma che lasciavi la predisposizione
per il futuro giusto nel caso fossero poi occorsi.
Post by m***@gmail.com
2) Ho visto che nelle costruzioni nelle vicinanze i contatori comunque sono
stati montati in cassette basse (15-20 cm da terra)
Magari nel frattempo le regole tecniche sono cambiate, una volta ti
mettevano persino un punto luce di illuminazione pubblica sul privato se la
chiedevi, ora non più ovviamente.

una volta ti mettevano il contatore anche in casa o sul balcone ora te lo
mettono solo sul confine di proprietà perche lo vogliono accessibile dalla
strada pubblica o al massimo in zone di pertinenza condominiale ma storcento
il naso.
Post by m***@gmail.com
3) Non mi va assolutamente che se si stacca il contatore devo farmi il giro
della casa per poter riallacciare la corrente.
Questo a loro non importa un fico secco, anche perche se vuoi evitare ciò
oggi giorno ci sono le soluzioni tecniche che ti permettono di non far
scattare il contatore per supero della potenza e/o riarmarlo da remoto nel
caso scatti per qualsivoglia ragione.
Post by m***@gmail.com
Ho deciso di rifare la richiesta per un solo contatore, ma non so come
risolvere gli altri problemi, esiste forse una normativa che devono
rispettare o >tutte le sue osservazioni sono solo per pura loro comodità ??
beh sicuramente è un mix, esiste la normativa ed esistono i loro regolamenti
(in teoria sembra che a volte su qualcosa chiudono un occhio)
Post by m***@gmail.com
Per lo scavo che dovrebbero effettuare ho saputo che fino a 250 m dalla
cassetta di derivazione è incluso nel contratto base (circa 500 Euro) oltre
Post by m***@gmail.com
si paga a parte, è vero ciò? Per posizionare i contatore dove voglio io
non superebbe comunque i 100 m dalla cassetta di derivazione.
questo non lo so proprio dire, per gli allacci che ho fatto io non ho mai
visto ENEL fare uno scavo, concordavamo insieme preventivamente posizione e
tracciato degli scavi e li facevo fare io dall'impresa (di solito mi costava
sicuramente meno che non pagarglieli all'enel) anche perche all'impresa
dicevo "senza fretta, ma quando porti il mini escavatore per fare qualche
lavoro in cantiere per piacere fammi anche una trincea da qui a li"
risultato, quando per qualche ragione il miniescavatore era in cantiere per
altri lavori, nei tempi morti mi scavava la trincea, io mettevo giù il
cavidotto e ricoprivamo tutto con il nastro monitore così come da accordi
con ENEL, poi facevo realizzare la nicchia contatori dall'impresa mentre
faceva gli altri lavori di edilizia.

quando davo l'ok all'enel tempo 10 giorni arrivava la squadra che mi metteva
il cavo e anche li si gioca d'astuzia, se hai chiesto l'allaccio per un solo
contatore ti portano usualmente un cavo 2x16 mm, mentre però c'è li la
squadra e se sono presi bene gli chiedi se per caso non potessero mettere
qualcosa che preveda un giorno di aggiungere altri contatori o magari
mettere un trifase, e magari ti sbattono un bel 4x25 mm2 .

con questo sistema non ho mai speso più dei 121 euro della richiesta
iniziale (a parte ovviamente le opere che ho fatto io per enel che si sono
"spalmate" nel resto del cantiere.
Post by m***@gmail.com
quindi in sostanza pagavo l'impresa per il tutto.
è un altra tattica ma non la conosco, i prezzi delle opere enel non li
conosco, ma ti so dire che l'unica volta che avevamo paventato la
possibilità di far fare tutto all'enel abbimao rinunciato subito nemmeno
saputo il prezzo ma solo perche hanno detto che il lavoro lo avrebbero fatto
"entro 6 mesi" perche dovevano incaricare l'impresa esterna, fare
sopralluogo, far fare preventivo ecc. ecc.

mentre se le opere le facevo io che avevo uomini e mezzi li me la cavavo in
1 settimana per le opere e 10 giorni massimo per l'intervento enel per
inserire le proprie linee...

quindi 15/20 giorni contro 6 mesi... non c'era proprio paragone...
Post by m***@gmail.com
Sarei disposto anche a posare io un tubo da 60/100 tra la cassetta che
devono installare e la finestra già realizzata.
questo è gia buono ma se hanno deciso che li dove hai la cassetta loro non
possono mettere i contatori sarà difficile che su questo punto li potrai far
cambiare idea.
Post by m***@gmail.com
Scusate per la lungaggine, ho provato a spiegare il problema
dettagliatamente.
figurati.
Post by m***@gmail.com
Come mi devo comportare ?
imho hai impostato male la cosa dall'inizio, ora che le opere sono finite
capisco che scoccerebbe a tutti dover rifare qualcosa, però intanto stai
calmo e mantieniti rilassato, sappi che l'omino ENEL che viene non ne può
nulla nemmeno lui se la ditta gli fa pretendere cose che potrebbero sembrare
stupide.

stai tranquillo che se il tizio non è proprio un pezzo di M di suo e tu non
lo tratti come un figlio di P sarà lui stesso a fare in maniera di farti
fare il lavoro minore, cmq può essere che per alcune cose non ci possa
proprio passare sopra.

credo che la mediazione del tubo a tue spese dalla loro cassetta al tuo vano
contatori sia fattibile, ma mi sa che è il vano contatori che è
inaccettabile valuta se lo puoi rifare sennò pensate assieme a qualche
ubicazione alternativa che venga incontro a tutti e due.
Post by m***@gmail.com
Grazie
prego.

Lo
Loris_ro
2012-06-05 09:13:07 UTC
a proposito con altre utenze tipo gas e telefono come stai messo?

potrebbero sorgere problematiche del genere anche li e se devi programmare
degli scavi e se dai che servono anche per altri conviene fare tutto in un
unica volta...