Discussione:
Bici elettrica
(troppo vecchio per rispondere)
Gianluca
2018-05-13 10:50:34 UTC
Permalink
Raw Message
Sto rimettendo in funzione una bici neanche tanto vecchia.
Ho visto in giro che si stanno diffondendo dei kit che comprendono
motore elettrico (di solito al mozzo) e pacco batterie.

Mi sono informato presso diversi rivenditori di bici di cui uno che
esegue anche il montaggio del kit e che mi ha sparato un prezzo oltre i
1.000 €

Ho visto che i kit (di vario tipo) sono facilmente acquistabili in rete
e il montaggio è abbastanza semplice, però mi sto interessando anche
dell'aspetto legale: la bici normale trasformata in elettrica, è a norma?

Voglio dire: una volta preso il motore <250 W che si attiva solo con la
pedalata e si stacca raggiunti i 25 km/h (cioè nel rispetto delle norme
previste per le bici elettriche "native") sono a posto oppure possono
contestarmi la mancata omologazione?

Ovviamente ci sono due diverse scuole di pensiero: chi è favorevole e
chi è contro, ognuno con le sue giustificazioni.

Voi come la pensate?


Gianluca
Bernardo Rossi
2018-05-13 11:28:37 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianluca
previste per le bici elettriche "native") sono a posto oppure possono
contestarmi la mancata omologazione?
Se hanno velocità massima assistita di 25 km/h, potenza nominale
continua massima del motore di 250W, motore che si attiva solo se i
pedali girano, non hanno bisogno ne' di omologazione ne' di altro,
sono assimilabili alle biciclette senza motore.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Giuseppe³
2018-05-13 11:38:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianluca
Ho visto che i kit (di vario tipo) sono facilmente acquistabili in rete
e il montaggio è abbastanza semplice, però mi sto interessando anche
dell'aspetto legale: la bici normale trasformata in elettrica, è a norma?
Domanda interessante, la cui risposta e' moooolto fumosa come spesso
accade in Italia.

Gli articoli del codice della strada sono riassunti qui:
"https://www.bikeitalia.it/wp-content/uploads/2014/11/bikeitalia-codice-della-strada-e-bici.pdf"

Il trucco e': Se una bici e' omologata di suo e viene aggiunto il motore
elettrico rispondente a tutte le specifiche del caso, e' ancora omologata?

Se fosse un qualsiasi macchinario industriale la risposta e' sicuramente
no (omologazione + omologazione non e' uguale a omologazione), ma non
essendo questo il caso la risposta e': forse :)
e7o7@^.^
2018-05-13 11:58:47 UTC
Permalink
Raw Message
On Sun, 13 May 2018 13:38:17 +0200, Giuseppe³
Post by Giuseppe³
Il trucco e': Se una bici e' omologata di suo e viene aggiunto il motore
elettrico rispondente a tutte le specifiche del caso, e' ancora omologata?
da quando le bici sono omologate?
e7
Giacobino da Tradate
2018-05-13 12:36:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giuseppe³
Il trucco e': Se una bici e' omologata di suo e
omologata da chi? non si omologano le bici ma i singoli componenti
indicati dal codice della strada in quanto rientrano nella sicurezza,
quindi i pedali devono avere i catarifrangenti, deve esserci un
campanello, cose cosi'.
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
Giuseppe³
2018-05-13 18:50:15 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giacobino da Tradate
Post by Giuseppe³
Il trucco e': Se una bici e' omologata di suo e
omologata da chi? non si omologano le bici ma i singoli componenti
indicati dal codice della strada in quanto rientrano nella sicurezza,
quindi i pedali devono avere i catarifrangenti, deve esserci un
campanello, cose cosi'.
Quindi prendo tutti i componenti omologati, pedali con catarifrangente
fanalini e campanello, li metto assieme con del filo di ferro e due
ruote prese da un carrello di atterraggio di un aereo piu' un manubrio
di una Harley Davidson, e posso circolare tranquillo?
E ciliegina sulla torta se ci metto sopra un seggiolino omologato, posso
trasportare anche bambini?

A vedere cosa succede in Italia forse e' cosi', pero' sara' vero?
Giacobino da Tradate
2018-05-14 07:42:58 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giacobino da Tradate
omologata da chi? non si omologano le bici ma i singoli componenti
Quindi prendo tutti i componenti omologati ... e posso circolare tranquillo?
se compro un catarifrangente c'e' il marchietto di omologazione, se
compro una bici non trovo una omologazione sul telaio che attesti la
corrispondenza del mezzo "intero".

Ed e' giusto cosi', in quanto non esiste un "modello standard"
omologabile. Nel caso dei mezzi a motore esistono un numero finito di
modelli standard, in cui ogni modello viene omologato con una fiche
tecnica, l'omolgazione e' la verifica dei singoli requisiti: che il
claxon faccia un tot di dB, che i fari abbiano una altezza da terra, che
il motore risponda a certe emissioni, che la massa del veicolo sia un
tot ecc. ecc.

Cioe' l'omologazione e' la somma di una serie di requisiti, e i
requisiti servono per classificare il mezzo e per la tassazione.
A vedere cosa succede in Italia forse e' cosi', pero' sara' vero?
Nel caso di una bicicletta quali sono i requisiti "omologabili", ossia
che vengono imposti a tutela della sicurezza o delle entrate fiscali?

praticamente nessuno, non sono classificati, non sono tassati, non sono
registrati, il motore e le emissioni cambiano da persona a persona, non
esiste "un modello" omologabile.

Devono bensi' avere dei requisti per andare in strada pubblica tipo la
bici deve avere due ruote ("complanari"! importantissimo), deve avere
dispositivi luminosi e acustici, deve avere dei catarifrangenti, ecc. ma
il resto (vivaddio) e' tutto libero.

Nel caso della bicicletta assistita viene omologato l'impianto di
assistenza, che puo' anche essere aftermarket. Questo e' ovvio perche'
con il motore scatta la classificazione fra "fino a 250W-25kmh" e
"oltre 250W ecc." che comporta la riclassificazione del mezzo ai fini
fiscali e di sicurezza.
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
Roberto Deboni DMIsr
2018-05-14 13:20:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giacobino da Tradate
Post by Giacobino da Tradate
omologata da chi? non si omologano le bici ma i singoli componenti
Quindi prendo tutti i componenti omologati ... e posso circolare tranquillo?
se compro un catarifrangente c'e' il marchietto di omologazione, se
compro una bici non trovo una omologazione sul telaio che attesti la
corrispondenza del mezzo "intero".
Non esiste neanche un numero del telaio (a parte iniziative
volontarie dei privati). Lei ha correttamente messo il dito
sul problema: perche' ci sia l'omologazione del mezzo e'
necessario prima di tutto un numero di matricola/telaio
obbligatorio anche per le biciclette, con tutta la
burocrazia che ne segue.

Altrimenti con una omologazione fanno circolare dieci bici diverse ..

...snip...
Giuseppe³
2018-05-13 18:54:18 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giacobino da Tradate
Post by Giuseppe³
Il trucco e': Se una bici e' omologata di suo e
omologata da chi? non si omologano le bici ma i singoli componenti
indicati dal codice della strada in quanto rientrano nella sicurezza,
quindi i pedali devono avere i catarifrangenti, deve esserci un
campanello, cose cosi'.
Articolo 68 comma 7 del codice della strada:

7. Chiunque circola con un velocipede di cui al
comma 4, non omologato, è soggetto alla
sanzione amministrativa del pagamento di una
somma da euro 41 a euro 168.

Adesso chi debba fare l'omologazione non e' chiaro, ma se fai girare le
palle a qualche zelante tutore dell'ordine, la sanzione te la tieni :)
martello
2018-05-13 21:09:01 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giuseppe³
7. Chiunque circola con un velocipede di cui al
comma 4, non omologato, è soggetto alla
sanzione amministrativa del pagamento di una
somma da euro 41 a euro 168.
Adesso chi debba fare l'omologazione non e' chiaro, ma se fai girare le
palle a qualche zelante tutore dell'ordine, la sanzione te la tieni :)
Forse sarebbe meglio leggere anche il comma 4 prima di pensare che le
biciclette vadano omologate ...
Tizio.8020
2018-05-13 21:41:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by martello
Post by Giuseppe³
7. Chiunque circola con un velocipede di cui al
comma 4, non omologato, è soggetto alla
sanzione amministrativa del pagamento di una
somma da euro 41 a euro 168.
Adesso chi debba fare l'omologazione non e' chiaro, ma se fai girare le
palle a qualche zelante tutore dell'ordine, la sanzione te la tieni :)
Forse sarebbe meglio leggere anche il comma 4 prima di pensare che le
biciclette vadano omologate ...
E perchè mai?
Il "Comma 4" parla di tandem, ed altri velocipedi che portino più di una persona!

"Nuovo codice della strada", decreto legisl. 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni.

TITOLO III - DEI VEICOLI

Capo II - DEI VEICOLI A TRAZIONE ANIMALE, SLITTE E VELOCIPEDI

Art. 68. Caratteristiche costruttive e funzionali e dispositivi di equipaggiamento dei velocipedi.

4. Con decreto del Ministro dei lavori pubblici sono stabilite le caratteristiche costruttive, funzionali nonché le modalità di omologazione dei velocipedi a più ruote simmetriche che consentono il trasporto di altre persone oltre il conducente.
martello
2018-05-13 22:05:31 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Tizio.8020
Il "Comma 4" parla di tandem, ed altri velocipedi che portino più di una persona!
Veramente parla di velocipedi a 4 ruote.

In ogni caso:

Le biciclette 'non' vanno omologate.
fuzzy
2018-05-14 06:32:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by martello
Post by Tizio.8020
Il "Comma 4" parla di tandem, ed altri velocipedi che portino più di una persona!
Veramente parla di velocipedi a 4 ruote.
Le biciclette 'non' vanno omologate.
concordo.
Giacobino da Tradate
2018-05-14 08:07:39 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Tizio.8020
7. Chiunque circola con un velocipede di cui al comma 4,
non omologato, è soggetto alla sanzione
4. Con decreto del Ministro dei lavori pubblici sono stabilite le
caratteristiche costruttive, funzionali nonché le modalità di
omologazione dei velocipedi a più ruote simmetriche che consentono il
trasporto di altre persone oltre il conducente.
Praticamente sono solo i riscio'

attenzione ai due requisiti che sono 1) "trasporto di altre persone" +
2) ruote SIMMETRICHE (anziche' COMPLANARI).

simmetriche vuol dire che ci sono delle ruote che stanno da due parti
rispetto al piano di mezzeria del veicolo. per esempio nel triciclo la
ruota davanti giace nel piano di mezzeria, mentre le due ruote dietro
sono simmetriche, una a destra e una a sinistra di detto piano.

Nella bicicletta classica le due ruote sono anteriore e posteriore e
tutte e due giacciono sullo stesso piano di mezzeria, ossia sono
"complanari" (credo che il termine sia esplicitato nel CdS).

Quindi il riscio' (a tre o quattro ruote) va omologato perche' ha le
ruote simmetriche e porta uno o piu' passeggeri.

il triciclo non va omologato perche' ha si' le ruote posteriori
simmetriche, ma porta un solo conducente.

il tandem non va omologato perche' porta si' due persone, ma le ruote
non sono simmetriche bensi' complanari.

E questa omologazione dei riscio' il codice la impone perche'
trattandosi di un veicolo praticamente "commerciale" ci sono dei
passeggeri non si vuole che si facciano male per motivi costruttivi.
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
Giacobino da Tradate
2018-05-14 07:43:59 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giuseppe³
7. Chiunque circola con un velocipede di cui al
comma 4, non omologato, è soggetto alla
sanzione
e il comma 4 cosa dice?
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
Clipper
2018-05-13 13:29:15 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianluca
Sto rimettendo in funzione una bici neanche tanto vecchia.
Ho visto in giro che si stanno diffondendo dei kit che comprendono
motore elettrico (di solito al mozzo) e pacco batterie.
Mi sono informato presso diversi rivenditori di bici di cui uno che
esegue anche il montaggio del kit e che mi ha sparato un prezzo oltre i
1.000 €
Ho visto che i kit (di vario tipo) sono facilmente acquistabili in rete
e il montaggio è abbastanza semplice, però mi sto interessando anche
dell'aspetto legale: la bici normale trasformata in elettrica, è a norma?
Voglio dire: una volta preso il motore <250 W che si attiva solo con la
pedalata e si stacca raggiunti i 25 km/h (cioè nel rispetto delle norme
previste per le bici elettriche "native") sono a posto oppure possono
contestarmi la mancata omologazione?
Ovviamente ci sono due diverse scuole di pensiero: chi è favorevole e
chi è contro, ognuno con le sue giustificazioni.
Voi come la pensate?
Gianluca
Tanto, nessuna bici elettrica che si vede in giro è in regola, sono
tutte modificate in maniera da renderle ciclomotori elettrici; con la
tacita benevolenza dei vigili e di tutte le forze dell'ordine, che le
vedono circolare senza pedalare.
GIulia
2018-05-13 13:46:54 UTC
Permalink
Raw Message
Tanto, nessuna bici elettrica che si vede in giro è in regola, sono tutte modificate in maniera da renderle ciclomotori elettrici; con la tacita benevolenza dei
vigili e di tutte le forze dell'ordine, che le vedono circolare senza pedalare.
Il fatto e' che andrebbe introdotta una nuova fascia di veicoli sotto i 30 Km/h che abbiano la possibilita di essere esenti da tutte le gabole dei ciclomotori
(revisione,assicurazione,carta di circolazione,patentino, bollame vario ecc ecc).

Giulia
Clipper
2018-05-13 15:58:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by GIulia
Post by Clipper
Tanto, nessuna bici elettrica che si vede in giro è in regola, sono
tutte modificate in maniera da renderle ciclomotori elettrici; con la
tacita benevolenza dei vigili e di tutte le forze dell'ordine, che le
vedono circolare senza pedalare.
Il fatto e' che andrebbe introdotta una nuova fascia di veicoli sotto i
30 Km/h che abbiano la possibilita di essere esenti da tutte le gabole
dei ciclomotori
(revisione,assicurazione,carta di circolazione,patentino, bollame vario ecc ecc).
Giulia
30 kmh su una pista ciclabile son tanti, si possono fare parecchi danni,
potrei essere d'accordo con la mancanza di bollo e casco (cacchi suoi,
anche se dovrà pagare la comunità l'eventuale coma), ma l'assicurazione
dovrebbe essere obbligatoria.
s***@gmail.com
2018-05-14 06:49:58 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Clipper
Tanto, nessuna bici elettrica che si vede in giro è in regola, sono
tutte modificate in maniera da renderle ciclomotori elettrici; con la
tacita benevolenza dei vigili e di tutte le forze dell'ordine, che le
vedono circolare senza pedalare.
Non e' assolutamente vero!!! alcune si.... ma la maggior parte sono in regola.
Post by Clipper
30 kmh su una pista ciclabile son tanti, si possono fare parecchi danni,
potrei essere d'accordo con la mancanza di bollo e casco (cacchi suoi,
anche se dovrà pagare la comunità l'eventuale coma), ma l'assicurazione
dovrebbe essere obbligatoria.
Cavolata... in Italia le cose sono già troppo complicate. Io ho una di quelle bici... a 25km/h smette di assistere la pedalata, e vengo regolarmente superato da qualcuno che ha la bici "normale".... senza assistenza. Che facciamo.... assicuriamo tutte le biciclette? assicuriamo pure le scarpe da passeggio, dai....
Giacobino da Tradate
2018-05-14 08:23:33 UTC
Permalink
Raw Message
Post by s***@gmail.com
Cavolata... in Italia le cose sono già troppo complicate. Io ho una
di quelle bici... a 25km/h smette di assistere la pedalata, e vengo
regolarmente superato da qualcuno che ha la bici "normale"...
Se il ciclista e' in grado di superare i 25 kmh da solo, buon per lui -
beninteso entro i limiti di velocita' esistenti in quel luogo (se c'e'
il limite di 30 kmh, si applica anche al ciclista).

il codice non vuole che le bici elettriche diventino dei ciclomotori,
che hanno altre prestazioni e quindi va verificato se ci sono i
requisiti. Ma se uno e' in grado di pedalare da solo a 40,50, 60 kmh,
diventa automaticamente "idoneo"...
Post by s***@gmail.com
Che facciamo.... assicuriamo tutte le biciclette?
questo e' un altro discorso, il targhino in se' non sarebbe sbagliato
(quanti cicloamatori passano col rosso!) e l'assicurazione non sarebbe
sbagliata. Sono che andrebbero applicate al ciclista e non al mezzo,
dovrebbero mettere la casacca fluo con dietro il numero di targa del
ciclista.

In ogni caso molti ciclisti del resto hanno gia' una assicurazione
infortuni per il loro bene, perche' nel caso del ciclista il rischio
farsi male lui e' maggiore rispetto al rischio di fare danni agli altri.
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
DR
2018-05-14 12:56:17 UTC
Permalink
Raw Message
On 05/14/2018 10:23 AM, Giacobino da Tradate wrote:
<...>
Post by Giacobino da Tradate
questo e' un altro discorso, il targhino in se' non sarebbe sbagliato
(quanti cicloamatori passano col rosso!) e l'assicurazione non sarebbe
sbagliata.
"Sbagliato" rispetto a cosa?
Se l'obiettivo è promuovere la mobilità alternativa sarebbe
sbagliatissimo proprio richiedere targa e assicurazione.
Se l'obiettivo è tutelare pedoni e altri ciclisti potrebbe essere
giusto, ma prima bisogna capire se effettivamente di questa tutela c'è
bisogno.

Davide.
Giacobino da Tradate
2018-05-14 13:09:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by DR
Post by Giacobino da Tradate
il targhino in se' non sarebbe sbagliato
(quanti cicloamatori passano col rosso!) e l'assicurazione non sarebbe
sbagliata.
"Sbagliato" rispetto a cosa?
Rispetto al discorso di semplicita' e liberalizzazione auspicato dal mio
interlocutore.
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
Clipper
2018-05-14 11:57:05 UTC
Permalink
Raw Message
Il giorno domenica 13 maggio 2018 17:58:40 UTC+2, Clipper ha
Post by Clipper
Tanto, nessuna bici elettrica che si vede in giro è in regola,
sono tutte modificate in maniera da renderle ciclomotori elettrici;
con la tacita benevolenza dei vigili e di tutte le forze
dell'ordine, che le vedono circolare senza pedalare.
Non e' assolutamente vero!!! alcune si.... ma la maggior parte sono in regola.
Evidentemente Parma è un'eccezione; non vedrai mai (ripeto ne ho viste
solo due contate in vari anni) bici elettriche con qualcuno che pedali.
Post by Clipper
30 kmh su una pista ciclabile son tanti, si possono fare parecchi
danni, potrei essere d'accordo con la mancanza di bollo e casco
(cacchi suoi, anche se dovrà pagare la comunità l'eventuale coma),
ma l'assicurazione dovrebbe essere obbligatoria.
Cavolata... in Italia le cose sono già troppo complicate. Io ho una
di quelle bici... a 25km/h smette di assistere la pedalata,
Ma la tua E' una bici elettrica; quelle di cui parlo io sono, in
pratica, ciclomotori elettrici.
Giacobino da Tradate
2018-05-14 12:15:06 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Clipper
Evidentemente Parma è un'eccezione; non vedrai mai (ripeto ne ho viste
solo due contate in vari anni) bici elettriche con qualcuno che pedali.
io le vedo e i ciclisti pedalano tutti. Una bici che va da sola senza
pedalare si fa sgamare immediatamente.
Post by Clipper
Ma la tua E' una bici elettrica; quelle di cui parlo io sono, in
pratica, ciclomotori elettrici.
Dove stai?
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
Roberto Deboni DMIsr
2018-05-14 13:32:02 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giacobino da Tradate
Post by Clipper
Evidentemente Parma è un'eccezione; non vedrai mai (ripeto ne ho viste
solo due contate in vari anni) bici elettriche con qualcuno che pedali.
io le vedo e i ciclisti pedalano tutti. Una bici che va da sola senza
pedalare si fa sgamare immediatamente.
Infatti, giro molto in bicicletta e dato che solo quelli
con l'assist elettrico mi superano, finora ho sempre
fatto caso che:
a) pedalano
b) un caratteristico ronzio elettrico mentre mi superano
Post by Giacobino da Tradate
Post by Clipper
Ma la tua E' una bici elettrica; quelle di cui parlo io sono, in
pratica, ciclomotori elettrici.
Dove stai?
Parma ? :-)
s***@gmail.com
2018-05-14 14:12:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giacobino da Tradate
Post by Clipper
Evidentemente Parma è un'eccezione; non vedrai mai (ripeto ne ho viste
solo due contate in vari anni) bici elettriche con qualcuno che pedali.
io le vedo e i ciclisti pedalano tutti. Una bici che va da sola senza
pedalare si fa sgamare immediatamente.
concordo.... e' quello che dicevo anche io....
Clipper
2018-05-14 14:31:47 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giacobino da Tradate
Post by Clipper
Evidentemente Parma è un'eccezione; non vedrai mai (ripeto ne ho viste
solo due contate in vari anni) bici elettriche con qualcuno che pedali.
io le vedo e i ciclisti pedalano tutti. Una bici che va da sola senza
pedalare si fa sgamare immediatamente.
Post by Clipper
Ma la tua E' una bici elettrica; quelle di cui parlo io sono, in
pratica, ciclomotori elettrici.
Dove stai?
Ripeto: Parma

Io sono convinto che la gente (a Parma) sia convinta che le bici
elettriche siano fatte per non pedalare, infatti non si preoccupano di
non farsi sgamare, passano tranquillamente davanti ai vigili senza
pedalare e non ho mai visto, o letto, un vigile multare una "bicicletta"
elettrica.
martello
2018-05-14 14:44:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Clipper
Post by Giacobino da Tradate
Dove stai?
Ripeto: Parma
Io sono convinto che la gente (a Parma) sia convinta che le bici
elettriche siano fatte per non pedalare, infatti non si preoccupano di
non farsi sgamare, passano tranquillamente davanti ai vigili senza
pedalare e non ho mai visto, o letto, un vigile multare una "bicicletta"
elettrica.
Oltre alla sregolatezza sulle bici elettriche bisogna anche notare che a
Parma ci sono un numero di biciclette (elettriche e no) in circolazione
ed una quantità di piste ciclabili che non ha eguali in altre città di
Italia.

Potere al ciclo :-)
Giampaolo Natali
2018-05-14 15:21:01 UTC
Permalink
Raw Message
Post by martello
Post by Clipper
Post by Giacobino da Tradate
Dove stai?
Ripeto: Parma
Io sono convinto che la gente (a Parma) sia convinta che le bici
elettriche siano fatte per non pedalare, infatti non si preoccupano di
non farsi sgamare, passano tranquillamente davanti ai vigili senza
pedalare e non ho mai visto, o letto, un vigile multare una "bicicletta"
elettrica.
Oltre alla sregolatezza sulle bici elettriche bisogna anche notare che a
Parma ci sono un numero di biciclette (elettriche e no) in circolazione
ed una quantità di piste ciclabili che non ha eguali in altre città di
Italia.
Potere al ciclo :-)
Allora non sei mai stato a Ferrara.
Addirittura là la bicicletta è uno status symbol, più sono ricchi e più si
dotano di biciclette old style, girando per la città esclusivamente in
bicicletta.
E' vero che sono molto indisciplinati, i sensi unici per i ciclisti
ferraresi NON esistono, ma per il resto sono anche bravi: li superi a 20 cm.
dal loro manubrio ma non c'è il rischio di collidere con un ciclista che si
prenda paura o sbandi un po'. Sembrano viaggiare su un binario. Ci vuole un
certo periodo di assuefazione prima di abituarsi al traffico ciclistico
ferrarese, questo sì.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
martello
2018-05-14 15:47:11 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by martello
Post by Clipper
Ripeto: Parma
Io sono convinto che la gente (a Parma) sia convinta che le bici
elettriche siano fatte per non pedalare, infatti non si preoccupano di
non farsi sgamare, passano tranquillamente davanti ai vigili senza
pedalare e non ho mai visto, o letto, un vigile multare una "bicicletta"
elettrica.
Oltre alla sregolatezza sulle bici elettriche bisogna anche notare che a
Parma ci sono un numero di biciclette (elettriche e no) in circolazione
ed una quantità di piste ciclabili che non ha eguali in altre città di
Italia.
Potere al ciclo :-)
Allora non sei mai stato a Ferrara.
No ... in effetti Ferrara mi manca :-)
Post by Giampaolo Natali
Addirittura là la bicicletta è uno status symbol, più sono ricchi e più
si dotano di biciclette old style, girando per la città esclusivamente
in bicicletta.
E' vero che sono molto indisciplinati, i sensi unici per i ciclisti
ferraresi NON esistono, ma per il resto sono anche bravi: li superi a 20
cm. dal loro manubrio ma non c'è il rischio di collidere con un ciclista
che si prenda paura o sbandi un po'. Sembrano viaggiare su un binario.
Ci vuole un certo periodo di assuefazione prima di abituarsi al traffico
ciclistico ferrarese, questo sì.
E io che credevo che Parma fosse il TOP ... vabbè me ne farò una ragione :-)
Clipper
2018-05-14 16:50:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giampaolo Natali
Post by martello
Post by Clipper
Post by Giacobino da Tradate
Dove stai?
Ripeto: Parma
Io sono convinto che la gente (a Parma) sia convinta che le bici
elettriche siano fatte per non pedalare, infatti non si preoccupano di
non farsi sgamare, passano tranquillamente davanti ai vigili senza
pedalare e non ho mai visto, o letto, un vigile multare una "bicicletta"
elettrica.
Oltre alla sregolatezza sulle bici elettriche bisogna anche notare che a
Parma ci sono un numero di biciclette (elettriche e no) in circolazione
ed una quantità di piste ciclabili che non ha eguali in altre città di
Italia.
Potere al ciclo :-)
Allora non sei mai stato a Ferrara.
Addirittura là la bicicletta è uno status symbol, più sono ricchi e più
si dotano di biciclette old style, girando per la città esclusivamente
in bicicletta.
E' vero che sono molto indisciplinati, i sensi unici per i ciclisti
ferraresi NON esistono, ma per il resto sono anche bravi: li superi a 20
cm. dal loro manubrio ma non c'è il rischio di collidere con un ciclista
che si prenda paura o sbandi un po'. Sembrano viaggiare su un binario.
Ci vuole un certo periodo di assuefazione prima di abituarsi al traffico
ciclistico ferrarese, questo sì.
Ne avevo sentito parlare, che anche a Ferrara si gira molto in bici.
Giampaolo Natali
2018-05-14 16:54:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Clipper
Post by Giampaolo Natali
Allora non sei mai stato a Ferrara.
Addirittura là la bicicletta è uno status symbol, più sono ricchi e più
si dotano di biciclette old style, girando per la città esclusivamente
in bicicletta.
E' vero che sono molto indisciplinati, i sensi unici per i ciclisti
ferraresi NON esistono, ma per il resto sono anche bravi: li superi a 20
cm. dal loro manubrio ma non c'è il rischio di collidere con un ciclista
che si prenda paura o sbandi un po'. Sembrano viaggiare su un binario.
Ci vuole un certo periodo di assuefazione prima di abituarsi al traffico
ciclistico ferrarese, questo sì.
Ne avevo sentito parlare, che anche a Ferrara si gira molto in bici.
per fartene un'idea

http://www.ferrarainbici.it/p/93/citta-delle-biciclette.html
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Memmeddu
2018-05-14 18:00:18 UTC
Permalink
Raw Message
Ho toccato i 100 kmh con la mia Mountain bike qualche anno fa, in una discesa lunga circa due km e con dislivello di penso almeno 50 60 m se non di più.
La mia bici non è omologata a quanto leggo qui :-D
Clipper
2018-05-14 19:16:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Memmeddu
Ho toccato i 100 kmh con la mia Mountain bike qualche anno fa, in una
discesa lunga circa due km e con dislivello di penso almeno 50 60 m
se non di più. La mia bici non è omologata a quanto leggo qui :-D
Mi sa che a 100kmh con una MB in discesa
sei tu a non essere omologato :-)
Memmeddu
2018-05-14 20:54:46 UTC
Permalink
Raw Message
Clipper scrive
Post by Clipper
Post by Memmeddu
Ho toccato i 100 kmh con la mia Mountain bike qualche anno fa, in una
discesa lunga circa due km e con dislivello di penso almeno 50 60 m
se non di più. La mia bici non è omologata a quanto leggo qui :-D
Mi sa che a 100kmh con una MB in discesa
sei tu a non essere omologato :-)
Rotfl
Beh se ti può rassicurare è successo una volta soltanto intenzionalmente.
Una volta ci sono capitato per sbaglio, entrato in un sottopasso molto ripido e terminante in una curva, la ho finita con l'anteriore in terra e la posteriore sul muro, li ho avuto paura veramente
Clipper
2018-05-14 22:27:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Memmeddu
Clipper scrive
Post by Clipper
Post by Memmeddu
Ho toccato i 100 kmh con la mia Mountain bike qualche anno fa, in
una discesa lunga circa due km e con dislivello di penso almeno
50 60 m se non di più. La mia bici non è omologata a quanto leggo
qui :-D
Mi sa che a 100kmh con una MB in discesa
sei tu a non essere omologato :-)
Rotfl Beh se ti può rassicurare è successo una volta soltanto
intenzionalmente. Una volta ci sono capitato per sbaglio, entrato in
un sottopasso molto ripido e terminante in una curva, la ho finita
con l'anteriore in terra e la posteriore sul muro, li ho avuto paura
veramente
Immagino :-)
Memmeddu
2018-05-15 06:59:04 UTC
Permalink
Raw Message
:-D
Roberto Deboni DMIsr
2018-05-17 11:33:19 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Memmeddu
Ho toccato i 100 kmh con la mia Mountain bike qualche anno fa,
in una discesa lunga circa due km e con dislivello di penso
almeno 50 60 m se non di più.
Strada asfaltata o su sterrato ?
Giacobino da Tradate
2018-05-17 12:11:52 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Memmeddu
Ho toccato i 100 kmh con la mia Mountain bike qualche anno fa, in
una discesa
Strada asfaltata o su sterrato ?
con le mani o senza?
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
Memmeddu
2018-05-17 12:13:36 UTC
Permalink
Raw Message
Roberto deboni scrive
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Memmeddu
Ho toccato i 100 kmh con la mia Mountain bike qualche anno fa,
in una discesa lunga circa due km e con dislivello di penso
almeno 50 60 m se non di più.
Strada asfaltata o su sterrato ?
Asfaltata, sullo sterrato massimo che ho fatto è 45 con la ruota di dietro bloccata.
Ruota libera penso che si possa fare 55 60 tranquillamente
Roberto Deboni DMIsr
2018-05-18 10:22:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Memmeddu
Roberto deboni scrive
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Memmeddu
Ho toccato i 100 kmh con la mia Mountain bike qualche anno fa,
in una discesa lunga circa due km e con dislivello di penso
almeno 50 60 m se non di più.
Strada asfaltata o su sterrato ?
Asfaltata
La bicicletta ha le sospensioni ? (molle sulle forcelle)
Memmeddu
2018-05-18 12:11:06 UTC
Permalink
Raw Message
Roberto deboni scrive
Post by Roberto Deboni DMIsr
La bicicletta ha le sospensioni ? (molle sulle forcelle)
Quando ho fatto i cento no era una Mountain bike rigida senza sospensioni
Quando ho fatto i 45 con la ruota bloccata si ero con la attuale bici che ha sospensioni anteriore e posteriore
Giacobino da Tradate
2018-05-14 18:14:13 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giacobino da Tradate
Dove stai?
Parma Io sono convinto che la gente (a Parma) sia convinta che le bici
elettriche siano fatte per non pedalare, infatti
Non so cosa dire. Io a Parma ci ho anche studiato ed era piena zeppa di
biciclette, ciclisti, e di signore eleganti che pedalavano. E' anche
vero che Parma e' in piano per cui non devevano sforzarsi.

Se adesso non pedalano piu' prendo atto, saranno invecchiate le signore.
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
Tizio.8020
2018-05-14 18:46:35 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giacobino da Tradate
Post by Giacobino da Tradate
Dove stai?
Parma Io sono convinto che la gente (a Parma) sia convinta che le bici
elettriche siano fatte per non pedalare, infatti
Non so cosa dire. Io a Parma ci ho anche studiato ed era piena zeppa di
biciclette, ciclisti, e di signore eleganti che pedalavano. E' anche
vero che Parma e' in piano per cui non devevano sforzarsi.
Se adesso non pedalano piu' prendo atto, saranno invecchiate le signore.
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
NO: è che quando sapevano che c'eri tu, le signore pedalavano per mettere in risalto il polpaccio, pavoneggiandosi!
Ora che non ci stai più, a che pro faticare?
Clipper
2018-05-14 19:16:59 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Tizio.8020
Post by Giacobino da Tradate
Post by Giacobino da Tradate
Dove stai?
Parma Io sono convinto che la gente (a Parma) sia convinta che le bici
elettriche siano fatte per non pedalare, infatti
Non so cosa dire. Io a Parma ci ho anche studiato ed era piena zeppa di
biciclette, ciclisti, e di signore eleganti che pedalavano. E' anche
vero che Parma e' in piano per cui non devevano sforzarsi.
Se adesso non pedalano piu' prendo atto, saranno invecchiate le signore.
--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
NO: è che quando sapevano che c'eri tu, le signore pedalavano per mettere in risalto il polpaccio, pavoneggiandosi!
Ora che non ci stai più, a che pro faticare?
ROTFL
Roberto Deboni DMIsr
2018-05-14 13:32:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Clipper
Il giorno domenica 13 maggio 2018 17:58:40 UTC+2, Clipper ha
Post by Clipper
Tanto, nessuna bici elettrica che si vede in giro è in regola,
sono tutte modificate in maniera da renderle ciclomotori elettrici;
con la tacita benevolenza dei vigili e di tutte le forze
dell'ordine, che le vedono circolare senza pedalare.
Non e' assolutamente vero!!! alcune si.... ma la maggior parte sono in regola.
Evidentemente Parma è un'eccezione; non vedrai mai (ripeto ne ho viste
solo due contate in vari anni) bici elettriche con qualcuno che pedali.
Non capisco questo commento ?
Della seria: "tutti in divieto di sosta e quindi ... ?"

...snip...
martello
2018-05-14 14:22:18 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Clipper
Evidentemente Parma è un'eccezione; non vedrai mai (ripeto ne ho viste
solo due contate in vari anni) bici elettriche con qualcuno che pedali.
Confermo per Parma.

Ci sono stato una sola volta e la cosa che ho notato subito è che
'nessuno' pedalava.

Dalle mie parti (Prov. Alessandria) pedalano tutti anche se molti
tolgono il blocco ai 25 km/h e qualcuno usa potenze superiori a quelle
del codice (soprattutto chi fa MTB veramente in fuori strada).
Erasmo da Rotterdam
2018-05-14 07:49:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by GIulia
Post by Clipper
Tanto, nessuna bici elettrica che si vede in giro è in regola, sono
tutte modificate in maniera da renderle ciclomotori elettrici; con la
tacita benevolenza dei
Post by GIulia
Post by Clipper
vigili e di tutte le forze dell'ordine, che le vedono circolare senza pedalare.
Il fatto e' che andrebbe introdotta una nuova fascia di veicoli sotto i
30 Km/h che abbiano la possibilita di essere esenti da tutte le gabole
dei ciclomotori
Post by GIulia
(revisione,assicurazione,carta di circolazione,patentino, bollame vario ecc ecc).
Saremmo l'unico paese al mondo a farlo.
In altri paesi (Svizzera e US) la potenza consentita delle batterie è
perfino superiore a quella italiana.
Bernardo Rossi
2018-05-14 08:05:27 UTC
Permalink
Raw Message
On Mon, 14 May 2018 07:49:24 GMT, "Erasmo da Rotterdam"
Post by Erasmo da Rotterdam
In altri paesi (Svizzera e US) la potenza consentita delle batterie è
perfino superiore a quella italiana.
Io finora non ho ancora visto alcun riferimento alla potenza
consentita delle batterie.
Solo velocita' massima e potenza del motore.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Erasmo da Rotterdam
2018-05-14 08:45:28 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bernardo Rossi
On Mon, 14 May 2018 07:49:24 GMT, "Erasmo da Rotterdam"
Post by Erasmo da Rotterdam
In altri paesi (Svizzera e US) la potenza consentita delle batterie è
perfino superiore a quella italiana.
Io finora non ho ancora visto alcun riferimento alla potenza
consentita delle batterie.
Solo velocita' massima e potenza del motore.
Forse era la potenza del motore.
Bernardo Rossi
2018-05-14 09:05:57 UTC
Permalink
Raw Message
On Mon, 14 May 2018 08:45:28 GMT, "Erasmo da Rotterdam"
Post by Erasmo da Rotterdam
Forse era la potenza del motore.
Pero' in Svizzera a seconda dell'eta' serve anche la patente per
ciclomotore:

A seconda della potenza del motore e della velocità massima, e-bike e
pedelec sono disciplinate in Svizzera da speciali norme del codice
stradale.

Bici elettriche a pedalata assistita con una velocità fino a 25 km/h,
una potenza massima del motore di 500 Watt e modelli che, per loro
natura costruttiva, raggiungono una velocità massima di 20 km/h,
rientrano nella categoria dei ciclomotori leggeri. Secondo la legge la
loro guida è permessa solo a partire dai 14 anni di età; fino al 16o
anno è richiesta almeno una licenza di condurre della categoria M
(ciclomotori).

Per le e-bike e le pedelec, la cui potenza del motore è superiore,
vigono altre disposizioni del codice stradale. In questa categoria
rientrano biciclette che raggiungono con la pedalata assistita
velocità fino ai 45 km/h, e-bike con 1.000 watt di potenza max del
motore e altre con una velocità massima dovuta alla natura costruttiva
di 30 km/h. Quest’ultima è fissata dal costruttore e specificata sulle
informazioni del prodotto. Si tratta delle velocità massime valide per
il modello costruttivo a cui fanno riferimento e teoricamente
raggiungibili su un manto stradale pianeggiante.

La legge prescrive l’applicazione sulla bicicletta di una targa gialla
con la vignetta dell’assicurazione. Mentre per i motocicli leggeri
l’uso del casco è solo raccomandato, per le e-bike più veloci è invece
obbligatorio.

Con una bici elettrica si può anche circolare su strade il cui accesso
è normalmente vietato alle moto. Solo sulle varianti più veloci la
potenza del motore dovrebbe essere disinserita. I guidatori di bici
elettriche sono tenuti a rispettare tutte le norme valide anche per le
bici convenzionali. Per il trasporto di bambini su rimorchi o
seggiolini si applicano norme specifiche.


Negli USA invece come per qualunque altra cosa, la legislazione varia
da stato a stato:

<http://www.bicitech.it/usa-5-stati-adottano-una-legislazione-sulle-e-bike-la-tendenza-si-allarga/>
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
DR
2018-05-13 16:12:06 UTC
Permalink
Raw Message
On 05/13/2018 03:29 PM, Clipper wrote:
<...>
Post by Clipper
Tanto, nessuna bici elettrica che si vede in giro è in regola, sono
tutte modificate in maniera da renderle ciclomotori elettrici; con la
tacita benevolenza dei vigili e di tutte le forze dell'ordine, che le
vedono circolare senza pedalare.
Dove? A me risulta che, al solito, ci sono mille Italie diverse.
Da certe parti se ne fregano, da altre parti multa e sequestro.

Davide.
Clipper
2018-05-13 17:43:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by DR
<...>
Post by Clipper
Tanto, nessuna bici elettrica che si vede in giro è in regola, sono
tutte modificate in maniera da renderle ciclomotori elettrici; con la
tacita benevolenza dei vigili e di tutte le forze dell'ordine, che le
vedono circolare senza pedalare.
Dove? A me risulta che, al solito, ci sono mille Italie diverse.
Da certe parti se ne fregano, da altre parti multa e sequestro.
Davide.
Multa e sequestro???? Dove???
A Parma mi è capitato solo due volte in una decina d'anni di vedere
qualcuno pedalare con la bici elettrica.
Sembra un diritto acquisito il poter avere un ciclomotore elettrico
(perchè in pratica tali sono) senza bollo, casco, patentino, assicurazione.
DR
2018-05-13 19:04:50 UTC
Permalink
Raw Message
On 05/13/2018 07:43 PM, Clipper wrote:
<...>
Post by Clipper
Multa e sequestro???? Dove???
A Bologna.
Post by Clipper
A Parma mi è capitato solo due volte in una decina d'anni di vedere
qualcuno pedalare con la bici elettrica.
Sembra un diritto acquisito il poter avere un ciclomotore elettrico
(perchè in pratica tali sono) senza bollo, casco, patentino, assicurazione.
Però, al solito, dipende anche dai cittadini.
Io avrei già bombardato via social vigili e comune, vedrai che quando
inizi a scrivere "quando poi ci scapperà il morto sarà mio piacere
compilare un esposto che riporti tutte le volte che vi ho avvertito e
non avete fatto nulla", vedi come corrono a far rispettare la legge.

Davide.
Clipper
2018-05-13 22:03:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by DR
<...>
Post by Clipper
Multa e sequestro???? Dove???
A Bologna.
Post by Clipper
A Parma mi è capitato solo due volte in una decina d'anni di vedere
qualcuno pedalare con la bici elettrica.
Sembra un diritto acquisito il poter avere un ciclomotore elettrico
(perchè in pratica tali sono) senza bollo, casco, patentino,
assicurazione.
Però, al solito, dipende anche dai cittadini.
Io avrei già bombardato via social vigili e comune, vedrai che quando
inizi a scrivere "quando poi ci scapperà il morto sarà mio piacere
compilare un esposto che riporti tutte le volte che vi ho avvertito e
non avete fatto nulla", vedi come corrono a far rispettare la legge.
Davide.
E' che mi sento un po come Don Chisciotte contro i mulini a vento; tutti
che dicono "ma che ti frega, vuoi rompere i coglioni agli altri?!"
A volte mi sento straniero in patria.
:-(
DR
2018-05-14 11:55:58 UTC
Permalink
Raw Message
On 05/14/2018 12:03 AM, Clipper wrote:
<...>
Post by Clipper
E' che mi sento un po come Don Chisciotte contro i mulini a vento; tutti
che dicono "ma che ti frega, vuoi rompere i coglioni agli altri?!"
A volte mi sento straniero in patria.
:-(
Guarda, io faccio un ragionamento molto utilitaristico: per me la bici a
pedalata assistita è una comodità notevole, se usata con giudizio nelle
piste ciclabili.
Se arrivano degli imbecilli con i motorini elettrici si rischia che
tutta la categoria delle bici elettriche venga messa in discussione
(difficile eh, tutta la UE punta a potenziare quel tipo di mobilità, ma
con gli italioti non si sa mai) quindi io ho interesse ad eliminare gli
imbecilli dalla strada.

Davide.
Roberto Deboni DMIsr
2018-05-13 14:44:46 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianluca
Sto rimettendo in funzione una bici neanche tanto vecchia.
Ho visto in giro che si stanno diffondendo dei kit che comprendono
motore elettrico (di solito al mozzo) e pacco batterie.
Mi sono informato presso diversi rivenditori di bici di cui uno che
esegue anche il montaggio del kit e che mi ha sparato un prezzo oltre i
1.000 €
Caratteristiche del kit ?
E' come per le torce, le trova anche a 2 euro ... ma non sono
la stessa cosa di una da 100 euro.
Post by Gianluca
Ho visto che i kit (di vario tipo) sono facilmente acquistabili in rete
e il montaggio è abbastanza semplice, però mi sto interessando anche
dell'aspetto legale: la bici normale trasformata in elettrica, è a norma?
Quale norma ?
Post by Gianluca
Voglio dire: una volta preso il motore <250 W che si attiva solo con la
pedalata e si stacca raggiunti i 25 km/h (cioè nel rispetto delle norme
previste per le bici elettriche "native") sono a posto oppure possono
contestarmi la mancata omologazione?
Allora, prima mettiamoci d'accordo sulle parole:

<http://www.treccani.it/enciclopedia/omologazione/>

omologazione = in genere, l’atto con cui un’autorità o un
organo competente riconosce legittimo,
valido qualche cosa

L'omologazione non e' "rispettare le norme", ma una procedura
per cui lei sottopone un veicolo (fabbricato o trasformato)
ad un controllo.
Post by Gianluca
Ovviamente ci sono due diverse scuole di pensiero: chi è favorevole e
chi è contro, ognuno con le sue giustificazioni.
Voi come la pensate?
Che se la gente usasse meno fantasia e piu' rispetto della lingua,
ci sarebbe una sola scuola di pensiero sul tema della "regolarita'":
quella di legge.

Ha presente un Ciao della Piaggio (o motorini simili muniti
di pedali) ?

<https://it.wikipedia.org/wiki/Piaggio_Ciao>

Ha un sellino, due ruote, due pedali e catena di trasmissione.
E' una bicicletta ? No, e' un motorino che e' sottoposto agli
obblighi di una omologazione del veicolo.

La regola generale e' che qualsiasi veicolo a due ruote
motorizzato e' un *moto*-rino ovvero e' la presenza del
*moto*-re che definisce la tipologia del veicolo.

Con la trazione elettrica pero' e' stata decisa una "deroga",
secondo delle regole volte ad assimilare alla bicicletta un
certo tipo di veicolo a motore "leggero" e simulando una
caratteristica tipica della bicicletta: l'interruzione della
forza motore appena si smette di pedalare (anche se la
bicicletta puo' procedere da sola se in discesa, non e'
il "movimento" il fattore dirimente).

Questi due limiti sono quelli da lei riportati:

- potenza motore 250 watt (1/3 di CV)
- stop trazione se si smette di pedalare

a cui si aggiunge un ulteriore vincolo:

25 km/h di velocita' limite

Percio', un qualsiasi veicolo a due ruote basato sulla
bicicletta con una alimentazione limitata nel rispetto dei
tre vincoli citati e' a tutti gli effetti equiparata ad
una bicicletta. Questo significa che non c'e' alcun obbligo
di omologazione della bicicletta, anche se "a pedalata
assistita". La verifica del rispetto dei vincoli non e'
diversa dalle regola per la verifica che una bicicletta
convenzionale sia atta a circolare su strada: i vigili
possono fermare la bicicletta e fare un controllo visivo,
meccanico e di movimento.

Attenzione ho letto che alcuni comuni verificano che la
tensione di alimentazione sia di 24V o 36V, e che
l'accumulatore a bordo non dia piu' di 75-80 km di autonomia,
non si capisce come calcolati. Di fatto la tesi e' che la
bicicletta "fai-da-te" deve assomigliare ad un tipo medio
di veicolo venduto commercialmente (secondo me e' un abuso).

Cosa succede se "vi sbagliate" ?

"Le sanzioni da applicare ai velocipedi a pedalata assistita con
caratteristiche costruttive/tecniche alterate saranno di 849 euro
per la mancata copertura assicurativa (art.193) e sequestro per
confisca; 422 euro per la mancata immatricolazione (art.93) e
sequestro per confisca, mentre per il mancato uso del casco
81 euro e decurtazione di 5 punti."

Ovviamente la decurtazione dei punti presuppone che abbiate
la patente :-)

Suggerimento ? Rivolgersi al vigili di zona descrivendo cosa
fatto e chiedere se ci sono ulteriori vincoli "consigliati".
fuzzy
2018-05-14 06:38:39 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianluca
Sto rimettendo in funzione una bici neanche tanto vecchia.
Ho visto in giro che si stanno diffondendo dei kit che comprendono
motore elettrico (di solito al mozzo) e pacco batterie.
Mi sono informato presso diversi rivenditori di bici di cui uno che
esegue anche il montaggio del kit e che mi ha sparato un prezzo oltre i
1.000 €
Ho visto che i kit (di vario tipo) sono facilmente acquistabili in rete
e il montaggio è abbastanza semplice
dunque te lo fai da solo? in caso manda qualche foto mi interessa.
Post by Gianluca
Voglio dire: una volta preso il motore <250 W che si attiva solo con la
pedalata e si stacca raggiunti i 25 km/h (cioè nel rispetto delle norme
previste per le bici elettriche "native") sono a posto oppure possono
contestarmi la mancata omologazione?
Non vanno omologate. Concordo con Martello. L'omologazione è stabilita per D.M solo in caso di trasporto di terzi, se la usi per gli affari tuoi, non serve alcuna omologazione, fermi restando i limiti di cui sopra.
Post by Gianluca
Voi come la pensate?
Gianluca
ciao
val.
Renato_VBI
2018-05-14 08:18:46 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianluca
Sto rimettendo in funzione una bici neanche tanto vecchia.
Ho visto in giro che si stanno diffondendo dei kit che comprendono
motore elettrico (di solito al mozzo) e pacco batterie.
Mi sono informato presso diversi rivenditori di bici di cui uno che
esegue anche il montaggio del kit e che mi ha sparato un prezzo oltre i
1.000 �
Motore centrale e pacco batterie decente.... Mille Euro e' il minimo
sindacabile.
Post by Gianluca
Ho visto che i kit (di vario tipo) sono facilmente acquistabili in rete
e il montaggio � abbastanza semplice, per� mi sto interessando anche
dell'aspetto legale: la bici normale trasformata in elettrica, � a norma?
Ovviamente....
Post by Gianluca
Voglio dire: una volta preso il motore <250 W che si attiva solo con la
pedalata e si stacca raggiunti i 25 km/h (cio� nel rispetto delle norme
previste per le bici elettriche "native") sono a posto oppure possono
contestarmi la mancata omologazione?
Non esiste omologazione.
Ci sono degli obblighi di massima per le bici a pedalata assistita ma
sono riassunti in quanto hai detto.....
Post by Gianluca
Ovviamente ci sono due diverse scuole di pensiero: chi � favorevole e
chi � contro, ognuno con le sue giustificazioni.
Voi come la pensate?
Io, come gia' scritto tempo fa, ho provveduto alla motorizzazione in
faidate della mia bicicletta Olympia con motore Bafang centrale e pacco
batterie al litio.

Sono rimasto molto contento ma ora sono passato ad una ebike della Cube
con motore Bosch performance CX + batteria dedicata da 500VA.
Uno spettacolo.
--
Ciao, Renato
Erasmo da Rotterdam
2018-05-14 08:47:54 UTC
Permalink
Raw Message
Renato_VBI <***@verybastardinside.it> ha scritto:
..
Post by Renato_VBI
Sono rimasto molto contento ma ora sono passato ad una ebike della Cube
con motore Bosch performance CX + batteria dedicata da 500VA.
Uno spettacolo.
Mi sembra di averla vista a "soli" 3000 euro.
Renato_VBI
2018-05-14 09:03:09 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Erasmo da Rotterdam
...
Post by Renato_VBI
Sono rimasto molto contento ma ora sono passato ad una ebike della Cube
con motore Bosch performance CX + batteria dedicata da 500VA.
Uno spettacolo.
Mi sembra di averla vista a "soli" 3000 euro.
Il mio abituale pusher di biciclette me l'ha assemblata stradale con
2500 euro.....
--
Ciao, Renato
Gianluca
2018-05-14 10:26:23 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Renato_VBI
Motore centrale e pacco batterie decente.... Mille Euro e' il minimo
sindacabile.
Rispondo a te ma ringrazio tutti coloro che sono intervenuti: mi hanno
chiarito le idee.

Il prezzo proposto è di 1.300 €
Con l'acquisto diretto del motore e del pacco batterie si può stare
sotto i 1.000 €

Secondo me il punto debole è l'acquisto (separato) del pacco batterie.
Post by Renato_VBI
Non esiste omologazione.
Ci sono degli obblighi di massima per le bici a pedalata assistita ma
sono riassunti in quanto hai detto.....
Gli argomenti che avete portato mi hanno convinto.
È probabile che uno dei rivenditori di bici mi abbia fornito
informazioni incomplete o che egli stesso non fosse perfettamente informato.
Post by Renato_VBI
Io, come gia' scritto tempo fa, ho provveduto alla motorizzazione in
faidate della mia bicicletta Olympia con motore Bafang centrale e pacco
batterie al litio.
Sono rimasto molto contento ma ora sono passato ad una ebike della Cube
con motore Bosch performance CX + batteria dedicata da 500VA.
Uno spettacolo.
Io pensavo ad un motore di questo tipo:
http://www.motoribicielettriche.com/prodotto/motore-bici-elettrica-torque-r/

Gianluca
Bernardo Rossi
2018-05-14 10:49:28 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianluca
È probabile che uno dei rivenditori di bici mi abbia fornito
informazioni incomplete o che egli stesso non fosse perfettamente informato.
Come per qualunque altro argomento, in rete si legge di tutto ed il
suo contrario, diventa sempre piu' difficile e faticoso trovare cio'
che corrisponde effetivamente al vero.
E ben pochi hanno voglia o interesse a fare quella fatica.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
f***@yahoo.it
2018-05-14 10:56:44 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bernardo Rossi
E ben pochi hanno voglia o interesse a fare quella fatica.
una ricerca su ali ?

https://tinyurl.com/yaypd648


felicepago

fly
.
Bernardo Rossi
2018-05-14 11:42:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by f***@yahoo.it
una ricerca su ali ?
https://tinyurl.com/yaypd648
Attenzione che molti articoli biciclettosi provenienti dalla Cina sono
soggetti ad una tassa antidumping del 48,5%
Resta da scoprire se anche questi motori ne fanno parte, oppure no.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Renato_VBI
2018-05-14 12:07:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianluca
Post by Renato_VBI
Motore centrale e pacco batterie decente.... Mille Euro e' il minimo
sindacabile.
Rispondo a te ma ringrazio tutti coloro che sono intervenuti: mi hanno
chiarito le idee.
Il prezzo proposto è di 1.300 €
Con l'acquisto diretto del motore e del pacco batterie si può stare
sotto i 1.000 €
Secondo me il punto debole è l'acquisto (separato) del pacco batterie.
Concordo in parte.
Con un pacco batterie in faidate (peraltro facile da assemblare senza
disporre di molta attrezzatura stante la possibilita' di acquistare
batterie 18650 ad alte prestazioni con linguette a Z o U ) hai la
possibilita' di calibrare sia la capacita' che il peso/dimensioni/forma
a quanto piu' ti aggrada.....

[SNIP]
Post by Gianluca
http://www.motoribicielettriche.com/prodotto/motore-bici-elettrica-torque-r/
Posso solo dirti, per averlo visto montato e funzionante, che si tratta
di un ottimo motore con una buona curva d'esercizio e abbastanza
silenzioso nel normale funzionamento.

Saluti
--
Ciao, Renato
s***@gmail.com
2018-05-14 14:15:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Renato_VBI
Post by Gianluca
Post by Renato_VBI
Motore centrale e pacco batterie decente.... Mille Euro e' il minimo
sindacabile.
Rispondo a te ma ringrazio tutti coloro che sono intervenuti: mi hanno
chiarito le idee.
Il prezzo proposto è di 1.300 €
Con l'acquisto diretto del motore e del pacco batterie si può stare
sotto i 1.000 €
Secondo me il punto debole è l'acquisto (separato) del pacco batterie.
Concordo in parte.
Con un pacco batterie in faidate (peraltro facile da assemblare senza
disporre di molta attrezzatura stante la possibilita' di acquistare
batterie 18650 ad alte prestazioni con linguette a Z o U ) hai la
possibilita' di calibrare sia la capacita' che il peso/dimensioni/forma
a quanto piu' ti aggrada.....
[SNIP]
Post by Gianluca
http://www.motoribicielettriche.com/prodotto/motore-bici-elettrica-torque-r/
Posso solo dirti, per averlo visto montato e funzionante, che si tratta
di un ottimo motore con una buona curva d'esercizio e abbastanza
silenzioso nel normale funzionamento.
ma.... e' il cinesissimo TSDZ2.... ottiimo motore che trovate su Aliexpress a circa 250 euro spedito. Consigliatissimo (guarda caso ce l'ho sulla mia bici....)
Renato_VBI
2018-05-14 15:41:28 UTC
Permalink
Raw Message
Post by s***@gmail.com
Post by Renato_VBI
Post by Gianluca
Post by Renato_VBI
Motore centrale e pacco batterie decente.... Mille Euro e' il minimo
sindacabile.
Rispondo a te ma ringrazio tutti coloro che sono intervenuti: mi hanno
chiarito le idee.
Il prezzo proposto è di 1.300 €
Con l'acquisto diretto del motore e del pacco batterie si può stare
sotto i 1.000 €
Secondo me il punto debole è l'acquisto (separato) del pacco batterie.
Concordo in parte.
Con un pacco batterie in faidate (peraltro facile da assemblare senza
disporre di molta attrezzatura stante la possibilita' di acquistare
batterie 18650 ad alte prestazioni con linguette a Z o U ) hai la
possibilita' di calibrare sia la capacita' che il peso/dimensioni/forma
a quanto piu' ti aggrada.....
[SNIP]
Post by Gianluca
http://www.motoribicielettriche.com/prodotto/motore-bici-elettrica-torque-r/
Posso solo dirti, per averlo visto montato e funzionante, che si tratta
di un ottimo motore con una buona curva d'esercizio e abbastanza
silenzioso nel normale funzionamento.
ma.... e' il cinesissimo TSDZ2.... ottiimo motore che trovate su Aliexpress a circa 250 euro spedito. Consigliatissimo (guarda caso ce l'ho sulla mia bici....)
Quoto.... Tanto oramai e' tutto - o quasi in questa fascia di prezzo -
cinese....
In pratica una "evoluzione" del Bafang BBS01, per la durata nel lungo
periodo non ci sono grossi riscontri....
Per intanto va bene....
--
Ciao, Renato
DR
2018-05-14 11:58:31 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Renato_VBI
Post by Gianluca
Sto rimettendo in funzione una bici neanche tanto vecchia.
Ho visto in giro che si stanno diffondendo dei kit che comprendono
motore elettrico (di solito al mozzo) e pacco batterie.
Mi sono informato presso diversi rivenditori di bici di cui uno che
esegue anche il montaggio del kit e che mi ha sparato un prezzo oltre
i 1.000 �
Motore centrale e pacco batterie decente.... Mille Euro e' il minimo
sindacabile.
Per la mia esperienza per girare sulle ciclabili con la bici da città il
motore centrale non è assolutamente necessario.

Davide.
Renato_VBI
2018-05-14 12:12:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by DR
Post by Renato_VBI
Post by Gianluca
Sto rimettendo in funzione una bici neanche tanto vecchia.
Ho visto in giro che si stanno diffondendo dei kit che comprendono
motore elettrico (di solito al mozzo) e pacco batterie.
Mi sono informato presso diversi rivenditori di bici di cui uno che
esegue anche il montaggio del kit e che mi ha sparato un prezzo oltre
i 1.000 �
Motore centrale e pacco batterie decente.... Mille Euro e' il minimo
sindacabile.
Per la mia esperienza per girare sulle ciclabili con la bici da città il
motore centrale non è assolutamente necessario.
Un motore centrale permette, grazie all'abbassamento del baricentro,
*anche* una migliore distribuzione dei pesi e pertanto una migliore
guidabilita'.

Poi, ovviamente, ognuno ha le proprie idee ed io le rispetto.....
Ciauz
--
Ciao, Renato
DR
2018-05-14 12:49:54 UTC
Permalink
Raw Message
On 05/14/2018 02:12 PM, Renato_VBI wrote:
<...>
Post by Renato_VBI
Post by DR
Post by Renato_VBI
Motore centrale e pacco batterie decente.... Mille Euro e' il minimo
sindacabile.
Per la mia esperienza per girare sulle ciclabili con la bici da città
il motore centrale non è assolutamente necessario.
Un motore centrale permette, grazie all'abbassamento del baricentro,
*anche* una migliore distribuzione dei pesi e pertanto una migliore
guidabilita'.
Poi, ovviamente, ognuno ha le proprie idee ed io le rispetto.....
Ma io sono perfettamente d'accordo sul fatto che il motore centrale
offre una migliore "esperienza di guida", però non condivido affatto che
sia il minimo sindacale.

Davide.
Renato_VBI
2018-05-14 12:56:08 UTC
Permalink
Raw Message
Post by DR
<...>
Post by Renato_VBI
Post by Renato_VBI
Motore centrale e pacco batterie decente.... Mille Euro e' il minimo
sindacabile.
Per la mia esperienza per girare sulle ciclabili con la bici da citt�
il motore centrale non � assolutamente necessario.
Un motore centrale permette, grazie all'abbassamento del baricentro,
*anche* una migliore distribuzione dei pesi e pertanto una migliore
guidabilita'.
Poi, ovviamente, ognuno ha le proprie idee ed io le rispetto.....
Ma io sono perfettamente d'accordo sul fatto che il motore centrale
offre una migliore "esperienza di guida", per� non condivido affatto che
sia il minimo sindacale.
Aha..... In effetti non e' quello che intendevo io.
I mille euro come minimo sindacabile erano da me riferiti
all'installazione di un motore centrale ed un pacco batterie idoneo.

Utilizzando un motore al mozzo (anteriore e/o posteriore) si puo'
tranquillamente scendere sotto i 6-700 Euro....
--
Ciao, Renato
DR
2018-05-14 12:58:11 UTC
Permalink
Raw Message
On 05/14/2018 02:56 PM, Renato_VBI wrote:
<...>
Post by Renato_VBI
Aha..... In effetti non e' quello che intendevo io.
I mille euro come minimo sindacabile erano da me riferiti
all'installazione di un motore centrale ed un pacco batterie idoneo.
ok, avevo mal interpretato.

Davide.
Mardot
2018-05-14 13:31:05 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gianluca
Voi come la pensate?
Le bici elettriche fanno parte di quelle esperienze definibili "contro
natura", vedi tu :-P
s***@gmail.com
2018-05-14 14:18:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by Gianluca
Voi come la pensate?
Le bici elettriche fanno parte di quelle esperienze definibili "contro
natura", vedi tu :-P
haha... evidentemente non sai di cosa stai parlando.... devi provare quelle col sensore di sforzo.... devi pedalare (e puoi regolare la potenza dell'intervento) e ti devi sforzare. Solo lo fai in misura minore in relazione all'intervento richiesto al motore. Che ovviamente puoi anche escludere....
In pratica e' come se avessi piu' forza nelle gambe... nient'altro
Mardot
2018-05-14 14:20:28 UTC
Permalink
Raw Message
Post by s***@gmail.com
Post by Mardot
Post by Gianluca
Voi come la pensate?
Le bici elettriche fanno parte di quelle esperienze definibili "contro
natura", vedi tu :-P
haha... evidentemente non sai di cosa stai parlando.... devi provare quelle col sensore di sforzo.... devi pedalare (e puoi regolare la potenza dell'intervento) e ti devi sforzare. Solo lo fai in misura minore in relazione all'intervento richiesto al motore. Che ovviamente puoi anche escludere....
In pratica e' come se avessi piu' forza nelle gambe... nient'altro
Era una battuta, conosco bene le e-bike ;-)
s***@gmail.com
2018-05-14 14:42:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Mardot
Post by s***@gmail.com
Post by Mardot
Post by Gianluca
Voi come la pensate?
Le bici elettriche fanno parte di quelle esperienze definibili "contro
natura", vedi tu :-P
haha... evidentemente non sai di cosa stai parlando.... devi provare quelle col sensore di sforzo.... devi pedalare (e puoi regolare la potenza dell'intervento) e ti devi sforzare. Solo lo fai in misura minore in relazione all'intervento richiesto al motore. Che ovviamente puoi anche escludere....
In pratica e' come se avessi piu' forza nelle gambe... nient'altro
Era una battuta, conosco bene le e-bike ;-)
Hehe... chiedo venia... non avevo capito!!! Io davvero la trovo molto godibile perche' altrimenti non userei affatto la bici normale...
Mardot
2018-05-14 15:47:41 UTC
Permalink
Raw Message
Post by s***@gmail.com
Post by Mardot
Post by s***@gmail.com
Post by Mardot
Post by Gianluca
Voi come la pensate?
Le bici elettriche fanno parte di quelle esperienze definibili "contro
natura", vedi tu :-P
haha... evidentemente non sai di cosa stai parlando.... devi provare quelle col sensore di sforzo.... devi pedalare (e puoi regolare la potenza dell'intervento) e ti devi sforzare. Solo lo fai in misura minore in relazione all'intervento richiesto al motore. Che ovviamente puoi anche escludere....
In pratica e' come se avessi piu' forza nelle gambe... nient'altro
Era una battuta, conosco bene le e-bike ;-)
Hehe... chiedo venia... non avevo capito!!! Io davvero la trovo molto godibile perche' altrimenti non userei affatto la bici normale...
Io sono un ciclista e non la uso, tuttavia l'anno scorso ho incontrato
un tipo (anche lui ciclista come me, gareggiavamo assieme) che ha
comprato una e-bike da MTB, ed effettivamente mi ha dato una buona
motivazione per averla. Ad esempio lui in MTB faceva sempre giri sui
60-70km, invece con la e-bike fa gli stessi giri ma arriva addirittura a
150km in un giorno. Oppure in vacanza, anche.
Insomma l'e-bike ha una bella serie di motivazioni, oltre a permettere
di andare in bici a chi non ci andrebbe, giustamente.
Loading...