Discussione:
Risorge Impero del Male
(troppo vecchio per rispondere)
Roberto Deboni DMIsr
2020-02-05 02:36:56 UTC
Permalink
Cambiano i tempi, cambiano gli obiettivi, cambiano i metodi, ma lo
scopo finale rimane lo stesso: distruggere l'umanita'.

Provate con Google la seguente chiave di ricerca:

"impero del male italia germania giappone"

Si viene rimandati al Patto Tripartito (detto anche
"Asse Roma-Berlino-Tokyo") del 27 settembre 1940.
Detta anche Alleanza dell'Asse.

Oggi lo scopo evidente NEI FATTI e' la distruzione per cambiamento
climatico. Ecco le notizie che provano come nei tre citati paesi
stanno vincendo le forze retrograde, e non meraviglia che si siano
anche mascherate come progressive (vedi Germania ed Italia).

Prima notizia, quasi banalmente ovvia nelle previsioni da parte di
chi ha un minimo di cognizioni tecniche:

<https://it.businessinsider.com/cambiamento-climatico-o-no-il-giappone-investe-sul-carbone-dopo-laddio-al-nucleare/>

"... il Sol Levante che, anzi, si prepara a costruire fino a 22 nuove
centrali a carbone in 17 siti diversi nei prossimi cinque anni.
L’impatto sarebbe enorme e si stima che le 22 centrali elettriche
emetterebbero quasi la stessa quantità di anidride carbonica di tutte
le autovetture circolanti negli Stati Uniti."

La coincidenza e' che, dopo il marzo 2011, sono arrivati voli aerei
di attivisti dalla Germania, per seminare la zizzania che poi
ha portato al risultato della notizia di cui sopra.

Viene il sospetto che il costoso finanziamento di tutti quei
biglietti aerei provenga proprio dalla lobby che oggi lucra
pienamente per tale nuova politica energetica.

La seconda notizia, altrettanto banalmente prevedibile, riguarda
l'Italia, anzi, il popolo degli italioti, come lo erano quando
inneggiavano sotto un certo balcone a Roma.

<https://www.ilsole24ore.com/art/il-solare-termico-chiude-guerra-persa-burocrazia-e-comitati-AC264iFB?fbclid=IwAR1r1Xppr94Eiqelvxxvrr4vnT5AfPz7pDJFcShHmtS6iss1PKMMaoaIDYA&refresh_ce=1>

"Il solare termodinamico chiude. La guerra persa con burocrazia e
comitati
Blocco totale. L’associazione di categoria, Anest, si scioglie:
14 progetti avviati con 300 milioni di investimenti senza che nessuno
di questi arrivasse in porto"

Ed aggiungo io: Procuratori troppo impegnati a fare politica invece di
che a reprimere evidenti reati perpretati dalla burocrazia. Qualche
peccato di omissione o ostruzionismo ci sta, a questo bastano i TAR
a condannare, come avvenuto. Ma quando l'omissione e ostruzionismo
diventano sistematici, talmente efficienti da stroncare i progetti in
tutta Italia, contro le stesse volonta' dei contadini interessati,
allora la cosa cambia aspetto, allora e' possibile intravvedere uno
schema, un progetto. Possibile che una magistratura che ama fare
teoremi, si sia fatta passare sotto il naso una delle piu' grosse
truffa epocali ?

"L’Italia è il Paese che ospita 60 milioni di ecologisti che «dobbiamo
usare l’energia del sole»"

Gia', come i 10 milioni di allenatori della domenica: gli italioti.

" ed è il Paese in cui finora sono stati spesi e dissipati nel nulla
investimenti privati pari a 300 milioni di euro spesi per non costruire
14 grandi centrali solari termiche a concentrazione, quelli che nel
resto del mondo producono elettricità concentrando con specchi l’energia
del sole. Un’invenzione italiana, una tecnologia italiana, ma impianti
realizzati in Italia: zero."

SIA CHIARO A TUTTI CHE LEGGONO, informati o meno che siano (poco
informati, ma non e' colpa loro, e' colpa del trittico
RAI-Mediaset-La7):

1) IL SOLARE TERMODINAMICO IMPEGNA PIU' POSTI DI LAVORO PER GW*h di
energia prodotta rispetto al fotovoltaico.
2) IL SOLARE TERMODINAMICO COSTA IN ITALIA meno del fotovoltaico per
ogni GW*h prodotto.
3) IL SOLARE TERMODINAMICO IN ITALIA HA UN POTENZIALE DI COPERTURA
DELLA DOMANDA ELETTRICA NAZIONALE ALMENO DOPPIA, forse anche
tripla, di quanto possano fare eolico+fotovoltaico insieme.
4) I CITATI BENEFICI DEL SOLARE TERMODINAMICO SAREBBERO EQUAMENTE
DISTRIBUITI LUNGO L'Italia: i siti energetici (e relativi posti
di lavoro) concentrati nel Sud e nelle Isole. La metalmeccanica
delle regioni del Nord.

E queste cose le scrivo da ingegnere, che ha studiato la materia,
quindi con cognizione di causa, e senza interessi economici nel settore.
Ovvero sono arrabbiato perche' vedo tutto questo come un gravissimo
danno per l'Italia, e non perche' ci avessi un mio posto di lavoro.

Le decisioni politiche, sostenute capillarmente dall'azione dell'intero
sistema burocratico nazionale, sono qualificabili come semplicemente
*CRIMINALI* perche' hanno ucciso il futuro di molti lavoratori
italiani. E si badi bene: non si tratta di posti di lavoro da manovali,
ma posti di lavoro per tecnici, per i cosidetti "camici bianchi", e
non la triste vite da corrieri, lavoratori precari della consegna a
domicilio e dei call-center.

Prima di questo bellissimo articolo del sig.Jacopo Giliberto, non a
caso sul "meno peggio" dei giornali stampati nazionali, l'unico lancia
veritiera su cio' che si muoveva contro il solare termodinamico e' stata
una indagine di Reporto della sig.ra Gabanelli, prima che la cacciassero
dalla RAI: la puntata dal titolo descrittivo: "I fossilizzati"

<https://www.rai.it/programmi/report/inchieste/I-fossilizzati-78966ed0-977a-4d1c-a750-cb32908ea8e6.html>

vedere a circa meta' della puntata. Siamo nel 2016. E gia' la situazione
era scandalosa anche giuridicamente. M5S che tanto blaterava riguardo
all'ambiente invece di rimediare, mostra sempre piu' di essere stata
fondata per mistificare ed ingannare, per rinviare l'inevitabile: "la
rivolta degli elettori piu' saggi contro il sistema". E cosi' M5S,
complice una Lega, che a parole ha sempre difeso la tecnologia, ma nei
fatti l'ha sempre scaricata, prima in cambio di promesse del sig.
Berlusconi, oggi in cambio di promesse del sig.Di Maio, aveva stroncato
definitivamente il solare termodinamico in Sardegna, con una decisione
imperativa dal governo di negazione di tutti i "VIA" necessari.

Si badi bene, voi che ignorate: la sconfitta dell'ANEST e soci non si e'
svolta in pochi anni. E' oltre dieci anni che un gruppo di aziende mette
soldi e compila moduli e richieste di concessioni e autorizzazioni per
potere aprire i progettati cantieri. Ci ha anche provato il compianto
sig.Vittorio Merloni, quello della Indesit, per dire una azienda nota
sicuramente in Italia. Questo senza volere sminuire l'attivismo della
famiglia che sta dietro le Industrie Angelatoni nel perugino.

Leggete il resto dell'articolo per i dettagli.

Ed il terzo tassello e' meno recente, del resto e' anni che chi e' del
settore, sa che la Germania sta violando cronicamente gli impegni
presi in un clima di tanta fanfara:

<https://energiaoltre.it/germania-sfora-la-seconda-volta-gli-obiettivi-sulle-emissioni/>

"Germania "sfora" per la seconda volta gli obiettivi sulle emissioni"

"A rischio i target nazionali ed europei al 2020. Sarebbe un duro colpo
per un paese dall’immagine fortemente “green”. Sul banco degli imputati
trasporti e carbone."

Ed ancora una volta e' il carbone.

"Per il secondo anno consecutivo la Germania vedrà aumentare le
emissioni di gas a effetto serra invece di diminuire, allontanandosi
dagli obiettivi europei. Nonostante nell’immaginario collettivo
rimanga uno dei paesi “green” per eccellenza e malgrado abbia ospitato
di recente l’ultima Conferenza sul clima a Bonn, i nuovi dati diffusi
dall’Agenzia federale per l’ambiente (Uba) mostrano una marcia che
procede in direzione opposta a quella auspicata."

Creare un immaginario collettivo cosi' falso da etichettare la
Germania come "paese green", la dice lunga sul livello di abile
perversione di propaganda che c'e' dietro. Una propaganda come si
ricordava solo ai tempi del fasci-nazismo. Come allora, anche oggi,
milioni e milioni di elettori italiani e tedesche sono pieni di
convinzioni, per esempio, sul tema dell'energia, che non hanno
la benche' minima attinenza con la realta'.

No, il nucleare non uccide, ma al contrario, ha finora salvato milioni
di vite umane, anche contando gli effetti degli unici due gravi
incidenti del settore. E paesi come Geramnia e Giappone non hanno
molte opzioni alternative per continuare a consumare le enormi
quantita' di energia di cui hanno bisogno per continuare ad essere
le "fabbriche" mondiali che sono.

No, il solare termodinamico non e' vero che ruba terreni agricoli.
In Sardegna ha dimostrato di essere compatibile con la pastorizia
(esiste un piccolo impianto che dimostra chiaramente il principio)
ma anche con coltivazioni a cui l'ombra non e' sgradita.

Oggi poi, che finalmente l'auto elettrica pare decollare, diventa
facile paragonare l'alternativa "auto elettrica" con quella
del bio-gasolio. Il consumo di territorio causato da bio-carburanti
e' da 30 a 40 volte superiore del solare termodinamico, a parita'
di chilometri percorsi di due veicoli uguali, uno elettrico,
l'altro con motori a pistoni e bio-gasolio.

Ed e' da notare come l'anno scorso un prototipo di impianto solare
termodinamico del futuro, la centrale Crescent Dunes, abbia
ricevuto ben due attacchi giornalistici di punta, basate talmente
su menzogne e travisamenti, seguendo le regole della piu' perversa
tecnica da propaganda canaglia, attacchi fatti per coprire ed
appoggiare l'azione del governo USA di fermare la progressione di
marcia verso la piena produzione dell'impianto, faccendo fallire,
ed e' la seconda volta nella storia USA, l'azienda di punta del
settore solare USA. Pero' la prima volta, con la Luz International,
hanno fatto l'errore di non far chiudere 350 MW di impianti.
Che funzionano ancora oggi e dimostrano l'affidabilita' del solare
termodinamico. Questa volta si sono fatti furbi ed hanno
"sequestrato" l'impianto da 110 MW (e che finora ha prodotto circa
200 GW*h in un anno, non avendo ancora terminato la progressione
di funzionamento tipico di una centrale termoelettrica, perche'
la tecnologia a vapore e' la stessa, complessa e non facile come
il girare l'interruttore di un impianto fotovoltaico) e temo che
l'intenzione e' demolirlo (nonostante che, anche allo stato di
quanto gia' dimostrato, sia piu' efficiente dei trentennali storici
impianti del solare termodinamico, come fatto in passato con un
impianto prototipo a torre piu' piccolo. E se vogliamo andare
indietro fino agli inizi: Eurelios, il prototipo di torre solare
che una ENEL sotto il controllo del sig.Craxi, fece chiudere dopo
poco mesi di funzionamento, affermando che non aveva interesse.
Ma negli USA, anche se assediato, perdendo qui e la qualche
centrale, almeno il nucleare pare ancora tenere testa.

Uno strano connubbio, come compagni di sventura, nucleare e
solare termodinamico. Ed un comune nemico: carbone, gas e petrolio.

E no, eolico e fotovoltaico non possono mai insidiare carbone, gas
e petrolio, perche' da soli non c'e' la fanno a darvi una energia
elettrica "certa" e "stabile".
massivan
2020-02-06 03:58:33 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cambiano i tempi, cambiano gli obiettivi, cambiano i metodi, ma lo
scopo finale rimane lo stesso: distruggere l'umanita'.
"impero del male italia germania giappone"
Si viene rimandati al Patto Tripartito (detto anche
"Asse Roma-Berlino-Tokyo") del 27 settembre 1940.
Detta anche Alleanza dell'Asse.
Oggi lo scopo evidente NEI FATTI e' la distruzione per cambiamento
climatico. Ecco le notizie che provano come nei tre citati paesi
stanno vincendo le forze retrograde, e non meraviglia che si siano
anche mascherate come progressive (vedi Germania ed Italia).
Prima notizia, quasi banalmente ovvia nelle previsioni da parte di
<https://it.businessinsider.com/cambiamento-climatico-o-no-il-giappone-investe-sul-carbone-dopo-laddio-al-nucleare/>
"... il Sol Levante che, anzi, si prepara a costruire fino a 22 nuove
centrali a carbone in 17 siti diversi nei prossimi cinque anni.
L’impatto sarebbe enorme e si stima che le 22 centrali elettriche
emetterebbero quasi la stessa quantità di anidride carbonica di tutte
le autovetture circolanti negli Stati Uniti."
La coincidenza e' che, dopo il marzo 2011, sono arrivati voli aerei
di attivisti dalla Germania, per seminare la zizzania che poi
ha portato al risultato della notizia di cui sopra.
Viene il sospetto che il costoso finanziamento di tutti quei
biglietti aerei provenga proprio dalla lobby che oggi lucra
pienamente per tale nuova politica energetica.
La seconda notizia, altrettanto banalmente prevedibile, riguarda
l'Italia, anzi, il popolo degli italioti, come lo erano quando
inneggiavano sotto un certo balcone a Roma.
<https://www.ilsole24ore.com/art/il-solare-termico-chiude-guerra-persa-burocrazia-e-comitati-AC264iFB?fbclid=IwAR1r1Xppr94Eiqelvxxvrr4vnT5AfPz7pDJFcShHmtS6iss1PKMMaoaIDYA&refresh_ce=1>
"Il solare termodinamico chiude. La guerra persa con burocrazia e
comitati
14 progetti avviati con 300 milioni di investimenti senza che nessuno
di questi arrivasse in porto"
Ed aggiungo io: Procuratori troppo impegnati a fare politica invece di
che a reprimere evidenti reati perpretati dalla burocrazia. Qualche
peccato di omissione o ostruzionismo ci sta, a questo bastano i TAR
a condannare, come avvenuto. Ma quando l'omissione e ostruzionismo
diventano sistematici, talmente efficienti da stroncare i progetti in
tutta Italia, contro le stesse volonta' dei contadini interessati,
allora la cosa cambia aspetto, allora e' possibile intravvedere uno
schema, un progetto. Possibile che una magistratura che ama fare
teoremi, si sia fatta passare sotto il naso una delle piu' grosse
truffa epocali ?
"L’Italia è il Paese che ospita 60 milioni di ecologisti che «dobbiamo
usare l’energia del sole»"
Gia', come i 10 milioni di allenatori della domenica: gli italioti.
" ed è il Paese in cui finora sono stati spesi e dissipati nel nulla
investimenti privati pari a 300 milioni di euro spesi per non costruire
14 grandi centrali solari termiche a concentrazione, quelli che nel
resto del mondo producono elettricità concentrando con specchi l’energia
del sole. Un’invenzione italiana, una tecnologia italiana, ma impianti
realizzati in Italia: zero."
SIA CHIARO A TUTTI CHE LEGGONO, informati o meno che siano (poco
informati, ma non e' colpa loro, e' colpa del trittico
1) IL SOLARE TERMODINAMICO IMPEGNA PIU' POSTI DI LAVORO PER GW*h di
energia prodotta rispetto al fotovoltaico.
2) IL SOLARE TERMODINAMICO COSTA IN ITALIA meno del fotovoltaico per
ogni GW*h prodotto.
3) IL SOLARE TERMODINAMICO IN ITALIA HA UN POTENZIALE DI COPERTURA
DELLA DOMANDA ELETTRICA NAZIONALE ALMENO DOPPIA, forse anche
tripla, di quanto possano fare eolico+fotovoltaico insieme.
4) I CITATI BENEFICI DEL SOLARE TERMODINAMICO SAREBBERO EQUAMENTE
DISTRIBUITI LUNGO L'Italia: i siti energetici (e relativi posti
di lavoro) concentrati nel Sud e nelle Isole. La metalmeccanica
delle regioni del Nord.
E queste cose le scrivo da ingegnere, che ha studiato la materia,
quindi con cognizione di causa, e senza interessi economici nel settore.
Ovvero sono arrabbiato perche' vedo tutto questo come un gravissimo
danno per l'Italia, e non perche' ci avessi un mio posto di lavoro.
Le decisioni politiche, sostenute capillarmente dall'azione dell'intero
sistema burocratico nazionale, sono qualificabili come semplicemente
*CRIMINALI* perche' hanno ucciso il futuro di molti lavoratori
italiani. E si badi bene: non si tratta di posti di lavoro da manovali,
ma posti di lavoro per tecnici, per i cosidetti "camici bianchi", e
non la triste vite da corrieri, lavoratori precari della consegna a
domicilio e dei call-center.
Prima di questo bellissimo articolo del sig.Jacopo Giliberto, non a
caso sul "meno peggio" dei giornali stampati nazionali, l'unico lancia
veritiera su cio' che si muoveva contro il solare termodinamico e' stata
una indagine di Reporto della sig.ra Gabanelli, prima che la cacciassero
dalla RAI: la puntata dal titolo descrittivo: "I fossilizzati"
<https://www.rai.it/programmi/report/inchieste/I-fossilizzati-78966ed0-977a-4d1c-a750-cb32908ea8e6.html>
vedere a circa meta' della puntata. Siamo nel 2016. E gia' la situazione
era scandalosa anche giuridicamente. M5S che tanto blaterava riguardo
all'ambiente invece di rimediare, mostra sempre piu' di essere stata
fondata per mistificare ed ingannare, per rinviare l'inevitabile: "la
rivolta degli elettori piu' saggi contro il sistema". E cosi' M5S,
complice una Lega, che a parole ha sempre difeso la tecnologia, ma nei
fatti l'ha sempre scaricata, prima in cambio di promesse del sig.
Berlusconi, oggi in cambio di promesse del sig.Di Maio, aveva stroncato
definitivamente il solare termodinamico in Sardegna, con una decisione
imperativa dal governo di negazione di tutti i "VIA" necessari.
Si badi bene, voi che ignorate: la sconfitta dell'ANEST e soci non si e'
svolta in pochi anni. E' oltre dieci anni che un gruppo di aziende mette
soldi e compila moduli e richieste di concessioni e autorizzazioni per
potere aprire i progettati cantieri. Ci ha anche provato il compianto
sig.Vittorio Merloni, quello della Indesit, per dire una azienda nota
sicuramente in Italia. Questo senza volere sminuire l'attivismo della
famiglia che sta dietro le Industrie Angelatoni nel perugino.
Leggete il resto dell'articolo per i dettagli.
Ed il terzo tassello e' meno recente, del resto e' anni che chi e' del
settore, sa che la Germania sta violando cronicamente gli impegni
<https://energiaoltre.it/germania-sfora-la-seconda-volta-gli-obiettivi-sulle-emissioni/>
"Germania "sfora" per la seconda volta gli obiettivi sulle emissioni"
"A rischio i target nazionali ed europei al 2020. Sarebbe un duro colpo
per un paese dall’immagine fortemente “green”. Sul banco degli imputati
trasporti e carbone."
Ed ancora una volta e' il carbone.
"Per il secondo anno consecutivo la Germania vedrà aumentare le
emissioni di gas a effetto serra invece di diminuire, allontanandosi
dagli obiettivi europei. Nonostante nell’immaginario collettivo
rimanga uno dei paesi “green” per eccellenza e malgrado abbia ospitato
di recente l’ultima Conferenza sul clima a Bonn, i nuovi dati diffusi
dall’Agenzia federale per l’ambiente (Uba) mostrano una marcia che
procede in direzione opposta a quella auspicata."
Creare un immaginario collettivo cosi' falso da etichettare la
Germania come "paese green", la dice lunga sul livello di abile
perversione di propaganda che c'e' dietro. Una propaganda come si
ricordava solo ai tempi del fasci-nazismo. Come allora, anche oggi,
milioni e milioni di elettori italiani e tedesche sono pieni di
convinzioni, per esempio, sul tema dell'energia, che non hanno
la benche' minima attinenza con la realta'.
No, il nucleare non uccide, ma al contrario, ha finora salvato milioni
di vite umane, anche contando gli effetti degli unici due gravi
incidenti del settore. E paesi come Geramnia e Giappone non hanno
molte opzioni alternative per continuare a consumare le enormi
quantita' di energia di cui hanno bisogno per continuare ad essere
le "fabbriche" mondiali che sono.
No, il solare termodinamico non e' vero che ruba terreni agricoli.
In Sardegna ha dimostrato di essere compatibile con la pastorizia
(esiste un piccolo impianto che dimostra chiaramente il principio)
ma anche con coltivazioni a cui l'ombra non e' sgradita.
Oggi poi, che finalmente l'auto elettrica pare decollare, diventa
facile paragonare l'alternativa "auto elettrica" con quella
del bio-gasolio. Il consumo di territorio causato da bio-carburanti
e' da 30 a 40 volte superiore del solare termodinamico, a parita'
di chilometri percorsi di due veicoli uguali, uno elettrico,
l'altro con motori a pistoni e bio-gasolio.
Ed e' da notare come l'anno scorso un prototipo di impianto solare
termodinamico del futuro, la centrale Crescent Dunes, abbia
ricevuto ben due attacchi giornalistici di punta, basate talmente
su menzogne e travisamenti, seguendo le regole della piu' perversa
tecnica da propaganda canaglia, attacchi fatti per coprire ed
appoggiare l'azione del governo USA di fermare la progressione di
marcia verso la piena produzione dell'impianto, faccendo fallire,
ed e' la seconda volta nella storia USA, l'azienda di punta del
settore solare USA. Pero' la prima volta, con la Luz International,
hanno fatto l'errore di non far chiudere 350 MW di impianti.
Che funzionano ancora oggi e dimostrano l'affidabilita' del solare
termodinamico. Questa volta si sono fatti furbi ed hanno
"sequestrato" l'impianto da 110 MW (e che finora ha prodotto circa
200 GW*h in un anno, non avendo ancora terminato la progressione
di funzionamento tipico di una centrale termoelettrica, perche'
la tecnologia a vapore e' la stessa, complessa e non facile come
il girare l'interruttore di un impianto fotovoltaico) e temo che
l'intenzione e' demolirlo (nonostante che, anche allo stato di
quanto gia' dimostrato, sia piu' efficiente dei trentennali storici
impianti del solare termodinamico, come fatto in passato con un
impianto prototipo a torre piu' piccolo. E se vogliamo andare
indietro fino agli inizi: Eurelios, il prototipo di torre solare
che una ENEL sotto il controllo del sig.Craxi, fece chiudere dopo
poco mesi di funzionamento, affermando che non aveva interesse.
Ma negli USA, anche se assediato, perdendo qui e la qualche
centrale, almeno il nucleare pare ancora tenere testa.
Uno strano connubbio, come compagni di sventura, nucleare e
solare termodinamico. Ed un comune nemico: carbone, gas e petrolio.
E no, eolico e fotovoltaico non possono mai insidiare carbone, gas
e petrolio, perche' da soli non c'e' la fanno a darvi una energia
elettrica "certa" e "stabile".
"massivan"

Come storia potrebbe andare, estendila e trova
uno sceneggiatore.
s***@gmail.com
2020-02-06 09:04:19 UTC
Permalink
Post by massivan
Come storia potrebbe andare, estendila e trova
uno sceneggiatore.
Al di la degli eccessi, non ha detto stupidaggini. Le scelte che vengono fatte a favore di carbone e contro nucleare e solare termico sono illogiche. Se vengono fatte e' per motivi che non vengono detti, ovviamente.
Roberto Deboni DMIsr
2020-02-06 12:30:20 UTC
Permalink
Post by massivan
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cambiano i tempi, cambiano gli obiettivi, cambiano i metodi, ma lo
scopo finale rimane lo stesso: distruggere l'umanita'.
"impero del male italia germania giappone"
Si viene rimandati al Patto Tripartito (detto anche
"Asse Roma-Berlino-Tokyo") del 27 settembre 1940.
Detta anche Alleanza dell'Asse.
Oggi lo scopo evidente NEI FATTI e' la distruzione per cambiamento
climatico. Ecco le notizie che provano come nei tre citati paesi
stanno vincendo le forze retrograde, e non meraviglia che si siano
anche mascherate come progressive (vedi Germania ed Italia).
...snip...
Post by massivan
Post by Roberto Deboni DMIsr
Uno strano connubbio, come compagni di sventura, nucleare e
solare termodinamico. Ed un comune nemico: carbone, gas e petrolio.
E no, eolico e fotovoltaico non possono mai insidiare carbone, gas
e petrolio, perche' da soli non c'e' la fanno a darvi una energia
elettrica "certa" e "stabile".
"massivan"
Come storia potrebbe andare, estendila e trova uno sceneggiatore.
Scherza ? Non c'e' alcuna possibilita' che passi! Si figuri il
danno alla efficace conventio ad excludendum finora esercitata.


Le uniche sceneggiature che passano sono quelle in cui una centrale
nucleare da sola stermina la popolazione di una nazione. Vedi:

<https://en.wikipedia.org/wiki/Die_Wolke>

di cui purtroppo la scheda c'e' solo nella wiki-tedesca:

<https://de.wikipedia.org/wiki/Die_Wolke_(Film)>

Traduco la narrativa:

Un incidente nella centrale elettronucleare fittizia nella provincia di
Ebersberg, vicino a Schweinfurt, porta a un super-disastro e l'intera
area viene evacuata dalla protezione civile. Anche la scuola di Hannah
(ragazzina 14-enni protagonista del film) si trova nella zona colpita.
Quel giorno dovrebbe prendersi cura di suo fratello minore, dal momento
che la madre è a Schweinfurt per lavoro; esattamente dove è avvenuta la
catastrofe.

Dal momento che non c'è altro modo per lei di tornare rapidamente a casa
nella città di Schlitz, nell'Assia orientale, dove il suo fratellino Uli
la sta già aspettando, Hannah accetta l'offerta del suo compagno di
classe Lars e lascia che sia lui che i suoi amici la portino a casa in
auto. Fino a quando non arrivano a Schlitz, dove la madre di Lars la
strappa fuori dalla macchina e sgrida agli altri che suo figlio non
può portarla a casa, ma deve fuggire con la sua famiglia. Hannah allora
si avvia a piedi, arrivando finalmente torna a casa, dove Uli la sta già
aspettando. Lì ascoltano alla radio cosa è realmente successo. Ma dato
che la madre dei due, quel giorno è a un congresso di cosmetici, i due
bambini devono affrontare l'emergenza da soli.

Come raccomandato dalla protezione civile, i bambini vogliono prima
andare nel seminterrato per protezione mentre tutti i vicini stanno
già fuggendo. Lì Hannah vuole aspettare con suo fratello minore, il
compagno di classe Elmar, dalla quale ha ricevuto un bacio poco prima
dell'allarme e che le ha promesso il suo aiuto per fuggire. Nel mezzo
dell'emergenza, i due ricevono finalmente una telefonata dalla madre:
non vuole che i bambini vadano in cantina in nessun caso, poiché anche
li' le radiazioni gli raggiungono, ma invece vadano in auto con i vicini
a Bad Hersfeld, da dove prenderebbero il treno per la casa di Zia Helga
ad Amburgo. Tuttavia, poiché tutti i vicini sono già fuggiti ed Elmar
non è apparso (sta trafficando con l'auto a casa, cercando di avviarla
cortocircuitando, perché non riesce a trovare le chiavi della macchina
dei suoi genitori), allora i bambini decidono di andare a Bad Hersfeld
in bicletta. Lungo la strada, Uli viene investito da un'auto il cui
autista fugge. Piu' tardi, una famiglia con diversi bambini porta Hannah
alla stazione ferroviaria di Bad Hersfeld, dopo che il padre della
famiglia ha portato il corpo di Ulis in un campo di grano adiacente.

E siamo solo a meta' film: e' gia' "noir" a sufficienza ?

Lo scenario che segue e' quello di una autostrada bloccata dal
traffico, la protagonista riceve la responsabilita' di tenere la
piccola della famiglia che l'ha raccolta, perde la piccola nella
folla, perche' vede Elmar, ma non riesce a raggiungerlo e lo perde,
i genitori la ritrovano e le chiedono conto della piccola, lei sotto
schock tace ammutilita, ma la piccola riappare. Comincia a piovere
e la protagonista, come in trance, in un piazzale ormai deserto della
stazione ferroviaria, si mette apposta sotto la pioggia (che ovviamente
e' peggio radioattiva che a Hiroshima ...). Si sveglia in un lazzaretto,
vicino ad una ragazzina della sua stessa eta', con cui fa amicizia.
Hannah si sente stanca ed ammalata (la morte da radiazione ?) e piu'
avanti comincia a perdere a fiotti i capelli. Ed a questo punto che
arriva Elmar nel lazzaretto, avendo riconosciuto il nome in un elenco
affisso con i nomi dei malati. Anche Elmar e' contaminato, ma molto
meno di Hannah (ovviamente per dire che non era neccessario mettersi
sotto la pioggia radioattiva per essere "colpiti"). Passano i mesi
e finalmente arriva zia Helga a prenderla. Ovviamente e' morta anche
la madre di Hannah (what else ? dopo l'uccisione del fratellino ?) e
non semplicemente dispersa come le avevano raccontato fino a quel
momento. Ad Amburgo, andando a vivere con zia Helga, torna a scuola,
ma a causa della calvizie, la individuano subito come una sopravvissuta
dell'apocalisse, e la evitano come una appestata. Elmer, anche lui
rifugiato ad Amburgo, pero' ancora le resta accanto. Ma la famiglia di
Elmar vuole emigrare negli Stati Uniti. Elmar pero' si rifiuta di
partire con loro, perche' convinto di non avere scampo a causa della
contaminazione subita. Ed infatti, finisce in ospedale. Hannah lo
viene a sapere e vuole andare a trovare l'amico e lo trova nel momento
in cui sta per compiere suicidio, riuscendo all'ultimo momento a
fermarlo. Appena la zona 3, di minore contaminazione, viene riaperta,
dove si trova la citta' natale di Hannag e Elmar, essi tornano la',
prima di tutto per andare a sepellire il fratellino, il cui cadavere
e' ancora nel campo di grano.
Elmar, in ospedale.

Un malessere arrivare fino alla fine. Pero' tra le righe, c'e' una
verita': i morti (a parte i tecnici alla centrale) sono dovuti al
panico (incidente stradale), all'egoismo, ai suicidi. Non e' pero'
dato sapere di cosa e' morta la madre, che era lontano ad un
congresso.

Ora, questi film e' stato trasmesso piu' volte sulle "RAI" tedesche
(l'ho visto sul satellitare) e questo dal 2006 (quindi anni prima
di Fukushima!). Potete immaginare la sua potenza propagandastica.

Poi quando e' arrivato Fukushima, capite come la stampa che piu'
volte ha scambiato i morti causati dallo tsunami come morti da
radiazione, ha avuto facile presa come "plausibile".
Bowlingbpsl
2020-02-07 15:41:02 UTC
Permalink
Post by massivan
"massivan"
...te l'hanno gia' detto che dovresti imparare come cancellare l'inutile
quoting, SPECIE quando rispondi al Deboni?

Si che te l'hanno gia' detto...


Fabrizio
emilio
2020-02-06 23:48:47 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cambiano i tempi, cambiano gli obiettivi, cambiano i metodi, ma lo
scopo finale rimane lo stesso: distruggere l'umanita'.
"impero del male italia germania giappone"
Si viene rimandati al Patto Tripartito (detto anche
"Asse Roma-Berlino-Tokyo") del 27 settembre 1940.
Detta anche Alleanza dell'Asse.
Oggi lo scopo evidente NEI FATTI e' la distruzione per cambiamento
climatico. Ecco le notizie che provano come nei tre citati paesi
stanno vincendo le forze retrograde, e non meraviglia che si siano
anche mascherate come progressive (vedi Germania ed Italia).
se tu sapessi come funziona il motore di ricerca di google non
avresti neanche fatto questo post!
studiate capre!!!!!
Bernardo Rossi
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
se tu sapessi come funziona il motore di ricerca di google non avresti neanche fatto questo post! studiate capre!!!!!
Cioè studiando capre si scopre come funziona Google?
--
----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
emilio
2020-02-07 14:17:57 UTC
Permalink
Post by Bernardo Rossi
se tu sapessi come funziona il motore di ricerca di google non avresti neanche fatto questo post! studiate capre!!!!!
Cioè studiando capre si scopre come funziona Google?
compreso mi hai?
Bowlingbpsl
2020-02-07 15:41:50 UTC
Permalink
Post by Bernardo Rossi
Post by emilio
se tu sapessi come funziona il motore di ricerca di google non
avresti neanche fatto questo post! studiate capre!!!!!
Cioè studiando capre si scopre come funziona Google?
Aspettiamo la riedizione del Siero di Bonifacio...


Fabrizio :-P

Roberto Deboni DMIsr
2020-02-07 15:51:27 UTC
Permalink
Post by emilio
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cambiano i tempi, cambiano gli obiettivi, cambiano i metodi, ma lo
scopo finale rimane lo stesso: distruggere l'umanita'.
"impero del male italia germania giappone"
Si viene rimandati al Patto Tripartito (detto anche
"Asse Roma-Berlino-Tokyo") del 27 settembre 1940.
Detta anche Alleanza dell'Asse.
Oggi lo scopo evidente NEI FATTI e' la distruzione per cambiamento
climatico. Ecco le notizie che provano come nei tre citati paesi
stanno vincendo le forze retrograde, e non meraviglia che si siano
anche mascherate come progressive (vedi Germania ed Italia).
se tu sapessi come funziona il motore di ricerca di google non
avresti neanche fatto questo post!
studiate capre!!!!!
Al contrario, proprio perche' so benissimo come funziona che
ho sollevato il riferimento.

Secondo lei, cosa segnala tale risultato, cosi' vediamo se
LEI capisce come funziona Google (chi di spada colpisce, di
spada perisce).
emilio
2020-02-08 23:54:59 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by emilio
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cambiano i tempi, cambiano gli obiettivi, cambiano i metodi, ma lo
scopo finale rimane lo stesso: distruggere l'umanita'.
"impero del male italia germania giappone"
Si viene rimandati al Patto Tripartito (detto anche
"Asse Roma-Berlino-Tokyo") del 27 settembre 1940.
Detta anche Alleanza dell'Asse.
Oggi lo scopo evidente NEI FATTI e' la distruzione per cambiamento
climatico. Ecco le notizie che provano come nei tre citati paesi
stanno vincendo le forze retrograde, e non meraviglia che si siano
anche mascherate come progressive (vedi Germania ed Italia).
se tu sapessi come funziona il motore di ricerca di google non
avresti neanche fatto questo post!
studiate capre!!!!!
Al contrario, proprio perche' so benissimo come funziona che
ho sollevato il riferimento.
Secondo lei, cosa segnala tale risultato, cosi' vediamo se
LEI capisce come funziona Google (chi di spada colpisce, di
spada perisce).
se tu lo sapevi ,allora hai fatto un post alla pene di segugio!
quindi o non lo sai o sei stupido...scegli una delle 2
Roberto Deboni DMIsr
2020-02-09 12:26:51 UTC
Permalink
Post by emilio
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by emilio
Post by Roberto Deboni DMIsr
Cambiano i tempi, cambiano gli obiettivi, cambiano i metodi, ma lo
scopo finale rimane lo stesso: distruggere l'umanita'.
"impero del male italia germania giappone"
Si viene rimandati al Patto Tripartito (detto anche
"Asse Roma-Berlino-Tokyo") del 27 settembre 1940.
Detta anche Alleanza dell'Asse.
Oggi lo scopo evidente NEI FATTI e' la distruzione per cambiamento
climatico. Ecco le notizie che provano come nei tre citati paesi
stanno vincendo le forze retrograde, e non meraviglia che si siano
anche mascherate come progressive (vedi Germania ed Italia).
se tu sapessi come funziona il motore di ricerca di google non
avresti neanche fatto questo post!
studiate capre!!!!!
Al contrario, proprio perche' so benissimo come funziona che
ho sollevato il riferimento.
Secondo lei, cosa segnala tale risultato, cosi' vediamo se
LEI capisce come funziona Google (chi di spada colpisce, di
spada perisce).
se tu lo sapevi ,allora hai fatto un post alla pene di segugio!
quindi o non lo sai o sei stupido...scegli una delle 2
Nel frattempo ha evitato di spiegare cosa segnala tale risultato.
Insomma, ha fatto il tipico "invece no", del bastian contrario,
che ad un certo punto uno si chiede: 'ma a cosa sta dicendo "no" ?'
Continua a leggere su narkive:
Loading...