Discussion:
Manutenzione riduttore pressione acqua?
(troppo vecchio per rispondere)
Pierluigi Zezza
2006-01-25 12:26:12 UTC
Ho spostato la mia presa d'acqua dell'acquedotto.
Ho necessità di un riduttore di pressione perchè nella mia zona la
pressione di rete è di 9atm.
Pensavo di recuperare il vecchio riduttore (RBM da 1") e mi chiedevo se
e cosa posso fare per dargli una rinfrescata.
Vedo che volendo si potrebbe smontare tutto: manometro, tappo superiore,
i due pezzi del corpo e il tappino che c'è sul fondo.
Io però non vorrei fare casini e comunque preferisco smontare il minimo.
Cosa è meglio che io faccia?
Ci sono pezzi da sostituire in manutenzione programmata?
Il riduttore ha già lavorato per una quindicina di anni, ma sembra in
buono stato, con relativamente poche incrostazioni.
--
Ciao.
Pierluigi
paulhass
2006-01-25 18:56:29 UTC
Post by Pierluigi Zezza
Io però non vorrei fare casini e comunque preferisco smontare il minimo.
Cosa è meglio che io faccia?
Svita "il tappino che c' è sul fondo".
E' il tappo del filtro a rete. Pulire la retina dai corpi estranei (sabbia,
incrostazioni, ecc.) e vedere in che condizioni è la molla di contrasto
(se c' è, probabilmente è tutta arrugginita. Pulire, rimontare e collegare.
Cordialità.

Paul
Pierluigi Zezza
2006-01-25 21:14:40 UTC
Post by paulhass
Svita "il tappino che c' è sul fondo".
è una chiusura in plastica, che non sembra atta a fare tenuta.
Togliendolo riesco ad accedere ad una grossa vite in ottone (non un
tappo perchè è forata) con una grossa testa a taglio, che pensavo essere
per la regolazione della pressione di uscita.

Potrebbe essere un regolatore senza filtro?
Lo so che fa più male, ma vuoi mettere il gusto?

Che faccio? Procedo a smontare da sotto per raggiungere la molla oppure
è meglio se desisto.
--
Ciao.
Pierluigi
paulhass
2006-01-26 00:25:31 UTC
Post by Pierluigi Zezza
Che faccio? Procedo a smontare da sotto per raggiungere la molla oppure
è meglio se desisto.
Giammai !
Apri tutto, così impara....
Cordialità.

Paul
Pierluigi Zezza
2006-01-26 14:42:24 UTC
Post by paulhass
Apri tutto, così impara....
Ho svitato completamente la vitona di regolazione, ho sfilato la molla e
lavato tutto. La molla sembra in ottime condizioni, la sede è pulita
(del resto non mi sembra ci circoli acqua)
Anche il corpo, guardato attraverso i due attacchi femmina da 1" sembra
pulito. Di più non mi sento di smontare.
Mi dicono che questa marca non sia granché e che il riduttore sia
vecchiotto. Io lo monterei ugualmente, se non altro per risolvere
l'emergenza (sono senza acqua calda) ma per un eventuale futuro acquisto
vorrei sapere da te:

In cosa consiste la qualità di un riduttore?
Sono perplesso perchè mi pare una machina molto semplice: una molla e
una membrana e invece ci sono differenze di prezzo del 500% fra marche
differenti (RBM, Caleffi e un'altra tedesca che non ricordo).
Che cosa può succedere con l'uso, cosa si rompe o si consuma?

Ti ringrazio, come sempre (anche quando mi dimentico di dirlo).
--
Ciao.
Pierluigi
paulhass
2006-01-26 16:34:57 UTC
Post by Pierluigi Zezza
In cosa consiste la qualità di un riduttore?
Le solite cose......:
qualità dei materiali, impiego, caratteristiche. ecc.
Ovvero, se è tutto di buon bronzo o tappi e parti accessorie sono
in plastica, se la sede dell' otturatore è in inox o meno, se ha il filtro
incorporato, se la pressione accettabile a monte è di 16 bar o più alta,
se adatto per acqua calda e/o particolari gas, se dispone di
antimanomissione (per evitare indebite manovre) , ecc.
Post by Pierluigi Zezza
Sono perplesso perchè mi pare una machina molto semplice: una molla e
una membrana e invece ci sono differenze di prezzo del 500% fra marche
differenti (RBM, Caleffi e un'altra tedesca che non ricordo).
Sono molti i marchi.
Anche Pintossi, Cazzaniga, Rigamonti per stare sul nazionale.
Braukmann, Honeywell, Danfoss per i più blasonati stranieri.
Post by Pierluigi Zezza
Che cosa può succedere con l'uso, cosa si rompe o si consuma?
Si può si rompere la molla o la membrana in gomma.
Oppure si usura la sede della valvola di regolazione, se non è in inox e non
c' è un filtro dissabbiatore a monte per trattenere i piccoli solidi.
Ma un riduttore di pressione, come hai giustamente detto, è un meccanismo
semplicissimo ed ha una vita di molti anni senza bisogno di manutenzione.
Cordialità.

Paul
Pierluigi Zezza
2006-01-26 19:55:00 UTC
Post by paulhass
Sono molti i marchi.
Anche Pintossi, Cazzaniga, Rigamonti per stare sul nazionale.
Braukmann, Honeywell, Danfoss per i più blasonati stranieri.
Eccola lì: quella che non ricordavo è la Braukmann.
Me la danno per la migliore in assoluto ed è la più costosa propostami.
Post by paulhass
Post by Pierluigi Zezza
Che cosa può succedere con l'uso, cosa si rompe o si consuma?
Si può si rompere la molla o la membrana in gomma.
;-)
Giusto: si può rompere (tutto) quello che c'è.
A volte faccio certe domande...
Post by paulhass
Oppure si usura la sede della valvola di regolazione, se non è in inox e non
c' è un filtro dissabbiatore a monte per trattenere i piccoli solidi.
Entrambe le condizioni soddisfatte nella nuova installazione.
Prima il filtro non c'era.
Post by paulhass
Ma un riduttore di pressione, come hai giustamente detto, è un meccanismo
semplicissimo ed ha una vita di molti anni senza bisogno di manutenzione.
E allora lo cambio con calma, dopo accurate indagini di mercato.
Mai che ci siano i saldi, su questa roba...
Ultimo scrupolo: è un componente che fornisce qualche avvertimento della
sua imminente fine oppure è di quelli che cedono di schianto senza
preavviso?

Ho consultato il sito RBM e non capisco se il mio vecchio riduttore sia
a membrana o a pistone, due sedi o una. Differenze? Cosa è meglio?
Non ti chiedo un "piccolo corso" sui riduttori di pressione, però mi
piacerebbe istruirmi un poco, se ti va.

Grazie ancora.
--
Ciao.
Pierluigi
paulhass
2006-01-27 15:06:56 UTC
Post by Pierluigi Zezza
Ultimo scrupolo: è un componente che fornisce qualche avvertimento della
sua imminente fine oppure è di quelli che cedono di schianto senza
preavviso?
Non saprei quantificare l' uno o l' altro. A volte trafilano, a volte
non regolano più.
Post by Pierluigi Zezza
Ho consultato il sito RBM e non capisco se il mio vecchio riduttore sia
a membrana o a pistone, due sedi o una. Differenze? Cosa è meglio?
Non ti chiedo un "piccolo corso" sui riduttori di pressione, però mi
piacerebbe istruirmi un poco, se ti va.
Mi sopravvaluti. Non credo di saperne molto più di te.
prova a guardare qui :
http://www.socla.com/home_it.htm
Prodotti > Riduttori di pressione > Funzionamento

Cordialità.

Paul
Pierluigi Zezza
2006-01-30 13:44:48 UTC
Post by paulhass
Post by Pierluigi Zezza
Ultimo scrupolo: è un componente che fornisce qualche avvertimento della
sua imminente fine oppure è di quelli che cedono di schianto senza
preavviso?
Non saprei quantificare l' uno o l' altro. A volte trafilano, a volte
non regolano più.
Mi sa allora che quello che ho montato nel frattemo sta tirando gli
ultimi: non regola in continuo, risente delle variazioni di pressione a
monte e riduce eccessivamente la portata. Però perlomeno ora ho l'acqua
calda, anche se poca. Tempo di shopping!
Post by paulhass
Mi sopravvaluti. Non credo di saperne molto più di te.
http://www.socla.com/home_it.htm
Prodotti > Riduttori di pressione > Funzionamento
Impossibile sopravvalutarti e comunque sai una cosa più di me: dove
guardare. Ho potuto vedere la spiegazione del principio di funzionamento
dei regolatori a membrana.
Nessuna menzione di regolatori a pistone, però.
--
Ciao.
Pierluigi