Discussione:
tariffe elettriche
Aggiungi Risposta
terry@diesel
2018-05-14 17:45:05 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Anno nuovo tariffe nuove: parlo dell’energia elettrica, precisamente
quella condominiale (in ‎realtà siamo due villette a schiera e il
consumo annuo non supera i 100 kw). ‎
In pratica se negli anni passati la tariffa si aggirava attorno a 35€
per bimestre, da gennaio è ‎salita a 53€; non perché i consumi siano
aumentati; si è gonfiata la voce “Spese per oneri di ‎sistema”: da meno
di 1€ a 12/13€ a bimestre. Se vogliamo non è molto in sé: 100/110€
all’anno. ‎Ciò che fa inc**re è la sproporzione. Per meno di 100 kw
all’anno, dovremmo pagare 300/320€.‎
Ho letto i post di qualche mese fa sull’energia elettrica, ho
interrogato il motore di ricerca di ‎ARERA; ho anche chiesto al mio
fornitore (Dolomiti Energia) che ha affermato che la situazione ‎non
sarebbe gran che diversa: sono ‘contributi’ che vanno girati allo Stato …‎
In effetti rispetto alle migliori offerte uscita da ARERA, ci sarebbe un
risparmio di 60 / 70 €. ‎Ma guardando bene nella mia bolletta di casa,
ho constatato che se unissi le due utenze (casa mia ‎e condominio)
verrei a spendere per il consumo di 100 kw annui SOLO 25€, con un
risparmio ‎davvero notevole. ‎
Domande: ‎
‎1.‎ è possibile chiedere al fornitore di unire le due utenze? ‎
‎2.‎ Dovendo coinvolgere il vicino, che probabilmente sarebbe d’accordo,
potrei trovarmi ‎un domani di fronte a qualche complicazione?‎
‎3.‎ Sarebbe possibile pur unendo le due utenze tenere due contatori
distinti (così il vicino ‎vede i consumi)? ‎
‎ ‎

un ciao a tutti

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
emilio
2018-05-14 18:51:27 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ***@diesel
Anno nuovo tariffe nuove: parlo dell’energia elettrica, precisamente
quella condominiale (in ‎realtà siamo due villette a schiera e il
consumo annuo non supera i 100 kw). ‎
In pratica se negli anni passati la tariffa si aggirava attorno a 35€
per bimestre, da gennaio è ‎salita a 53€; non perché i consumi siano
aumentati; si è gonfiata la voce “Spese per oneri di ‎sistema”: da meno
di 1€ a 12/13€ a bimestre. Se vogliamo non è molto in sé: 100/110€
all’anno. ‎Ciò che fa inc**re è la sproporzione. Per meno di 100 kw
all’anno, dovremmo pagare 300/320€.‎
Ho letto i post di qualche mese fa sull’energia elettrica, ho
interrogato il motore di ricerca di ‎ARERA; ho anche chiesto al mio
fornitore (Dolomiti Energia) che ha affermato che la situazione ‎non
sarebbe gran che diversa: sono ‘contributi’ che vanno girati allo Stato …‎
In effetti rispetto alle migliori offerte uscita da ARERA, ci sarebbe un
risparmio di 60 / 70 €. ‎Ma guardando bene nella mia bolletta di casa,
ho constatato che se unissi le due utenze (casa mia ‎e condominio)
verrei a spendere per il consumo di 100 kw annui SOLO 25€, con un
risparmio ‎davvero notevole. ‎
Domande: ‎
‎1.‎ è possibile chiedere al fornitore di unire le due utenze? ‎
dai la disdetta di quello condominiale, e porti l'impianto elettrico
condominiale sotto quello personale
Post by ***@diesel
‎2.‎ Dovendo coinvolgere il vicino, che probabilmente sarebbe
d’accordo, potrei trovarmi ‎un domani di fronte a qualche complicazione?‎
visto che uno di voi deve pagare anche l'energia condominiale e poi
farsi rimborsare dall'altro ci potrebbero essere dei disaccordi
Post by ***@diesel
‎3.‎ Sarebbe possibile pur unendo le due utenze tenere due contatori
distinti (così il vicino ‎vede i consumi)? ‎
penso di no, però puoi montare un contatore di energia tuo e verificare
la percentuale di energia che viene usata dal condominio e quindi
avere un importo da dividere in 2
Gi
2018-05-14 19:08:31 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
2.‎ Dovendo coinvolgere il vicino, che probabilmente sarebbe d’accordo,
potrei trovarmi ‎un domani di fronte a qualche complicazione?‎

Gli eventuali problemi futuri con il vicino potrebbero costarti più della
differenza attuale del costo energia.
Non dimenticare che oggi hai un vicino che si chiama Caio, domani potresti
avere un vicino che si chiama Sempronio e potrebbe non condividere la tua
scelta

Cordialità
Gi


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Fabbrogiovanni
2018-05-14 19:27:14 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Gi

Gli eventuali problemi futuri con il vicino potrebbero costarti più della
differenza attuale del costo energia.
Non dimenticare che oggi hai un vicino che si chiama Caio, domani potresti
avere un vicino che si chiama Sempronio e potrebbe non condividere la tua
scelta
Perchè non provare a vedere la situazione dal lato positivo? :-)

Situazione attuale: 300 euro/anno, che diviso due fa 150 euro a testa.

Prendiamo per buoni i conti fatti da Terry: se ci attacchiamo al
contatore residenziale scendiamo a 25 euro/anno.

Ora supponiamo che il vicino di casa di Terry sia persoma poco onesta e
che non contribuisca alla sua metà di 12,50 euro.

Tutti i 25 euro rimarranno sul gobbo di Terry.
Ora però Terry ne spende 150.
Sarebbe comunque, per lui, un risparmio secco di 125 euro/anno.

Rimane da dirimere la questione di principio, è giusto che il vicino
risparmi di più? :-)
--
Fabbrogiovanni
Gi
2018-05-15 07:33:17 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Fabbrogiovanni
Situazione attuale: 300 euro/anno, che diviso due fa 150 euro a testa.
Parto dal fatto che la cifra mi sembra uno sproposito.
Forse è l'effetto della tanto applaudita ma falsa concorrenza?

Gi


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
v***@gmail.com
2018-05-14 19:55:21 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Se i contatori sono vicini (nella stessa nicchia) si potrebbe eliminare il contatore condominiale, poi con un commutatore collegare l'impianto condominiale alternativamente, un anno a uno, anno successivo all'altro, senza bisogno di calcoli e contatore aggiuntivo.
VitT
Giulia
2018-05-15 09:54:11 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by v***@gmail.com
Se i contatori sono vicini (nella stessa nicchia) si potrebbe eliminare il contatore condominiale, poi con un commutatore collegare l'impianto condominiale alternativamente, un anno a uno, anno successivo all'altro, senza bisogno di calcoli e contatore aggiuntivo.
La soluzione piu' logica, fattibile anche se i contatori sono distanti , basta un minimo di praticita' e la possibilita'
di tirare un cavo.

Giulia
--
Giulia --> (a 132 colonne)
|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|--
F M&S
2018-05-15 11:09:06 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by v***@gmail.com
Se i contatori sono vicini (nella stessa nicchia) si potrebbe eliminare il
contatore condominiale, poi con un commutatore collegare l'impianto
condominiale alternativamente, un anno a uno, anno successivo all'altro,
senza bisogno di calcoli e contatore aggiuntivo.
Io e il mio vicino in effetti abbiamo fatto così per alimentare l'impianto
citofonico, che è l'unica utenza elettrica che abbiamo in comune.
Tuttavia va sempre a finire che il "commutatore" è girato dalla mia parte
perché lui spesso stacca il suo contatore. Tant'è che ora, anche per altri
motivi, mi sto preparando a montare un impianto citofonico indipendente.

Ciao, fms
terry@diesel
2018-05-15 11:17:41 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by v***@gmail.com
Se i contatori sono vicini (nella stessa nicchia) si potrebbe eliminare il contatore condominiale, poi con un commutatore collegare l'impianto condominiale alternativamente, un anno a uno, anno successivo all'altro, senza bisogno di calcoli e contatore aggiuntivo.
VitT
cos'è un commutatore?
ho dato un'occhiata veloce sul web: si parla indifferentemente di
commutatore e interruttore ...
come prezzo, si va da poche euro a 70 / 80 € (Ticino)

ci vuole un tecnico (dell'enel) per fare questo lavoro?

grazie

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
F M&S
2018-05-15 11:20:55 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ***@diesel
cos'è un commutatore?
Io ho usato questo: "Vimar - 08281 - Pulsante commutatore 2P 10A".

https://www.vimar.com/it/it/catalog/product/index/code/08281

Ciao, fms
F M&S
2018-05-15 11:24:14 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by F M&S
Io ho usato questo: "Vimar - 08281 - Pulsante commutatore 2P 10A".
https://www.vimar.com/it/it/catalog/product/index/code/08281
Ciao, fms
Rettifico, dovrebbe essere questo: Vimar 08286. Comunque è un commutatore
che può essere posizionato da un lato, dall'altro o in posizione Off (in
mezzo).

Ciao, fms
Giulia
2018-05-15 13:10:15 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ***@diesel
Post by v***@gmail.com
Se i contatori sono vicini (nella stessa nicchia) si potrebbe eliminare il contatore condominiale, poi con un commutatore
collegare l'impianto condominiale alternativamente, un anno a uno, anno successivo all'altro, senza bisogno di calcoli e
contatore aggiuntivo.
VitT
cos'è un commutatore?
ho dato un'occhiata veloce sul web: si parla indifferentemente di commutatore e interruttore ...
come prezzo, si va da poche euro a 70 / 80 € (Ticino)
ci vuole un tecnico (dell'enel) per fare questo lavoro?
Io metterei due prese e una spina, e' piu' sicuro come sistema.
--
Giulia --> (a 132 colonne)
|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|---------|--
terry@diesel
2018-05-15 15:29:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Giulia
Post by ***@diesel
Post by v***@gmail.com
Se i contatori sono vicini (nella stessa nicchia) si potrebbe
eliminare il contatore condominiale, poi con un commutatore collegare
l'impianto condominiale alternativamente, un anno a uno, anno
successivo all'altro, senza bisogno di calcoli e contatore aggiuntivo.
VitT
cos'è un commutatore?
ho dato un'occhiata veloce sul web: si parla indifferentemente di
commutatore e interruttore ...
come prezzo, si va da poche euro a 70 / 80 € (Ticino)
ci vuole un tecnico (dell'enel) per fare questo lavoro?
Io metterei due prese e una spina, e' piu' sicuro come sistema.
presa semplice e spina semplice?
perchè dovrebbe essere più sicuro?

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus

v***@gmail.com
2018-05-15 12:35:07 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ***@diesel
ci vuole un tecnico (dell'enel) per fare questo lavoro?
grazie
Il tecnico dell'Enel serve solamente per eliminare il contatore "condominiale".

Per il montaggio di un commutatore e' sufficiente un minimo di dimestichezza con l'elettricità. Meglio un elettricista.

VitT
[Claudio] Red-Block !
2018-05-15 13:49:55 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
1.‎    è possibile chiedere al fornitore di unire le due utenze? ‎
No ma puoi disdire un contatore e attaccare la linea su l'altro
‎2.‎    Dovendo coinvolgere il vicino, che probabilmente sarebbe
d’accordo, potrei trovarmi ‎un domani di fronte a qualche complicazione?‎
Se leticate e non paga, son cappeeri tuoi. :-)
‎3.‎    Sarebbe possibile pur unendo le due utenze tenere due contatori
distinti (così il vicino ‎vede i consumi)? ‎
Tecnicamente si (metti due sottocontatori ...o ne metti uno sul
condominiale <che consuaendo meno risente meno dell'eventuale
sprecisione rispetto a sistemi di misura ufficiali e certificati> e vai
per diffrenza), contrattualmente no .....di solito i contratti non
prevedono di poter cedere a terzi l'energia.
Loading...