(troppo vecchio per rispondere)
riscaldare una stanza in economia
Rino
2009-10-16 14:53:41 UTC
Ciao a tutti.
Ho una stanza di circa 15-20mq che uso solo io 6 ore al giorno, diciamo
3 alla mattina e 3 al pomeriggio.
Questa stanza era prediposta come cucina quindi per il riscaldamento ho
molte opzioni: termofisone, canna fumaria, gas e ovviamente corrente
elettrica.
Ho provato il termosifone ma mi secca accendere la caldaia, che è nella
stanza più lontana, e far fare all'acqua 10-15m "a vuoto" essendo
l'unico termo acceso di giorno.
La stufa a legna sarebbe una soluzione economica ma ci vuole un sacco di
tempo prima che scaldi e dopo 3 ore la devo già spegnere.
Quindi c'è la rottura di doverla accendere 2 volte al giorno (non ha
senso lasciarla accesa nelle 2-3 ore di intervallo, senza contare che
c'è da portare la legna al primo piano).
Ho provato pure con una stufa a petrolio ma dopo aver fatto 2 conti mi è
uscito 0.7 euro/ora come costo di riscaldamento e ho abbandonato l'idea.
Ora vorrei fare l'ennesimo esperimento.
Ho sentito parlare delle stufe elettriche a infrarossi che hanno la
caratteristica di riscaldare per irraggiamento e quindi in teoria non
serve riscaldare tutta la stanza. Ho visto potenze molto basse rispetto
ai termoventilatori tradizionali, ma poi riscaldano davvero? Si può
stimare un costo orario?
Insomma, viste le esigenze che vi ho esposto, secondo voi qual'è il
metodo migliore per riscaldare la mia stanza?
Grazie in anticipo per ogni consiglio
H/P
2009-10-16 15:05:39 UTC
Post by Rino
Ciao a tutti.
Ho una stanza di circa 15-20mq che uso solo io 6 ore al giorno, diciamo
3 alla mattina e 3 al pomeriggio.
Questa stanza era prediposta come cucina quindi per il riscaldamento ho
molte opzioni: termofisone, canna fumaria, gas e ovviamente corrente
elettrica.
-cut-
Post by Rino
Insomma, viste le esigenze che vi ho esposto, secondo voi qual'è il
metodo migliore per riscaldare la mia stanza?
Grazie in anticipo per ogni consiglio
E un termoconvettore a gas? Ce ne sono anche con cronotermostato
incorporato, così potresti anche già preimpostarlo. Scalda velocemente
e, col gas, spendi di meno che con l'elettricità..

CiaoP
mari25
2009-10-16 15:11:00 UTC
Post by Rino
Ciao a tutti.
Grazie in anticipo per ogni consiglio
fai un bel falò nel mezzo della stanza ma ricordati di aprire la finestra se
non vuoi finire affumicato!!!
+ economico di cosi si muore!!
ciao
--
Questo articolo e` stato inviato dal sito web http://www.nonsolonews.it
Jpquattro
2009-10-16 16:30:27 UTC
Post by Rino
Ciao a tutti.
Ho una stanza di circa 15-20mq che uso solo io 6 ore al giorno, diciamo
3 alla mattina e 3 al pomeriggio.
Questa stanza era prediposta come cucina quindi per il riscaldamento ho
molte opzioni: termofisone, canna fumaria, gas e ovviamente corrente
elettrica.
Ho provato il termosifone ma mi secca accendere la caldaia, che è nella
stanza più lontana, e far fare all'acqua 10-15m "a vuoto" essendo
l'unico termo acceso di giorno.
La stufa a legna sarebbe una soluzione economica ma ci vuole un sacco di
tempo prima che scaldi e dopo 3 ore la devo già spegnere.
Quindi c'è la rottura di doverla accendere 2 volte al giorno (non ha
senso lasciarla accesa nelle 2-3 ore di intervallo, senza contare che
c'è da portare la legna al primo piano).
Ho provato pure con una stufa a petrolio ma dopo aver fatto 2 conti mi è
uscito 0.7 euro/ora come costo di riscaldamento e ho abbandonato l'idea.
Ora vorrei fare l'ennesimo esperimento.
Ho sentito parlare delle stufe elettriche a infrarossi che hanno la
caratteristica di riscaldare per irraggiamento e quindi in teoria non
serve riscaldare tutta la stanza. Ho visto potenze molto basse rispetto
ai termoventilatori tradizionali, ma poi riscaldano davvero? Si può
stimare un costo orario?
Insomma, viste le esigenze che vi ho esposto, secondo voi qual'è il
metodo migliore per riscaldare la mia stanza?
Se puoi affrontare l'investimento un piccolo condizionatore e` la soluzione,
scalda d'inverno e rinfresca d'estate e i costi di funzionamento sono molto
inferiori a quelli di una stufa elettrica.

Per contenere la spesa iniziale puoi ricorrere al fai da te... compri un
piccolo condizionatore a inverter e te lo monti da solo...

Paolo
Petrolio
2009-10-16 16:04:56 UTC
Post by Jpquattro
Post by Rino
Ciao a tutti.
Ho una stanza di circa 15-20mq che uso solo io 6 ore al giorno, diciamo
3 alla mattina e 3 al pomeriggio.
Questa stanza era prediposta come cucina quindi per il riscaldamento ho
molte opzioni: termofisone, canna fumaria, gas e ovviamente corrente
elettrica.
Ho provato il termosifone ma mi secca accendere la caldaia, che è nella
stanza più lontana, e far fare all'acqua 10-15m "a vuoto" essendo
l'unico termo acceso di giorno.
La stufa a legna sarebbe una soluzione economica ma ci vuole un sacco di
tempo prima che scaldi e dopo 3 ore la devo già spegnere.
Quindi c'è la rottura di doverla accendere 2 volte al giorno (non ha
senso lasciarla accesa nelle 2-3 ore di intervallo, senza contare che
c'è da portare la legna al primo piano).
Ho provato pure con una stufa a petrolio ma dopo aver fatto 2 conti mi è
uscito 0.7 euro/ora come costo di riscaldamento e ho abbandonato l'idea.
Ora vorrei fare l'ennesimo esperimento.
Ho sentito parlare delle stufe elettriche a infrarossi che hanno la
caratteristica di riscaldare per irraggiamento e quindi in teoria non
serve riscaldare tutta la stanza. Ho visto potenze molto basse rispetto
ai termoventilatori tradizionali, ma poi riscaldano davvero? Si può
stimare un costo orario?
Insomma, viste le esigenze che vi ho esposto, secondo voi qual'è il
metodo migliore per riscaldare la mia stanza?
Se puoi affrontare l'investimento un piccolo condizionatore e` la soluzione,
scalda d'inverno e rinfresca d'estate e i costi di funzionamento sono molto
inferiori a quelli di una stufa elettrica.
Per contenere la spesa iniziale puoi ricorrere al fai da te... compri un
piccolo condizionatore a inverter e te lo monti da solo...
Paolo
Si, ma se la temp esterna va sotto i 5 gradi non e' piu' conveniente
e verso lo 0 smette anche di scaldare.
Petrolio
2009-10-16 16:08:24 UTC
Post by Rino
Ciao a tutti.
Ho una stanza di circa 15-20mq che uso solo io 6 ore al giorno, diciamo 3
alla mattina e 3 al pomeriggio.
Questa stanza era prediposta come cucina quindi per il riscaldamento ho
molte opzioni: termofisone, canna fumaria, gas e ovviamente corrente
elettrica.
Ho provato il termosifone ma mi secca accendere la caldaia, che è nella
stanza più lontana, e far fare all'acqua 10-15m "a vuoto" essendo l'unico
termo acceso di giorno.
La stufa a legna sarebbe una soluzione economica ma ci vuole un sacco di
tempo prima che scaldi e dopo 3 ore la devo già spegnere.
Quindi c'è la rottura di doverla accendere 2 volte al giorno (non ha senso
lasciarla accesa nelle 2-3 ore di intervallo, senza contare che c'è da
portare la legna al primo piano).
Ho provato pure con una stufa a petrolio ma dopo aver fatto 2 conti mi è
uscito 0.7 euro/ora come costo di riscaldamento e ho abbandonato l'idea.
Ora vorrei fare l'ennesimo esperimento.
Ho sentito parlare delle stufe elettriche a infrarossi che hanno la
caratteristica di riscaldare per irraggiamento e quindi in teoria non
serve riscaldare tutta la stanza. Ho visto potenze molto basse rispetto ai
termoventilatori tradizionali, ma poi riscaldano davvero? Si può stimare
un costo orario?
Insomma, viste le esigenze che vi ho esposto, secondo voi qual'è il metodo
migliore per riscaldare la mia stanza?
Grazie in anticipo per ogni consiglio
E' il sistema migliore.
Io ne ho 2 uguali giusto per 2 stanze come la tua.
Costano di loro pochissimo 15-20 euro ed hanno il vantaggio
di consumare poco e scaldare in fretta.
Hanno poi la regolazione 400-800-1200 watt per cui decidi
un minimo di regolazione.
Non posso dirti il consumo totale perche' non l'ho mai fatto
ma "a spanne" d'inverno spendo circa 20 euro a bimestre in piu'
ed uso queste 2 stufette circa 2 ore ciascuna.
Rino
2009-10-16 16:29:22 UTC
Post by Petrolio
E' il sistema migliore.
Io ne ho 2 uguali giusto per 2 stanze come la tua.
Costano di loro pochissimo 15-20 euro ed hanno il vantaggio
di consumare poco e scaldare in fretta.
Hanno poi la regolazione 400-800-1200 watt per cui decidi
un minimo di regolazione.
Non posso dirti il consumo totale perche' non l'ho mai fatto
ma "a spanne" d'inverno spendo circa 20 euro a bimestre in piu'
ed uso queste 2 stufette circa 2 ore ciascuna.
ecco mi sembrava :-)
stavo giusto facendo una ricerca su internet
riporto quello che ho trovato per un confronto, correggete pure se ci
sono errori

dunque, come già detto, il petrolio bianco costa un botto ed esce 0.7
euro/h, uno sproposito
stufe a metano -> consumo per circa 100mc di stanza: 0.7mc/h
costo del metano 0.75euro/mc -> 0.75*0.7= 0.525 euro/h
stufa elettrica quarzo/infrarossi/alogena -> costo elettricità stando
alti 0.24 euro/kwh -> regolazione a 800w -> 0.24*0.8=0.192 euro/h
regolazione a 1200w -> 0.24*1.2=0.288 euro/h

cavoli, vista così non c'è paragone, considerando anche la comodità
delle stufette elettriche che basta staccare la spina e spostarla dove
si vuole... questo mi sorprende, ho sempre immaginato che la corrente
fosse il modo peggiore per scaldare: sto sbagliando qualcosa?
Peps
2009-10-16 16:38:34 UTC
Post by Petrolio
Io ne ho 2 uguali giusto per 2 stanze come la tua.
Costano di loro pochissimo 15-20 euro ed hanno il vantaggio
di consumare poco e scaldare in fretta.
Hanno poi la regolazione 400-800-1200 watt per cui decidi
un minimo di regolazione.
avresti un link col modello preciso. o altri modelli simili analoghi ?
grazie
Petrolio
2009-10-16 16:38:28 UTC
Post by Rino
Post by Petrolio
E' il sistema migliore.
Io ne ho 2 uguali giusto per 2 stanze come la tua.
Costano di loro pochissimo 15-20 euro ed hanno il vantaggio
di consumare poco e scaldare in fretta.
Hanno poi la regolazione 400-800-1200 watt per cui decidi
un minimo di regolazione.
Non posso dirti il consumo totale perche' non l'ho mai fatto
ma "a spanne" d'inverno spendo circa 20 euro a bimestre in piu'
ed uso queste 2 stufette circa 2 ore ciascuna.
ecco mi sembrava :-)
stavo giusto facendo una ricerca su internet
riporto quello che ho trovato per un confronto, correggete pure se ci sono
errori
dunque, come già detto, il petrolio bianco costa un botto ed esce 0.7
euro/h, uno sproposito
stufe a metano -> consumo per circa 100mc di stanza: 0.7mc/h
costo del metano 0.75euro/mc -> 0.75*0.7= 0.525 euro/h
stufa elettrica quarzo/infrarossi/alogena -> costo elettricità stando alti
0.24 euro/kwh -> regolazione a 800w -> 0.24*0.8=0.192 euro/h
regolazione a 1200w -> 0.24*1.2=0.288 euro/h
cavoli, vista così non c'è paragone, considerando anche la comodità delle
stufette elettriche che basta staccare la spina e spostarla dove si
vuole... questo mi sorprende, ho sempre immaginato che la corrente fosse
il modo peggiore per scaldare: sto sbagliando qualcosa?
No, confermo dalla mia esperienza, il rendimento di quelle stufe
e' notevole perche' non funzionano trasformando la corrente in calore
(resistenza elettrica) ma direttamente in irraggiamento.
Come inconveniente sappi che dopo poco che l'hai spenta la stanza
torna fredda in fretta e non la devi tenere puntata verso di te se no
ti sembra di arrostire.
Petrolio
2009-10-16 16:43:55 UTC
Post by Peps
Post by Petrolio
Io ne ho 2 uguali giusto per 2 stanze come la tua.
Costano di loro pochissimo 15-20 euro ed hanno il vantaggio
di consumare poco e scaldare in fretta.
Hanno poi la regolazione 400-800-1200 watt per cui decidi
un minimo di regolazione.
avresti un link col modello preciso. o altri modelli simili analoghi ?
grazie
Quelle che ho io sono cinesi di sicuro comperate da castorama o altri
brico, le avrai viste di sicuro, sono simili a queste.

http://www.pagineprezzi.it/a/lista_prodotto/idx/10000286/mot/Esprit_stufe/lista_prodotto.htm


comunque ne esistono di "professionali" su fascia di prezzo 10 volte tanto.
Fabbrogiovanni
2009-10-16 17:44:30 UTC
Post by Rino
stufe a metano -> consumo per circa 100mc di stanza: 0.7mc/h
costo del metano 0.75euro/mc -> 0.75*0.7= 0.525 euro/h
regolazione a 800w -> 0.24*0.8=0.192 euro/h
questo mi sorprende, ho sempre immaginato che la corrente fosse il modo
peggiore per scaldare: sto sbagliando qualcosa?
Se dosi l'acceleratore della stufa a metano in modo da avere gli stessi 800
Watt potresti scoprire che il consumo e relativo costo orario sarà inferiore
agli 0,192 euro di quella elettrica.
--
Fabbrogiovanni
Rino
2009-10-16 19:27:02 UTC
Post by Fabbrogiovanni
Se dosi l'acceleratore della stufa a metano in modo da avere gli stessi 800
Watt potresti scoprire che il consumo e relativo costo orario sarà inferiore
agli 0,192 euro di quella elettrica.
però tieni anche conto che ho considerato 0.24 euro/kwh...
in condizioni di consumo normale siamo abbondantemente sotto i 20
centesimi all'ora
Fabbrogiovanni
2009-10-16 20:34:04 UTC
Post by Rino
Post by Fabbrogiovanni
Se dosi l'acceleratore della stufa a metano in modo da avere gli stessi
800 Watt potresti scoprire che il consumo e relativo costo orario sarà
inferiore agli 0,192 euro di quella elettrica.
però tieni anche conto che ho considerato 0.24 euro/kwh...
in condizioni di consumo normale siamo abbondantemente sotto i 20
centesimi all'ora
Ok, proviamo a rifare i conti.

1 mc. di metano contiene 8.000 Kcal e costa 0,75 euro.

1 kWh contiene 860 Kcal, all'incirca ne servono 9 per avere l'equivalente di
1 mc. di metano.
Quindi euro 1,80

Possiamo anche considerare il rendimento, elettrico = 1, stufa = 0,80 ma
l'1,80 non arriverà mai a pareggiare lo 0,75.
--
Fabbrogiovanni
Alfonso
2009-10-17 08:40:35 UTC
Post by Petrolio
E' il sistema migliore.
Io ne ho 2 uguali giusto per 2 stanze come la tua.
Costano di loro pochissimo 15-20 euro ed hanno il vantaggio
di consumare poco e scaldare in fretta.
Hanno poi la regolazione 400-800-1200 watt per cui decidi
un minimo di regolazione.
Non posso dirti il consumo totale perche' non l'ho mai fatto
ma "a spanne" d'inverno spendo circa 20 euro a bimestre in piu'
ed uso queste 2 stufette circa 2 ore ciascuna.
Ironc mode On
che stupidi..c'è gente che spende migliaia di euro per comprare stufe a
legna a pellets ecc..quando con 15 euro di stufetta potrebbero avere la
stessa cosa..
incredibile!!

mode off

..quelle stufette non servono a nulla ciucciano abbastanza corrente e
scaldano solo per irraggiamento..praticamente la condizione di benessere se
ne và a belle donnine!
hai una resistenza che ti "scalda" e la temperatura media dell'aria (che
sarà sempre costante) che si raffredda!!

la soluzione piu ragionevole è quella di installare un condizionatore a
pompa di calore inverter oppure un robur
http://www.edilportale.com/prodotti/robur/radiatori-individuali-a-gas/linea-radiatori_2189.html

la stufetta catalitica è a combustione interna..meglio lasciar stare!!

ciao
Petrolio
2009-10-17 09:56:52 UTC
Post by Alfonso
Post by Petrolio
E' il sistema migliore.
Io ne ho 2 uguali giusto per 2 stanze come la tua.
Costano di loro pochissimo 15-20 euro ed hanno il vantaggio
di consumare poco e scaldare in fretta.
Hanno poi la regolazione 400-800-1200 watt per cui decidi
un minimo di regolazione.
Non posso dirti il consumo totale perche' non l'ho mai fatto
ma "a spanne" d'inverno spendo circa 20 euro a bimestre in piu'
ed uso queste 2 stufette circa 2 ore ciascuna.
Ironc mode On
che stupidi..c'è gente che spende migliaia di euro per comprare stufe a
legna a pellets ecc..quando con 15 euro di stufetta potrebbero avere la
stessa cosa..
incredibile!!
mode off
mai detta una cosa del genere.
Nel resto della casa ho sia il riscaldamento a metano che
climatizzatore ad inverter.
Ho risposto che per risolvere il problema specifico
del postante (3 ore al giorno in una stanza di 20 mq )
il sistema piu' immediato ed economico
e' quello di quelle stufette ad infrarossi.

comunque spendere migliaia di euro per stufe inquinanti
a pellets, se esistono alternative, non e' certo da persone
avvedute.
Come non lo e' in genere il bruciare legna e derivati,
cosa tra l'altro vietata quando nell'abitazione esiste
l'alternativa del gas.
Rino
2009-10-17 14:03:42 UTC
Post by Fabbrogiovanni
Ok, proviamo a rifare i conti.
1 mc. di metano contiene 8.000 Kcal e costa 0,75 euro.
1 kWh contiene 860 Kcal, all'incirca ne servono 9 per avere l'equivalente di
1 mc. di metano.
Quindi euro 1,80
Possiamo anche considerare il rendimento, elettrico = 1, stufa = 0,80 ma
l'1,80 non arriverà mai a pareggiare lo 0,75.
Effettivamente è difficile battere il metano, bisogna usare la legna.
Però mi devo pure fare 2 conti anche sul costo iniziale e di
installazione, oltre che i rischi e la comodità d'uso.
Rino
2009-10-17 14:17:49 UTC
Post by Alfonso
Ironc mode On
che stupidi..c'è gente che spende migliaia di euro per comprare stufe a
legna a pellets ecc..quando con 15 euro di stufetta potrebbero avere la
stessa cosa..
incredibile!!
Un attimo, le stufe sono soluzioni definitive e concepite per essere
usate parecchie ore di fila al giorno.
Come dicevo prima io c'avrei pure una stufa a legna nella stanza ma per
la posizione e gli orari che ho è di una scomodità unica e sto cercando
appunto un'altra soluzione.
Post by Alfonso
la soluzione piu ragionevole è quella di installare un condizionatore a
pompa di calore inverter oppure un robur
http://www.edilportale.com/prodotti/robur/radiatori-individuali-a-gas/linea-radiatori_2189.html
Ti credo ma i costi iniziali sono elevati e non so se tra 2-3 anni
cambierò stanza o attività o orari.
Una curiosità: quei cosi vanno a metano, vuol dire che io potrei portare
il metano in tutte le stanze della casa? .
Quindi c'è pure da bucherellare il muro per le prese d'aria, no?
LEONARDO
2009-10-17 19:57:23 UTC
Perchè non considerate quei pannelli che si tassellano vicino alla
parete e funzionano per "convezione" pare che con 400 W si riscalda
una stanza da 12 mq.
Fabbrogiovanni
2009-10-17 20:19:04 UTC
Post by LEONARDO
Perchè non considerate quei pannelli che si tassellano vicino alla
parete e funzionano per "convezione" pare che con 400 W si riscalda
una stanza da 12 mq.
Effettivamente, per il suo 'Esclusivo sistema eco-riscaldante' la Ditta
INNOVAZIONE s.r.l. dichiara:
"L'elettroradiatore TermoSlim è un elettrodomestico di nuova generazione,
risultato di tecnologie aerospaziali che per la prima volta vedono il
proprio utilizzo per uso civile"

Ogni commento sarebbe superfluo:-)
--
Fabbrogiovanni
Alberto Rubinelli
2009-10-17 20:46:42 UTC
Post by Fabbrogiovanni
Effettivamente, per il suo 'Esclusivo sistema eco-riscaldante' la Ditta
"L'elettroradiatore TermoSlim è un elettrodomestico di nuova generazione,
risultato di tecnologie aerospaziali che per la prima volta vedono il
proprio utilizzo per uso civile"
azz ... sembra di leggere le pubblicita' della SAME :))
--
================================================================
Alberto Rubinelli - A2 SISTEMI news.aioe.org ThunderBird 2.0.0.21
Via Costantino Perazzi 22 - 28100 NOVARA - ITALY
Tel 0321 640149 Fax 0321 391769 BBS 0321 392320
Mail: ***@oldcomputers.de
skype: albertorubinelli ICQ : 49872318
Visita il mio museo di computers: http://www.oldcomputers.it
================================================================
Pagina Successiva >
Pagina 1 di 2