Discussione:
sto vedendo la conferenza stampa della protezione civile
(troppo vecchio per rispondere)
Gianluca.
2020-03-20 18:17:37 UTC
Permalink
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti, specie quel cazzo di dottore, le ha tutte svicolate in
maniera tra l'altro molto sfacciata.
che schifo di persone.
--
Catrame
2020-03-20 18:26:58 UTC
Permalink
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti, specie quel cazzo di dottore, le ha tutte svicolate in maniera
tra l'altro molto sfacciata.
che schifo di persone.
proponiti per il loro posto
--
Mi fa fatica mettere la firma
Gianluca.
2020-03-20 18:29:40 UTC
Permalink
Post by Catrame
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti, specie quel cazzo di dottore, le ha tutte svicolate in
maniera tra l'altro molto sfacciata.
che schifo di persone.
proponiti per il loro posto
a quest'ora, purtroppo, stavi facendo un aperitivo al bar indisturbato
in quanto l'emergenza da mo che l'avevo fatta rientrare.
GMG
2020-03-21 09:48:20 UTC
Permalink
Post by Gianluca.
Post by Catrame
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti, specie quel cazzo di dottore, le ha tutte svicolate in
maniera tra l'altro molto sfacciata.
che schifo di persone.
proponiti per il loro posto
a quest'ora, purtroppo, stavi facendo un aperitivo al bar indisturbato
in quanto l'emergenza da mo che l'avevo fatta rientrare.
fai così, è un verifica credibile:

-fai un bilancio onesto e preciso
di cosa hai combinato nella tua vita

-suddividilo per 60milioni
che sono le persone che vivono
in Italia, circa...

-se viene meno di 1/60milionesimo...

-non saresti riuscito a risolvere nulla

E "a quest'ora" (cita.) saremmo tutti nel cimitero, tu per primo!

Quindi, se sei ancora vivo, ringrazia e muto!
asdf
2020-03-20 21:19:42 UTC
Permalink
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti, specie quel cazzo di dottore, le ha tutte svicolate in
maniera tra l'altro molto sfacciata.
che schifo di persone.
Tu non hai la più pallida idea di come si lavora in certi ambiti.

Se i giornalisti fanno domande che altro non sono che l'eco delle
stronzate che si propagano sul web, il non rispondere è la massima
dimostrazione di rispetto che possono meritare.

Ci sono ancora deficienti che misurano la validità delle restrizioni
di oggi con i morti di oggi, che erano stati infettati almeno 10
giorni fa o più. Con certa stupidità non c'è speranza, inutile provarci.

Spegnete quei cazzo di social, incluso whatsapp, e ignorate qualunque
cosa vi scriva l'amico fidatissimo plurilaureato, tanto è una stronzata
anche quella. E state lontani dagli sciacalli che lucrano sulla morte
altrui per accattare consensi politici.
I politici, o presunti tali, adesso possono fare una sola cosa: ascoltare
gli scienziati, firmare dove serve in base a quello che dicono gli
scienziati, e soprattutto tacere.
xte
2020-03-20 21:27:17 UTC
Permalink
ascoltare gli scienziati
Quali? Quelli che fan ricerca sul serio e non sono MAI ascoltati ne
fatti parlare perché contrari al mainstream o quelli finti con bei
compensi apposta per far figura e magari tesi copiate o lauree
intere inventate?
firmare dove serve in base a quello che dicono gli scienziati
No caro mio, io firmo quel che leggo perché la firma è MIA, non di
altri per procura.
e soprattutto tacere.
Ahi me mi che brutto affare 'sta mania di contestare, by Re Travicello.

Ma riesci a capire che quel che TU dai per assodato e certo per altri
non lo e per ottime ragioni?
--
usenet⇒nntp per trovarmi
peppe polpo
2020-03-21 12:53:08 UTC
Permalink
Post by xte
Ma riesci a capire che quel che TU dai per assodato e certo per altri
non lo e per ottime ragioni?
ho letto con molto interesse la vita e l'opera di Edward Bernays (da te citato), che purtroppo non conoscevo...

Temo di essermi perso diversi tuoi vecchi post.

Potresti riassumere la tua analisi sulla pandemia (o quello che e')?

Cosa pensi dell'analisi dell'ing. Albanesi?

V. www.albanesi.it

Grazie

Peppe
xte
2020-03-21 14:40:57 UTC
Permalink
In estrema sintesi: la "pandemia" è un'influenza come tutte le altre
prima di lei, con la *stessa* rischiosità e diffusione delle altre.

I "morti per coronavirus" citati non sono morti PER ma CON, ovvero ad
es. il medico recentemente dato per morto per coronavirus è in effetti
morto per *infarto* e si, aveva il coronavirus, ovvero l'influenza ma
non è certo stata lei ad ammazzarlo ma il suo cuore.

Più nel dettaglio, con dati pubblici [1], prendi il più recente del
17 marzo, pagina 3:

La tabella 1 presenta le più comuni patologie croniche pre-esistenti
(diagnosticate prima dicontrarre l'infezione) nei pazienti deceduti.
Questo dato è stato ottenuto in 355/2003 deceduti (17,7% del campione
complessivo). Il numero medio di patologie osservate in questa
popolazione è di 2.7 (mediana 2, Deviazione Standard 1.6).
Complessivamente,
- 3 pazienti (0,8% del campione) presentavano 0 patologie,
- 89 (25,1%) presentavano 1 patologia,
- 91 presentavano 2 patologie (25.6%) e
- 172 (48,5%) presentavano 3 o più patologie.

La formattazione permette di farti un'idea:

- TRE soli pazienti NON SI SA se avessero anche altre patologie, da
tampone s'è visto che avevano il coronavirus, la causa mortis
comunque non è specificata, ovvero anche per questi TRE casi il
ministero non dice che son morti PER il virus, dice che son morti
con e non sappiamo se avevano altro;

- 89 avevano una patologia pregressa (vedi dopo di che patologie si
parla, non raffreddori ma cancri&c);

- 91 due patologie, gravi come sopra;

- 172 tre o più patologie come sopra.

Ovvero: per i primi TRE non sappiamo di che son morti, per altri
sappiamo che avevano il cancro, han avuto un ictus, un infarto,
avevano non meglio descritte patologie del sangue e via dicendo.

Ora aggiungi questo [2] che mostra a pag. 4 e 20 mostra come è
fatto un certificato di morte, da cui vedi che si indicano tutte
le patologie note al momento della morte, non solo quella che l'ha
ammazzato. In altri termini il famoso muratore "morto per coronavirus"
in effetti morto suicida e malato di cancro prostatico oramai terminale
è morto, secondo la stampa, "per coronavirus" poiché sul certificato di
morte risultava che aveva *anche* il coronavirus.

Per farla breve: tolti tre che non siamo certi di cosa sian morti non
abbiamo NESSUN morto per coronavirus in Italia. In compenso abbiamo,
come sempre, tanta gente che muore, cimiteri che non han più posto,
strutture ospedaliere molto sottodimensionate rispetto ai bisogni della
popolazione. Se solo fai un giro su Google News trovi vari spunti [3]
circa la saturazione dei cimiteri, e pure circa le terapie intensive
e gli ospedali in genere al collasso [4], nota anche quanti casi del
passato sono DA INFLUENZA.

Se vuoi un'analisi medica "seria" guardati ad es.


Il succo è che non c'è NESSUNA emergenza che non sia ordinaria emergenza
causa liberismo che ha distrutto la sanità per spingere il privato, che
ha bloccato gli investimenti pubblici e via dicendo.

In compenso c'è un disastro economico da liberismo, lo stesso che ci fu
al tempo tra fine '800 e primi '900 ove TUTTE le grandi imprese e pure
molte medie e piccole erano di fatto fallite a causa di un mercato di
fatto insostenibile. La cura tantata allora fu simile a quella in atto
oggi: helicopter money, ovvero in prima battuta dar soldi pubblici in
massa per tamponare i fallimenti, giusto il tempo per far sfilare senza
troppi danni i "grandi" coinvolti. Poi investimenti pubblici a manetta,
vedi cosa fecero nazismo e fascismo in tal senso. Poi non bastando manco
questi una guerra.

Rispetto ad allora oggi per giustificare l'helicopter money serve
qualche scusa perché sino a ieri si diceva che lo stato non può
interferire nel privato, dare aiuti di stato, serve l'austerity e
via dicendo. L'epidemia influenzale è un'ottima scusa. In più i soldi
sono privati, ovvero gli stati non tornano possessori delle loro
banche centrali, prendono a prestito maggiori quantità di denaro che
non si può matematicamente restituire, ma che sarà "da restituire con
cure da cavallo stile troika" nel prossimo futuro. Varie aziende solide
ridotte quasi al collasso finiscono in vendita a prezzi stracciati.
Ovvero con questa scusa si trasferisce una massiccia quantità di fondi
virtuali, ma formalmente *prestati al pubblico* ovvero "a debito" a
certi privati, che anche grazie ai fondi possono acquisire aziende di
valore ma al collasso per la contingenza economica. Poi arriva la cura
stile Grecia, la patrimoniale di turno e via dicendo. Per sopramercato
vedi ad es [5] ovvero "per lottare (come non si dice) contro l'epidemia
aboliamo la privacy" ed il grande fratello cinese è servito.

Non so se ho coperto tutto ma l'idea dovresti averla con molti dettagli
e fonti da osservare. La vera sintesi è che NON C'È alcuna emergenza
biologica, solo una economica ed una sociale. Queste ultime due sono
gestite con la scusa dell'influenza per annientare ancora un po' di
quel che resta della democrazia. E i più ancora non lo comprendono,
ancora dormono in democrazia, in attesa di svegliarsi in dittatura.

Prima un po' di sovranità è stata ceduta per la lotta al terrorismo,
ora per il virus, e in ambo i casi non si è tornati indietro.


[1]
report ufficiali dell'Istituto Superiore di Sanità, i più aggiornati
che ho trovato, 2019 ovviamente *non* è l'anno ma "Covid-2019" ovvero
il patogeno. Sono del 13 e 17 marzo 2020.

https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Report-COVID-2019_13_marzo.pdf

https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Report-COVID-2019_17_marzo-v2.pdf

[2] http://www.ordinemedicifc.it/wp-content/uploads/2016/10/CERTIFICAZIONI-DI-MORTE.pdf


[3]

http://www.cataniatoday.it/cronaca/cimitero-san-giovanni-galermo-ampliamento-2-novembre-2017.html

https://www.termolionline.it/news/attualita/790310/cimitero-saturo-sempre-piu-difficile-trovare-posto-ai-defunti

https://www.quotidianodelsud.it/calabria/vibo-valentia/cronache/cronaca/2019/08/03/vibo-cimiteri-al-collasso-lideale-sarebbe-non-morire-quasi-tutti-i-siti-sono-saturi-e-molti-seppelliscono-i-cari-altrove

http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/cimitero-palma-di-montechiaro-saturo-approvato-progetto-ampliamento-dicembre-2018.html

https://www.natalesalvo.it/emergenza-cimitero-56-salme-sono-in-attesa-seportura/

https://www.monrealepress.it/2019/07/18/emergenza-salme-lassessore-pupella-situazione-grave-serve-un-nuovo-cimitero/?refresh_ce

https://www.vivienna.it/2015/04/20/tutto-esaurito-al-cimitero-di-nicosia/

https://bari.repubblica.it/cronaca/2014/06/21/news/per_sei_mesi_vietato_morire_lo_strano_caso_del_cimitero_di_massafra-89633821/

https://www.ilsecoloxix.it/genova/2018/01/16/news/vietato-morire-la-nuova-provocazione-del-sindaco-di-rovegno-1.30369866


[4]
[Corriere MI 18/1/2018] https://is.gd/hwRjnx
[La Stampa 12/01/2018] https://is.gd/n7LgMi
[Fan Page 20/02/2019] https://is.gd/iZAsNm
[La Nazione 20/02/2016] https://is.gd/f85DnJ
[La Sicilia 11/12/2018] https://is.gd/RDyrb8


[5] https://www.theguardian.com/world/2020/mar/09/the-new-normal-chinas-excessive-coronavirus-public-monitoring-could-be-here-to-stay

https://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/software_app/2020/03/19/coronavirus-esperti-italiani-testano-app-per-tracciamenti_a5dfd977-8b90-414e-8a09-b8bd01bf6062.html

https://edpb.europa.eu/sites/edpb/files/files/file1/edpb_statement_2020_processingpersonaldataandcovid-19_en.pdf

https://www.gpdp.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9292565
--
usenet⇒nntp per trovarmi
asdf
2020-03-21 17:07:26 UTC
Permalink
Post by xte
I "morti per coronavirus" citati non sono morti PER ma CON, ovvero ad
es. il medico recentemente dato per morto per coronavirus è in effetti
morto per *infarto* e si, aveva il coronavirus, ovvero l'influenza ma
non è certo stata lei ad ammazzarlo ma il suo cuore.
Sicuramente la grande maggioranza dei morti aveva altre patologie,
e questo non è stato mai nascosto. Ma visto che sostieni la normalità
del contagio come una normale influenza (e già siamo fuori perchè a
metà marzo di solito non se la prende quasi più nessuno l'influenza)
mi spieghi le pagine su pagine di necrologi a Bergamo?

La mortalità in Italia nel 2019 è stata di 647000 persone, mentre
questo virus ne sta uccidendo centinaia al giorno. Anche volendo
passare dagli oltre 600 a 500, se non calasse il trend, avremmo in
un anno oltre 182 mila morti, cioè un terzo della mortalità totale
dell'annmo precedente.

Ti sfido a trovare una normale influenza in grado di produrre queste
cifre.
xte
2020-03-21 19:28:37 UTC
Permalink
Ma visto che sostieni la normalità del contagio come una normale
influenza (e già siamo fuori perchè a metà marzo di solito non se la
prende quasi più nessuno l'influenza) mi spieghi le pagine su pagine
di necrologi a Bergamo?
Al posto dei necrologi trova il numero di decessi, ignorando la causa
mortis, vedrai che non ci sono più morti del solito. Quanto al "'sto
virus sta facendo" direi che ho già stra-detto con fonti varie che non
sono morti per il virus ma con il virus. Quindi "le cifre" sono aria
fritta, non cifre con un significato.
--
usenet⇒nntp per trovarmi
peppe polpo
2020-03-21 20:54:57 UTC
Permalink
Post by xte
Al posto dei necrologi trova il numero di decessi
non trovo il numero dei decessi in Italia in tempo reale. Trovo solo dati vecchi di anni.

Mi sai indicare il sito giusto?

Mi piacerebbe verificare e toccare con mano dai dati grezzi che la mortalita' - come dice Montanari - è rimasta ai livelli degli anni precedenti.

Grazie

Peppe
GMG
2020-03-21 22:46:50 UTC
Permalink
Post by peppe polpo
Post by xte
Al posto dei necrologi trova il numero di decessi
non trovo il numero dei decessi in Italia in tempo reale. Trovo solo dati vecchi di anni.
Mi sai indicare il sito giusto?
Mi piacerebbe verificare e toccare con mano dai dati grezzi che la mortalita' - come dice Montanari - è rimasta ai livelli degli anni precedenti.
Grazie
Peppe
qui ci sono i dati dei decessi dei nati della popolazione...

c'è una tabella a circa metà pagina

https://it.wikipedia.org/wiki/Demografia_d%27Italia
GMG
2020-03-21 22:52:50 UTC
Permalink
Post by GMG
Post by peppe polpo
Post by xte
Al posto dei necrologi trova il numero di decessi
non trovo il numero dei decessi in Italia in tempo reale. Trovo solo dati vecchi di anni.
Mi sai indicare il sito giusto?
Mi piacerebbe verificare e toccare con mano dai dati grezzi che la
mortalita' - come dice Montanari - è rimasta ai livelli degli anni
precedenti.
Grazie
Peppe
qui ci sono i dati dei decessi dei nati della popolazione...
c'è una tabella a circa metà pagina
https://it.wikipedia.org/wiki/Demografia_d%27Italia
qui ci sono i dati ufficiali al 19 marzo
del ISS, i morti PER coronavirus sono 6

https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Report-COVID-2019_20_marzo.pdf

attenzione, non voglio dire che il coronavirus
non uccide... molti di questi morti avrebbero
campato ancora, con le loro patologie,
magari solo qualche mese o qualche anno...
il virus li ha "aiutati"...

a questo punto però si potrebbe anche dire
che molti sarebbero morti anche di altre influenze
se non ci fosse il vaccino per le influenze stagionali...

quindi penso che il covid-19 sia sì molto
contagioso ma poco mortale, ciò non vuol
dire ZERO ma vuol dire poco di più
di una influenza normale...
xte
2020-03-22 00:06:03 UTC
Permalink
Un po' di informazioni le puoi trovare su http://dati.istat.it/
Sez. Salute e sanità => Cause di morte ove puoi anche selezionare
viste per regione, provincia ecc. ad es. se selezioni Bergamo,
nel 2017 hai 10.321 decessi, se metti 2016 9.791 decessi, per il
2015 sono stati 10.261, 2014 sono stati 9.331 e via dicendo.
Se al posto di Bergamo prendi l'Italia intera: nel 2017 ci sono
stati 650.614 decessi totali registrati ecc. Non dice molto
mancando il 2020 e la suddivisione per mese, ma almeno dà un'idea
dei numeri, ovvero dei decessi abituali.

Se prendiamo sempre Bergamo e facciamo un riassunto a spanne dai
giornali: pare che in circa un mese abbian registrato 500 morti
"da coronavirus", se prendi come mortalità media annua di Bergamo
diciamo ~10k persone, diviso 12 (ignorando differenze per mese)
sono 833 decessi al mese, se consideri che un'influenza prende in
media il 60-70% di una popolazione, sui deceduti è lecito aspettarsi
che 500-600 siano CON l'influenza nel periodo epidemico. Il dato
torna: assumendo circa 833 decessi/mese "da statistica" il 60/70%
di questi sono tra i 500 ed i 600 "tamponi positivi". Ovvero han
preso i morti totali, un tampone ciascuno e i positivi sono morti
CON coronavirus nelle statistiche, che sui giornali si muta in PER
coronavirus.

Puoi anche prendere un altro tassellino: dall'ultima infografica
dell'Istituto Superiore di Sanità [1] vedi che da inizio epidemia
dichiarano 48.452 tamponi positivi (99% dei tamponi totali!), di cui
il 4.9% di soggetti in stato critico (ovvero in terapia intensiva)
e sono dati NAZIONALI, in numero significa 2374 persone in terapia
intensiva da inizio epidemia nell'intero paese e ovviamente per loro
come per i deceduti non si dice che sono in terapia intensiva PER il
covid-19 ma CON il covid-19. Ti paiono numeri "da emergenza" vista la
dimensione dell'Italia?

Sempre dalla stessa infografica: Lombardia 25.513 tamponi positivi.
in stato critico, ovvero in terapia intensiva, assumendo resti
valido a spanne il 4.9% nazionale dei totali sono 1250 casi. La
regione non ha abbastanza posti letto in rianimazione per loro,
quindi si, è un problema, ma ti paiono numeri che giustifichino il
bombardamento mediatico di questi giorni? Memento: si tratta sempre
di TAMPONI POSITIVI ovvero di gente che ha il virus, non che è in
rianimazione CAUSA il virus.

[1]
https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Infografica_21marzo%20ITA.pdf
--
usenet⇒nntp per trovarmi
martello
2020-03-22 11:22:26 UTC
Permalink
Post by xte
Se prendiamo sempre Bergamo e facciamo un riassunto a spanne dai
giornali: pare che in circa un mese abbian registrato 500 morti
"da coronavirus", se prendi come mortalità media annua di Bergamo
diciamo ~10k persone, diviso 12 (ignorando differenze per mese)
sono 833 decessi al mese
Giusto
Post by xte
se consideri che un'influenza prende in
media il 60-70% di una popolazione,
Sbagliato 10%-12% nell'arco di 6 mesi invernali.
In un mese quindi diciamo circa 2%.
Post by xte
<sui deceduti è lecito aspettarsi
che 500-600 siano CON l'influenza nel periodo epidemico.
Sbagliato ... la mortalità della influenza normale è dello 0,1%.
Quindi 1.000.000*0,02*0,001=20 morti per influenza normale al mese.
xte
2020-03-22 11:36:50 UTC
Permalink
Post by martello
Sbagliato 10%-12% nell'arco di 6 mesi invernali.
In un mese quindi diciamo circa 2%.
La percentuale che citi è relativa ai casi *segnalati*, i casi reali
dire che sono il 60/70% è andarci leggere perché probabilmente sono
molti di più. Le influenze tutte, i raffreddori tutti (il covid fa
parte di questa famiglia) passano asintomatici o semplicemente non
notati dai più che si limitano a soffiarsi il naso di tanto in tanto
e se d'inverno dicono raffreddore, se di primavera dicono pollini e
via dicendo. Piaccia o non piaccia questo è quanto.
Post by martello
Sbagliato ... la mortalità della influenza normale è dello 0,1%.
È un dato privo di senso, si muore CON non PER influenza e il dato
è frutto di mera mancanza di voglia del patologo di turno, come i
morti "per arresto cardiocircolatorio".

Prova a riflettere realmente, sulla tua esperienza, con la tua testa
e vedrai quante cose non ti tornano.

Anche a te consiglio http://youtu.be/tC84wONn1ZA un po' sopra le
righe ma non male, e non giornalistico ma intervista a un noto
ricercatore che non ha la fama (negativa) di Burioni&c.
--
usenet⇒nntp per trovarmi
martello
2020-03-22 11:39:40 UTC
Permalink
Mettiamola così ... tu i dati te li inventi.

Io utilizzo i dati statistici dell'Istituto Superiore della Sanità che
tutti possono reperire.

Detto questo è più affidabile il mio calcolo o la tua stima?
xte
2020-03-22 15:14:51 UTC
Permalink
Mettiamola così: l'ISS sinora ha certificato TRE morti come probabili
morti PER coronavirus. Pagina TRE del breve rapporto qui disponibile [1]
tu i conti su che dati statistici li fai? Quelli del Corriere o quelli
de La Stampa?

[1] https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Report-COVID-2019_17_marzo-v2.pdf
--
usenet⇒nntp per trovarmi
martello
2020-03-22 16:57:02 UTC
Permalink
Post by xte
Mettiamola così: l'ISS sinora ha certificato TRE morti come probabili
morti PER coronavirus.
A ridaiie ... sembri un disco rotto.

Lascia perdere ... non hai capito un beato cazzo.

Tu, come tutti i negazionisti, prendi unicamente in considerazione i
morti 'sani' trascurando tutti gli avvenimenti e le complicanze al contorno.

Il problema va visto nella sua globalità.

Il fatto che la mortalità sia aumentata per le persone a rischio è un
dato di fatto come è un dato di fatto che che nessuno muore per
l'influenza normale ma muore per le complicanze introdotte dalla
influenza stessa.
Come è sempre avvenuto i più deboli muoiono per primi.

Quindi il primo dato ovvio è che la mortalità è di 20 30 volte maggiore
di quella introdotta da una influenza normale.

Il fatto che nei giovani sani abbia una letalità trascurabile è molto
rilassante per i giovani sani ma molto meno per chi non lo è.

I numeri parlano chiaro ... non è una normale influenza.

Diciamo che attualmente in Italia con buona probabilità i contagiati
sono molto di più di quelli conteggiati forse con un numero prossimo a
400.000.
Di questi una percentuale di ca i 5% è ricoverato in ospedale con
sintomi seri (ed una età media di ca 65 anni).
Quasi tutti hanno difficoltà respiratorie e quasi tutti sopravviveranno
grazie alla assistenza alla respirazione (ossigeno).

Quindi la domanda che bisogna porsi è: quante persone moriranno se il
sistema nazionale non sarà più in grado di curare tutte le persone
seriamente compromesse.

Ecco che anche la letalità aumenterà clamorosamente se si superano le
capacità di risposta del sistema sanitario.

Quel 5% di pazienti ricoverati potrebbe diventare il reale indice di
mortalità se le strutture ospedaliere collasseranno.
E in quel 5% a questo punto non ci saranno solo più vecchietti malandati.

Sarebbe certo di notevole interesse conoscere la letalità 'naturale' del
covid ... ovvero sapere che succede se le persone non vengono curate in
nessun modo ma purtroppo è un esperimento che non si può fare.
xte
2020-03-22 18:15:21 UTC
Permalink
Post by martello
Lascia perdere ... non hai capito un beato cazzo.
Io non sono negazionista, io leggo ed elaboro. Con il cervello.

Tu continui a sbandierare numeri FALSI o meglio veri come numero,
falsi come significato ma rifiuti di comprenderlo anche quando ti
si fan notare gli stessi dati ufficiali dell'Istituto Superiore di
Sanità che ad oggi dichiarano TRE decessi che PARE siano attribuiti
a coronavirus. Che ammettono che dei giovani morti NON UNO era sano
in effetti erano già con un piede nella fossa, come un giovane di
35 anni malato di leucemia oramai terminale, una donna di mi pare
44 anni con una non meglio specificata patologia oncologica e pure
diabete tipo 1, senza arrivare al ridicolo del muratore suicida ma
morto per coronavirus o del medico morto d'infarto ma siccome aveva
anche il coronavirus han titolato morto di coronavirus.

Ti sono stati forniti vari documenti ragionati, da fonti attendibili,
ti è anche stato spiegato cui prodest, ma niente tu rifiuti di usare
il tuo cervello. Se per te farlo è negazionismo per me non farlo è
oggi un atto criminale, un tradimento verso il proprio paese che si
lascia con la propria bovina miopia derivare verso dittature sempre
peggiori.
--
usenet⇒nntp per trovarmi
martello
2020-03-22 19:33:30 UTC
Permalink
Post by xte
Post by martello
Lascia perdere ... non hai capito un beato cazzo.
Io non sono negazionista, io leggo ed elaboro. Con il cervello.
:-)
i***@gmail.com
2020-03-22 19:51:47 UTC
Permalink
XTE ha detto:
Mettiamola così: l'ISS sinora ha certificato TRE morti come probabili

Quindi i morti di Bergamo sono nella media nazionale?
Non mi risulta che ogni anno a Bergamo abbiano un sovraffollamento di corpi da smaltire.
Morto PER corona o CON corona non sono la stessa cosa ma ci sono sempre troppi morti secondo me.
xte
2020-03-22 21:13:12 UTC
Permalink
Post by i***@gmail.com
Quindi i morti di Bergamo sono nella media nazionale?
Si, e NON sono morti per coronavirus ma CON, dai dati ISTAT pubblici
che ho linkato sopra vedi in numeri anche per provincia, anno per
anno, come facilmente leggi di cimiteri al collasso OGNI anno in
tutta Italia.

Nel caso di Bergamo la media in grosso è 833 morti/mese, circa 10k
anno.
Post by i***@gmail.com
Morto PER corona o CON corona non sono la stessa cosa ma ci sono
sempre troppi morti secondo me.
Sono *esattamente* nella media di ogni anno, come da dati ISTAT.
--
usenet⇒nntp per trovarmi
i***@gmail.com
2020-03-22 23:59:15 UTC
Permalink
XTE ha detto:
Si, e NON sono morti per coronavirus ma CON, dai dati ISTAT pubblici
che ho linkato sopra vedi in numeri anche per provincia, anno per
anno, come facilmente leggi di cimiteri al collasso OGNI anno in
tutta Italia.

Nel caso di Bergamo la media in grosso è 833 morti/mese, circa 10k
anno.


Quindi ogni hanno a Bergamo hanno problemi con lo smaltimento dei corpi e chiamano l'esercito per farsi aiutare.
Sarà.
Probabile che i conoscenti che ho che lavorano al Sacco ed al Niguarda sparino cazzate dalla mattina alla sera.
Vedrò di eliminarli dalla lista conoscenti ed aggiungere il tuo invece che sei più attendibile.
xte
2020-03-23 21:03:01 UTC
Permalink
Post by i***@gmail.com
Probabile che i conoscenti che ho che lavorano al Sacco ed al Niguarda
sparino cazzate dalla mattina alla sera.
Probabile che tu non abbia posto loro le domande giuste...
--
usenet⇒nntp per trovarmi
i***@gmail.com
2020-03-24 13:21:30 UTC
Permalink
XTE ha detto :
Probabile che tu non abbia posto loro le domande giuste...


Mi basta sapere quello che mi hanno detto sulla situazione al Sacco.
Se voi credete nel complottismo e che tutto è regolare meglio per voi.
xte
2020-03-24 16:18:05 UTC
Permalink
Post by i***@gmail.com
Mi basta sapere quello che mi hanno detto sulla situazione al Sacco.
Se voi credete nel complottismo e che tutto è regolare meglio per voi.
Vedi il fatto che la situazione sia un macello non è dovuto al covid
ma alle norme che impongono assurdità di confinamento e trattamento
di malati che potrebbero benissimo esser gestiti altrimenti.

Questo aggrave l'abituale casino dovuto alla gestione liberista della
sanità.

Per questo parlo di domande giusto.
--
usenet⇒nntp per trovarmi
martello
2020-03-24 22:42:52 UTC
Permalink
Post by xte
di malati che potrebbero benissimo esser gestiti altrimenti.
Si chiama estrema unzione ... :-)
peppe polpo
2020-03-27 07:45:47 UTC
Permalink
x XTE:

ho trovato questo sito con i dati in tempo reale: www.italiaora.org

E' esattamente come dici, la mortalita' in Italia e' perfettamente in linea con la media annua del passato (650.000 morti/anno)

I mass media ci forniscono una verita' distorta, come se l'epidemia di conad19 fosse la peste nera dei secoli scorsi.

La domanda PERCHE'? si presta a molte risposte che sarebbero solo illazioni.

Il fatto che una simile campagna mediatica sia possibile... questo dovrebbe farci pensare...
Apteryx
2020-03-27 08:07:14 UTC
Permalink
Post by peppe polpo
I mass media ci forniscono una verita' distorta, come se l'epidemia di conad19 fosse la peste nera dei secoli scorsi.
La domanda PERCHE'? si presta a molte risposte che sarebbero solo illazioni.
Il fatto che una simile campagna mediatica sia possibile... questo dovrebbe farci pensare...
in una democrazia, libertà, signfica anche permettere al coglione di
esporre le proprie opinioni

questa gente che muore a ritmi impressionanti non fa parte delle
statistiche annuali, ma muore perché vittima di un virus sconosciuto
altamente contagioso e per la follia della sorte, la maggior parte non
muore di virus ma muore a seguito della eccessiva risposta del proprio
organismo al virus

perciò, esattamente cosa non ti è chiaro nelle parole emergenza del
sistema sanitario, assenza di risorse per terapie intensive, decidere
chi intubare e chi no?
aldobordi
2020-03-27 08:59:58 UTC
Permalink
Post by peppe polpo
E' esattamente come dici, la mortalita' in Italia e' perfettamente in linea con la media annua del passato (650.000 morti/anno)
I mass media ci forniscono una verita' distorta, come se l'epidemia di conad19 fosse la peste nera dei secoli scorsi.
su base annuale e nazionale la differenza probabilmente è piccola.

Per avere dati significativi bisognerebbe confrontare Marzo 2020 su Marzo 2019, e solo Lombardia.

In alcuni comuni della bergamasca, ad esempio, i decessi sono 4-5 volte di più.
xte
2020-03-27 11:55:00 UTC
Permalink
Post by peppe polpo
La domanda PERCHE'? si presta a molte risposte che sarebbero solo illazioni.
Il fatto che una simile campagna mediatica sia possibile... questo
dovrebbe farci pensare...
Se non hai problemi linguistici questo [1] è un breve excursus della
storia di Bernays, il singolo "esperto di pubbliche relazioni" che da
giovane portò gli USA nella prima guerra mondiale e arrivò sino a
portarli alla guerra in Guatemala, per contro della United Fruit, quella
che oggi tutti conoscono per le banane Chiquita. Nell'interim inventò il
mito delle uova&pancetta, per conto della Beechnut Packing Company, fece
diffondere le sigarette tra le donne (sono piccoli peni dominati e
bruciati dalla donna libera, il simbolo dell'emancipazione, i medici li
raccomandano contro i mali di stagione, sono simboli di stato sociale,
...)

Se vuoi un argomento meno ben eviscerato e riassunto e per ora più
fumoso, ma non meno interessante riguarda la filmografia USA ed i
suoi legami con il governo, ovvero come tutt'oggi i registi diano
i loro sceneggiati al pentagono, a priori, per l'approvazione e la
eventuale correzione in modo da far passare messaggi come un tempo
si facevano passare con le canzoni. Vedi ad es. [2]

La vecchia metafora della rana di Chomsky, il classico chi si addormenta
in democrazia si sveglia in dittatura, Orwell, Huxley, li han letti
tutti ma i più non l'han mica capito. Del resto è il meccanismo del
discorso cinematografico di cui sopra: se presenti le cose a un certo
modo la gente anche se sa vive da spettatore, lasciando che le cose
accadano.

[1] https://www.apa.org/monitor/2009/12/consumer

[2]
https://preserve.lehigh.edu/cgi/viewcontent.cgi?article=2328&context=etd

versione semplificata

https://medium.com/insurge-intelligence/exclusive-documents-expose-direct-us-military-intelligence-influence-on-1-800-movies-and-tv-shows-36433107c307
--
usenet⇒nntp per trovarmi
martello
2020-03-22 22:31:53 UTC
Permalink
Post by xte
Mettiamola così: l'ISS sinora ha certificato TRE morti come probabili
Quindi i morti di Bergamo sono nella media nazionale?
Non mi risulta che ogni anno a Bergamo abbiano un sovraffollamento di corpi da smaltire.
Morto PER corona o CON corona non sono la stessa cosa ma ci sono sempre troppi morti secondo me.
Lascia perdere ... ha già detto che per pensare usa il suo cervello :-)
Branduich
2020-03-30 11:19:48 UTC
Permalink
Post by asdf
La mortalità in Italia nel 2019 è stata di 647000 persone, mentre
questo virus ne sta uccidendo centinaia al giorno. Anche volendo
passare dagli oltre 600 a 500, se non calasse il trend, avremmo in
un anno oltre 182 mila morti, cioè un terzo della mortalità totale
dell'annmo precedente.
Ti sfido a trovare una normale influenza in grado di produrre queste
cifre.
Ciao, solo per capire e approfondire.
647000 in un anno fanno circa 1700 al giorno.
Solo quelli attribuiti al Covid sono circa in media 330 al giorno, 10000
morti in un mese.
Se anche sommi i 1700 (cosa probabilmente non vera) ai 300 per covid,
sono 2000 al giorno, 730000 in un anno.
Com hai tirato fuori 182mila?
Grazie
Branduich

peppe polpo
2020-03-21 17:10:11 UTC
Permalink
Post by xte
In estrema sintesi: la "pandemia" è un'influenza come tutte le altre
sono le stesse cose che dice Albanesi: ora siamo almeno in 3 a pensarla allo stesso modo :)

Il video è molto interessante.

Grazie mille!

Peppe
xte
2020-03-21 19:37:39 UTC
Permalink
Post by peppe polpo
sono le stesse cose che dice Albanesi
Nel post prima ho scordato, quel che *non* mi piace nel post che hai
linkato di questo autore è che fa statistiche come se i numeri
ufficiali avessero un senso: non lo hanno. Stan dicendo che morti per
le più disparate cause siano morti per coronavirus, stan dicendo che
gli ospedali son più in crisi del solito senza dire che lo sono per
le assurde misure di isolamento che impongono.

In altri termini si, i numeri non sono "falsi", solo non rappresentano
quel che si afferma rappresentino e pertanto giocare su questi non ha
nessuna utilità.

I dati sostanziali sono che i *decessi in generale* non sono più del
solito, quindi banalmente se ci fosse una letale epidemia non si
spiega perché le altre cause mortis siano improvvisamente ridotte.

I dati sostanziali sono i ridicoli discorsi su confinamento, mascherine
ecc che si possono sbugiardare senza competenze diverse da quelle che
la scuola dell'obbligo dovrebbe garantire a ogni cittadino.

Il punto è cui prodest. E nella fattispecie che accade all'economia e
alla società e questi due punti sono un gran DISASTRO. Si sta da un
lato importando il grande fratello cinese, dall'AgiCom che da poteri
di censura al privato alla sospensione del GDPR "per lottare contro
l'epidemia" come se la privacy fosse un ostacolo, tra un po' ci sarà
l'obbligo di uscire con lo smartphone attaccato, uno a persona "per
sicurezza", di mettersi telecamere e microfoni extra in casa per
sicurezza che il marketing tra gli assistenti virtuali, i vari devices
IoT ecc evidentemente non gli bastano. Dall'altro si permette di
comprare a prezzi da saldo un mare di attività che sono oggi in crisi
ma non certo "da buttare" e si gettano le basi per commissariare
economicamente gli stati che ancora la "cura" troika non han subito.
Questo è il disastro. Al tempo del fascio servivano truppe in strada
oggi ne servono molto meno, a quel tempo in ogni famiglia c'era qualche
arma da fuoco, le produzioni erano locali in larga parte, ovvero la
gente poteva un minimo ribellarsi e poteva mangiare. Oggi non più.
--
usenet⇒nntp per trovarmi
Gianluca.
2020-03-21 11:10:35 UTC
Permalink
Post by asdf
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti, specie quel cazzo di dottore, le ha tutte svicolate in
maniera tra l'altro molto sfacciata.
che schifo di persone.
Tu non hai la più pallida idea di come si lavora in certi ambiti.
Se i giornalisti fanno domande che altro non sono che l'eco delle
stronzate che si propagano sul web, il non rispondere è la massima
dimostrazione di rispetto che possono meritare.
ma vai a cagare e sputare sangue
Roberto Deboni DMIsr
2020-03-21 13:56:11 UTC
Permalink
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti,
Ha un esempio, che cosi' almeno riusciamo a capire se si trattava
di domande sincere oppure di domande tendeziose, o peggio,
retoriche ?

...snip...
Gianluca.
2020-03-21 15:20:41 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti,
Ha un esempio, che cosi' almeno riusciamo a capire se si trattava
di domande sincere oppure di domande tendeziose, o peggio,
retoriche ?
...snip...


min 10 e qualcosa già alla prima domanda, gli si fa notare che i contagi
sono al 70 e rotti% in lombardia e nelle 13 provincie del nord e gli
chiede che correlazione c'è. Il tipo glissa e dice che non ha fatto i
conteggi!!! ma allora che cazzo ci sta a fare? tra la'ltro sono cose che
balzano all'occhio di uno stolto.

min 14: a domanda precisa, cazzo, se le file, visto il nuovo orario
accorciato dei supermercati, per la spesa sono dal PUNTO DI VISTA
SANITARIO misure del cazzo o no? sto coglione NON risponde, ma dice se
le hanno prese (queste misure) vuol dire che potevano farlo. Punto.

a 15:34 borrelli dice....noi che ci confrontiamo tutti i giorni con i
numeri.... ahahahahe 5 minuti prima l'altro diceva che non aveva fatto i
conteggi

a 17:14...risposta: ah qua ce ne sono 1 nessuna e centomila... in che
cazzo di mani siamo

--
GMG
2020-03-21 21:04:51 UTC
Permalink
Post by Gianluca.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti,
Ha un esempio, che cosi' almeno riusciamo a capire se si trattava
di domande sincere oppure di domande tendeziose, o peggio,
retoriche ?
...snip...
http://youtu.be/0M4kbPDHGR0
min 10 e qualcosa già alla prima domanda, gli si fa notare che i contagi
sono al 70 e rotti% in lombardia e nelle 13 provincie del nord e gli
chiede che correlazione c'è. Il tipo glissa e dice che non ha fatto i
conteggi!!! ma allora che cazzo ci sta a fare? tra la'ltro sono cose che
balzano all'occhio di uno stolto.
a me sembra che la domanda fosse malposta:

Domanda: "se non ho fatto male i conti, in cinque regioni italiane:
Lombardia, Veneto, Piemote e Marche, risulta esserci il 77% dei malati,
mentre invece la percentuale delle vittime, in queste stesse ragioni è
circa del 90%, volevo capire se si può dare una spiegazione scientifica,
una correlazione a questa differenza che c'è. E l'altra cosa che volevo
chiedere è che il Professor Lo Palco, dell'università di Pisa, stamttina
parlava di una epidemia molto lunga e della fine delle misure
restrittive addirittura verso l'estate"

Risponde: "la seconda parte non lo so fino a che non abbiamo i dati del
picco, per il resto, questi calcoli li ha fatti lei ..."

rileggiti la domanda, che ho trascritto parola per parola,
e vedi se ci sono statistiche con quei dati...

mettiti nei panni dell'interlocutore,
ti faccio un esempio:
tu sei li che ha studiato l'andamento dei contagiati e dei
morti a livello nazionale, oppure anche a livello regionale,
viene uno che ha fatto una sua statistica a livello di 5
regioni contro le altre 15 e ti dice: dammi una risposta..
tu cosa gli dici?

altro esempio: tu ti prepari per una conferenza con dati
in una tabella delle vendite delle mele in Italia
e nella tabella hai i dati globali e per ogni
regione... arriva uno che dalla tua tabella ha
estrapolato dei dati, secondo un criterio suo,
e ti dice di commentare _scientificamente_ le sue estrapolazioni,
tu cosa gli dici?

per la seconda parte forse il giornalista pretendeva
che l'interlocutore prevedesse il futuro?

forse, caro Gianluca, tu che sai tutto e l'hai
anche già detto, di sapere risolvere il tutto, forse tu,
che vedi nel futuro... potrai rispondere...

in buona sostanza il giornalista non ha fatto
una domanda utile per gli italiani ma solo
per sé stesso... una doppia domanda inutile...

le persone come quel giornalista, quando facevo
conferenze io, le chiamavamo "esibizionisti"
Martino Recalcato.
2020-03-21 21:14:48 UTC
Permalink
Post by GMG
Post by Gianluca.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti,
Ha un esempio, che cosi' almeno riusciamo a capire se si trattava
di domande sincere oppure di domande tendeziose, o peggio,
retoriche ?
...snip...
http://youtu.be/0M4kbPDHGR0
min 10 e qualcosa già alla prima domanda, gli si fa notare che i
contagi sono al 70 e rotti% in lombardia e nelle 13 provincie del nord
e gli chiede che correlazione c'è. Il tipo glissa e dice che non ha
fatto i conteggi!!! ma allora che cazzo ci sta a fare? tra la'ltro
sono cose che balzano all'occhio di uno stolto.
Lombardia, Veneto, Piemote e Marche, risulta esserci il 77% dei malati,
mentre invece la percentuale delle vittime, in queste stesse ragioni è
circa del 90%, volevo capire se si può dare una spiegazione scientifica,
una correlazione a questa differenza che c'è. E l'altra cosa che volevo
chiedere è che il Professor Lo Palco, dell'università di Pisa, stamttina
parlava di una epidemia molto lunga e della fine delle misure
restrittive addirittura verso l'estate"
Risponde: "la seconda parte non lo so fino a che non abbiamo i dati del
picco, per il resto, questi calcoli li ha fatti lei ..."
rileggiti la domanda, che ho trascritto parola per parola,
e vedi se ci sono statistiche con quei dati...
mettiti nei panni dell'interlocutore,
tu sei li che ha studiato l'andamento dei contagiati e dei
morti a livello nazionale, oppure anche a livello regionale,
viene uno che ha fatto una sua statistica a livello di 5
regioni contro le altre 15 e ti dice: dammi una risposta..
tu cosa gli dici?
altro esempio: tu ti prepari per una conferenza con dati
in una tabella delle vendite delle mele in Italia
e nella tabella hai i dati globali e per ogni
regione... arriva uno che dalla tua tabella ha
estrapolato dei dati, secondo un criterio suo,
e ti dice di commentare _scientificamente_ le sue estrapolazioni,
tu cosa gli dici?
per la seconda parte forse il giornalista pretendeva
che l'interlocutore prevedesse il futuro?
forse, caro Gianluca, tu che sai tutto e l'hai
anche già detto, di sapere risolvere il tutto, forse tu,
che vedi nel futuro... potrai rispondere...
in buona sostanza il giornalista non ha fatto
una domanda utile per gli italiani ma solo
per sé stesso... una doppia domanda inutile...
le persone come quel giornalista, quando facevo
conferenze io, le chiamavamo "esibizionisti"
ma vai a cagare imbecille!



--
GMG
2020-03-21 22:59:29 UTC
Permalink
Post by Martino Recalcato.
Post by GMG
Post by Gianluca.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti,
Ha un esempio, che cosi' almeno riusciamo a capire se si trattava
di domande sincere oppure di domande tendeziose, o peggio,
retoriche ?
...snip...
http://youtu.be/0M4kbPDHGR0
min 10 e qualcosa già alla prima domanda, gli si fa notare che i
contagi sono al 70 e rotti% in lombardia e nelle 13 provincie del
nord e gli chiede che correlazione c'è. Il tipo glissa e dice che non
ha fatto i conteggi!!! ma allora che cazzo ci sta a fare? tra la'ltro
sono cose che balzano all'occhio di uno stolto.
Lombardia, Veneto, Piemote e Marche, risulta esserci il 77% dei malati,
mentre invece la percentuale delle vittime, in queste stesse ragioni è
circa del 90%, volevo capire se si può dare una spiegazione scientifica,
una correlazione a questa differenza che c'è. E l'altra cosa che volevo
chiedere è che il Professor Lo Palco, dell'università di Pisa, stamttina
parlava di una epidemia molto lunga e della fine delle misure
restrittive addirittura verso l'estate"
Risponde: "la seconda parte non lo so fino a che non abbiamo i dati
del picco, per il resto, questi calcoli li ha fatti lei ..."
rileggiti la domanda, che ho trascritto parola per parola,
e vedi se ci sono statistiche con quei dati...
mettiti nei panni dell'interlocutore,
tu sei li che ha studiato l'andamento dei contagiati e dei
morti a livello nazionale, oppure anche a livello regionale,
viene uno che ha fatto una sua statistica a livello di 5
regioni contro le altre 15 e ti dice: dammi una risposta..
tu cosa gli dici?
altro esempio: tu ti prepari per una conferenza con dati
in una tabella delle vendite delle mele in Italia
e nella tabella hai i dati globali e per ogni
regione... arriva uno che dalla tua tabella ha
estrapolato dei dati, secondo un criterio suo,
e ti dice di commentare _scientificamente_ le sue estrapolazioni,
tu cosa gli dici?
per la seconda parte forse il giornalista pretendeva
che l'interlocutore prevedesse il futuro?
forse, caro Gianluca, tu che sai tutto e l'hai
anche già detto, di sapere risolvere il tutto, forse tu,
che vedi nel futuro... potrai rispondere...
in buona sostanza il giornalista non ha fatto
una domanda utile per gli italiani ma solo
per sé stesso... una doppia domanda inutile...
le persone come quel giornalista, quando facevo
conferenze io, le chiamavamo "esibizionisti"
ma vai a cagare imbecille!
dopo aver defecato io ho studiato:

https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Report-COVID-2019_20_marzo.pdf

https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Infografica_21marzo%20ITA.pdf

questi sono i dati che quelli dietro il tavolo elaborano,
pubblicano e studiano...

adesso li leggi bene, li impari a memoria
eppoi provi a rispondere alla domanda del giornalista...

ma tu parti avvantaggiato, non sei in diretta
davanti alle telecamere e conosci già la domanda
quindi sai già che dati prendere...

poi puoi anche andare sul water a defecare,
perché io, grazie al tuo consiglio, ci sono
già andato... ed è andato tutto molto bene!
Taf@
2020-03-22 10:03:49 UTC
Permalink
On 21/03/2020 at 22:14:48, Martino Recalcato. wrote:
SNIP
Post by Gianluca.
ma vai
Avevi resistito troppo, eh, con lo stesso nick! Mezza giornata.. mah!
--
ByE by TaF@
.:. Keep Calm & Stay Home .:.
#Usciamonerestandoacasa
Roberto Deboni DMIsr
2020-03-23 09:32:57 UTC
Permalink
Post by Gianluca.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti,
Ha un esempio, che cosi' almeno riusciamo a capire se si trattava
di domande sincere oppure di domande tendeziose, o peggio,
retoriche ?
...snip...
http://youtu.be/0M4kbPDHGR0
min 10 e qualcosa già alla prima domanda, gli si fa notare che i contagi
sono al 70 e rotti% in lombardia e nelle 13 provincie del nord e gli
chiede che correlazione c'è.
10'30" (adesso alle domande)

"... se non ho fatto male i conti, in 5 regioni italiane, Lombardia,
Veneto, Emilia Romagna, Piemonte e Marche, risulta esserci il 77%
dei malati; mentre invece la percentuale delle vittime, in queste
stesse regioni, e' circa del 90%, volevo capire se si puo' dare
una spiegazione scientifica, una correlazione a questa differenza
che c'e'."

La mia risposta: NO, allo stato attuale dei dati, NON E' POSSIBILE
DARE ALCUNA CORRELAZIONE STATISTICA. Punto. Occorre analizzarli
con cura, ad esempio, considerando a quale periodo si riferiscono
i contaggi e ricordando che la morte segue invece un certo decorso
temporale. Ad esempio, se nella settimana X abbiamo il 90% di
contaggi, nella settimana X+1 abbiamo il 70% di contaggi, non e'
illogico se nella settimana X+1 abbiamo il 90% di mortalita'.

In ogni caso sono domande complesse che non possono essere poste
a bruciapelo, salvo ci si accontenti della risposta che e'
impossibile rispondere a freddo, senza avere avuto prima cognizione
della curiosita' che il giornalista vuole soddisfare.
Post by Gianluca.
Il tipo glissa e dice che non ha fatto i conteggi!!!
Il tipo ha risposto correttamente, ovviamente, cum grano salis,
va inteso che "i dati non li ho visti" va inteso come "non ho
visto i dati *IN QUEL MODO*!

Quindi, il mio voto su come ha risposto e' un 7/10 (10/10
sarebbe stato se avesse spiegato al giornalista quale era
l'errore nella pretesa del giornalista ad una risposta su
due piedi - che avrebbe stornato anche polemiche come la sua).
Post by Gianluca.
ma allora che cazzo ci sta a fare? tra la'ltro sono cose che
balzano all'occhio di uno stolto.
Come avra capito balzano all'occhio di chi ignora le regole
della statistica ed il significato di correlazione.
Forse avrebbero dovuto mettere un come me, che poco diplomatica
avesse detto al giornalista che era una ignorante nel fare delle
domande del genere e avrebbe potuto:

a) documentarsi prima su come porre la domanda
b) oppure fornire prima il testo della domanda onde avere
una risposta preparata

La questione e' che molti italioti credono che il compito del
giornalista sia quello di fare domande da quiz, ovvero prendere
in castagna l'intervistato, invece che ottenere e raccogliere
informazione da passare ai lettori.

Il vero giornalista invece aiuta chi e' intervistato, che non e'
detto sia il solito VIP da "programma chiacchera" che tanti
italiota innalzano a persone "prestigiose", ma specialmente i
piu' competenti, possono avere difficolta' ad esternarsi al
pubblico.
13'30" sulla restrizione degli orari di apertura
Post by Gianluca.
a domanda precisa, cazzo, se le file, visto il nuovo orario
accorciato dei supermercati, per la spesa sono dal PUNTO DI VISTA
SANITARIO misure del cazzo o no? sto coglione NON risponde, ma dice se
le hanno prese (queste misure) vuol dire che potevano farlo. Punto.
Lui ha detto *dovevano* essere prese. Difficolta' a distinguere
"dovere" con "potere" ? (tipo: "non puoi parcheggiare in divieto
di sosta" che e' una frase sbagliata ?)

In ogni caso, qui ha ragione. Se, e dico "se", aveva una sua
opinione diversa, ha fatto il politico evitando di contraddire
"il potere". Se, invece, era d'accordo con la misura di
restringere gli orari, avrebbe dovuto spiegare la ratio.

Infatti, cosi' a freddo, senza sapere le motivazioni (magari c'e'
ne una convincente, ma non l'ho ancora vista), mi pare che
ridurre gli orari di apertura dei negozi *VA A CREARE ASSEMBRAMENTI*
che altrimenti non ci sarebbero.

Io invece sospetto che la restrizione dell'orario e' dovuta al
fatto di volere ridurre il lavoro di repressione delle uscite delle
forze dell'ordine. Visto che nutro seri dubbi sulle scelte
autoritarie, concludo che il governo (da cui la "natura fascista")
abbia voluto sacrificare la saluta pubblica a favore di una
visione del cittadino come suddito, ovvero di individuo privo
della liberta' di potere scegliere di essere responsabile.

Insomma abbiamo italioti al governo ed un paravento al tavolo.
Post by Gianluca.
a 15:34 borrelli dice....noi che ci confrontiamo tutti i giorni con i
numeri.... ahahahahe 5 minuti prima l'altro diceva che non aveva fatto i
conteggi
Le permutazioni di conteggi possibili sono infinite. Senza una
richiesta preventiva, nessuno e' in grado di immaginare dove
le domande (tendenziose) dei giornalisti possano arrivare.
Specialmente se il giornalista immagina di vedere una
correlazione che probabilmente *NON ESISTE* (come spiegato sopra).
Post by Gianluca.
a 17:14...risposta: ah qua ce ne sono 1 nessuna e centomila... in che
cazzo di mani siamo
E cosa avrebbe dovuto rispondere ? Perche' non mette qui la
trascrizione dell'intera lunga domanda del giornalista ?
Giampaolo Natali
2020-03-23 12:14:47 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
13'30" sulla restrizione degli orari di apertura
Post by Gianluca.
a domanda precisa, cazzo, se le file, visto il nuovo orario
accorciato dei supermercati, per la spesa sono dal PUNTO DI VISTA
SANITARIO misure del cazzo o no? sto coglione NON risponde, ma dice se
le hanno prese (queste misure) vuol dire che potevano farlo. Punto.
Lui ha detto *dovevano* essere prese. Difficolta' a distinguere
"dovere" con "potere" ? (tipo: "non puoi parcheggiare in divieto
di sosta" che e' una frase sbagliata ?)
In ogni caso, qui ha ragione. Se, e dico "se", aveva una sua
opinione diversa, ha fatto il politico evitando di contraddire
"il potere". Se, invece, era d'accordo con la misura di
restringere gli orari, avrebbe dovuto spiegare la ratio.
Infatti, cosi' a freddo, senza sapere le motivazioni (magari c'e'
ne una convincente, ma non l'ho ancora vista), mi pare che
ridurre gli orari di apertura dei negozi *VA A CREARE ASSEMBRAMENTI*
che altrimenti non ci sarebbero.
Io invece sospetto che la restrizione dell'orario e' dovuta al
fatto di volere ridurre il lavoro di repressione delle uscite delle
forze dell'ordine. Visto che nutro seri dubbi sulle scelte
autoritarie, concludo che il governo (da cui la "natura fascista")
abbia voluto sacrificare la saluta pubblica a favore di una
visione del cittadino come suddito, ovvero di individuo privo
della liberta' di potere scegliere di essere responsabile.
Insomma abbiamo italioti al governo ed un paravento al tavolo.
Lei che è particolarmente intelligente non si è posto la domanda che la
richiesta di ridurre gli orari di apertura dei supermercati fosse stata
posta dai sindacati di categoria?
Tanto è vero che il governo di italioti ha velocemente cambiato idea e ha
riportato gli orari come in precedenza. Alla faccia dei sindacati.
--
Giampaolo Natali
***@alice.it
Martino Recalcato.
2020-03-23 12:17:29 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Natali
Post by Roberto Deboni DMIsr
13'30" sulla restrizione degli orari di apertura
Post by Gianluca.
a domanda precisa, cazzo, se le file, visto il nuovo orario
accorciato dei supermercati, per la spesa sono dal PUNTO DI VISTA
SANITARIO misure del cazzo o no? sto coglione NON risponde, ma dice se
le hanno prese (queste misure) vuol dire che potevano farlo. Punto.
Lui ha detto  *dovevano* essere prese. Difficolta' a distinguere
"dovere" con "potere" ? (tipo: "non puoi parcheggiare in divieto
di sosta" che e' una frase sbagliata ?)
In ogni caso, qui ha ragione. Se, e dico "se", aveva una sua
opinione diversa, ha fatto il politico evitando di contraddire
"il potere". Se, invece, era d'accordo con la misura di
restringere gli orari, avrebbe dovuto spiegare la ratio.
Infatti, cosi' a freddo, senza sapere le motivazioni (magari c'e'
ne una convincente, ma non l'ho ancora vista), mi pare che
ridurre gli orari di apertura dei negozi *VA A CREARE ASSEMBRAMENTI*
che altrimenti non ci sarebbero.
Io invece sospetto che la restrizione dell'orario e' dovuta al
fatto di volere ridurre il lavoro di repressione delle uscite delle
forze dell'ordine. Visto che nutro seri dubbi sulle scelte
autoritarie, concludo che il governo (da cui la "natura fascista")
abbia voluto sacrificare la saluta pubblica a favore di una
visione del cittadino come suddito, ovvero di individuo privo
della liberta' di potere scegliere di essere responsabile.
Insomma abbiamo italioti al governo ed un paravento al tavolo.
Lei che è particolarmente intelligente non si è posto la domanda che la
richiesta di ridurre gli orari di apertura dei supermercati fosse stata
posta dai sindacati di categoria?
Tanto è vero che il governo di italioti ha velocemente cambiato idea e
ha riportato gli orari come in precedenza. Alla faccia dei sindacati.
sindacati e radical chic di merda come te sono la rovina d'italia.
dovresti morire di fame
--
Fiiiiiiiiiiiiii...Taffinculooooo, qui da bravo!
dai la zampetta, bravo cane, bravo.

E catrame dove l'hai lasciato? Fiiiiiiiiiiii catrame
vieni che stasera è avanzato un osso anche per te
GMG
2020-03-23 12:25:13 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
E cosa avrebbe dovuto rispondere ? Perche' non mette qui la
trascrizione dell'intera lunga domanda del giornalista ?
gli avevo già risposto io mettendo la trascrizione della
domanda e descrivendo, pur se in modo diverso,
le stesse cose che ha scritto lei...

devo anche riconoscerLe che l'esposizione
della sua risposta mi è piaciuta più della mia...

ma la sostanza delle nostre risposte era molto simile...
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Martino Recalcato.
ma vai a cagare imbecille!
Martino Recalcato.
2020-03-23 12:30:50 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Gianluca.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Gianluca.
certo che quei due no hanno risposto ad una che sia una domanda dei
giornalisti,
Ha un esempio, che cosi' almeno riusciamo a capire se si trattava
di domande sincere oppure di domande tendeziose, o peggio,
retoriche ?
...snip...
http://youtu.be/0M4kbPDHGR0
min 10 e qualcosa già alla prima domanda, gli si fa notare che i
contagi sono al 70 e rotti% in lombardia e nelle 13 provincie del nord
e gli chiede che correlazione c'è.
10'30" (adesso alle domande)
"... se non ho fatto male i conti, in 5 regioni italiane, Lombardia,
Veneto, Emilia Romagna, Piemonte e Marche, risulta esserci il 77%
dei malati; mentre invece la percentuale delle vittime, in queste
stesse regioni, e' circa del 90%, volevo capire se si puo' dare
una spiegazione scientifica, una correlazione a questa differenza
che c'e'."
La mia risposta: NO, allo stato attuale dei dati, NON E' POSSIBILE
DARE ALCUNA CORRELAZIONE STATISTICA. Punto. Occorre analizzarli
con cura, ad esempio, considerando a quale periodo si riferiscono
i contaggi e ricordando che la morte segue invece un certo decorso
temporale. Ad esempio, se nella settimana X abbiamo il 90% di
contaggi, nella settimana X+1 abbiamo il 70% di contaggi, non e'
illogico se nella settimana X+1 abbiamo il 90% di mortalita'.
In ogni caso sono domande complesse che non possono essere poste
a bruciapelo, salvo ci si accontenti della risposta che e'
impossibile rispondere a freddo, senza avere avuto prima cognizione
della curiosita' che il giornalista vuole soddisfare.
Post by Gianluca.
Il tipo glissa e dice che non ha fatto i conteggi!!!
Il tipo ha risposto correttamente, ovviamente, cum grano salis,
va inteso che "i dati non li ho visti" va inteso come "non ho
visto i dati *IN QUEL MODO*!
Quindi, il mio voto su come ha risposto e' un 7/10 (10/10
sarebbe stato se avesse spiegato al giornalista quale era
l'errore nella pretesa del giornalista ad una risposta su
due piedi - che avrebbe stornato anche polemiche come la sua).
Post by Gianluca.
ma allora che cazzo ci sta a fare? tra la'ltro sono cose che balzano
all'occhio di uno stolto.
Come avra capito balzano all'occhio di chi ignora le regole
della statistica ed il significato di correlazione.
Forse avrebbero dovuto mettere un come me, che poco diplomatica
avesse detto al giornalista che era una ignorante nel fare delle
a) documentarsi prima su come porre la domanda
b) oppure fornire prima il testo della domanda onde avere
   una risposta preparata
La questione e' che molti italioti credono che il compito del
giornalista sia quello di fare domande da quiz, ovvero prendere
in castagna l'intervistato, invece che ottenere e raccogliere
informazione da passare ai lettori.
Il vero giornalista invece aiuta chi e' intervistato, che non e'
detto sia il solito VIP da "programma chiacchera" che tanti
italiota innalzano a persone "prestigiose", ma specialmente i
piu' competenti, possono avere difficolta' ad esternarsi al
pubblico.
13'30" sulla restrizione degli orari di apertura
Post by Gianluca.
a domanda precisa, cazzo, se le file, visto il nuovo orario accorciato
dei supermercati, per la spesa sono dal PUNTO DI VISTA SANITARIO
misure del cazzo o no? sto coglione NON risponde, ma dice se le hanno
prese (queste misure) vuol dire che potevano farlo. Punto.
Lui ha detto  *dovevano* essere prese. Difficolta' a distinguere
"dovere" con "potere" ? (tipo: "non puoi parcheggiare in divieto
di sosta" che e' una frase sbagliata ?)
In ogni caso, qui ha ragione. Se, e dico "se", aveva una sua
opinione diversa, ha fatto il politico evitando di contraddire
"il potere". Se, invece, era d'accordo con la misura di
restringere gli orari, avrebbe dovuto spiegare la ratio.
Infatti, cosi' a freddo, senza sapere le motivazioni (magari c'e'
ne una convincente, ma non l'ho ancora vista), mi pare che
ridurre gli orari di apertura dei negozi *VA A CREARE ASSEMBRAMENTI*
che altrimenti non ci sarebbero.
Io invece sospetto che la restrizione dell'orario e' dovuta al
fatto di volere ridurre il lavoro di repressione delle uscite delle
forze dell'ordine. Visto che nutro seri dubbi sulle scelte
autoritarie, concludo che il governo (da cui la "natura fascista")
abbia voluto sacrificare la saluta pubblica a favore di una
visione del cittadino come suddito, ovvero di individuo privo
della liberta' di potere scegliere di essere responsabile.
Insomma abbiamo italioti al governo ed un paravento al tavolo.
Post by Gianluca.
a 15:34 borrelli dice....noi che ci confrontiamo tutti i giorni con i
numeri.... ahahahahe 5 minuti prima l'altro diceva che non aveva fatto
i conteggi
Le permutazioni di conteggi possibili sono infinite. Senza una
richiesta preventiva, nessuno e' in grado di immaginare dove
le domande (tendenziose) dei giornalisti possano arrivare.
Specialmente se il giornalista immagina di vedere una
correlazione che probabilmente *NON ESISTE* (come spiegato sopra).
Post by Gianluca.
a 17:14...risposta: ah qua ce ne sono 1 nessuna e centomila... in che
cazzo di mani siamo
E cosa avrebbe dovuto rispondere ? Perche' non mette qui la
trascrizione dell'intera lunga domanda del giornalista ?
stronzate esposte in maniera prolissa e infarcite di tanta retorica.
buona giornata Mr. Deboni
--
Fiiiiiiiiiiiiii...Taffinculooooo, qui da bravo!
dai la zampetta, bravo cane, bravo.

E catrame dove l'hai lasciato? Fiiiiiiiiiiii catrame
vieni che stasera è avanzato un osso anche per te
GMG
2020-03-24 12:11:06 UTC
Permalink
Post by Martino Recalcato.
stronzate esposte in maniera prolissa e infarcite di tanta retorica.
buona giornata Mr. Deboni
le stronzate le ha scritte l'OP, ne ha scritte tante
e le difende cocciutamente...

come è scritto nella Bibbia:
"difenderanno con arroganza
quello che hanno ottenuto con la
frode"

E' come un marchio, un tatuaggio indelebile,
di certi vizi mentali:
-si espone una tesi (di solito senza costrutto)
usando toni violenti e perentori;
-quando alla verifica la tesi viene smentita,
la si difende usando l arroganza.

Per fortuna che sia il virus che la morte stessa
non fa differenze e riduce in polvere
queste ed altre cose...

adD-o per sempre!
Giovanni Battista Farletta
2020-03-24 12:17:53 UTC
Permalink
Post by GMG
Post by Martino Recalcato.
stronzate esposte in maniera prolissa e infarcite di tanta retorica.
buona giornata Mr. Deboni
le stronzate le ha scritte l'OP, ne ha scritte tante
e le difende cocciutamente...
"difenderanno con arroganza
quello che hanno ottenuto con la
frode"
E' come un marchio, un tatuaggio indelebile,
-si espone una tesi (di solito senza costrutto)
usando toni violenti e perentori;
-quando alla verifica la tesi viene smentita,
la si difende usando l arroganza.
Per fortuna che sia il virus che la morte stessa
non fa differenze e riduce in polvere
queste ed altre cose...
adD-o per sempre!
strano che il coglione di taffinculo non sia già arrivato a dirti una cosa.
che il covid19 se lo sia preso?
--
Fiiiiiiiiiiiiii...Taffinculooooo, qui da bravo!
dai la zampetta, bravo cane, bravo.

E catrame dove l'hai lasciato? Fiiiiiiiiiiii catrame
vieni che stasera è avanzato un osso anche per te
Continua a leggere su narkive:
Risultati di ricerca per 'sto vedendo la conferenza stampa della protezione civile' (newsgroup and mailinglist)
82
risposte
Gatti collettivi
iniziato 2003-09-02 23:26:06 UTC
it.arti.scrivere
7
risposte
Emergenza Rifiuti a Napoli
iniziato 2008-01-09 13:36:56 UTC
it.scienza.ambiente
30
risposte
Risposta su Ernesto Rossi e il suo libro su S.Sede e fascismo
iniziato 2004-11-27 11:06:01 UTC
it.cultura.storia.moderato
95
risposte
Hamas a Bruxels imbarazzo nel governo belga
iniziato 2006-03-25 17:14:18 UTC
free.it.politica.berlusconismo
31
risposte
[Discussioni] adeos
iniziato 2002-06-03 08:13:57 UTC
discussioni@softwarelibero.it
Risultati di ricerca per 'sto vedendo la conferenza stampa della protezione civile' (Domande e Risposte)
3
risposte
I governi di Weimar pubblicarono documenti rivelatori della prima guerra mondiale?
iniziato 2013-12-06 19:00:49 UTC
storia
5
risposte
C'è qualche prova a sostegno dell'affermazione che gli Stati Uniti furono "risucchiati nella prima guerra mondiale" dai sionisti, fatta da Benjamin F
iniziato 2019-05-09 02:06:54 UTC
storia
17
risposte
Come essere diplomatici nel rifiutarsi di scrivere codice che viola la privacy dei nostri utenti
iniziato 2019-03-26 16:14:56 UTC
lavoro
9
risposte
Come rimuovere la polvere dopo la levigatura prima di applicare vernice / olio / colla?
iniziato 2015-04-22 18:45:27 UTC
lavorazione del legno
11
risposte
Come faccio a sapere che ho davvero perso interesse per la ricerca e dovrei abbandonare un importante programma di dottorato CS?
iniziato 2017-09-10 21:49:53 UTC
università
Discussioni interessanti ma non correlate
3
risposte
Il tubo del refrigerante CA presenta condensa e perdite all'interno della parete
iniziato 2011-07-20 22:08:47 UTC
6
risposte
Disattivare l'aria condizionata quando si è fuori casa per un periodo prolungato
iniziato 2011-07-21 11:45:09 UTC
4
risposte
È ora di sostituire il mio scaldabagno vecchio di 20 anni?
iniziato 2011-07-21 19:59:39 UTC
2
risposte
Qual è il modo migliore per sbarazzarsi delle piante che crescono nei miei muri?
iniziato 2011-07-22 07:59:38 UTC
2
risposte
Nuova vanità: il lavandino non si scarica completamente
iniziato 2011-07-25 16:59:58 UTC
Loading...