Discussion:
Batterie lampade di emergenza
(troppo vecchio per rispondere)
il Luca
2012-05-04 13:06:57 UTC
Ho messo in giro per casa, sopra ai mobili o comunque in posizioni
nascoste, alcune lampade di emergenza a led tipo questa:

Loading Image...

e un'altra simile ma molto più grande in sala.
Sono aggeggi che si accendono quando manca corrente e dovrebbero
caricarsi in condizioni di normalità
Nel giro di pochi mesi hanno smesso tutte di funzionare, la prima a
perire è stata quella grande. Aprendole ho constatato che il problema
erano i cavetti che partono dalle batterie che si erano staccati perchè
sui poli di queste c'era dell'ossido che evidentemente ha dissaldato i
cavetti. Credo si tratti di piccoli accumulatori al piombo gel, non
hanno alcuna etichetta e non ne conosco nessuna caratteristica se non la
tensione nominale di 4 volt.
Comunque sia è bastato pulire e risaldare i cavetti che le lampade hanno
ripreso a funzionare.
Domenica scorsa ho fatto il solito controllo e ho visto che quella
grande è di nuovo fuori uso. Smontata, ho visto che questa volta non si
è dissaldato un solo filo bensì quasi tutti i cavetti delle batterie
(sono 6 batterie in parallelo, uguali a quelle delle lampade più
piccole). Quale può essere il motivo di questo problema? A me è venuto
in mente che le lampade non abbiano una gestione della ricarica e
mantenimento in carica ma continuino ad erogare corrente
continuativamente creando problemi alla batteria: può essere? Altrimenti?
Per questa da 84 led ho deciso di estirpare le batterie originali per
collegarne una esterna piombo gel da 6 volt come questa:

Loading Image...

Se il problema fosse quello che ho supposto, c'è da aspettarsi che a
breve faccia una brutta fine anche la batteria esterna? Che però è da 6
volt invece dei 4 di quelle originali.


Ciao.
Luca.
Albe V°
2012-05-04 13:24:28 UTC
Ho messo in giro per casa, sopra ai mobili o comunque in posizioni nascoste,
http://mywish.store360.it/prodotti/immagini/cantale/RX4010L.jpg
Accidenti, ho messo lo stesso oggetto in garage, sopra al quadro
elettrico principale.
Ho preso la versione a due tubi fluorescenti, all'Obi a 15Euro, oramai
un anno fa.

Per il 25 Aprile avevo la dinastia al mare, ne ho approfittato per fare
il 'test ups', che prevede banalmente di staccare il contatore e vedere
cosa succede.
I due ups sono stati su per moltissimo tempo (ma avevano poco carico,
pc e tv erano spenti e c'era solo router, decoder, ecc...).
Le torcette estraibili da incasso Vimar sono state su senza problemi.
E anche questa lampadona qui è stata accesa ben bene tutto il tempo.

Dopo un quarto d'ora ho ridato scossa, il test mi bastava.
e un'altra simile ma molto più grande in sala.
Sono aggeggi che si accendono quando manca corrente e dovrebbero caricarsi in
condizioni di normalità
Nel giro di pochi mesi hanno smesso tutte di funzionare,
Sarò fortunato io, oppure semplicemente basta che aspetti ancora un
po'.
la prima a perire è
stata quella grande. Aprendole ho constatato che il problema erano i cavetti
che partono dalle batterie che si erano staccati perchè sui poli di queste
c'era dell'ossido che evidentemente ha dissaldato i cavetti. Credo si tratti
di piccoli accumulatori al piombo gel, non hanno alcuna etichetta e non ne
conosco nessuna caratteristica se non la tensione nominale di 4 volt.
Comunque sia è bastato pulire e risaldare i cavetti che le lampade hanno
ripreso a funzionare.
Buono a sapersi.
Io avrei messo anche un po' di grasso da batterie, ne ho un vasetto in
cantina e non credo faccia male.
Domenica scorsa ho fatto il solito controllo e ho visto che quella grande è
di nuovo fuori uso. Smontata, ho visto che questa volta non si è dissaldato
un solo filo bensì quasi tutti i cavetti delle batterie (sono 6 batterie in
parallelo, uguali a quelle delle lampade più piccole). Quale può essere il
motivo di questo problema? A me è venuto in mente che le lampade non abbiano
una gestione della ricarica e mantenimento in carica ma continuino ad erogare
corrente continuativamente creando problemi alla batteria: può essere?
Può essere.
Se il problema fosse quello che ho supposto, c'è da aspettarsi che a breve
faccia una brutta fine anche la batteria esterna? Che però è da 6 volt invece
dei 4 di quelle originali.
Mah, bisogna vedere come 'ricarica', se generando una tensione più o
meno fissa e lasciando che la corrente vada a 'spegnersi' all'aumentare
dello stato di carica. Il che però significa che basta che la tensione
sia troppo altra anche solo di qualche decimo di volt per generare una
corrente continua e deleteria. In questo caso, con una batteria da 6V
avresti che è la batteria a erogare corrente verso l'alimentatore...
Oppure in corrente, generando una corrente minima fissa, e fermandosi
(o non fermandosi) quando la tensione necessaria per mantenere questa
corrente sale troppo.

Bisogna poi vedere cosa succede nei confronti dei led, ad avere a monte
6V anzichè 4...

Alberto
il Luca
2012-05-04 13:56:34 UTC
Post by Albe V°
Accidenti, ho messo lo stesso oggetto in garage, sopra al quadro
elettrico principale.
Ho preso la versione a due tubi fluorescenti, all'Obi a 15Euro, oramai
un anno fa.
In generale sono soddisfatto di quegli oggetti, tolto questo problema.
Tra l'altro, risaldati i cavetti, ho fatto un paio d'ore di test e
sembravano ancora in salute. Ho interrotto la prova solo per non
scaricare inutilmente a zero le batterie ma magari ce n'era ancora un
bel po'.
Post by Albe V°
Per il 25 Aprile avevo la dinastia al mare, ne ho approfittato per fare
il 'test ups', che prevede banalmente di staccare il contatore e vedere
cosa succede.
I due ups sono stati su per moltissimo tempo (ma avevano poco carico, pc
e tv erano spenti e c'era solo router, decoder, ecc...).
Le torcette estraibili da incasso Vimar sono state su senza problemi.
E anche questa lampadona qui è stata accesa ben bene tutto il tempo.
Sì sì, per questo niente da dire.
Post by Albe V°
Post by il Luca
Sono aggeggi che si accendono quando manca corrente e dovrebbero
caricarsi in condizioni di normalità
Nel giro di pochi mesi hanno smesso tutte di funzionare,
Sarò fortunato io, oppure semplicemente basta che aspetti ancora un po'.
No aspetta, intendevo dire che hanno smesso di funzionare nel senso che
a batteria carica non si accendevano togliendo corrente, infatti ho poi
rilevato i fili dissaldati.
Post by Albe V°
Post by il Luca
Comunque sia è bastato pulire e risaldare i cavetti che le lampade
hanno ripreso a funzionare.
Buono a sapersi.
Io avrei messo anche un po' di grasso da batterie, ne ho un vasetto in
cantina e non credo faccia male.
Io non ce l'ho. Credi che il normale grasso da officina vada bene uguale
(o quasi)?
Post by Albe V°
Post by il Luca
Se il problema fosse quello che ho supposto, c'è da aspettarsi che a
breve faccia una brutta fine anche la batteria esterna? Che però è da
6 volt invece dei 4 di quelle originali.
Mah, bisogna vedere come 'ricarica', se generando una tensione più o
meno fissa e lasciando che la corrente vada a 'spegnersi' all'aumentare
dello stato di carica. Il che però significa che basta che la tensione
sia troppo altra anche solo di qualche decimo di volt per generare una
corrente continua e deleteria. In questo caso, con una batteria da 6V
avresti che è la batteria a erogare corrente verso l'alimentatore...
Con quali conseguenze? Surriscaldamento dell'alimentatore e scarica
della batteria?
Post by Albe V°
Oppure in corrente, generando una corrente minima fissa, e fermandosi (o
non fermandosi) quando la tensione necessaria per mantenere questa
corrente sale troppo.
Dunque in entrambi i casi, una batteria da 6 volt al posto dei 4
originali, non verrebbe caricata in nessun caso, esatto?
Post by Albe V°
Bisogna poi vedere cosa succede nei confronti dei led, ad avere a monte
6V anzichè 4...
Credo niente. Li ho tenuti accesi dieci minuti, pare tutto ok.


Ciao.
Luca.
Albe V°
2012-05-04 14:26:55 UTC
Post by Albe V°
Sarò fortunato io, oppure semplicemente basta che aspetti ancora un po'.
No aspetta, intendevo dire che hanno smesso di funzionare nel senso che a
batteria carica non si accendevano togliendo corrente, infatti ho poi
rilevato i fili dissaldati.
Avevo capito, infatti io intendevo "che aspetti ancora qualche mese e
rifaccia il test".
Comunque il test periodico degli ups è una procedura standard in
ufficio, per deformazione professionale la faccio anche a casa.
Va detto che finchè vanno le torcette Vimar, da ogni punto della casa
'zona abitata' ho luce, il problema ce l'ho solamente in garage.
Post by Albe V°
Io avrei messo anche un po' di grasso da batterie, ne ho un vasetto in
cantina e non credo faccia male.
Io non ce l'ho. Credi che il normale grasso da officina vada bene uguale (o
quasi)?
Direi di si, ma non ho informazioni in merito.
Post by Albe V°
Post by il Luca
Se il problema fosse quello che ho supposto, c'è da aspettarsi che a
breve faccia una brutta fine anche la batteria esterna? Che però è da
6 volt invece dei 4 di quelle originali.
Mah, bisogna vedere come 'ricarica', se generando una tensione più o
meno fissa e lasciando che la corrente vada a 'spegnersi' all'aumentare
dello stato di carica. Il che però significa che basta che la tensione
sia troppo altra anche solo di qualche decimo di volt per generare una
corrente continua e deleteria. In questo caso, con una batteria da 6V
avresti che è la batteria a erogare corrente verso l'alimentatore...
Con quali conseguenze? Surriscaldamento dell'alimentatore e scarica della
batteria?
Come minimo, che non si carica la batteria.
Post by Albe V°
Oppure in corrente, generando una corrente minima fissa, e fermandosi (o
non fermandosi) quando la tensione necessaria per mantenere questa
corrente sale troppo.
Dunque in entrambi i casi, una batteria da 6 volt al posto dei 4 originali,
non verrebbe caricata in nessun caso, esatto?
A meno che non si sia in questo secondo caso e sia proprio la soglia di
interruzione della ricarica a essere sballatamente alta, per cui ti
andrebbe a caricare anche quella da 6V, forse anzi senza danneggiartela
come quella da 4V.
Ma siamo nel campo delle supposizioni...
Post by Albe V°
Bisogna poi vedere cosa succede nei confronti dei led, ad avere a monte
6V anzichè 4...
Credo niente. Li ho tenuti accesi dieci minuti, pare tutto ok.
Ok.

Alberto
Luca
2012-05-05 11:20:42 UTC
Io invece ho avuto una banale idea dopo anni alle prese con lampade di
emergenza che non venivano MAI usate (grande citta, per chi sta
altrove so bene quanto siano invece frequenti i blackout) e che quindi
si rovinavano col passare del tempo da sole, senza contare il consumo
INUTILE di corrente, per il fatto di stare sempre attaccate alla rete
per caricarsi.
Dai cinesi ho preso 4-5 torcette elettriche a led, di quelle che,
provandole, sono un minimo piu' resistenti della norma.
Usano batterie AA (stilo) oppure AAA (ministilo)
Dopidiche' mi sono messo in cerca del nuovo tipo di batterie
ricaricabili, quelle a bassissima autoscarica, chiamate anche IBRIDE.
Sono batterie che dopo un anno o due mantengono quasi intatta la loro
carica iniziale. Alla loro nascita i supermercati ne sono stati
invasi, costano pressappoco come le ricaricabili "normali" ma dopo un
po' invece si sono iniziate a trovare con difficolta'. I produttori
forse devono essersi resi conto che erano batterie ottime, a
lunghissima vita perche' come tutti sappiamo le batterie si rovinano
se rimangono scariche a lungo, e quindi se queste non si scaricano MAI
ecco fatto che per l'industria non sono piu' convenienti da vendere.
Hanno vari nomi:
Active Charge (Duracell)
Cycle Energy (Sony)
Infinium (Panasonic)
Eneloop ready to use (Sanyo)
Carica 500 Hybrid (Beghelli)
Hybrio (Uniross)
Ready to use (Varta) ecc ecc ecc

Ho disseminato le torcette per casa: cucina, soggiorno, camere,
studiolo..... tutti sanno dove sono, i bambini ci giocano, a volte
sono utili per illuminare dove serve e sopratutto non consumano
corrente inutilmente, sono sempre cariche e come costo iniziale, a
patto di non comprarne subito una decina, e' ampiamente accettabile.
Se servono sono subito a portata di mano, la batteria dura molto a
lungo e una volta trovata la prima si vanno a prendere tutte le altre
e ogni componente della famiglia ha la sua torcia per vedere e per
spostarsi dove vuole nella casa buia.

Io poi sono "maniaco" e cerco di accendere il meno possibile le
lampadine a basso consumo che ho in tutta casa per non farle fulminare
in anticipo, quindi le uso spesso per brevi spostamenti di notte, e
cosi' mi accorgo sempre se i bambini ci hanno giocato e se serve
ricaricarle, insomma oggi quasi non potrei piu' farne a meno e devo
dire con sincerita' che non ricordo da quanti mesi non le carico, le
batterie IBRIDE o a bassa autoscarica sono fenomenali!!!!
Non posso che consigliarvi questo metodo antiblackout, economico ed
efficace e che vi evita di tenere sempre collegata alla corrente la
lampada antiblackout classica (se qualcuno ha lo strumento per vedere
quanto consumano queste lampade antiblackout classiche che si
collegano alla rete, sarei davvero curioso di saperlo!)
Ciao a tutti!

http://www.eneloop.info/it/cose-eneloop/perche-eneloop/bassa-autoscarica.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Batteria_ibrida
http://www.hwupgrade.it/forum/showpost.php?p=18885687
Luigi C.
2012-05-05 16:48:01 UTC
On Sat, 5 May 2012 04:20:42 -0700 (PDT), Luca <***@libero.it> wrote:

[...]
Post by Luca
Dopidiche' mi sono messo in cerca del nuovo tipo di batterie
ricaricabili, quelle a bassissima autoscarica, chiamate anche IBRIDE.
Sono batterie che dopo un anno o due mantengono quasi intatta la loro
carica iniziale.
[...]
Post by Luca
le
batterie IBRIDE o a bassa autoscarica sono fenomenali!!!!
http://www.eneloop.info/it/cose-eneloop/perche-eneloop/bassa-autoscarica.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Batteria_ibrida
http://www.hwupgrade.it/forum/showpost.php?p=18885687
Ottimo, Luca!!!
Molte persone continuano a comprare batterie "ciofeche" di vecchia tecnologia,
ignorando l'esistenza e la convenienza di utilizzare le LSD.
Ormai da un paio d'anni uso esclusivamente batterie LSD.

Aggiungo qualche altro link:
Batterie ricaricabili (aggiornato):
http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1486066
Caricabatterie: http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1288461
Caricabatterie/analizzatore Maha MH-C9000:
http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2005642
il Luca
2012-05-05 19:46:41 UTC
Post by Luca
Dai cinesi ho preso 4-5 torcette elettriche a led, di quelle che,
provandole, sono un minimo piu' resistenti della norma.
Anche da me i black out non sono frequenti, però quando capita fa una
bella differenza avere la casa illuminata o girare con le torce.
L'ultima volta l'inverno scorso mentre cenavamo è mancata la corrente
per cinque minuti: nessuno si è nemmeno alzato da tavola, abbiamo
continuato a cenare senza scomporci :-)
Anche io oltre alle lampade di emergenza ho quattro torce a led, di cui
due senza batterie ma con accumulatore con ricarica meccanica. Tuttavia
preferisco avere un vero sistema di illuminazione di emergenza.


Ciao.
Luca.
Franzthepanz
2012-05-07 06:13:34 UTC
Dopo aver strapazzato l'unico neurone rimasto, Luca il 05/05/2012 ha pensato bene di
dire:


CUT
Post by Luca
Ho disseminato le torcette per casa: cucina, soggiorno, camere,
studiolo..... tutti sanno dove sono, i bambini ci giocano, a volte
sono utili per illuminare dove serve e sopratutto non consumano
corrente inutilmente, sono sempre cariche e come costo iniziale, a
patto di non comprarne subito una decina, e' ampiamente accettabile.
Se servono sono subito a portata di mano, la batteria dura molto a
lungo e una volta trovata la prima si vanno a prendere tutte le altre
e ogni componente della famiglia ha la sua torcia per vedere e per
spostarsi dove vuole nella casa buia.
Io invece ho seguito un sistema ancora più e cologico e anti blackout e cioè ho comperato
una valanga di torcette a led a manovella da Decathlon e le ho disseminate per la casa
con ottimi risultati
Post by Luca
Io poi sono "maniaco" e cerco di accendere il meno possibile le
lampadine a basso consumo che ho in tutta casa per non farle fulminare
in anticipo, quindi le uso spesso per brevi spostamenti di notte, e
cosi' mi accorgo sempre se i bambini ci hanno giocato e se serve
ricaricarle, insomma oggi quasi non potrei piu' farne a meno e devo
dire con sincerita' che non ricordo da quanti mesi non le carico, le
batterie IBRIDE o a bassa autoscarica sono fenomenali!!!!
Non posso che consigliarvi questo metodo antiblackout, economico ed
efficace e che vi evita di tenere sempre collegata alla corrente la
lampada antiblackout classica (se qualcuno ha lo strumento per vedere
quanto consumano queste lampade antiblackout classiche che si
collegano alla rete, sarei davvero curioso di saperlo!)
Ciao a tutti!
http://www.eneloop.info/it/cose-eneloop/perche-eneloop/bassa-autoscarica.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Batteria_ibrida
http://www.hwupgrade.it/forum/showpost.php?p=18885687
Proprio ultimamente sono passato alla tecnologia a bassa autoscarica con le Eneloop
Sanyo e caricabatterie Powerex e devo dire che in effetti è un'altra musica... Ottimi
prodotti !
--
Franco
positionblue
2012-05-04 13:24:49 UTC
Post by il Luca
Ho messo in giro per casa, sopra ai mobili o comunque in posizioni
Post by il Luca
Nel giro di pochi mesi hanno smesso tutte di funzionare, la prima a
perire è stata quella grande. Aprendole ho constatato che il problema
erano i cavetti che partono dalle batterie che si erano staccati perchè
sui poli di queste c'era dell'ossido che evidentemente ha dissaldato i
cavetti. Credo si tratti di piccoli accumulatori al piombo gel, non
hanno alcuna etichetta e non ne conosco nessuna caratteristica se non la
tensione nominale di 4 volt.
Ciao
anche io ho trovato lo stesso problema in alcune lampade di emergenza
e mi sono sempre chiesto il motivo della dissaldatura dei cavetti.
Post by il Luca
Se il problema fosse quello che ho supposto, c'è da aspettarsi che a
breve faccia una brutta fine anche la batteria esterna? Che però è da 6
volt invece dei 4 di quelle originali.
Non credo tu possa mettere una batteria da 6 volt se quelle originali
sono da 4 volt. Potresti danneggiare il circuito coi led.

Ciao
il Luca
2012-05-04 13:59:26 UTC
Post by positionblue
anche io ho trovato lo stesso problema in alcune lampade di emergenza
e mi sono sempre chiesto il motivo della dissaldatura dei cavetti.
Quindi deduco che tu non ne abbia mai scoperto la causa nè una
soluzione. Io sto sperando che le saldature cavetti-batteria fossero
fatte male, ma non ci credo molto che sarebbe sufficiente a creare
questo problema.
Post by positionblue
Non credo tu possa mettere una batteria da 6 volt se quelle originali
sono da 4 volt. Potresti danneggiare il circuito coi led.
Già fatto, funziona regolarmente :-)


Ciao.
Luca.
Andrea Frigo
2012-05-05 12:43:40 UTC
Post by il Luca
Se il problema fosse quello che ho supposto, c'è da aspettarsi che a
breve faccia una brutta fine anche la batteria esterna? Che però è da 6
volt invece dei 4 di quelle originali.
Considera che per una batteria da 6V, una tensione di 4V è il limite
prima della solfatazione. Se il circuito di ricarica te la mantiene a 4V
e rotti (quei rotti che ti rovinavano le batterie interne), quanto potrà
durarti detta batteria?
--
- Oh!!! Ghe xe nesuni?
- Si! Sa vuto?
- Gavio na cariola da prestarme?
- La voto piena o la voto voda?
il Luca
2012-05-05 19:49:02 UTC
Post by Andrea Frigo
Considera che per una batteria da 6V, una tensione di 4V è il limite
prima della solfatazione. Se il circuito di ricarica te la mantiene a 4V
e rotti (quei rotti che ti rovinavano le batterie interne), quanto potrà
durarti detta batteria?
Ho pensato che ogni volta che farò il controllo delle lampade, ogni due
mesi circa, invece di limitarmi a testare il funzionamento caricherò la
batteria con un caricabatterie adeguato.
Così non dovrei avere problemi.


Ciao.
Luca.
adriano
2012-05-05 17:11:25 UTC
motivo di questo problema? A me è venuto in mente che le lampade non abbiano
una gestione della ricarica e mantenimento in carica ma continuino ad erogare
corrente continuativamente creando problemi alla batteria: può essere?
non credo. solitamente la corrente di carica e' decisamente bassa
(anche meno di 1/10 della capacita' della batteria) e non guasta gli
accumulatori
Se il problema fosse quello che ho supposto, c'è da aspettarsi che a breve
faccia una brutta fine anche la batteria esterna? Che però è da 6 volt invece
dei 4 di quelle originali.
una batteria da 6v potrebbe avere 2 problemi: il primo e' che
ovviamente alimenta un determinato carico con una tensione
percentualmente molto superiore a uella prevista. Magari non succede
nulla, e magari invece....
Il secondo e' che potrebbe non ricaricarsi correttamente se la tensione
non e' abbastanza alta (5V, con la classica resistenza limitatrice
possono caricare una batteria da 4V, ma non una da 6)

Adriano
il Luca
2012-05-05 19:52:56 UTC
non credo. solitamente la corrente di carica e' decisamente bassa (anche
meno di 1/10 della capacita' della batteria) e non guasta gli accumulatori
In effetti dovrebbe essere così, allora proprio non mi spiego l'ossido
azzurrognolo formatosi sui poli delle batterie che ha dissaldato i
cavetti...
una batteria da 6v potrebbe avere 2 problemi: il primo e' che ovviamente
alimenta un determinato carico con una tensione percentualmente molto
superiore a uella prevista. Magari non succede nulla, e magari invece....
Parrebbe funzionare tutto bene, vedremo. Male che vada penso che il
massimo guaio che possa capitare sia di dover buttare la lampada.
Il secondo e' che potrebbe non ricaricarsi correttamente se la tensione
non e' abbastanza alta (5V, con la classica resistenza limitatrice
possono caricare una batteria da 4V, ma non una da 6)
Come dicevo, questo si risolve facilmente. Una batteria piombo gel da 10
Ah può stare tranquillamente molti mesi senza essere caricata.


Ciao.
Luca.