Discussione:
quesito elettrico
(troppo vecchio per rispondere)
Gi
2020-09-21 05:54:33 UTC
Permalink
beh magari è pseudo elettrico.

Manuale di istruzioni di un congelatore.
Collegare il cavo di alimentazione direttamente alla rete.
Attenzione. collegamento non corretto.
Danno all'elettronica:
- Non utilizzare inverte a isola
- Non utilizzare connettori a risparmio energetico.
Pericolo di incendio:
- Non utilizzare cavi prolunga.
- Non utilizzare attacchi multipli.

Ora sui primi due non dico nulla perché non so, non conosco, quindi non uso.
Ma gli ultimi due, mi spiegate quale pericolo può sorgere?
Innanzitutto devo attaccarlo ad un convertitore e multipla in quanto ci sarà
attaccata alla stessa presa una lavatrice. Da dove mai dovrebbe scaturire il
pericolo di incendio?
Per non parlare della prolunga.
Da ignorante mi domando se non sia soltanto un eccesso del costruttore di
pararsi da responsabilità anche di una mosca che potrà fare la cacchetta
sull'immacolato prodotto.
Gi
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Bernardo Rossi
2020-09-21 06:12:26 UTC
Permalink
Post by Gi
Innanzitutto devo attaccarlo ad un convertitore e multipla in quanto ci sarà
attaccata alla stessa presa una lavatrice. Da dove mai dovrebbe scaturire il
pericolo di incendio?
Potrebbe scaturire dal fatto che prolunghe e multiple spesso sono
fatte o riparate in casa da chi a malapena sa da che parte va preso in
mano un cacciavite, oppure nella multipla ci sono già tante altre cose
collegate.
Post by Gi
Da ignorante mi domando se non sia soltanto un eccesso del costruttore di
pararsi da responsabilità anche di una mosca che potrà fare la cacchetta
sull'immacolato prodotto.
Fanno il possibile per pararsi dalla stupidità umana e dagli impianti
elettrici da essa partoriti.
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi
Giampaolo Natali
2020-09-21 06:23:09 UTC
Permalink
Post by Gi
beh magari è pseudo elettrico.
Manuale di istruzioni di un congelatore.
Collegare il cavo di alimentazione direttamente alla rete.
Attenzione. collegamento non corretto.
- Non utilizzare inverte a isola
- Non utilizzare connettori a risparmio energetico.
- Non utilizzare cavi prolunga.
- Non utilizzare attacchi multipli.
Ora sui primi due non dico nulla perché non so, non conosco, quindi non uso.
Ma gli ultimi due, mi spiegate quale pericolo può sorgere?
Innanzitutto devo attaccarlo ad un convertitore e multipla in quanto ci sarà
attaccata alla stessa presa una lavatrice. Da dove mai dovrebbe scaturire il
pericolo di incendio?
Se ti fosse mai capitato di prendere in mano la spina mentre la lavatrice
sta scaldando l'acqua ti saresti accorto che si è scaldata pure lei.
Se poi la spina è stata collegata ad una ciabatta con svariate operazioni di
attacca-stacca il rischio di un contatto difettoso spina-presa sarebbe molto
elevato. Lo scintillio provocato da questo falso contatto può surriscaldare
il complesso spina-presa fino ad innescare l'incendio. Evento piuttosto
frequente in Italia.
Post by Gi
Per non parlare della prolunga.
Premesso che l'impianto elettrico dovrebbe essere a norma, quindi per la
forza motrice cavi di sezione 2,5 mmq come minimo, l'utilizzo di prolunghe
spesso e volentieri con cavo di 1,5 mmq potrebbe portare al surriscaldamento
della prolunga con potenziali disastrosi effetti come per l'utilizzo di una
ciabatta.
Post by Gi
Da ignorante mi domando se non sia soltanto un eccesso del costruttore di
pararsi da responsabilità anche di una mosca che potrà fare la cacchetta
sull'immacolato prodotto.
Gi
L'eccesso di prudenza del costruttore è ovvio e pure sacrosanto.

P.S. - Ti sconsiglio di fare quello che hai previsto. Chiama un elettricista
che ti faccia le opportune modifiche all'inmpianto elettrico. Poi ..... la
casa e la pelle è tua :-)
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Gi
2020-09-21 07:01:42 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Natali
P.S. - Ti sconsiglio di fare quello che hai previsto. Chiama un
elettricista che ti faccia le opportune modifiche all'inmpianto elettrico.
Poi ..... la casa e la pelle è tua :-)
Cioè mi vuoi dire che per ogni oggetto che funzioni ad elettricità tu hai
una presa?
Non hai multiple, convertitori, ciabatte, Via!

Gi
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
DR
2020-09-21 10:15:44 UTC
Permalink
Post by Gi
Post by Giampaolo Natali
P.S. - Ti sconsiglio di fare quello che hai previsto. Chiama un
elettricista che ti faccia le opportune modifiche all'inmpianto
elettrico. Poi ..... la casa e la pelle è tua :-)
Cioè mi vuoi dire che per ogni oggetto che funzioni ad elettricità tu
hai una presa?
Non hai multiple, convertitori, ciabatte, Via!
Una lavatrice non è "ogni oggetto". Le lavatrici, come forni, stufette,
ecc... richiedono correnti elevate da cui un rischio superiore.
I miei utilizzatori di questo tipo sono tutti direttamente collegati ad
una presa (shucko) a parete che non viene mai attaccata/staccata.
Se non puoi/vuoi mettere mano all'impianto accertati di usare ciabatte
certificate per assorbimenti sufficienti (e che non necessitano di
adattatori) e non attaccare/staccare continuamente le prese.
Tra l'altro è bene non lasciare la ciabatta a terra vicino ad una
lavatrice...

Davide.
Giampaolo Natali
2020-09-21 11:00:01 UTC
Permalink
Post by Gi
Post by Giampaolo Natali
P.S. - Ti sconsiglio di fare quello che hai previsto. Chiama un
elettricista che ti faccia le opportune modifiche all'inmpianto elettrico.
Poi ..... la casa e la pelle è tua :-)
Cioè mi vuoi dire che per ogni oggetto che funzioni ad elettricità tu hai
una presa?
Non hai multiple, convertitori, ciabatte, Via!
Gi
Certo che sì. Ne ho almeno sei-sette regolarmente in funzione.
Solamente il carico massimo che ho applicato alle ciabatte non arriva
nemmeno di striscio a UN kW.
Dove ho avuto la necessità di arrivare a 1,5 kW come carico massimo ho
acquistato una ciabatta prevista fino a 3.3 kW, cioè con cavo di 3*2,5 mmq e
spina da 16A. Preciso che sono collegamenti "fissi", nel senso che non debbo
attaccare-staccare le utenze. Riporto un esempio pratico di ciabatta
"normale",cioè fino a 10A:

sono collegati tre acquari, le tre pompe sono da 3 a 8 watt ciascuna; le
luci sono due led da 15W e una a tubi T5 da 55W complessivi
Nessun riscaldatore, nemmeno in inverno. Poi in due acquari è presente una
lampada UV da 7W. Totale assorbito dalla ciabatta 135W con le luci accese,
compresi gli assorbimenti propri degli alimentatori delle luci + lampade UV.

Ciao
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Renato_VBI
2020-09-21 12:12:03 UTC
Permalink
Il 21/09/2020 13:00, Giampaolo Natali ha scritto:

[CUT]
Post by Giampaolo Natali
sono collegati tre acquari, le tre pompe sono da 3 a 8 watt ciascuna; le
luci sono due led da 15W e una a tubi T5 da 55W complessivi
Nessun riscaldatore, nemmeno in inverno. Poi in due acquari è presente
una lampada UV da 7W. Totale assorbito dalla ciabatta 135W con le luci
accese, compresi gli assorbimenti propri degli alimentatori delle luci +
lampade UV.
Clap clap clap..... Veo che hai ancora voglia di seguire gli acquari....
:-)
Io ho tolto todo, anche se talvolta mi tornerebbe la voglia....
--
Ciao, Renato
--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Giampaolo Natali
2020-09-21 14:57:04 UTC
Permalink
Post by Renato_VBI
[CUT]
Post by Giampaolo Natali
sono collegati tre acquari, le tre pompe sono da 3 a 8 watt ciascuna; le
luci sono due led da 15W e una a tubi T5 da 55W complessivi
Nessun riscaldatore, nemmeno in inverno. Poi in due acquari è presente
una lampada UV da 7W. Totale assorbito dalla ciabatta 135W con le luci
accese, compresi gli assorbimenti propri degli alimentatori delle luci +
lampade UV.
Clap clap clap..... Veo che hai ancora voglia di seguire gli acquari....
:-)
Io ho tolto todo, anche se talvolta mi tornerebbe la voglia....
--
Ciao, Renato
Tengo ancora botta, ma nove vasche non sono poche
................................. :-( :-(

Ciao
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Renato_VBI
2020-09-21 15:59:30 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Post by Renato_VBI
[CUT]
Post by Giampaolo Natali
sono collegati tre acquari, le tre pompe sono da 3 a 8 watt ciascuna; le
luci sono due led da 15W e una a tubi T5 da 55W complessivi
Nessun riscaldatore, nemmeno in inverno. Poi in due acquari è presente
una lampada UV da 7W. Totale assorbito dalla ciabatta 135W con le luci
accese, compresi gli assorbimenti propri degli alimentatori delle luci +
lampade UV.
Clap clap clap..... Veo che hai ancora voglia di seguire gli acquari....
:-)
Io ho tolto todo, anche se talvolta mi tornerebbe la voglia....
--
Ciao, Renato
Tengo ancora botta, ma nove vasche non sono poche
.................................. :-( :-(
Io ero rimasto con il marino in salotto, il 600 litri all'ingresso e
quello d'acqua fredda in cantina.
Poi un giorno, complice una lunga convalescenza, decisi per
l'asfaltatura totale.
Non torno indietro....Vivo meglio.
--
Ciao, Renato
--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
sandro
2020-09-21 10:33:12 UTC
Permalink
Post by Gi
beh magari è pseudo elettrico.
Manuale di istruzioni di un congelatore.
Collegare il cavo di alimentazione direttamente alla rete.
Attenzione. collegamento non corretto.
- Non utilizzare inverte a isola
- Non utilizzare connettori a risparmio energetico.
- Non utilizzare cavi prolunga.
- Non utilizzare attacchi multipli.
Ora sui primi due non dico nulla perché non so, non conosco, quindi non uso.
Ma gli ultimi due, mi spiegate quale pericolo può sorgere?
Tutti quelli da uso scemo di dispositivi che sempre piu' spesso non sono
certificati (cineserie economiche e molto pericolose), spesso sono
manipolati, spesso sono usati in maniera impropria.

Tanto per dirne una, su qualsiasi prolunga avvolgibile c'e' scritto di
"svolgerla completamente durante l'uso". Chi lo fa mai...? Ora, se ci
attacchi un dispositivo con basso assorbimento non succede nulla, ma se
la usi appieno per tutta la sua portata, quel rotolo di cavo avvolto
diventa un termosifone, e nella sua parte piu' interna puo' arrivare a
fondere gli isolanti.
Post by Gi
Innanzitutto devo attaccarlo ad un convertitore e multipla in quanto ci
sarà attaccata alla stessa presa una lavatrice.
Cazzata...
La lavatrice, cosi' come OGNI elettrodomestico che assorba una certa
potenza (nel caso, anche piu' di 2kW) deve essere connessa ad UNA presa,
singola, a muro. Preferibilemente tipo Shuko e SENZA "convertitori" di
alcuna specie, in mezzo.

Ultimamente, per gli elettrodomestici con elevato assorbimento si sta
passando addirittura ad evitare proprio, la connessione distaccabile,
preferendogli quella fissa con morsetti.
Lavatrice, lavastoviglie, ma soprattutto i forni, e oggi i piani cottura
ad induzione, che non solo sono dei veri e propri "divoracorrente" ma
hanno anche dei lunghi tempi di azionamento.

E per questo motivo sta diventando frequente la fornitura, da parte del
costruttore, dell'apparecchio senza spina, il quale si deresponsabilizza
da un allaccio improprio (sei stato TU che hai scelto COME farlo...).
Post by Gi
Da dove mai dovrebbe
scaturire il pericolo di incendio?
Dal surriscaldamento eccessivo dei metalli interni alla "ciabatta", nel
caso citato.
Post by Gi
Per non parlare della prolunga.
Leggi sopra.
Post by Gi
Da ignorante mi domando se non sia soltanto un eccesso del costruttore
di pararsi da responsabilità anche di una mosca che potrà fare la
cacchetta sull'immacolato prodotto.
Ma anche no. Non mi stupirei che quelle di natura elettrica siano tra le
cause prime di innesco degli incendi.



sandro
Loading...