(troppo vecchio per rispondere)
Pozzetto per laghetto...
Roby P.I. ®
2004-07-18 17:11:56 UTC
Post by FabbroGiovanni
Prova a descrivere come realizzeresti tutto il marchingegno (ovviamente
omettendo la parte elettronica pura).
Vale a dire: di qua il pozzetto, di là il tubo dell'acqua, come faresti
a mantenere il livello costante.
Io ti do la mia versione anche se non interpellato!
Per sentire il livello dell'acqua metterei 2 asticelle metalliche parallele
che normalmente se ne stanno immerse nell'acqua.
Ciò fa sì che si possa misurare una certa resistenza elettrica tra le 2
asticelle.
Se però il livello si abbassa tali asticelle si ritrovano in aria e la
resistenza diventa infinita o quasi.
Quindi con un circuitino che tenga controllata tale resistenza è facile
comandare una elettrovalvola all'occorrenza.
Il circuito è relativamente semplice perchè non fregherebbe di sapere a che
livello sia l'acqua ma solo se è normale o troppo bassa.
Sia il pozzetto che il laghetto son collegati da un tubo e per il principio
dei vasi comunucanti i livelli son gli stessi.
Basta quindi mettere tubo di approvigionamento e sensore nel pozzetto.
L'elettricità per gestire il tutto c'è dato che serve pure per alimentare la
pompa di ricircolo acqua.

Si potrebbe anche optare per un interruttore di livello, dai un occhio su
www.rs-components.it cercando l'articolo col codice: 331-017
Roby P.I. ®
2004-07-18 17:13:15 UTC
Post by Boiler
Non è che sia un'idea proprio nuovissima: viene usata da anni e anni
negli apparecchi che misurano il punto di rugiada (si chiama così? in
inglese è Dew Point).
Ne ESIGO i diritti! :)
FabbroGiovanni
2004-07-18 17:14:21 UTC
Post by Roby P.I. ®
Si ma state parlando comunque di 2 cose diverse secondo me.
Tu di un sistema per avvisare che l'acqua si sta esaurendo, il buon fabbro
invece parla di un sistema per rifornire di acqua la pozza.
Nel mio caso, essendo il laghetto piccolo (1,5 x 2,5 metri) come superficie
forse preferirei una elettrovalvola collegata a un sensore di livello perchè
credo sia meno ingombrante di un sistema a galleggiante.
Come affidabilità poi non saprei. Ma in un laghetto c'è da fidarsi di un
sensore fatto con 2 elettrodi? Magari dopo un po' si sporcano,
conducono
Post by Roby P.I. ®
poco e al sistema sembra non ci sia acqua... e via con lo
straripamento! :)

A vantaggio del mio sistema ruspante:

-Sensore di livello e sistema di adduzione sono in blocco unico
-Non necessitano di corrente
-La regolazione iniziale del livello è semplificata, basta piegare più o
meno il braccetto e si ottiene una precisione micrometrica.
-Il tutto ci sta comodamente nel pozzetto.

Fabbrogiovanni.
felix.
2004-07-18 16:14:37 UTC
Post by Roby P.I. ®
Post by felix.
I soliti fornitori di materiali edili etc.
Oppure grossi idraulici.
http://www.europlast.it/accessori_suolo.htm
Proverò da obi martedì. Anche se non li ho mai visti in giro, nemmeno negli
altri negozi di materiale edile in cui son stato...
Da OBI non li trovi di certo,i vari Brico-center non sono rivendite
di
materiali da costruzione di quel tipo,qualcosa ho visto da castorama.
Post by Roby P.I. ®
Sul sito però dicon che son predisposti per tubi da 63 in su.
Sai mica se ne trovano anche con le pareti tutte chiuse in modo da aprirci
il foro della misura che occorre?
No ma con una riduzione potrai collegarlo con qualsiasi diametro.
Post by Roby P.I. ®
Ci son precauzioni da prendere quando li si pone a dimora per evitare
problemi con possibili ghiacciate?
No il gelo non crea problemi particolari.
Post by Roby P.I. ®
Post by felix.
Se usi il pozzetto in calcestruzzo dovrai forarlo col la
carotatrice e sigillarlo con silicone e simili.
Uhm, nono, ormai che m'hai messo la pulce nell'orecchio si va di pvc! :)
Dato che siam in discorso comunque, se metto silicone o simile a contatto
col cemento, non c'è il rischio che il cemento ciucci acqua per porosità e
tale inumidimento causi il distacco dal silicone? Ovviamente con
applicazione ad hoc pulendo bene le parti da polveri et similia prima di
siliconare...
Ho detto silicone e simili,ci sono specifici sigillanti elastici
per giunti in calcestruzzo assolutamente adesivi allo stesso.
ciaofelix:-)
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Boiler
2004-07-18 16:21:29 UTC
Post by Roby P.I. ®
[CUT]
Proprio quello a cui avevo pensato.
Post by Roby P.I. ®
Si potrebbe anche optare per un interruttore di livello, dai un occhio su
www.rs-components.it cercando l'articolo col codice: 331-017
Quanto costa? Suppongo che costruirti il circuito costerebbe meno
(bisogna però tener conto dell'alimentazione).

Boiler
Boiler
2004-07-18 16:26:14 UTC
Il carretto passava e "FabbroGiovanni"
Il mio rende il pozzetto piú facile da pulire... gne gne gne ;-P

È questione di ideologie. Come già detto la mia manualità è scarsa,
quindi non mi metterei a cercar di fissare il galleggiante-valvola al
pozzetto, mentre in 5 minuti avrei costruito il sensore.
Tu invece non hai molta simpatia per l'elettronica e non avresti
problemi a costruire qualcosa per piazzare il galleggiante nel
pozzetto.

Ciao Boiler
FabbroGiovanni
2004-07-18 17:29:19 UTC
Post by Boiler
Scegli il livello che vuoi mantenere e piazzi a quell'altezza (nel
pozzetto) due elettrodi a 5mm di distanza. Poi due cavi che entrano in
una scatoletta (vanno bene le scatole di derivazione) e due cavi che
escono e vanno a un'elettrovalvola che immette acqua nel laghetto o
nel pozzetto.
Nella scatoletta ci vanno 2 transistor, 2 resistenze e un fototriac (o
un relais). Finito.
Per l'alimentazione puoi usare una batteria, un adattatore o
costruirti un circuitino ad hoc. L'alimentazione puoi anche metterla
distante.
Ciao Boiler
Immaginavo qualcosa del genere, però se sei in grado di mettere insieme
tutto questo la tua *non buona* manualità è più che sufficiente anche
per la mia soluzione.

Sul tubo di arrivo invece dell'elettrovalvola ci avviti il galleggiante
e tutto il resto lo tieni nel cassetto per usi migliori:-))
Fabbrogiovanni.
repo
2004-07-18 17:59:18 UTC
Post by Roby P.I. ®
Io ti do la mia versione anche se non interpellato!
Per sentire il livello dell'acqua metterei 2 asticelle metalliche parallele
che normalmente se ne stanno immerse nell'acqua.
Ciò fa sì che si possa misurare una certa resistenza elettrica tra le 2
asticelle.
Se però il livello si abbassa tali asticelle si ritrovano in aria e la
resistenza diventa infinita o quasi.
Tutto vero per un impianto industriale di produzione, dove i liquidi
sono puliti, nel tuo caso basta una foglia bagnata fra gli elettrodi per
mandare il sistema a donne di facili costumi. :-))))
Post by Roby P.I. ®
Si potrebbe anche optare per un interruttore di livello, dai un occhio su
www.rs-components.it cercando l'articolo col codice: 331-017
Soluzione decisamente migliore, se poi sei disposto ad aumentare la
spesa da 14.80 euro a 19.66 euro, ti consiglio il 228-1964.
viene utilizzato per i distributori automatici di bibite e ha il grosso
vantaggio di tenere la cerniera all'asciutto, evitando che possa
bloccarsi per la vischiosità del liquido.


Repo
felix.
2004-07-18 16:59:43 UTC
Post by Boiler
Il carretto passava e "FabbroGiovanni"
Il mio rende il pozzetto piú facile da pulire... gne gne gne ;-P
È questione di ideologie. Come già detto la mia manualità è scarsa,
quindi non mi metterei a cercar di fissare il galleggiante-valvola al
pozzetto, mentre in 5 minuti avrei costruito il sensore.
Tu invece non hai molta simpatia per l'elettronica e non avresti
problemi a costruire qualcosa per piazzare il galleggiante nel
pozzetto.
Seguo divertito il thread! So della tua simpatia per l'elettronica
rispetto il secolare galleggiante meccanico,una sola domanda e se
manca la corrente? Adesso non mi parlare di batterie tampone!:-))
ciaofelix:-)
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
FabbroGiovanni
2004-07-18 18:21:26 UTC
Post by Boiler
Tu invece non hai molta simpatia per l'elettronica
Ciao Boiler
In effetti hai ragione, quello che non si può misurare col metro o con
la bilancia mi è difficile da accettare:-))

Se non hai niente da fare provo a raccontare da cosa deriva questa mia
avversione.
Nel lontano 1972 fui spedito a Battipaglia a montare un
"Pallettizzatore"
Se hai fatto caso a un pallet di sacchi di cemento o di mangime vedrai
che sono disposti a strati: al primo livello due sacchi accostati per il
lungo e un terzo di traverso, secondo piano idem ma invertiti, in modo
da tenerli legati.

Questa macchina aveva un armadio con dentro un centinaio di blocchetti,
formato pacchetto di sigarette, su ogni blocchetto c'erano 3 lucine e le
scritte OR-AND-NAND.
In base a come innestavi questi blocchetti veniva creata la sequenza che
comandava le elettrovalvole pneumatiche e al passaggio del sacco sulla
rulliera c'erano pistoni che provvedevano a spostare o ruotare il sacco.
Se aggiungi che il pallet doveva abbassarsi di livello ogni tre
sacchetti e quando completo se ne doveva andare per far posto a quello
nuovo ti puoi immaginare la complicazione di gestire i messaggi in
arrivo alla *centralona*, dati da fotocellule e microswitch a braccetto
flessibile.

Quando la macchina andava in tilt bisognava risalire alla fotocellula
sporca o starata, al micro bloccato o al blocchetto guasto e la ricerca
consisteva in:
-aprire l'armadio
-consultare il book di 200 pagine dove c'erano i disegnini e di ogni
blocchetto verificare, partendo dall'inizio, che ognuno avesse gli
OR-AND-NAND con le lucine accese/spente come da programma.
Se eri fortunato trovavi il guasto prima di arrivare all'ultimo:-)).

Per non parlare di quando la direzione decideva di cambiare tipo di
produzione con sacchi diversi, ci voleva una nottata per riprogrammare
la macchina e fare qualche prova in modo da farla trovare funzionante al
mattino.
Immagino che in questi ultimi anni l'elettronica si sia evoluta ma io ho
gettato la spugna tanti anni fa e mi rifiuto di riprenderla:-))

Fabbrogiovanni.
Boiler
2004-07-18 18:42:42 UTC
Post by felix.
Post by Boiler
Il carretto passava e "FabbroGiovanni"
Il mio rende il pozzetto piú facile da pulire... gne gne gne ;-P
È questione di ideologie. Come già detto la mia manualità è scarsa,
quindi non mi metterei a cercar di fissare il galleggiante-valvola al
pozzetto, mentre in 5 minuti avrei costruito il sensore.
Tu invece non hai molta simpatia per l'elettronica e non avresti
problemi a costruire qualcosa per piazzare il galleggiante nel
pozzetto.
Seguo divertito il thread! So della tua simpatia per l'elettronica
rispetto il secolare galleggiante meccanico,una sola domanda e se
manca la corrente? Adesso non mi parlare di batterie tampone!:-))
ciaofelix:-)
No, c'è il gruppo elettrogeno che gira sempre al minimo e poi parte
appena mancva corrente ;-)
Boiler
2004-07-18 18:45:33 UTC
Il carretto passava e "FabbroGiovanni"
Post by FabbroGiovanni
Post by Boiler
Tu invece non hai molta simpatia per l'elettronica
Ciao Boiler
In effetti hai ragione, quello che non si può misurare col metro o con
la bilancia mi è difficile da accettare:-))
[CUT]
Hai ragione, l'elettronica è cambiata di molto!

Voglio sottolineare però che la mia non era una critica! Ognuno ha il
suo campo...

Ciao Boiler
Mario
2004-07-18 20:14:00 UTC
Io provvisoriamente in un pozzetto per tenere costante il livello dell'acqua
ho appeso una bottiglia da mezzolitro di plastica parzialmente piena ad un
pulsante a cordicella(quelli che si usano in bagno per chiamare) quando
l'acqua scende di livello la bottiglia tira la cordicella e parte la pompa.
Stà così provvisoriamente da un paio di anni!!
Mario
Post by Roby P.I. ®
Io ti do la mia versione anche se non interpellato!
Per sentire il livello dell'acqua metterei 2 asticelle metalliche
parallele
Post by Roby P.I. ®
che normalmente se ne stanno immerse nell'acqua.
Ciò fa sì che si possa misurare una certa resistenza elettrica tra le
2
Post by Roby P.I. ®
asticelle.
Se però il livello si abbassa tali asticelle si ritrovano in aria e la
resistenza diventa infinita o quasi.
Roby P.I. ®
2004-07-18 20:55:36 UTC
Post by repo
Tutto vero per un impianto industriale di produzione, dove i liquidi
sono puliti, nel tuo caso basta una foglia bagnata fra gli elettrodi per
mandare il sistema a donne di facili costumi. :-))))
Eh infatti, non mi fiderei granchè...
Post by repo
Soluzione decisamente migliore, se poi sei disposto ad aumentare la
spesa da 14.80 euro a 19.66 euro, ti consiglio il 228-1964.
viene utilizzato per i distributori automatici di bibite e ha il grosso
vantaggio di tenere la cerniera all'asciutto, evitando che possa
bloccarsi per la vischiosità del liquido.
Alla fine è sempre il principio del galleggiante del wc! :)
Roby P.I. ®
2004-07-18 20:55:36 UTC
Post by felix.
Post by Boiler
Seguo divertito il thread! So della tua simpatia per l'elettronica
rispetto il secolare galleggiante meccanico,una sola domanda e se
manca la corrente? Adesso non mi parlare di batterie tampone!:-))
Il tutto è alimentato da un impianto fotovoltaico! :)
Roby P.I. ®
2004-07-18 20:55:36 UTC
Post by Boiler
si parla di microAmpère.
E' che nel laghetto potrebbe incrostarsi e non condurre più o come segnalato
da repo potrebbe rimanerci qualcosa che continua a tenerlo in conduzione...
Roby P.I. ®
2004-07-18 20:55:35 UTC
Post by felix.
Da OBI non li trovi di certo,i vari Brico-center non sono rivendite
di
materiali da costruzione di quel tipo,qualcosa ho visto da castorama.
Ok, scartato obi, girerò le rivendite allora.
Post by felix.
No ma con una riduzione potrai collegarlo con qualsiasi diametro.
Vediam cosa trovo...
Post by felix.
Ho detto silicone e simili,ci sono specifici sigillanti elastici
per giunti in calcestruzzo assolutamente adesivi allo stesso.
Buono a sapersi, non si sa mai che serva in futuro...
Roby P.I. ®
2004-07-18 20:55:36 UTC
Post by Mario
Io provvisoriamente in un pozzetto per tenere costante il livello dell'acqua
ho appeso una bottiglia da mezzolitro di plastica parzialmente piena ad un
pulsante a cordicella(quelli che si usano in bagno per chiamare) quando
l'acqua scende di livello la bottiglia tira la cordicella e parte la pompa.
Stà così provvisoriamente da un paio di anni!!
Fin che va lasciacelo... :)
Roby P.I. ®
2004-07-18 20:55:36 UTC
Post by Boiler
Quanto costa? Suppongo che costruirti il circuito costerebbe meno
(bisogna però tener conto dell'alimentazione).
Si, bisognerebbe fare i conti se costa meno il 'pulsante' o il circuitino
con alimentatore annesso...
felix.
2004-07-18 20:00:57 UTC
Post by Roby P.I. ®
Post by felix.
Post by Boiler
Seguo divertito il thread! So della tua simpatia per l'elettronica
rispetto il secolare galleggiante meccanico,una sola domanda e se
manca la corrente? Adesso non mi parlare di batterie tampone!:-))
Il tutto è alimentato da un impianto fotovoltaico! :)
Tanto per complicare!!! P
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
< Pagina Precedente Pagina Successiva >
Pagina 2 di 4