Discussion:
perdita acqua impianto irrigazione
(troppo vecchio per rispondere)
albamain
2007-04-12 08:54:22 UTC
Un saluto a tutto il NG e grazie per tutte le informazioni utili che ho
letto qui finora.

Ho un problema su cui vorrei un consiglio: il mio impianto di
irrigazione perde.
Spiego la situazione e mi scuso fin d'ora se i termini che usero` non
sono appropriati ma non sono un grande esperto: ho un impianto di
irrigazione che ha circa 1 anno e mezzo (e` stato realizzato ad ottobre
2005) e ha alcune perdite nella zona delle "valvole" che sono pilotate
dalla centralina. E` un impianto a 4 zone, quindi ci sono 4 linee e 4
valvole. L'acqua esce, mi pare di avere capito, da una giuntura del
blocco che innesta la valvola sulla linea di distribuzione dell'acqua su
2 delle 4 linee (la prima e l'ultima).

Ho postato qualche foto per spiegarmi meglio:
qui c'e` l'impianto
http://img300.imageshack.us/my.php?image=Loading Image...

alcuni dettagli della valvola
http://img153.imageshack.us/my.php?image=Loading Image...

qui ho evidenziato le zone dove (secondo me) perde acqua
http://img220.imageshack.us/my.php?image=Loading Image...
http://img296.imageshack.us/my.php?image=Loading Image...

Ho provato a stringere le viti che chiudono quella specie di ruota a 5
denti, ma anche tirandole al massimo, non cambia nulla.

Mi chiedevo che tipo di soluzione sarebbe meglio adottare: mi conviene
usare un qualche tipo di isolante, tipo teflon o silicone o altro?

Grazie a chi potra` rispondere.

Alba
lallo
2007-04-12 09:37:26 UTC
Post by albamain
Grazie a chi potra` rispondere.
Alba
In attesa che qualcuno piu' competente di me possa rispondere alla tua
richiesta, ti consiglio di dare un'occhiata a questo forum:
http://forum.giardinaggio.it/
(molto frequentato e pieno di gente disponibile ad aiutarti)
Ciao
Lallo
Dersu Uzala
2007-04-12 09:52:38 UTC
Post by albamain
Mi chiedevo che tipo di soluzione sarebbe meglio adottare: mi conviene
usare un qualche tipo di isolante, tipo teflon o silicone o altro?
1) provare con il teflon non costa nulla; meglio ancora la vecchia rafia
2) un impiantino un tantinello complesso come il tuo qualche piccola
perdita l'avrà sempre... non esiste un impianto a perdita zero.
lemuel
2007-04-12 10:48:47 UTC
Fabbrogiovanni
2007-04-12 10:59:29 UTC
Post by albamain
Mi chiedevo che tipo di soluzione sarebbe meglio adottare: mi conviene
usare un qualche tipo di isolante, tipo teflon o silicone o altro?
..da quel che vedo in foto sembrerebbe che le valvole abbiano un
difetto nella giunzione che hai evidenziato, tipo una qualche
guarnizione che ormai è marcita o ha comunque perso le sue proprietà
elastiche..
Domanda: potrebbe essere uan perdita dovuta a gelo invernale?
--
Fabbrogiovanni
albamain
2007-04-12 13:44:57 UTC
...da quel che vedo in foto sembrerebbe che le valvole abbiano un
difetto nella giunzione che hai evidenziato, tipo una qualche
guarnizione che ormai è marcita o ha comunque perso le sue proprietà
elastiche..
Domanda: potrebbe essere uan perdita dovuta a gelo invernale?
Mah!
Teniamo presente che l'impianto e` nel Nord Italia, zona Verona, e vi
assicuro che a parte una 15ina di giorni tra Gennaio e Febbraio, ha
fatto relativamente poco freddo da Ottobre ad oggi.
In realta` qualche piccola perdita c'era anche all'inizio dello scorso
autunno, ma non era gran che`.
In linea di massima, l'impianto ha funzionato bene per quasi tutto
l'anno scorso, e come dicevo solo verso la fine della stagione ho notato
qualche piccola perdita. Poi ad inizio autunno, all'arrivo del freddo
(si fa per dire...), ho chiuso il rubinetto principale e tanti saluti.
Ora, e` da una decina di gg che ho rimesso in funzione il tutto per
qualche piccola spruzzata serale ogni 2-3 giorni e lasciando aperto il
rubinetto principale ho notato queste perdite in maniera piu`
fastidiosa, indipendentemente dal fatto che in quel giorno l'impianto
abbia lavorato. E` sempre poca cosa (a spanne sara` 1 litro d'acqua in 3
giorni), ma piu` dell'anno scorso. E mi costringe a non usare la cantina
nella zona sottostante all'impianto: devo lasciare un paio di secchi
sotto per evitare di bagnare tutto.

Saluti,
Alba
Fabbrogiovanni
2007-04-12 16:48:08 UTC
Post by albamain
...da quel che vedo in foto sembrerebbe che le valvole abbiano un
difetto nella giunzione che hai evidenziato, tipo una qualche
guarnizione che ormai è marcita o ha comunque perso le sue proprietà
elastiche..
Domanda: potrebbe essere una perdita dovuta a gelo invernale?
Mah!
Teniamo presente che l'impianto e` nel Nord Italia, zona Verona, e vi
assicuro che a parte una 15ina di giorni tra Gennaio e Febbraio, ha fatto
relativamente poco freddo da Ottobre ad oggi.
Leggo che Paulhass ha già individuato la causa e suggerito il rimedio.
Ritiro pertanto la mia ipotesi di crepa dovuta a gelo.
--
Fabbrogiovanni
paulhass
2007-04-12 17:37:46 UTC
Post by Fabbrogiovanni
Ritiro pertanto la mia ipotesi di crepa dovuta a gelo.
Generalmente le elettrovalvole di irrigazione non si crepano
con il gelo sulla giunzione di unione, ma sul semicorpo del
passaggio acqua, dove maggiore è il volume di liquido
presente e quindi maggiori sono le dilatazioni dovute al gelo.
Puoi vedere un esempio nella foto seguente, presa da una
mia elettrovalvola crepata (tra le 4-5 che hanno fatto la stessa
fine, prima che mi ricordassi di vuotare l' impiano a fine stagione).
http://tinypic.com/view.php?pic=34yb6ms

Cordialità.

Paul
Fabbrogiovanni
2007-04-12 17:42:47 UTC
Post by paulhass
Post by Fabbrogiovanni
Ritiro pertanto la mia ipotesi di crepa dovuta a gelo.
Generalmente le elettrovalvole di irrigazione non si crepano
con il gelo sulla giunzione di unione, ma sul semicorpo del
passaggio acqua, dove maggiore è il volume di liquido
presente e quindi maggiori sono le dilatazioni dovute al gelo.
Puoi vedere un esempio nella foto seguente, presa da una
mia elettrovalvola crepata (tra le 4-5 che hanno fatto la stessa
fine, prima che mi ricordassi di vuotare l' impiano a fine stagione).
http://tinypic.com/view.php?pic=34yb6ms
Io non ho elettrovalvole, il mio impianto è "semiautomatico", con valvole a
sfera.
Primo anno cambiate 4, secondo anno cambiate 4, terzo anno ho capito che
vale la pena inginocchiarsi un attimo in autunno, chiudere il generale nel
pozzetto e aprire il rubinettino di scarico.
--
Fabbrogiovanni
paulhass
2007-04-12 11:17:30 UTC
Post by albamain
Mi chiedevo che tipo di soluzione sarebbe meglio adottare: mi conviene
usare un qualche tipo di isolante, tipo teflon o silicone o altro?
Nulla di tutto questo.
Il problema è dato dallo schiacciamento dell' otturatore in gomma
della valvola.
La membrana in gomma lascia trafilare un po' di acqua dalla
linea di giunzione tra i due corpi/valvola, perchè questi vanno
in battuta tra loro (e quindi è inutile "tirare fortemente" le viti),
mentre la gomma non è sufficientemente schiacciata in sede.
Ci sono 3 soluzioni :
- sostituire le valvole
- sostituire gli otturatori in gomma (se li trovi come ricambi, cosa
della quale dubito fortemente)
- apportare una piccola modifica alla sede della membrana di
otturazione, applicando una guarnizione di piccolo spessore
(0,5 mm circa). Sei attrezzato per costruirti delle guarnizioni
a forma di corona circolare con diametro esterno di circa
40-50 mm, e diametro interno qualche millimetro in meno ?
Se puoi impegnarti in questo lavoro, posso mostrarti delle
foto di dettaglio per procedere.
Cordialità.

Paul
albamain
2007-04-12 12:57:29 UTC
Post by paulhass
- sostituire le valvole
- sostituire gli otturatori in gomma (se li trovi come ricambi, cosa
della quale dubito fortemente)
- apportare una piccola modifica alla sede della membrana di
otturazione, applicando una guarnizione di piccolo spessore
(0,5 mm circa). Sei attrezzato per costruirti delle guarnizioni
a forma di corona circolare con diametro esterno di circa
40-50 mm, e diametro interno qualche millimetro in meno ?
Se puoi impegnarti in questo lavoro, posso mostrarti delle
foto di dettaglio per procedere.
Quando si dice "cogliere impreparati"... : non ho manualita` sulle
valvole, ovvero, non sapendo come sono fatte all'interno ho paura di
fare un guaio (realizzare e maneggiare una guarnizione da 0,5 mm non mi
sembra una cosetta da poco).
Se le foto che hai possono fare un po' di chiarezza anche su questo
aspetto, proverei volentieri a fare tutto. Se puoi, posta i link sul NG
o manda tutto all'email del mio indirizzo.

In ogni caso, grazie per l'intervento.

Saluti,
Alba
paulhass
2007-04-12 17:27:15 UTC
Post by albamain
Se le foto che hai possono fare un po' di chiarezza anche su questo
aspetto, proverei volentieri a fare tutto. Se puoi, posta i link sul NG o
manda tutto all'email del mio indirizzo.
Guarda qui sotto. E' una elettrovalvola di irrigazione aperta.
Si vedovo i due semicorpi. A sinistra quello del passaggio acqua,
a destra il coperchietto con l' elettromagnete.
Nel mezzo c' è il disco in gomma dell' otturatore,che con il bordino
esterno fa anche da guarnizione di tenuta tra i due semicorpi.
La causa del trafilamento d' acqua tra i semicorpi è dovuta allo
schiacciamento dell' orlo circolare dell' otturatore, che si è ridotto
di spessore. Avvitando le viti di unione dei due semocorpi, si
provoca la "battuta" dei due semicorpi tra loro prima che l' orlo
di gomma, oramai schiacciato dal tempo, possa fare da guarnizione.
A parte la sostituzione dell' otturatore con uno nuovo, per ovviare
l' inconveniente si deve ridurre l' altezza della sede (quella segnata
in rosso nella foto), con uno spessorino a forma di corona circolare.
http://tinypic.com/view.php?pic=347jjmg

In questa seconda foto si vede lo spessorino ricavato da una
lastrina da 0,5 mm di spessore, a mezzo di un compasso a punta
tagliente. Si può tentare anche di ricavarla con un cutter a punta
sottile e mano ferma...:-)
La guarnizione nuova si inserisce nella sede anulare indicata nella
prima foto, si sovrappone l' otturatore e si serra il tutto.
http://tinypic.com/view.php?pic=2whovmp

Cordialità.

Paul
albamain
2007-04-16 11:02:06 UTC
Post by paulhass
Guarda qui sotto. E' una elettrovalvola di irrigazione aperta.
Grazie per le dritte. Ci provero` sicuramente.
Al momento sono alle prese con un problema molto piu` ridicolo, cioe`:
ho cercato di svitare il "corpo" elettrico dalla valvola per potere
procedere all'apertura (posso farlo anche a mano). Il risultato e` un
getto molto sottile d'acqua, che, molto fantozzianamente, la prima volta
mi e` arrivato dritto in faccia :-) perche` la valvola e` ad altezza-naso.
Immagino sia l'acqua che rimane nelle tubazioni di irrigazione (ho
chiuso il rubinetto centrale dell'impianto) e il problema e` che
aspettare che si svuoti con in mano un secchio in 60 cm di spazio per
evitare di allagare tutto non e` entusiasmante.
A questo punto devo capire se posso svuotare l'impianto da un'altro
sfogo, che mi sfugge (in qualche tombino del giardino, che pero` e` piu`
in alto rispetto all'impianto...) o rassegnarmi a trovare un tubo di
gomma da adattare al volo allo sfogo dell'attacco del componente
elettrico della valvola appena svitato per fare scendere tutto in un
secchio (ci vorra` almeno una bella mezzora)... tanto per farti capire
come siamo messi :-)

In ogni caso ringrazio di nuovo te e tutti per la cortesia.

Alba