(troppo vecchio per rispondere)
Contatore elettronico Enel, misure esatte???
cugino.it
2009-10-06 07:10:45 UTC
Da quando lo hanno installato nel 2003, mi ritrovo i consumi aumentati
circa del 30%

pur non avendo cambiato stile di vita.

oggi provo ad installare un vecchio contatore ad induzione per
confrontare i consumi.

a Voi vanno bene?

saluti
Petrolio
2009-10-06 07:29:44 UTC
Post by cugino.it
Da quando lo hanno installato nel 2003, mi ritrovo i consumi aumentati
circa del 30%
pur non avendo cambiato stile di vita.
oggi provo ad installare un vecchio contatore ad induzione per
confrontare i consumi.
a Voi vanno bene?
saluti
a me son diminuiti di un 20, ma e' assai probabile che fosse
il vecchio che era starato, come potrebbe essere nel tuo caso.
berny
2009-10-06 07:31:34 UTC
"cugino.it"
Post by cugino.it
Da quando lo hanno installato nel 2003, mi ritrovo i consumi aumentati
circa del 30%
pur non avendo cambiato stile di vita.
oggi provo ad installare un vecchio contatore ad induzione per
confrontare i consumi.
a Voi vanno bene?
e ci mancherebbe pure che non fossero esatti.
E' più probabile che tu abbia cambiato stile di vita o altro.
Tipo il freezer e il frigo più vecchi, consumano di più, ecc. ecc.
O il vicino ha attaccato qualcosa sotto il tuo contatore :-)

O come ultima spiaggia ma molto improbabile il vecchio contatore ad
induzione segnava meno.
ciao.
funkpowa
2009-10-06 11:38:21 UTC
non è che legge meglio il cosfi?

saluti
berny
2009-10-06 11:46:56 UTC
"funkpowa"
non è che legge meglio il cosfi?
saluti

In che senso?
Tutti i contatori (domestici) leggono solo l'energia attiva e del cos fì se
ne fanno un baffo, o meglio possono anche misurare la reattiva ma è un dato
fine a se stesso che non ti cambia alcunchè.
ciao.
Roberto Deboni
2009-10-06 13:02:26 UTC
Post by cugino.it
Da quando lo hanno installato nel 2003, mi ritrovo i consumi aumentati
circa del 30%
pur non avendo cambiato stile di vita.
oggi provo ad installare un vecchio contatore ad induzione per
confrontare i consumi.
a Voi vanno bene?
E' ormai piu' di un'anno che i miei consumi passano attraverso un
misuratore Lidl (ho gia' dovuto rinizializarlo a zero, perche' aveva
superato la capacita' di registri dei suoi contatori).

Dal confronto, ho una differenza del 4% in piu' rispetto al primo
misuratore Lidl (primo periodo) ed una differenza in piu' del 2%
rispetto al secondo misuratore Lidl (invece di azzerare il contatore,
l'ho sostituito al volo con un'altro (ne' ho due).

C'e' da tenere presente che non misuro i consumi del garage (ed in
effetti nel primo "periodo" ho passato svarie ore a fare bricolage e
tinteggiare).

Quindi i casi sono due:

- il mio contatore ENEL e' starato e segna quasi un 2% in piu'
- i due misuratori LIDL sono starati e misurano un 2% in meno :-)

Non ho installato un contatore elettromeccanico perche' voglio conoscere
anche la ripartizione per fasce orarie (misura che i misuratori Lidl
possono fare). Pero' quel 2% mi sta rugando ... e solo un misuratore
elettromeccanico mi puo' ridurre i dubbi.

In ogni caso, non ho visto grosse differenze, direi che eventuali
errori, se ci sono, sono nei limiti della precisione di misura.
--
Roberto Deboni

[Nel NG it.news.votazioni continua la votazione per la costituzione del
gruppo it.discussioni.energia]
berny
2009-10-06 13:13:28 UTC
"Roberto Deboni"
Post by Roberto Deboni
E' ormai piu' di un'anno che i miei consumi passano attraverso un
misuratore Lidl (ho gia' dovuto rinizializarlo a zero, perche' aveva
superato la capacita' di registri dei suoi contatori).
Dai da bravo, il misuratore della Lidl va benissimo per farsi un idea, mica
da usare come strumento campione :-)
Post by Roberto Deboni
C'e' da tenere presente che non misuro i consumi del garage (ed in
effetti nel primo "periodo" ho passato svarie ore a fare bricolage e
tinteggiare).
Ah bè, allora... :-)
ciao.
Roberto Deboni
2009-10-06 13:41:06 UTC
Post by berny
"Roberto Deboni"
Post by Roberto Deboni
E' ormai piu' di un'anno che i miei consumi passano attraverso un
misuratore Lidl (ho gia' dovuto rinizializarlo a zero, perche' aveva
superato la capacita' di registri dei suoi contatori).
Dai da bravo, il misuratore della Lidl va benissimo per farsi un idea,
Si, e' vero, ma e' una idea abbastanza precisina (2% non e' male) :-)
Post by berny
mica
da usare come strumento campione :-)
Trovo interessante osservare che due diversi misuratori Lidl sembrano
abbastanza coerenti :-)

E' un peccato che i misuratori Lidl non abbiano l'uscita dell'indicatore
di supero potenza (si limita a far lampeggiare un MAX OVERLOAD WARNING
in altro a destra). Con quella uscita, collegandola al tasto del
telecomando delle prese radio-comandate, si sdoppierebbe anche come
centralina "controllo carichi" ... per 30 euro in totale ... (le
soluzioni disponibili sul mercato costano dieci volte tanto).
--
Roberto Deboni

[Nel NG it.news.votazioni continua la votazione per la costituzione del
gruppo it.discussioni.energia]
..Ghigo..
2009-10-06 13:58:22 UTC
Post by cugino.it
Da quando lo hanno installato nel 2003, mi ritrovo i consumi aumentati
circa del 30%
pur non avendo cambiato stile di vita.
oggi provo ad installare un vecchio contatore ad induzione per
confrontare i consumi.
a Voi vanno bene?
i vecchi contatori erano di manica larga riguardo ai consumi, per questo li
hanno sostituiti !!

Probabilmente quel 30% che ti ritrovi come differenza e' la caorrente che
prima non pagavi !! ;))
Albe V°
2009-10-06 14:35:56 UTC
Post by Roberto Deboni
Post by berny
"Roberto Deboni"
Post by Roberto Deboni
E' ormai piu' di un'anno che i miei consumi passano attraverso un
misuratore Lidl (ho gia' dovuto rinizializarlo a zero, perche' aveva
superato la capacita' di registri dei suoi contatori).
Dai da bravo, il misuratore della Lidl va benissimo per farsi un idea,
Si, e' vero, ma e' una idea abbastanza precisina (2% non e' male) :-)
Post by berny
mica
da usare come strumento campione :-)
Trovo interessante osservare che due diversi misuratori Lidl sembrano
abbastanza coerenti :-)
Ho provato il misuratore Lidl a monte di diverse linee di
illuminazione. La potenza rilevata è sempre stata ESATTAMENTE, al Watt,
la somma delle potenze nominali delle lampadine.
Ad esempio, 5 lampade da 60W, rilevato 300W.
Adesso, potrà anche accadere che le lampade abbiano esse stesse uno
scostamento rispetto al nominale, ma a me hanno insegnato che se il
campione è largo gli errori si compensano, quindi ritengo che, almeno
sui range inferiori al kW, lo strumento sia assolutamente valido per lo
scopo hobbystico che ci proponiamo.

Alberto
berny
2009-10-06 15:11:46 UTC
"Roberto Deboni"
Post by Roberto Deboni
Si, e' vero, ma e' una idea abbastanza precisina (2% non e' male) :-)
Se è classe 2 (dichiarato) non è male.
Ti ricordo che anche i contatori elettromeccanici di solito sono di classe
di precisione 2.
Per quelli elettronici sinceramente non lo so, ma non credo che siano peggio
di quelli elettromeccanici.

Per vedere se ci siamo più o meno va benissimo la tua prova, ma non puoi
dire che sbaglia del 2% .
Per "dare dei numeri" bisognerebbe usare un confronto più preciso, tipo un
contatore classe 0.1 o 0.2.
ciao.
MARIO.G
2009-10-06 17:14:19 UTC
Post by cugino.it
Da quando lo hanno installato nel 2003, mi ritrovo i consumi aumentati
circa del 30%
pur non avendo cambiato stile di vita.
oggi provo ad installare un vecchio contatore ad induzione per
confrontare i consumi.
a Voi vanno bene?
saluti
no, pur avendo io un contratto per fornitura 220 v
essa mi arriva tra 229/231 alle prese che ovviamente
mi aumentano i consumi


tuttavia, calcolando i consumi alle prese, via misuratore
effettivo e tendo conto dei consumi dichiarati, io con
contatore gem , temo di non capirci nulla o che dia i numeri
come vuole lui

in particolare , ho giorni , successivi a sbalzi della corrente,
sbalzi minimmi che magari non comportano l'interruzzione del
servizio ma che fanno scattare gli allarmi, per intenderci,
come se fosse stata tagliata la corrente, ebbene , quando noto
queste cose, nei giorni successivi ho consumi ancora più strani
in forte aumento.

e dico questo malgrado che ho tagliato consumi del 25% anno
su anno... eppure, avendo dismestichezza con misurazioni e
apparati, non mi capacito dei consumi , in numeri, sul contatore.

mia immesa gioia e unica consolazione è che per due giorni,
ho avuto prelievo massimo in orario t3 a 0.09 kw.... quindi
90 watt , di notte, di consumo .... ma meno di così purtroppo
non ci arrivo.

90 watt con 11 frigo , 1 freezer 1 adsl router, 1 fax tel, 1 tv 29
pollici e uno da 21 in stand by, 1 luce di emergenza, il campanello
citofono stop ... 90 watt di prelievo massimo quando i compressori
dei frigo freezer ciucciano !!


ciao , mario
MARIO.G
2009-10-06 18:43:03 UTC
Post by Petrolio
Post by cugino.it
Da quando lo hanno installato nel 2003, mi ritrovo i consumi aumentati
circa del 30%
pur non avendo cambiato stile di vita.
oggi provo ad installare un vecchio contatore ad induzione per
confrontare i consumi.
a Voi vanno bene?
saluti
a me son diminuiti di un 20, ma e' assai probabile che fosse
il vecchio che era starato, come potrebbe essere nel tuo caso.
per caso , hai anche opinioni al riguardo dei contatori del gas ?

ciao

mario
Petrolio
2009-10-06 19:13:51 UTC
Post by MARIO.G
Post by Petrolio
Post by cugino.it
Da quando lo hanno installato nel 2003, mi ritrovo i consumi aumentati
circa del 30%
pur non avendo cambiato stile di vita.
oggi provo ad installare un vecchio contatore ad induzione per
confrontare i consumi.
a Voi vanno bene?
saluti
a me son diminuiti di un 20, ma e' assai probabile che fosse
il vecchio che era starato, come potrebbe essere nel tuo caso.
per caso , hai anche opinioni al riguardo dei contatori del gas ?
No, ho sempre lo stesso da 12 anni ed il consumo mi e' si diminuito
ma perche' ho cambiato caldaia.
Quella di prima era doveva essere azionista dell'Italgas.
sorzatel
2009-10-06 20:01:04 UTC
Post by MARIO.G
no, pur avendo io un contratto per fornitura 220 v
essa mi arriva tra 229/231 alle prese che ovviamente
mi aumentano i consumi
http://www.voltimum.it/techarea.php?dyntype=hs&hsid=190
Roberto Deboni
2009-10-07 02:04:17 UTC
Post by berny
"Roberto Deboni"
Post by Roberto Deboni
Si, e' vero, ma e' una idea abbastanza precisina (2% non e' male) :-)
Se è classe 2 (dichiarato) non è male.
Ti ricordo che anche i contatori elettromeccanici di solito sono di classe
di precisione 2.
Per quelli elettronici sinceramente non lo so, ma non credo che siano peggio
di quelli elettromeccanici.
Per vedere se ci siamo più o meno va benissimo la tua prova, ma non puoi
dire che sbaglia del 2% .
Non mi sembra di avere indicato un 2% di precisione. Ho scritto che c'e'
una differenza del 2% tra le misure.
Non confondiamo un banale confronto con una valutazione assoluta da
laboratorio.
--
Roberto Deboni

[Nel NG it.news.votazioni continua la votazione per la costituzione del
gruppo it.discussioni.energia]
Roberto Deboni
2009-10-07 02:11:04 UTC
Post by ..Ghigo..
Post by cugino.it
Da quando lo hanno installato nel 2003, mi ritrovo i consumi aumentati
circa del 30%
pur non avendo cambiato stile di vita.
oggi provo ad installare un vecchio contatore ad induzione per
confrontare i consumi.
a Voi vanno bene?
i vecchi contatori erano di manica larga riguardo ai consumi, per questo li
hanno sostituiti !!
Ma smettiamola di raccontare queste fandonie.
Forse alcuni contatore erano starati, ma scrivere "i vecchi contatori"
come se fossero tutti starati e' anche offensivo della competenza di
tanti tecnici preparati.
Se uno strumento e' classificato di precisione, non puo' "essere di
manica larga".
A suo tempo, anche per curiosita', mi ero posto il problema di come
verificare il funzionamento (dopotutto, le tante chiacchere mosse in
giro che ENEL "rubava", hanno messo il dubbio nella mia mente giovanile).
Alla fine la soluzione e' stata munirsi di una stufetta elettrica,
un'amperometro, un volmetro e un cronometro. Inoltre ho fatto una contro
verifica usando un termometro, una resistenza ad immersione ed alcuni
litri d'acqua, pesata.
Risultato, le misurazioni combaciavano. Salvo stravolgimento delle leggi
della fisica, mi sono dovuto convincere che si trattava solo di
chiacchere messe in giro da gente che magari rubava l'energia elettrica.
--
Roberto Deboni

[Nel NG it.news.votazioni continua la votazione per la costituzione del
gruppo it.discussioni.energia]
Roberto Deboni
2009-10-07 02:20:15 UTC
Post by MARIO.G
no, pur avendo io un contratto per fornitura 220 v
essa mi arriva tra 229/231 alle prese che ovviamente
mi aumentano i consumi
Come fa a dirlo ?
Non si fermi alle apparenze.

Una lampadina ad incandescenza alimentata a 220V produce piu' energia
infrarossa che luce di una lampadina ad incandescenda alimentata a 230V.
In sostanza, una lampadina da 75W a 220V potrebbe fare la stessa luce di
una lampadina da 60W a 230V, solo che consuma 15W in piu' ... in calore.

Inoltre, un motore elettrico, per esempio di un frigorifero resta acceso
solo per il tempo necessario ad ottenere il risultato richiesto.
Se il motore gira con un po' piu' di potenza, si spegnera' prima.

Ormai tutto viene venduto per funzionare in modo ottimale a 230V ... non
e' detto che alimentando a 220V di risparmia, mentre si e' certi che il
risultato e' una minore resa.
--
Roberto Deboni

[Nel NG it.news.votazioni continua la votazione per la costituzione del
gruppo it.discussioni.energia]
berny
2009-10-07 05:42:47 UTC
"Roberto Deboni"
Post by Roberto Deboni
Non mi sembra di avere indicato un 2% di precisione. Ho scritto che c'e'
una differenza del 2% tra le misure.
Non confondiamo un banale confronto con una valutazione assoluta da
laboratorio.
si, scusa, ho fatto un pò di casino :-)
berny
2009-10-07 05:51:05 UTC
"Roberto Deboni"
Post by Roberto Deboni
Ma smettiamola di raccontare queste fandonie.
Forse alcuni contatore erano starati, ma scrivere "i vecchi contatori"
come se fossero tutti starati e' anche offensivo della competenza di
tanti tecnici preparati.
Bravo!
Finalmente un post serio letto su un ng.
ciao.

p.s. e della stessa serie è quella che non attivano apposta i telecontrolli
per fare lo stesso le letture stimate più alte e così guadagnare di più.
Pagina Successiva >
Pagina 1 di 4