Discussion:
Muffa bianca sui muri
(troppo vecchio per rispondere)
massimo
2003-11-03 12:12:15 UTC
Gentili colleghi,
abito da un paio di anni al piano terra di una casa completamente
ristrutturata, ho un problema che ultimamente mi preoccupa molto, su
una buona percentuale di muri si stacca l'imbiancatura e affiorisce
una polverina bianca, questo avviene nella parte bassa fino ad un
altezza di 70-80 cm, ma temo si stia alzando.
Ho contattato il costruttore che mi ha assicurato che tutto ciò
dipende da sali che affiorano internamente dall'intonaco e con una ben
accurata asciugatura ed eliminazione della muffa bianca il problema in
un paio di mesi tenderà a sparire.
Non sono molto confidente con questa ipotesi, nel muro comunque non
sono presenti macchie di umidità quindi di bagnato, l'effetto è solo
quello sopra descritto, questo problema si è molto evidenziato con
l'accensione dei termosifoni e comunque anche contestualmente alla
chiusura delle finestre, in quanto nel periodo estivo molte non
venivano chiuse.

Quale è la vostra opinione sulla dichiarazione del costruttore e quali
possono essere le soluzioni per risolvere l'inconveniente ?

Grazie di cuore
Massimo
cinghiale
2003-11-03 13:12:44 UTC
Post by massimo
Ho contattato il costruttore che mi ha assicurato che tutto ciò
dipende da sali che affiorano internamente dall'intonaco e con una ben
accurata asciugatura ed eliminazione della muffa bianca il problema in
un paio di mesi tenderà a sparire.
Le prime due righe sono giuste; ma se l'umidità viene da sotto scordati di
riuscire ad effettuare un' "accurata asciugatura": risalirà sempre.
Non so bene il procedimento, ma c'è da fare qualche lavoretto supplementare.
--
Cinghiale (31, 54 RM)
'94 Punto 6 speed driver
Ob1KnOb
2003-11-03 13:14:09 UTC
"massimo"
Post by massimo
abito da un paio di anni al piano terra di una casa completamente
ristrutturata, ho un problema che ultimamente mi preoccupa molto, su
una buona percentuale di muri si stacca l'imbiancatura e affiorisce
una polverina bianca, questo avviene nella parte bassa fino ad un
altezza di 70-80 cm, ma temo si stia alzando.
Ho contattato il costruttore che mi ha assicurato che tutto ciò
dipende da sali che affiorano internamente dall'intonaco e con una ben
accurata asciugatura ed eliminazione della muffa bianca il problema in
un paio di mesi tenderà a sparire.
Non sono molto confidente con questa ipotesi, nel muro comunque non
sono presenti macchie di umidità quindi di bagnato, l'effetto è solo
quello sopra descritto, questo problema si è molto evidenziato con
l'accensione dei termosifoni e comunque anche contestualmente alla
chiusura delle finestre, in quanto nel periodo estivo molte non
venivano chiuse.
Quale è la vostra opinione sulla dichiarazione del costruttore e quali
possono essere le soluzioni per risolvere l'inconveniente ?
si tratta in effetti di sali trasportati per capillarità dall'umidità
proveniente dal terreno. Non credo siano dipendenti dall'umidità residua
della muratura, dopo un paio di anni dovrebbe essersi più che asciugata.
Dovresti fare un controllo nella cantina, ammesso che esista, lì il problema
dovrebbe essere anche più accentuato. Peggio ancora se la cantina non
esiste, l'aver (forse) realizzato un vespaio garantisce l'isolamento del
pavimento, ma non della muratura perimetrale. Temo purtroppo (ma qui
l'opinione di un costruttore è sicuramente più autorevole) che l'unica
soluzione sia un intervento di taglio ed isolamento della muratura stessa.
Un intervento meno aggressivo (e costoso) potrebbe essere, sempre se
attuabile, uno scavo lungo le pareti perimetrali ed un isolamento della
muratura dal terreno circostante.
Per una maggiore sicurezza nei consigli dovresti descrivere accuratamente
la tipologia della casa/muratura e del terreno circostante, e magari anche
dell'intevento nella passata ristrutturazione.

ciao Mauro
massimo
2003-11-04 12:17:28 UTC
In aggiunta alle informazioni comunicate, l'appartamento è al piano
terra è sotto non è presente la cantina, durante la costruzione ho
solamente notate che il basmento è stato effettuato distribuendo un
materiale livellante di parecchi cm, ma con esattenza non so,
all'esterno la casa è circondata da un marciapiede di larghezza 50 cm
ma sotto c'è la terra. Il muro e composto da mattoni pieni, 40 cm dui
spessore, il muro non è stato demolito, apparteneva al fienile che era
presente precedentemente, forse o sicuramente quel muro aveva
assorbito un percentuale di umidità rilevante !!!! ma non so altro
...... forse la soluzione è un taglio per l'inserimento di una guaina
isolante, ma ????' quanto può costare l'intervento ?
Sicuramente non sono perdite di acqua, il problema si presenta su
quasi tutti i muri esterni, più o meno..... ma per ora per limitare il
problema cosa posso fare ? aumentare la temperatura interna ? lasciare
circolare un pò di aria ?

Grazie
Massimo Bonadia
fly
2003-11-04 15:54:27 UTC
Post by massimo
In aggiunta alle informazioni comunicate, l'appartamento è al piano
terra è sotto non è presente la cantina, durante la costruzione ho
solamente notate che il basmento è stato effettuato distribuendo un
materiale livellante di parecchi cm, ma con esattenza non so,
all'esterno la casa è circondata da un marciapiede di larghezza 50 cm
ma sotto c'è la terra. Il muro e composto da mattoni pieni, 40 cm dui
spessore, il muro non è stato demolito, apparteneva al fienile che era
presente precedentemente, forse o sicuramente quel muro aveva
assorbito un percentuale di umidità rilevante !!!! ma non so altro
non può essere quella che c'era nel muro, sarebbe già stata eliminata
quasi sicuramente il muro staà prelevando acqua dal terreno.

il terreno esterno è più alto del pavimento interno?
Post by massimo
...... forse la soluzione è un taglio per l'inserimento di una guaina
isolante, ma ????' quanto può costare l'intervento ?
molto.
ma forse pui fare qualcosa lavorando per conto tuo sul terreno del giardino
Post by massimo
Sicuramente non sono perdite di acqua, il problema si presenta su
quasi tutti i muri esterni, più o meno..... ma per ora per limitare il
problema cosa posso fare ? aumentare la temperatura interna ? lasciare
circolare un pò di aria ?
non puoi fare nulla
se alzi la temperatura aumenti l'affioramento percè aumenti l'acqua che
evapora.
.
il problema è che nel muro c'è l'acqua e se vuoi risolverlo devi prima
toglierla da lì.
in caso contrario pui fare in modo da non vederlo più e lo perlini lasciando
però una ventilazione dietro alle perline.

Ciao Abele.
massimo
2003-11-04 17:39:16 UTC
No il giardino esterno è allo stesso livello del pavimento,
cosa intendi per perlinare ?

grazie
Max
fly
2003-11-04 22:27:46 UTC
Post by massimo
No il giardino esterno è allo stesso livello del pavimento,
cosa intendi per perlinare ?
rivestire il muro interno con il legno ( perline) in modo da non vedere il
riaffioramento del sale.
devi però lasciare una intercapedine ventilata per non incrementare
l'umidità.

se però vuoi fare qualcosa di più salutare segui la proposta di Ob1KnOb

ciao abele
Ob1KnOb
2003-11-04 20:08:11 UTC
"massimo"
Post by massimo
In aggiunta alle informazioni comunicate, l'appartamento è al piano
terra è sotto non è presente la cantina, durante la costruzione ho
solamente notate che il basmento è stato effettuato distribuendo un
materiale livellante di parecchi cm, ma con esattenza non so,
all'esterno la casa è circondata da un marciapiede di larghezza 50 cm
ma sotto c'è la terra. Il muro e composto da mattoni pieni, 40 cm dui
spessore, il muro non è stato demolito, apparteneva al fienile che era
presente precedentemente, forse o sicuramente quel muro aveva
assorbito un percentuale di umidità rilevante !!!! ma non so altro
...... forse la soluzione è un taglio per l'inserimento di una guaina
isolante, ma ????' quanto può costare l'intervento ?
Sicuramente non sono perdite di acqua, il problema si presenta su
quasi tutti i muri esterni, più o meno..... ma per ora per limitare il
problema cosa posso fare ? aumentare la temperatura interna ? lasciare
circolare un pò di aria ?
quindi il problema deriva dall'acqa trasmessa alla parete dal terreno
circostante. L'unica soluzione (a parte il taglio del muro) è scavare un
fossato tutt'intorno alla casa, dove ora c'è il marciapiede, riempirlo di
pietrisco e rifare il marciapiede, curando che abbia una leggera pendenza
verso l'esterno. Questo pietrisco avrà la funzione di drenare verso il basso
l'acqua proveniente dal terreno circostante. Il problema dovrebbe risolversi
se non totalmente almeno in massima parte. Una buona idea sarebbe inguainare
la parete così scoperta con della tela catramata. Per rifare l'interno
dovrai ovviamente aspettare alcuni mesi, in modo che tutta l'acqua residua
abbia il tempo di asciugarsi.

ciao Mauro
fly
2003-11-04 22:36:23 UTC
Post by Ob1KnOb
"massimo"
Post by massimo
In aggiunta alle informazioni comunicate, l'appartamento è al piano
terra è sotto non è presente la cantina, durante la costruzione ho
solamente notate che il basmento è stato effettuato distribuendo un
materiale livellante di parecchi cm, ma con esattenza non so,
all'esterno la casa è circondata da un marciapiede di larghezza 50 cm
ma sotto c'è la terra. Il muro e composto da mattoni pieni, 40 cm dui
spessore, il muro non è stato demolito, apparteneva al fienile che era
presente precedentemente, forse o sicuramente quel muro aveva
assorbito un percentuale di umidità rilevante !!!! ma non so altro
...... forse la soluzione è un taglio per l'inserimento di una guaina
isolante, ma ????' quanto può costare l'intervento ?
Sicuramente non sono perdite di acqua, il problema si presenta su
quasi tutti i muri esterni, più o meno..... ma per ora per limitare il
problema cosa posso fare ? aumentare la temperatura interna ? lasciare
circolare un pò di aria ?
quindi il problema deriva dall'acqa trasmessa alla parete dal terreno
circostante. L'unica soluzione (a parte il taglio del muro) è scavare un
fossato tutt'intorno alla casa, dove ora c'è il marciapiede, riempirlo di
pietrisco e rifare il marciapiede, curando che abbia una leggera pendenza
verso l'esterno.
è anche possibile lasciare il marciapiede come è ora e scavare nel terreno
esternamente al maciapiede.
ti costa decisamente meno e lo puoi fare da solo.
controlla bene che tra il piede del muro esterno ed il marciapiede non ci
siano fessure.

Se il marciapiede non ha una buona pendenza verso l'esterno , toglilo del
tutto e rifallo come dice Mauro.
se vedi che il terreno è molto umido, e sei in vena di pazzie, stendi un
tubo forato tra il pietrisco e collegalo alla fogna.
ti eliminerà tutta l'acqua prima che arrivi vicino al muro.

Esistono in commercio anche delle plastiche che proteggono dall'acqua le
pareti interrrate.e ne permettono anche una discreta ventilazione

ciao Abele
Max Mad
2003-11-03 16:08:04 UTC
Io ho lo stesso fenomeno a casa, ho passato della cementite dove avevo
il fenomeno (30-40 cm in basso) e le efflorescenze sono uscite piu'
su...ora dove ho spalmato non c'e' piu' nulla...e' uscita dai 40 cm agli
80 circa....sto pensando di mettere delle perline davanti per
"tappare"....lasciando magari un po' di spazio per far passare comunque
l'aria...
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Max Baraonda
2003-11-03 17:09:30 UTC
Post by massimo
Gentili colleghi,
abito da un paio di anni al piano terra di una casa completamente
ristrutturata, ho un problema che ultimamente mi preoccupa molto, su
una buona percentuale di muri si stacca l'imbiancatura e affiorisce
una polverina bianca, questo avviene nella parte bassa fino ad un
altezza di 70-80 cm, ma temo si stia alzando.
Ho contattato il costruttore che mi ha assicurato che tutto ciò
dipende da sali che affiorano internamente dall'intonaco e con una ben
accurata asciugatura ed eliminazione della muffa bianca il problema in
un paio di mesi tenderà a sparire.
Non sono molto confidente con questa ipotesi, nel muro comunque non
sono presenti macchie di umidità quindi di bagnato, l'effetto è solo
quello sopra descritto, questo problema si è molto evidenziato con
l'accensione dei termosifoni e comunque anche contestualmente alla
chiusura delle finestre, in quanto nel periodo estivo molte non
venivano chiuse.
Quale è la vostra opinione sulla dichiarazione del costruttore e quali
possono essere le soluzioni per risolvere l'inconveniente ?
Grazie di cuore
Massimo
sono d'accordo con gli altri, si tratta di risalita d'acqua
la polverina bianca non è muffa, ma sono sali che, con l'evaporazione
dell'acqua, cristallizzano
bisogna innanzitutto individuare la causa, cioè scoprire da dove arriva
quest'acqua
dove poggia il muro? direttamente sul terreno o c'è una cantina sotto? il
muro all'esterno è in parte interrato?
in ogni caso potrebbe trattarsi:
- di un tubo dell'acqua che perde (improbabile perchè il fenomeno non
sarebbe esteso)
- di acqua piovana
- di acqua che sale dal terreno per capillarità
- altre cause che non mi vengono in mente
nel primo caso la soluzione del problema è ovvia
nel secondo caso bisogna fare in modo che la pioggia non vada ad impregnare
il terreno circostante (mettendoci ad esempio un marciapiede), o meglio si
potrebbe scavare un canale ell'esterno in modo da staccare la terra e
lasciare respirare il muro (non applicare niente di impermeabile al muro!!!
ti ritroveresti con l'acqua che sale ancora più in alto e non risolveresti
niente)
nel terzo caso, il peggiore, ci sono varie soluzioni: intonaci treaspiranti,
resine da iniettare, elettrosmosi, taglio del muro
sicuramente la soluzione migliore è tagliare il muro e interporci una
pellicola plastica per tagliare la risalita, però questa soluzione costa
abbastanza
ho un amico che ha risolto il problema con gli intonaci traspiranti, però
nel suo caso l'umidità era poca
comunque ripeto: scopri da dove arriva 'sta acqua e dopo ne riparliamo
ciao
Max



Posted from X-Privat Free NNTP server - www.x-privat.org
Max Mad
2003-11-04 11:37:32 UTC
Post by Max Baraonda
ho un amico che ha risolto il problema con gli intonaci traspiranti, però
nel suo caso l'umidità era poca
vorrei tentare con questi famosi intonaci traspiranti...mi sai dire dove
si trovano o come si chiamano esattamente (se vado al Brico a chiedere
l'intonaco traspirante mi piglia male..)
grazie
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
fly
2003-11-04 00:25:21 UTC
Post by massimo
Gentili colleghi,
abito da un paio di anni al piano terra di una casa completamente
ristrutturata, ho un problema che ultimamente mi preoccupa molto, su
una buona percentuale di muri si stacca l'imbiancatura e affiorisce
una polverina bianca, questo avviene nella parte bassa fino ad un
altezza di 70-80 cm, ma temo si stia alzando.
Ho contattato il costruttore che mi ha assicurato che tutto ciò
dipende da sali che affiorano internamente dall'intonaco e con una ben
accurata asciugatura ed eliminazione della muffa bianca il problema in
un paio di mesi tenderà a sparire.
Non sono molto confidente con questa ipotesi, nel muro comunque non
sono presenti macchie di umidità quindi di bagnato, l'effetto è solo
quello sopra descritto, questo problema si è molto evidenziato con
l'accensione dei termosifoni e comunque anche contestualmente alla
chiusura delle finestre, in quanto nel periodo estivo molte non
venivano chiuse.
Quale è la vostra opinione sulla dichiarazione del costruttore e quali
possono essere le soluzioni per risolvere l'inconveniente ?
Grazie di cuore
Massimo
non è muffa ma sale trasportato dall'acqua che risale lungo il muro e che
affiora quando cambiano le umidità relative nel muro e nell'ambiente
esterno.

se il problema si è evidenziato ultimamente, cerca di sapere cosa è stato
cambiato ultimamente nella struttura della casa e da dove arriva l'umidità
che sale per capillarità lungo il muro.
A quel punto devi rimuovere la causa e risolverai il problema.
potrebbe essere un giardino rialzato contro la parete esterna, una fogna o
un pluviale in perdita al piede del muro, un sistema di irrigazione che
inumidisca troppo la parete o il terreno in prossimità del muro esterno, un
piano in cemento realizzato in cortile e che erroneamente scarica acqua
contro il muro, uno scolo dell'acqua che si è otturato e disperde nel
terreno.
Possono essere tanti ma se lo cerchi meticolosamente lo puoi trovare.

se il difetto c'è sempre stato allora è strutturale nella casa e devi
affrontarlo con qualcosa di più specifico.
Personalmente trovo molto efficaci i sistemi basati sulla elettroosmosi a
patto che si facciano preventivamente controllare i sali affiorati.

fai sapere la causa del problema e poi si vedrà cosa suggerire.

ciao Abele
m***@gmail.com
2014-02-16 10:46:11 UTC
Prova ad usare igrodry è un nuovissimo prodotto molto efficace per il risanamento murario dall'umidità e dalla muffa. E' assolutamente sicuro in quanto non tossico, non maleodorante e biodegradabile.
Si applica a pennello come una pittura e non macchia ne lascia aloni. Il sito di riferimento è : http//www.igrodry.com