Discussion:
Soda caustica: modalità d'uso
(troppo vecchio per rispondere)
Bob
2008-05-06 11:25:45 UTC
Salve,

ho la tazza del water che presumo abbia all'interno qualche ostruzione in
quanto lo scarico dell'acqua avviene lentamente.
Dopo aver buttato acqua bollente non ho ottenuto alcun risultato, per cui ho
deciso di provare con la soda caustica e ieri (essendo il sottoscritto
impegnato tutto il giorno) ho incaricato la mia dolce metà di acquistare
tale prodotto in ferramenta.
Ieri sera ho visionato il prodottoacquistato. Non ho mai maneggiato soda
caustica, ma conoscendo la pericolosità del prodotto immaginavo che sulla
confezione fossero riportate le istruzioni per la manipolazione, pertanto
non ho dato istruzione alla moglie di chiedere al negoziante.
MI sbagliavo... sull'etichetta del barattolo oltre al nome del prodotto e ai
simboli di pericolosità non vi è uno straccio di modalità d'uso.
Dopo tutto questa premessa vengo al dunque:
come si usa la soda caustica?
So che deve essere diluita in acqua calda, ma non so le proporizioni
acqua/soda...
Conviene mettere la soda nell'acqua calda o viceversa o è indifferente?
Una volta versato il contenuto nella tazza quanto tempo devo aspettare
perchè il prodotto agisca, prima di tirare lo sciacquone?

Grazie

Bob


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
edi1973
2008-05-06 11:34:12 UTC
Post by Bob
Salve,
ho la tazza del water che presumo abbia all'interno qualche ostruzione in
quanto lo scarico dell'acqua avviene lentamente.
mi intrometto per chiedere una cosa a voi esperti... mia moglie, ogni
tanto, mette acido muriatico (non so quanto diluito, è quello
dell'Eurospin) nel water... si rischia a lungo andare di rovinare
qualcosa? Ceramica, tubi di scarico, etc, etc

ciao
Emanuele
--
---------------------------------------------------------
La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro.
Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare.
(Arthur Schopenhauer)
---------------------------------------------------------

***@libero.it.invalid
Polesano
2008-05-06 14:20:21 UTC
Post by edi1973
Post by Bob
Salve,
ho la tazza del water che presumo abbia all'interno qualche ostruzione in
quanto lo scarico dell'acqua avviene lentamente.
mi intrometto per chiedere una cosa a voi esperti... mia moglie, ogni
tanto, mette acido muriatico (non so quanto diluito, è quello
dell'Eurospin) nel water... si rischia a lungo andare di rovinare
qualcosa? Ceramica, tubi di scarico, etc, etc
Se i tubi sono di plastica no.
L'acido muriatico venduto e' al 10%, quindi abbastanza diluito
che poi versandolo nel sifone si diluisce ancora.
Per paragone il WC-Net, ViaKal e prodotti similari
contengono acido muriatico, acido fosforico ed un acido
organico di cui mi sfugge il nome pari a circa il 5%.
Quindi vedi che non c'e' molta differenza tra quei prodotti
e l'acido muriatico (come pericolosita' intendo).
Mimmo di amy
2008-05-06 11:39:25 UTC
Post by Bob
Conviene mettere la soda nell'acqua calda o viceversa o è indifferente?
Una volta versato il contenuto nella tazza quanto tempo devo aspettare
perchè il prodotto agisca, prima di tirare lo sciacquone?
Che io sappia buttando la soda caustica nell' acqua si creerebbe una
reazione esotermica con spruzzi pericolosi.
Imho la cosa migliore sarebbe di buttare la soda in qualche tubo che poi e'
collegato alla fecale del gabinetto e poi versarci sopra l' acqua bollente.
Cmq se e' otturata la tazza del gabinetto (o peggio ancora la fecale) ci fai
poco con la soda, o hai buttato qualcosa che non ci andava o si e' formato
nel gomito uno strato di calcare che non fa scendere i solidi: quanti anni
ha la tazza?
In questo caso ti ci vorrebbe un intevento "meccanico" con la rimozione
della oggetto o del calcare ostruente.
In alternativa alla soda ti consiglierei il ben piu' efficace acido
solforico , applicandolo sempre prima di versare l' acqua.
paulhass
2008-05-06 11:43:26 UTC
Post by Mimmo di amy
In alternativa alla soda ti consiglierei il ben piu' efficace acido
solforico , applicandolo sempre prima di versare l' acqua.
Argh !!! Non vorrei essere lì, quando qualcuno verserà l' acqua
nell' acido solforico...
Cordialità.

Paul
Mimmo di amy
2008-05-06 11:44:51 UTC
Post by paulhass
Post by Mimmo di amy
In alternativa alla soda ti consiglierei il ben piu' efficace acido
solforico , applicandolo sempre prima di versare l' acqua.
Argh !!! Non vorrei essere lì, quando qualcuno verserà l' acqua
nell' acido solforico...
Cordialità.
Naturalmente l' acido va messo nei tubi mica in pentola!
paulhass
2008-05-06 11:47:57 UTC
Post by Mimmo di amy
Naturalmente l' acido va messo nei tubi mica in pentola!
Ho ben capito.
Ma hai idea di quanto sia fortemente esotermica la reazione
che si sviluppa versando acqua nell' acido solforico ?
Cordialità.

Paul
Mimmo di amy
2008-05-06 11:50:43 UTC
Post by paulhass
Post by Mimmo di amy
Naturalmente l' acido va messo nei tubi mica in pentola!
Ho ben capito.
Ma hai idea di quanto sia fortemente esotermica la reazione
che si sviluppa versando acqua nell' acido solforico ?
Si e l' hanno capito pure i produttori dell' idraulico liquido, infatti
consigliano sulla confezione di buttare prima l'acido e poi l' acqua proprio
per sfruttare la reazione, altrimenti si avrebbe nei tubi una "loffia" di
scarsa capacita' sturante.
Mimmo di amy
2008-05-06 11:51:44 UTC
Post by Mimmo di amy
Post by paulhass
Post by Mimmo di amy
Naturalmente l' acido va messo nei tubi mica in pentola!
Ho ben capito.
Ma hai idea di quanto sia fortemente esotermica la reazione
che si sviluppa versando acqua nell' acido solforico ?
Si e l' hanno capito pure i produttori dell' idraulico liquido, infatti
consigliano sulla confezione di buttare prima l'acido e poi l' acqua
proprio per sfruttare la reazione, altrimenti si avrebbe nei tubi una
"loffia" di scarsa capacita' sturante.
...e aggiungo oltremodo pericolosa per chi applica il prodotto
paulhass
2008-05-06 12:01:57 UTC
Post by Mimmo di amy
Si e l' hanno capito pure i produttori dell' idraulico liquido, infatti
consigliano sulla confezione di buttare prima l'acido e poi l' acqua
proprio per sfruttare la reazione,
L' idraulico liquidi NON E' ACIDO SOLFORICO.
Se tu avessi visto cosa fà l' acqua gettata nell' acido solforico,
ti risparmieresti di consigliare agli sprovveduti (come te) oprazioni
oltremodo pericolose per le cose e le persone.
Una breve ricerchina ti avrebbe anche risparmiato una figuraccia.
--------------------------------------------------------------------
La diluizione dell'acido solforico può essere ugualmente pericolosa: in
merito può essere utile ricordare che bisognerebbe sempre versare l'acido
nell'acqua, e non il contrario. L'aggiunta di acqua all'acido può provocare
pericolosi schizzi e la dispersione di aerosol di acido solforico, che
inalati in quantità eccessive possono avere risvolti salutari non piacevoli.
Per ricordare l'ordine con cui diluire l'acido è utile ricordare la frase
"non dare da bere all'acido".
A volte si utilizzano meccanismi di raffreddamento nella diluizione di
grandi quantità di acido solforico, perché questo processo può portare
all'ebollizione incontrollata della soluzione
-----------------------------------------------------------------------
Cordialità.

Paul
Bob
2008-05-06 12:11:19 UTC
Dopo questa disquisizione ho capito che l'acido solforico non fa per me...
:-)
MI rimangono però i dubbi sul come trattare la soda caustica.
Potete illuminarmi? (senza il 220v :-) )

Grazie

Bob

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Polesano
2008-05-06 14:14:13 UTC
Post by Bob
Dopo questa disquisizione ho capito che l'acido solforico non fa per me...
:-)
MI rimangono però i dubbi sul come trattare la soda caustica.
Potete illuminarmi? (senza il 220v :-) )
Come per l'acido solforico, anche se e' molto meno
pericolosa.
La versi nel water e lasciala cosi' finch'e' si e' sciolta
( se in granuli).
Quindi prendi una pentola di acqua calda e, con guanti e
occhiali, (soprattutto occhiali uno schizzo negli
occhi ti acceca anche se arrivi al pronto soccorso in 10 minuti)
e la versi senza fare schizzi.
Lascia agire una notte e spera, ma le speranze
son poche. Se e' intasato subito nel tuo gomito
ce la puo' fare, se e' intasato piu' a valle non serve
a niente.
Mimmo di amy
2008-05-06 15:26:22 UTC
Post by Polesano
Post by Bob
Dopo questa disquisizione ho capito che l'acido solforico non fa per me...
:-)
MI rimangono però i dubbi sul come trattare la soda caustica.
Potete illuminarmi? (senza il 220v :-) )
Come per l'acido solforico, anche se e' molto meno
pericolosa.
La versi nel water e lasciala cosi' finch'e' si e' sciolta
( se in granuli).
Quindi prendi una pentola di acqua calda e, con guanti e
occhiali, (soprattutto occhiali uno schizzo negli
occhi ti acceca anche se arrivi al pronto soccorso in 10 minuti)
e la versi senza fare schizzi.
Ecco!
Lo potresti spiegare pure a Paul Hass che quando si sturano i cessi con l'
acido solforico si mette prima l' acido e poi l' acqua?
Grazie in anticipo.
Polesano
2008-05-06 15:44:31 UTC
Post by Mimmo di amy
Post by Polesano
Post by Bob
Dopo questa disquisizione ho capito che l'acido solforico non fa per me...
:-)
MI rimangono però i dubbi sul come trattare la soda caustica.
Potete illuminarmi? (senza il 220v :-) )
Come per l'acido solforico, anche se e' molto meno
pericolosa.
La versi nel water e lasciala cosi' finch'e' si e' sciolta
( se in granuli).
Quindi prendi una pentola di acqua calda e, con guanti e
occhiali, (soprattutto occhiali uno schizzo negli
occhi ti acceca anche se arrivi al pronto soccorso in 10 minuti)
e la versi senza fare schizzi.
Ecco!
Lo potresti spiegare pure a Paul Hass che quando si sturano i cessi con
l' acido solforico si mette prima l' acido e poi l' acqua?
Grazie in anticipo.
Veramente a me sembra che abbia detto proprio che prima
si versa l'acido nel WC (che contiene acqua !) in modo che
si diluisca e poi si puo' aggiungere altra acqua, ma sempre
con prudenza e lentamente, dico io.
Boiler
2008-05-06 17:01:05 UTC
Post by Mimmo di amy
Ecco!
Lo potresti spiegare pure a Paul Hass che quando si sturano i cessi con l'
acido solforico si mette prima l' acido e poi l' acqua?
Aspetta... ho capito... tu sei uno di quelli che, come mia madre, chiama
acido tutto quello che abbia vagamente a che fare con la chimica...

Allora... in un ultimo disperato tentativo cerchiamo di spiegarti che la
soda caustica è una base forte, non un acido.

E ti spieghiamo pure che se butti le perle di soda nel cesso, queste ti
fanno un bel blocco irremovobile, quindi le si sciolgono prima in acqua.

La reazione di solubilizzazione della soda è fortemente esotermica, ma
avendo a che fare con un solido, la situazione non è tragica come con
l'acido solforico (che come avrai intuito ivece è un acido forte).
È meglio però avere l'accortezza di non versare acqua su grossi
quantitativi di soda. In ogni caso le perle vanno immesse in un
quantitativo d'acqua sufficiente a assorbire il calore di idratazione
senza bollire.

Versare acqua nell'acido solforico significa produrre una reazione
esotermica talmente violenta che dopo le prime tre gocce d'acqua l'acido
inizia a bollire spruzzandoti schizzi di acido bollente in faccia.

La procedura corretta è versare l'acido lungo una bacchetta di vetro
immersa obliquamente nell'acqua.

E ora...
PLONK!

Boiler
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Mimmo di amy
2008-05-06 17:20:23 UTC
Post by Boiler
PLONK!
A. Vincenzoni
2008-05-06 19:32:39 UTC
Post by Mimmo di amy
Lo potresti spiegare pure a Paul Hass che quando si sturano i cessi con l'
acido solforico si mette prima l' acido e poi l' acqua?
1) I cessi si intasano per lo piu' per materia organica. La materia organica
si scioglie preferibilmente con gli alcali, ossia soda o potassa, al 20-40%,
a caldo.

2) gli acidi sciolgono invece il calcare

3) l'acido solforico puo' essere usato per l'idrolisi acida di sostanze
organiche, ma e' piu' aggressivo per i tubi e meno usato

4) quando si usa l'acido solforico, si versa prima l'acqua e dopo si
aggiunge poco per volta l'acido, operando cioe' in largo eccesso di acqua.
Se si mette prima l'acido e poi l'acqua, l'acido "salta addosso" alla prima
acqua versata e la fa bollire immeditamanete. Risultato: schizzi di acido
che bucano pelle e vestiti.



.
Mimmo di amy
2008-05-06 21:23:03 UTC
Post by A. Vincenzoni
4) quando si usa l'acido solforico, si versa prima l'acqua e dopo si
aggiunge poco per volta l'acido, operando cioe' in largo eccesso di acqua.
Se si mette prima l'acido e poi l'acqua, l'acido "salta addosso" alla prima
acqua versata e la fa bollire immeditamanete. Risultato: schizzi di acido
che bucano pelle e vestiti.
Te lo copioincollo qua perche' forse non hai la forza di fare clic sul link
del disgorgante che ho dato:

"Come

Eliminare l'acqua in eccesso dallo scarico e avere cura di utilizzare guanti
in pvc o lattice.
Versare (meglio se con l'utilizzo di un imbuto di plastica) lentamente il
prodotto nello scarico, aggiungendo dopo circa 30 secondi mezzo litro di
acqua e lasciare agire per 5 minuti.
Far defluire abbondantemente acqua corrente fredda.
Ripetere le 3 operazioni se il caso eccezionale lo richiede."
Mimmo di amy
2008-05-06 15:24:51 UTC
Post by paulhass
Post by Mimmo di amy
Si e l' hanno capito pure i produttori dell' idraulico liquido, infatti
consigliano sulla confezione di buttare prima l'acido e poi l' acqua
proprio per sfruttare la reazione,
L' idraulico liquidi NON E' ACIDO SOLFORICO.
Forse mi saro' confuso con un altro prodotto, io non compro l' idraulico
liquido per il cesso, compro acido solforico 66be' !
Post by paulhass
Se tu avessi visto cosa fà l' acqua gettata nell' acido solforico,
ti risparmieresti di consigliare agli sprovveduti (come te) oprazioni
oltremodo pericolose per le cose e le persone.
Nei becker di laboratorio forse ma qua abbiamo il cesso di bob da sturare e
io ho descritto il procedimento di come si usa l' acido solforico
(disgorgante), lo puoi vedere, per es, anche in questo prodotto :

http://www.faren.com/index.cfm?fuseaction=prodotti.12747&lan=it&zdx=208
Post by paulhass
Una breve ricerchina ti avrebbe anche risparmiato una figuraccia.
Prima di salire in cattedra per poi fare figuracce con fesserie OT metti IT
i tuoi post e il cervello con i 3D ai quali partecipi.
paulhass
2008-05-06 17:36:23 UTC
Post by Mimmo di amy
Prima di salire in cattedra per poi fare figuracce con fesserie OT metti
IT i tuoi post e il cervello con i 3D ai quali partecipi.
Non è assolutamente mia intenzione salire in cattedra.
Non ne ho nemmeno bisogno.
Ho solamente detto che versare acqua nell' acido solforico
è un' operazione GRAVEMENTE SCORRETTA E
PERICOLOSA.
Da non fare mai, mai, e poi mai .
E non solamente con l' acido solforico fumante, ma anche
con quello che si trova in commercio a 66° Bé (quello che
hai detto usi anche tu), conosciuto anche sotto il nome di
"technical grade".
Non puoi portare a supporto della tua tesi "che si può fare"
i prodotti disgorganti in commercio, che probabilmente ( e
sottolineo probabilmente perchè non lo so), contengono
agenti inibitori.
SEMPRE versare l' acido solforico nell' acqua, MAI il contrario.
Se non credi a me, o alle fonti che ho riportato, chiedi pure
ad un semplice elettrauto.
Cordialità.

Paul
Mimmo di amy
2008-05-06 21:20:54 UTC
Post by paulhass
Post by Mimmo di amy
Prima di salire in cattedra per poi fare figuracce con fesserie OT metti
IT i tuoi post e il cervello con i 3D ai quali partecipi.
Non è assolutamente mia intenzione salire in cattedra.
Non ne ho nemmeno bisogno.
Ho solamente detto che versare acqua nell' acido solforico
è un' operazione GRAVEMENTE SCORRETTA E
PERICOLOSA.
Da non fare mai, mai, e poi mai .
E non solamente con l' acido solforico fumante, ma anche
con quello che si trova in commercio a 66° Bé (quello che
hai detto usi anche tu), conosciuto anche sotto il nome di
"technical grade".
Non puoi portare a supporto della tua tesi "che si può fare"
i prodotti disgorganti in commercio, che probabilmente ( e
sottolineo probabilmente perchè non lo so), contengono
agenti inibitori.
SEMPRE versare l' acido solforico nell' acqua, MAI il contrario.
Se non credi a me, o alle fonti che ho riportato, chiedi pure
ad un semplice elettrauto.
Allora Paul, sei una persona ragionevole e voglio arrivare a un punto di
incontro con te.
Il buon Bob deve sturare il gabinetto e gli ho consigliato l' acido
solforico, quello al 90-95% come se ne trova nei prodotti disgorganti di cui
ti ho postato anche un link preso a caso in internet ( anche quello per le
batterie ha la stessa percentuale lo so perche' in garage li ho entrambi).
Io ho solo detto che l' acido va versato nei tubi prima per avere poi la
reazione nei tubi, cosi' come e' consigliato anche sulle etichette dei
disgorganti, anche di quello che ti ho linkato.
Credo che non ci sia possibilita' di equivoco in questo modo, o no?
Cordialita' pure a te!
paulhass
2008-05-07 17:38:29 UTC
Post by Mimmo di amy
Allora Paul, sei una persona ragionevole e voglio arrivare a un punto di
incontro con te.
Speriamo, ma le nostre rotte non sono convergenti, ma parallele.
Insomma, tu parli di disgorganti commerciali, io di acido solforico.
Sono due cose differenti.
Post by Mimmo di amy
Il buon Bob deve sturare il gabinetto e gli ho consigliato l' acido
solforico, quello al 90-95% come se ne trova nei prodotti disgorganti di
cui ti ho postato anche un link preso a caso in internet
Se intendi dire che il disgorgante di cui hai postato il link è costituito
al 90-95% da acido solforico a 66° Bè, non posso crederci in
nessun caso. E' IMPOSSIBILE che una sostanza chimica così
pericolosa sia in libera vendita in un supermercato od in un negozio
di detersivi ed affini.
Se vuoi confutare ciò che affermo, dovresti pesare il prodotto
confezionato. A parte la tara, l' acido solforico 66° Bè ha un peso
specifico di 1,84 Kg/dm^3.
Se troverai che, ad esempio, una confezione da 1 litro pesa circa 2 Kg,
ti darò piena ragione. In caso contrario, (cioè se pesa di meno), la
concentrazione della soluzione è inferiore. In rete si trovano facilmente
delle tabelle che forniscono la correlazione tra densità e percentuale
di acido soluto nell' acqua.
Post by Mimmo di amy
( anche quello per le batterie ha la stessa percentuale lo so perche' in
garage li ho entrambi).
Ecco, se parli dell' elettrolita pronto per batterie al piombo, la densità
è di circa 1,25 dm^3, e la percentuale di acido solforico in acqua
è molto lontana dalla prima.
Post by Mimmo di amy
Io ho solo detto che l' acido va versato nei tubi prima per avere poi la
reazione nei tubi, cosi' come e' consigliato anche sulle etichette dei
disgorganti, anche di quello che ti ho linkato.
Credo che non ci sia possibilita' di equivoco in questo modo, o no?
Se parli di acido solforico, non sono d' accordo.
Se parli di disgorganti, le istruzioni dei quali prescrivono la procedura
che citi, non ho nessun motivo di dubitare che sia corretto.
Ma ripeto quanto detto all' inizio del post, sono due cosi differenti.
Cordialità.

Paul
Bernardo Rossi
2008-05-06 12:26:58 UTC
Post by Mimmo di amy
Si e l' hanno capito pure i produttori dell' idraulico liquido, infatti
consigliano sulla confezione di buttare prima l'acido e poi l' acqua proprio
Io ero convinto che l'idraulico liquido contenesse soda caustica, e
non acido.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi ***@tin.it
..Ghigo..
2008-05-07 05:08:03 UTC
Post by Mimmo di amy
Post by paulhass
Ho ben capito.
Ma hai idea di quanto sia fortemente esotermica la reazione
che si sviluppa versando acqua nell' acido solforico ?
Si e l' hanno capito pure i produttori dell' idraulico liquido, infatti
consigliano sulla confezione di buttare prima l'acido e poi l' acqua
proprio per sfruttare la reazione, altrimenti si avrebbe nei tubi una
"loffia" di scarsa capacita' sturante.
L'optimum sarebbe prima acqua bollente per riscaldare i tubi.... poi
Acido.... poi altra acqua bollente per scatenare la reazione....

Naturalmente consiglio agli inesperti di fare delle prove utilizzando
***modeste quantita'*** di acido per le prime volte... in modo da
***Rendersi Conto*** del tipo di reazione che si puo' avere.


1 volta presa confidenza, aumentare le quantita'....
Archimede
2008-05-07 20:42:45 UTC
Post by paulhass
Post by Mimmo di amy
Naturalmente l' acido va messo nei tubi mica in pentola!
Ho ben capito.
Ma hai idea di quanto sia fortemente esotermica la reazione
che si sviluppa versando acqua nell' acido solforico ?
Ricordo ancora le lezioni del mio prof di chimica, al liceo, che ci
dimostrava sperimentalmente perchè l'acido andasse diluito versando
l'acido in acqua, e non l'acqua nell'acido... :-)

Lezione didatticamente molto efficace, visto che ad un quarto di
secolo di distanza la ricordo ancora perfettamente... :-)

Saluti Archi
Mic
2008-05-06 11:42:43 UTC
Post by Bob
Salve,
ho la tazza del water che presumo abbia all'interno qualche ostruzione in
quanto lo scarico dell'acqua avviene lentamente.
CUT

usa dei guanti, occhiali e tanta prudenza. Fai attenzione anche ai vapori...
l'azione combinata di acqua calda e soda genera dei vapori che possono
essere dannosi alle vie respiratorie.

Usane poca per volta, perchè rischi di creare un tappo che poi nemmeno con
la dinamite lo smuovi. Prova con dosi minime, poi aumenti via via se vedi
che non ottieni risultati apprezzabili. Direi un paio di litri d'acqua ben
calda con un pugnello (misura spannometrica) di soda. Questo tanto per
cominciare. E naturalmente finestra apertissima e sempre fai tanta
tantissima attenzione. La soda buca la pelle che è una bellezza.
Bob
2008-05-06 11:47:25 UTC
Post by Mic
Direi un paio di litri d'acqua ben
calda con un pugnello (misura spannometrica) di soda. Questo tanto per
cominciare.
Grazie per la risposta.
Non ho però capito se devo diluire la soda nell'acqua calda e poi buttare il
tutto nel water oppure o se devo versare la soda nella tazza e
successivamente immettervi l'acqua calda...

Bob

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
"gretel_pll" <@casina.di.marzapane>
2008-05-06 12:09:54 UTC
Post by Bob
Non ho però capito se devo diluire la soda nell'acqua calda e poi
buttare il tutto nel water oppure o se devo versare la soda nella
tazza e successivamente immettervi l'acqua calda...
OMG non ci provare neanche!

io uso la soda caustica da *lustri* (quasi solo in cucina) e non ho *mai*
avuto nessun problema, anzi, gli idraulici hanno detto che facevo benissimo,
ma come la soda vede l'acqua calda gorgoglia e schizza!

qui c'è un 3d sull'argomento:

http://209.85.135.104/search?q=cache:JyIpzBjGzwIJ:www.nntp.it/hobby-fai-da-te/24000-disgorgare-con-soda-caustica.html+soda+caustica&hl=it&ct=clnk&cd=4&gl=it&client=firefox-a

(ti confermo che in più di vent'anni non mi si è mai formato nessun "tappo
di soda!" :)
tremarco
2008-05-06 14:19:04 UTC
Post by Bob
Salve,
ho la tazza del water che presumo abbia all'interno qualche ostruzione in
quanto lo scarico dell'acqua avviene lentamente.
come si usa la soda caustica?
So che deve essere diluita in acqua calda, ma non so le proporizioni
acqua/soda...
Conviene mettere la soda nell'acqua calda o viceversa o è indifferente?
Una volta versato il contenuto nella tazza quanto tempo devo aspettare
perchè il prodotto agisca, prima di tirare lo sciacquone?
Grazie
Bob
--------------------------------
Inviato viahttp://arianna.libero.it/usenet/
La pulizia del water è una operazione che la gentile consorte mi
inpone
di fare quando lo stesso presenta macchie sotto la superficie
dell'acqua
stagnante.
In genere uso la Soda Caustica ( NaOH)
La procedura è molto semplice, aggiungo circa 1/2 Kg di Soda caustica
solida direttamente nell'acqua stagnante contenuta nel water.
Il prodotto, a contatto con l'acqua provoca, per effetto della sua
dissoluzione,
una reazione esotermica riscaldando l'acqua fino a portarla vicino
alla
temperatura di ebollizione.
L'effetto caustico della soda e la temperatura provocano il distacco e
la pulizia
delle componenti organiche causa delle macchie sulla porcellana.
I tempi di reazione del prodotto devono esssere almeno di 1-2 ore
prima di
azionare il meccanismo di scarico dell'acqua.
Nel versare il prodotto non occorre usare particolare attenzione basta
usare
il buon senso;
pertanto non versare il prodotto dall'alto per non creare schizzi ed
usare
eventualmente quanti di lattice per evitare il contatto con le mani.
Tieni presente che la reazione di riscaldamento avviene dopo una
decina
di secondi dall'introduzione del reagente.
Per migliorare l'efficacia del prodotto a volte aggiundo all'acqua,
prima della Soda, un buon bicchiere di plastica di niveina (ipoclorito
di Na)
al 7%.
Se, dopo l'azione della Soda, dovessero rimanere ancora altre macchie
allora
è probabile che le stesse siano di origine calcarea.
In questo caso ti consiglio di procedere ad un lavaggio acido
aggiungendo
nell'acqua stagnante del water un bicchiere di plastica del normale
acido
muriatico commerciale (HCl) che provvederà a disciogliere qualsiasi
deposito
calcareo.
ASSULUTAMENTE DA EVITARE IL CONTATTO TRA LA SODA E L'ACIDO
PENA RICORSO AL PRONTO SOCCORO
Spero di essere stato esauriente.
Buona pulizia
Tremarco.
tremarco
2008-05-06 14:30:33 UTC
Post by Bob
Salve,
ho la tazza del water che presumo abbia all'interno qualche ostruzione in
quanto lo scarico dell'acqua avviene lentamente.
Dopo aver buttato acqua bollente non ho ottenuto alcun risultato, per cui ho
deciso di provare con la soda caustica e ieri (essendo il sottoscritto
impegnato tutto il giorno) ho incaricato la mia dolce metà di acquistare
tale prodotto in ferramenta.
Ieri sera ho visionato il prodottoacquistato. Non ho mai maneggiato soda
caustica, ma conoscendo la pericolosità del prodotto immaginavo che sulla
confezione fossero riportate le istruzioni per la manipolazione, pertanto
non ho dato istruzione alla moglie di chiedere al negoziante.
MI sbagliavo... sull'etichetta del barattolo oltre al nome del prodotto e ai
simboli di pericolosità non vi è uno straccio di modalità d'uso.
come si usa la soda caustica?
So che deve essere diluita in acqua calda, ma non so le proporizioni
acqua/soda...
Conviene mettere la soda nell'acqua calda o viceversa o è indifferente?
Una volta versato il contenuto nella tazza quanto tempo devo aspettare
perchè il prodotto agisca, prima di tirare lo sciacquone?
Grazie
Bob
--------------------------------
Inviato viahttp://arianna.libero.it/usenet/
Scusa, una precisazione che non ho fatto:
la soda caustica è ottima anche per stasare eventuali cumuli di
materiale grasso o cartaceo eventualmente presenti nel sifone di
scarico del water.
In questo caso ti consiglio di lasciare reagire la soda per un tempo
più
lungo, magari tutta la notte.
Tremarco.
..Ghigo..
2008-05-07 05:24:23 UTC
"tremarco" <***@gmail.com> ha scritto nel messaggio news:a3ab4055-60e5-4f6d-850e-***@a70g2000hsh.googlegroups.com...
On 6 Mag, 13:25, ***@ciaoweb.it (Bob) wrote:

Scusa, una precisazione che non ho fatto:
la soda caustica è ottima anche per stasare eventuali cumuli di
materiale grasso o cartaceo eventualmente presenti nel sifone di
scarico del water.
In questo caso ti consiglio di lasciare reagire la soda per un tempo
più
lungo, magari tutta la notte.
Tremarco.

***********************************************

Spesso le ostruzioni si trovano lungo i tubi... diminuendone la "luce"
utile in questo caso qualsiasi prodotto si usi scorrera' via in breve tempo
limitando la sua efficacia.

Solo con 1 azione meccanica si potra' eliminare l'ostruzione che spesso e' 1
misto di materiale organico e calcare....
ValeX
2008-05-06 14:32:46 UTC
Per me fai un lavoro inutile e pure pericoloso. Puoi usare il sistema
universale, munisciti di un guanto da cucina o quelli usa e getta, prendi
uno straccio e arrotolalo alla mano a mò di guantone, riempi il water
d'acqua infila la mano guantone nel buco del water e dai qualche botta
avanti e indietro. In un attimo il water è sgorgato.
Bob
2008-05-12 06:48:53 UTC
Post by Bob
Salve,
ho la tazza del water che presumo abbia all'interno qualche ostruzione in
quanto lo scarico dell'acqua avviene lentamente.
Con la presente vorrei ringraziere tutti per i preziosi consigli.
Sabato ho buttato due manciate di soda (in scaglie), due litri (circa) di
acqua bollente, altre due manciate di soda e altri due litri di acqua
bollente. Il tutto in rapida successione e con le dovute precauzioni...
Ho lasciato agire per qualche ora dopodichè ho tirato lo sciacquone e ...
miracolo: l'acqua scendeva che era un piacere!!!!

Grazie ancora e alla prossima.

Bob

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/