(troppo vecchio per rispondere)
motore autoclave
carletto
2010-01-30 19:41:30 UTC
Il motore elettrico dell'autoclave non va piu'. O meglio: accenna a partire,
a impulsi abbastanza regolari, tipo ogni due secondi, gira mezzo secondo poi
si ferma. Durante l'impulso si nota un rapido e forte assorbimento elettrico
(si abbassano le luci). Girato a mano non sembra avere impedimenti o attriti
meccanici, non piu' di prima comunque.
Ho provato a cambiare il condensatore (10 microF, 450 V), ma e' esattamente
come prima. Lo butto?

carletto
OrteiP
2010-01-30 20:40:21 UTC
Post by carletto
Il motore elettrico dell'autoclave non va piu'. O meglio: accenna a
partire, a impulsi abbastanza regolari, tipo ogni due secondi, gira mezzo
secondo poi si ferma. Durante l'impulso si nota un rapido e forte
assorbimento elettrico (si abbassano le luci). Girato a mano non sembra
avere impedimenti o attriti meccanici, non piu' di prima comunque.
Ho provato a cambiare il condensatore (10 microF, 450 V), ma e'
esattamente come prima. Lo butto?
carletto
Magari prima dagli un controllata con un tester.
Ci sono 2 avvolgimenti uguali, questi due hanno un estremo in comune dove si
collega un filo che va alla rete. Poniamo sia la fase.
Ai due stremi liberi va collegato il condensatore, e in uno dei due l' altro
filo di rete che sarà il neutro.
Staccando il condensatore ed ovviamente la rete, devi misurare i due
avvolgimenti che ovviamente devono dare la stessa misura di resistenza,
devono inoltre stare isolate dalla carcassa.
Il funzionamento intermittente potrebbe essere dato dal ruttore termico che
funge da salvamotore.


N + cond ---\/\/\/\/\/\/-----fase----\/\/\/\/\/\/--- cond.


piè
Luca Gava
2010-01-30 20:51:17 UTC
Post by carletto
Il motore elettrico dell'autoclave non va piu'. O meglio: accenna a
partire, a impulsi abbastanza regolari, tipo ogni due secondi, gira mezzo
secondo poi si ferma. Durante l'impulso si nota un rapido e forte
assorbimento elettrico (si abbassano le luci). Girato a mano non sembra
avere impedimenti o attriti meccanici, non piu' di prima comunque.
Ho provato a cambiare il condensatore (10 microF, 450 V), ma e'
esattamente come prima. Lo butto?
carletto
Sperando che il motore sia di quella Ventilati Esterni...

Togli il Copri-ventola e "prova" a girare l'albero a mano...

Potrebbe esserci "qualcosa" di incastrato nella Girante dentro la Pompa...

Certe Pompe hanno la Girante di... plasticaccia... ;-)

Se il motore gira libero e non è il condensatore...

"annusa" il motore...

Se odora da Vernice Isolante "bruciata" sarà andato in surriscaldamento e
"bruciacchiato"....

Togli la Ventola e lo Scudo posteriore e "guardaci" dentro...

Poi riferisci....

Ciao.


PS.- STACCA la corrente.... PRIMA!

E se togli i due/tre fusibili all'interruttore sarà ancora... MEGLIO!
Arrangiologo
2010-01-30 22:04:49 UTC
Post by carletto
Girato a mano non sembra avere impedimenti o attriti
meccanici, non piu' di prima comunque.
Mi ricorda certi motori coi cuscinetti con la boccola ovalizzata
(usurata) o comunque con almeno un cuscinetto usurato che a mano
girano bene, ma che una volta accesi, sotto l'azione del campo
magnetico, subiscono uno spostamento dell'asse del rotore fino a che
il rotore tocca lo statore e il motore si blocca. Succede se la
distanza tra statore e rotore e' molto piccola. Se fosse cosi'
basterebbe cambiare i cuscinetti. Ad un esame attento dovrebbe essere
possibile sentire lo statore che "balla" leggermente a motore spento.
Arrangiologo
2010-01-31 07:58:14 UTC
Post by Arrangiologo
possibile sentire lo statore che "balla" leggermente a motore spento.
Ho scritto "statore" ma volevo scrivere "rotore". Scusate.
carletto
2010-01-31 16:07:02 UTC
Post by OrteiP
Il funzionamento intermittente potrebbe essere dato dal ruttore termico
che funge da salvamotore.
In effetti la cosa che piu' salta all'occhio e' proprio l'intermittenza. Che
e' di tipo "non lineare", nel senso: appena do' corrente gira per un
secondo, si ferma 2 sec, gira mezzo sec, ferma 2 s, gira meno di mezzo sec,
e cosi' via, fino a che appena si sentono i tentativi di partire. Il tutto a
motore completamente freddo.
Quando stacco la corrente si sente un leggerissimo tic. Appena la riattacco
si comporta esattamente nello stesso modo di sopra.

carletto
Edy
2010-01-31 16:25:56 UTC
Post by carletto
Post by OrteiP
Il funzionamento intermittente potrebbe essere dato dal ruttore termico
che funge da salvamotore.
In effetti la cosa che piu' salta all'occhio e' proprio l'intermittenza.
Che e' di tipo "non lineare", nel senso: appena do' corrente gira per un
secondo, si ferma 2 sec, gira mezzo sec, ferma 2 s, gira meno di mezzo
sec, e cosi' via, fino a che appena si sentono i tentativi di partire. Il
tutto a motore completamente freddo.
Quando stacco la corrente si sente un leggerissimo tic. Appena la
riattacco si comporta esattamente nello stesso modo di sopra.
hai controllato il pressostato?


ciao Edy ;o)
carletto
2010-01-31 19:50:08 UTC
Post by Edy
hai controllato il pressostato?
L'ho controllato, per sicurezza l'ho pure bypassato, ma niente.

carletto
Arrangiologo
2010-01-31 19:59:50 UTC
Post by carletto
Quando stacco la corrente si sente un leggerissimo tic.
Forse ha un termico di protezione a bimetallo affogato
nell'avvvolgimento. Il termico inizialmente e' freddo e fa tentativi
di partenza lunghi, poi surriscalda e gradualmente i tentativi si
accorciano fino a non partire piu'. Se e' cosi' l'avvolgimento e' in
corto parziale e bisogna riavvolgere tutto.