Discussione:
Alternatore fai da te
(troppo vecchio per rispondere)
cestino
2006-01-16 11:15:51 UTC
Permalink
(Postata anche su it.discussioni.energie-alternative)

Ultimamente ho "fame" di energia pulita e quindi ogni tanto mi balza
alla mente "roba strana..."
2 volte in settimana vado in palestra a fare spinning (1h di
bicicletta) e mi sono chiesto... Tutta la fatica che faccio perchè
"buttarla"?
Se attacco un alternatore ad un grid inverter......
Ma pensate se in tutte le palestre lo facessero? Secondo mè di energia

se ne produrrebbe in gran quantità, ma anche qui la mia ignoranza non
mi consente di dare dei numeri.
Allora ho pensato un alternatore costa molto soprattutto per fare una
prova che chissà mai se funzionerà.
Ho cercato progetti di alternatori fai da te. Ne ho trovato uno qui
http://www.cantierino.it/AProgetti/generatore/wood103.html
Solamente che non mi sembra di facile realizzazione. Quasi quasi provo
a vedere da uno sfascia carrozze se trovo qualcosa a buon prezzo.
Conoscete qualche altro progetto fai-da-te on-line?
Secondo voi posso realizzare qualcosa di funzionante? Suggerimenti?
Lo stesso sistema alternatore, mi piacere poterlo adoperare per
generare elettricità dal vento (non pedalo mica 24h al giorno ;-]). Ho

letto qui che in questo caso è d'obbligo un moltiplicatore di giri.
Dove si possono trovare?
La cosa è fattibile? Un alternatore da camion da 24V (ho un grid
inverter 24V 250W) secondo voi produrrà facilmente 250W? Nel senso
l'inverter è troppo piccolo?
Posso attaccare l'alternatore dritto sul grid inverter oppure in mezzo
ci devo mettere qualcosa (nel senso elettrico non meccanico)?
Chiaramente ci vuole un raddrizzatore ma poi?
Mauro
Alberto Rubinelli
2006-01-16 11:20:42 UTC
Permalink
Post by cestino
La cosa è fattibile? Un alternatore da camion da 24V (ho un grid
inverter 24V 250W) secondo voi produrrà facilmente 250W? Nel senso
l'inverter è troppo piccolo?
Mauro, le tue idee sono sensate.
C'e' da fare qualche conto secondo me.
L'alternatore ha bisogno di una velocita' minima di rotazione.

A me interesserebbe invece lo schema elettrico di un grid inverter, per
vedere se si puo' fare qualcosa.

in effetti penso ci siano parecchie situazioni da cui recuperare energia,
ad esempio termica.
--
===============================================================
Alberto Rubinelli - A2 SISTEMI Opera 8.50->news.bbip.it
Via Costantino Perazzi 22 - 28100 NOVARA - ITALY
Tel 0321 640149 Fax 0321 391769 BBS 0321 392320
Mail: ***@retrocomputing.net ICQ : 49872318
Skype : albertorubinelli
Visita il mio museo di computers: http://www.oldcomputers.it
=====================================
cestino
2006-01-16 12:50:16 UTC
Permalink
Post by Alberto Rubinelli
A me interesserebbe invece lo schema elettrico di un grid inverter, per
vedere se si puo' fare qualcosa.
Anche a me :-)
E' una cosa moooooooooooolto complessa. Penso lontanuccia per ora dal
fai da te.
In ogni caso se trovi qualcosa... fai un fischio!

Ciao
Post by Alberto Rubinelli
Post by cestino
La cosa è fattibile? Un alternatore da camion da 24V (ho un grid
inverter 24V 250W) secondo voi produrrà facilmente 250W? Nel senso
l'inverter è troppo piccolo?
Mauro, le tue idee sono sensate.
C'e' da fare qualche conto secondo me.
L'alternatore ha bisogno di una velocita' minima di rotazione.
A me interesserebbe invece lo schema elettrico di un grid inverter, per
vedere se si puo' fare qualcosa.
in effetti penso ci siano parecchie situazioni da cui recuperare energia,
ad esempio termica.
--
===============================================================
Alberto Rubinelli - A2 SISTEMI Opera 8.50->news.bbip.it
Via Costantino Perazzi 22 - 28100 NOVARA - ITALY
Tel 0321 640149 Fax 0321 391769 BBS 0321 392320
Skype : albertorubinelli
Visita il mio museo di computers: http://www.oldcomputers.it
=====================================
Paperon de Paperoni
2006-01-16 11:45:45 UTC
Permalink
"cestino" <***@inwind.it> ha scritto nel messaggio news:***@g44g2000cwa.googlegroups.com...


dinamo da bicicletta?
magari 2 o 3?

avresti anche il vantaggio che la pedalata sarebbe svincolata dalla
frequenza di rete
cestino
2006-01-16 13:20:09 UTC
Permalink
Ma si possono mettere in serie le tensioni delle dinamo?
Sopporterebbe 24V una dinamo da bici (che se non sbaglio fa 6V)
collegandone 4 in serie?
Poi avevo letto delle controindicazioni sulle dinamo rispetto agli
alternatori....
mmmm ora non ricordo quali....
Mauro
Alberto Rubinelli
2006-01-16 14:40:32 UTC
Permalink
Post by cestino
Ma si possono mettere in serie le tensioni delle dinamo?
Sopporterebbe 24V una dinamo da bici (che se non sbaglio fa 6V)
collegandone 4 in serie?
Poi avevo letto delle controindicazioni sulle dinamo rispetto agli
alternatori....
mmmm ora non ricordo quali....
Penso che la soluzione corretta sia l'alternatore, unico problema che ci
vedo, la velocita' di rotazione minima .
Che dire ... proviamo ? :)
--
===============================================================
Alberto Rubinelli - A2 SISTEMI Opera 8.50->news.bbip.it
Via Costantino Perazzi 22 - 28100 NOVARA - ITALY
Tel 0321 640149 Fax 0321 391769 BBS 0321 392320
Mail: ***@retrocomputing.net ICQ : 49872318
Skype : albertorubinelli
Visita il mio museo di computers: http://www.oldcomputers.it
=====================================
cestino
2006-01-16 15:42:01 UTC
Permalink
Post by Alberto Rubinelli
Penso che la soluzione corretta sia l'alternatore, unico problema che ci
vedo, la velocita' di rotazione minima .
Che dire ... proviamo ? :)
Io devo solo procurarmi/farmi l'alternatore ed il resto ce l'ho, anche
se devo chiarire il fatto del regolatore che a mio avviso non ci va.
All'uscita del raddrizzatore non ho già il voltaggio corretto?. I grid
inverter non hanno mica le tensioni di ingresso così rigide....
esempio il mio (24V) puo' avere in ingresso dai 17V (di questo dato non
sono certo) ai 50V, quindi se le bobine non sono proprio state fatte a
caso penso che la tensione sia OK senza nessuna regolazione aggiuntiva
al raddrizzatore.
Quando ho un po' di tempo (quest'estate) ci provo e vi farò sapere il
risultato delle prove, dovessi produrre anche solo 1Wh.. hi hi hi hi

Ciao e grazie a tutti
Mauro
inaltomare
2006-01-16 12:15:56 UTC
Permalink
Post by cestino
e mi sono chiesto... Tutta la fatica che faccio perchè
"buttarla"?
perchè ti costerebbe molto di più realizzare un sistema per recuperarla
piussoto che buttrla via.
Post by cestino
Secondo voi posso realizzare qualcosa di funzionante? Suggerimenti?
se proprio ci tieni lo puoi fare. Prendi un alternatore tipo quello che
trovi nelle auto per ricaricare la batteria
Vedi a quanti giri minimi deve andare per funzionare, trovi il rapporto
di moltiplicazione che ti serve (diciamo che tu pedali mediamente a 80
giri/minuto).
con delle corone dentate e una catena ti costruisci il moltiplicatore
(come c'è sulla sulla bici).
Poi l'uscita dell'alternatore lo sbatti all'ingresso di un inverter di
rete da collegare ad una spina elettrica dell'impianto di casa.

non ho idea però di quanta energia elettrica tu possa produrre tendendo
conto anche dei rendimenti dei vari stadi.
così ad occhio direi che puoi arrivare a produrre un centinaio di W.
100W per un ora al giorno fanno 36,5 kWh di energia prodotta in un
anno. Visto che mediamente l'energia elettrica costa 15 centesimi di
euro al kWh il risparmio sarebbe di 5,5 euro all'anno.

100W è un valore che ho sparato ad occhio... ma anche se fossero 200 o
300W il discorso non cambia: il gioco non vale la candela.
Post by cestino
Posso attaccare l'alternatore dritto sul grid inverter oppure in mezzo
ci devo mettere qualcosa (nel senso elettrico non meccanico)?
penso un regolatore di tensione.
--
Sail fast and live slow
Alberto Rubinelli
2006-01-16 12:38:19 UTC
Permalink
Post by inaltomare
100W è un valore che ho sparato ad occhio... ma anche se fossero 200 o
300W il discorso non cambia: il gioco non vale la candela.
se 1000 persone fanno questa cosa, che non inquina e che ha un costo
irrisorio, se fai-da te, comincia a valere la candela.
bisogna cercare di recuperare ogni energia buttata
pu' sembrare ridicolo, ma e' il principio di Mao :)
--
===============================================================
Alberto Rubinelli - A2 SISTEMI Opera 8.50->news.bbip.it
Via Costantino Perazzi 22 - 28100 NOVARA - ITALY
Tel 0321 640149 Fax 0321 391769 BBS 0321 392320
Mail: ***@retrocomputing.net ICQ : 49872318
Skype : albertorubinelli
Visita il mio museo di computers: http://www.oldcomputers.it
=====================================
inaltomare
2006-01-16 12:52:39 UTC
Permalink
Post by Alberto Rubinelli
se 1000 persone fanno questa cosa, che non inquina e che ha un costo
irrisorio, se fai-da te, comincia a valere la candela.
bisogna cercare di recuperare ogni energia buttata
pu' sembrare ridicolo, ma e' il principio di Mao :)
il costo non è irrisorio... l'alternatore lo puoi recuperare da uno
sfascia carrozze (che non te lo da gratis però), i componenti meccanici
li puoi recuperare gratis però devi essere in grado di adattarli alle
tue esigenze (dovrai saldare un telaio, ecc). Se poi vuoi trasformare
l'energia prodotta in 230V ac devi metterci un inverter (e prima un
regolatore) che ha un suo costo.
E tutto questo per risparmiare 5 - 10 euro l'anno?
Inoltre non ce ne sono molti che fanno spinning per 1 ora al giorno
tutti i giorni.

in linea di principio sono d'accordo con te che non bisogna buttare
niente, ma se risparmiare 10 significa buttare 100 allora è meglio
lasciar perdere.
--
Sail fast and live slow
cestino
2006-01-16 12:59:42 UTC
Permalink
Post by inaltomare
Se poi vuoi trasformare
l'energia prodotta in 230V ac devi metterci un inverter (e prima un
regolatore) che ha un suo costo.
Certo... nessuno regala nulla.
Post by inaltomare
E tutto questo per risparmiare 5 - 10 euro l'anno?
Non mi sembra d'aver scritto da nessuna parte che lo scopo è
guadagnare....
Il mio scopo è solamente covertire energia altrimenti buttata.
Post by inaltomare
Inoltre non ce ne sono molti che fanno spinning per 1 ora al giorno
tutti i giorni.
Certo che no... Io lo faccio 2 volte in settimana... e farlo a casa
penso che in breve tempo si ridurrebbe a 0 volte alla settimana.
La mia idea è partita dallo spinning ma in primo luogo la volevo
applicare al vento e opi se certe volte ho tempo/voglia allo spinning a
casa.
inaltomare
2006-01-16 14:40:45 UTC
Permalink
Post by cestino
Post by inaltomare
E tutto questo per risparmiare 5 - 10 euro l'anno?
Non mi sembra d'aver scritto da nessuna parte che lo scopo è
guadagnare....
mi era stato detto che se 1000 persone cominciavano a farlo il gioco
cominciava a valere la candela, così ho risposto...
Post by cestino
Il mio scopo è solamente covertire energia altrimenti buttata.
economicamente parlando la cosa non conviene, però se tu lo vuoi fare
per hobby, divertimento, sfizio, ecc, nessuno ti vieta di farlo.
Se ti arrangi bene nel fai da te credo che la cosa sia fattibile.
--
Sail fast and live slow
cestino
2006-01-16 13:24:09 UTC
Permalink
Post by inaltomare
Se poi vuoi trasformare
l'energia prodotta in 230V ac devi metterci un inverter (e prima un
regolatore) che ha un suo costo.
oppssss dimenticavo... io queste apparecchiature le ho già e le uso
per un sistema fotovoltaico, quindi in verità non spenderei nulla se
non pochi euro per un deviatore tra pannelli solari e "bicicletta", ma
ripeto che lo scopo non è il guadagno. Calcolalo un hobby dove posso
spendere un po' di soldini.
Ciaoo
Archimede
2006-01-16 13:36:44 UTC
Permalink
Post by Alberto Rubinelli
se 1000 persone fanno questa cosa, che non inquina e che ha un costo
irrisorio, se fai-da te, comincia a valere la candela.
Neanche tanto.
Leggi un po qui:
http://www.aspoitalia.net/index2.php?option=com_content&do_pdf=1&id=27

Archi
cestino
2006-01-16 16:01:00 UTC
Permalink
Post by Archimede
Neanche tanto.
http://www.aspoitalia.net/index2.php?option=com_content&do_pdf=1&id=27
l'ho letta molto velocemente saltando qui e li (non ho gran tempo ora)
ma mi sembra un po' terrorismo anti "bicicletta energetica" o più
forse pubblicità FV.
Mah...
La mia idea comunque era "visto che tanto l'ora di spinning la
facciamo" perchè non fare energia? La fatica (e quindi cibo per farla)
la facciamo uguale in ogni caso. Alla fine dell'ora di spinning che ci
sia o meno l'alternatore attaccato le kcal consumate saranno sempre le
stesse. Con l'alternatore la "ruota" alla fine avrà girato un po' meno
tutto qui. La fatica (scopo per la quale si fa spinning) sarà uguale,
ma in più avremo prodotto energia riutilizzabile. Tutto Qui.
Che poi costi, non sia "forse" redditizia questo è un altro paio di
maniche.
Nella "mia" piccola palestra siamo in 20 a pedalare. Se effettivamente
la potenza in un ora è 100Wh (60Wh del pdf mi sembra sia proiettata
per la durata delle 8 ore) 20 persone farebbero 2KWh. Se in una
palestra ci sono 2 lezioni di spinning al giorno sono 4KWh.
moltiplicale per 200 giornate all'anno (numero ipoteticamente
realizzabile) sono circa 800 KW/annue. Non sarà certo una centrale
atomica ma è pur sempre energia verde! Lasciando perdere che il
guadagno sia appena sopra ai 100 euro/anno, ma lasciando anche perdere
che ci sono delle palestre ben più grandi. A mio avviso l'attrezzatura
necessaria potrebbe REGALARLA o comunque farla avere a pochi soldi LO
STATO visto la carenza energetica attuale. Pensiamo quante palestre ci
sono in giro (solo nel mio paese di 15000 abitanti ce ne sono 3) i
KW/Annui prodotti non sarebbero poi pochi! In Italia se non sbaglio ci
sono circa 11000 comuni. Mediamente diciamo 2 palestre con le
caratteristiche sopra (comuni come Milano, Roma... penso ne abbiamo ben
di più...) sarebbero un tot di 22000 palestre quindi 22000 * 800 =
17600 MW/Annui (MEGAWATT).
Un grid inverter da 1KWh (quello necessario ad ogni palestra) costa
diciamo 2000 euro? Ad acquistarne in gran quantità penso molto meno,
ma lasciamo questo prezzo pensando che include anche il prezzo
dell'alternatore e impianto. 22000*2000=44 milioni di euro (ma
sicuramente con queste quantità penso si dimezzerebbe)
Forse varrebbe la pena allo stato mollare sti "2 soldi"? Dalli anche
agli stati esteri per l'energia importata.... magari fatta appunto col
nucleare....

Forse sto proprio dando i numeri..... secondo voi sono proprio così
fuori?
Mauro
Paperon de Paperoni
2006-01-16 16:41:27 UTC
Permalink
"cestino" <***@inwind.it> ha scritto nel messaggio news:***@g49g2000cwa.googlegroups.com...
Che poi costi, non sia "forse" redditizia questo è un altro paio di
maniche.
come sarebbe a dire
e' un altro paio di maniche?
spendere tanti soldi per recuperare poco, non ne vedo il senso





Nella "mia" piccola palestra siamo in 20 a pedalare. Se effettivamente
la potenza in un ora è 100Wh (60Wh del pdf mi sembra sia proiettata
per la durata delle 8 ore) 20 persone farebbero 2KWh. Se in una
palestra ci sono 2 lezioni di spinning al giorno sono 4KWh.
meno di mezzo kilo di carbone



moltiplicale per 200 giornate all'anno (numero ipoteticamente
realizzabile) sono circa 800 KW/annue. Non sarà certo una centrale
atomica ma è pur sempre energia verde! Lasciando perdere che il
guadagno sia appena sopra ai 100 euro/anno, ma lasciando anche perdere
che ci sono delle palestre ben più grandi.
100 euro/anno con quante bici?
quanto costa modificarle?
in quanti anni ti ripèaghi la modifica?








A mio avviso l'attrezzatura
necessaria potrebbe REGALARLA o comunque farla avere a pochi soldi LO
STATO visto la carenza energetica attuale.
e be', certo
io pago le tasse affinche' si producano 800 kWh/anno di energia verde
e qualcun altro non puo' realizzare i suoi progetti perche' i soldi lo stato
li ha investiti in quel modo

se lo realizzi i produttori di energia elettrica da fonte fossile ti danno
100 euro/MWh, come a tutti gli altri impianti che producono energia
elettrica senza produrre CO2

se ti bastano bene, altrimenti non puoi chiedere piu' soldi per la tua idea,
ne avrebbero diritto anche gli altri




Un grid inverter da 1KWh (quello necessario ad ogni palestra) costa
diciamo 2000 euro? Ad acquistarne in gran quantità penso molto meno,
ma lasciamo questo prezzo pensando che include anche il prezzo
dell'alternatore e impianto. 22000*2000=44 milioni di euro (ma
sicuramente con queste quantità penso si dimezzerebbe)
Forse varrebbe la pena allo stato mollare sti "2 soldi"? Dalli anche
agli stati esteri per l'energia importata.... magari fatta appunto col
nucleare....
44 milioni di euro sono 2 soldi?

ma per fare quanta corrente?
22000*800?
ovvero una potenza media di 2,3 MW?
basterebbe una centrale a biomassa
e costerebbe molto molto molto meno




Forse sto proprio dando i numeri..... secondo voi sono proprio così
fuori?
senza offesa
tecnologie per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile gia'
ci sono
e sono incentivate
altre tecnologie godrebbero di quegli incentivi
ma se quelli bastano bene, altrimenti ciccia
non si puo' investire su tecnologie peggio di altre solo perche' stanno
simpatiche
(e' un po' diverso il caso di tecnologie innovative che hanno bisogno di
ulteriori incentivi ma consentono notevoli sviluppi nel campo della ricerca
scientifica)
cestino
2006-01-16 17:49:08 UTC
Permalink
Post by Paperon de Paperoni
come sarebbe a dire
e' un altro paio di maniche?
spendere tanti soldi per recuperare poco, non ne vedo il senso
Da paperon de paperoni no (in senso ironico non ti offendere) ma se
guardi più in la.... senza inquinare!!!!
Post by Paperon de Paperoni
meno di mezzo kilo di carbone
Appunto, che inquina na cifra!!!
Post by Paperon de Paperoni
100 euro/anno con quante bici?
quanto costa modificarle?
in quanti anni ti ripèaghi la modifica?
La guardi troppo sul fattore soldo
Post by Paperon de Paperoni
e be', certo
io pago le tasse affinche' si producano 800 kWh/anno di energia verde
e qualcun altro non puo' realizzare i suoi progetti perche' i soldi lo stato
li ha investiti in quel modo
Ma guarda che se con l'inquinamento prodotto per produrre energia
continuiamo così per molto... di progetti se ne faranno ben pochi!!!
Post by Paperon de Paperoni
se lo realizzi i produttori di energia elettrica da fonte fossile ti danno
100 euro/MWh, come a tutti gli altri impianti che producono energia
elettrica senza produrre CO2
se ti bastano bene, altrimenti non puoi chiedere piu' soldi per la tua idea,
ne avrebbero diritto anche gli altri
Non voglio ricavare soldi con quest'idea, altrimenti di certo non la
spiffererei qui.
Era solo parlare tutti assieme di questa cosa.
Post by Paperon de Paperoni
44 milioni di euro sono 2 soldi?
Per lo stato che vuoi che siano 2 tangentine e sono recuperati. Buttano
molti più soldi per cose molto meno importanti
Post by Paperon de Paperoni
ma per fare quanta corrente?
22000*800?
ovvero una potenza media di 2,3 MW?
basterebbe una centrale a biomassa
e costerebbe molto molto molto meno
Qui non so cosa dire. Non conosco. So che in alto-adige ce ne sono più
d'una ma non so altro. Producono così tanto? Incredibile ci siano
tutte ste potenziali cose da sfruttare e si investa in carbone.....
Post by Paperon de Paperoni
senza offesa
tecnologie per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile gia'
ci sono
e sono incentivate
altre tecnologie godrebbero di quegli incentivi
ma se quelli bastano bene, altrimenti ciccia
non si puo' investire su tecnologie peggio di altre solo perche' stanno
simpatiche
(e' un po' diverso il caso di tecnologie innovative che hanno bisogno di
ulteriori incentivi ma consentono notevoli sviluppi nel campo della ricerca
scientifica)
A guardarla dal lato economico sono perfettamente d'accordo con te su
tutto. Bisognerebbe trovare energia verde a basso costo per tutti, ma
se questo non sarà possibile (tecnicamente, non perchè lo stato ci
guadagna poco) allora dovremo spendere molto, altrimenti sarà troppo
tardi. Non voglio essere troppo pessimista ma bisogna anche pensare
alle generazioni future.

Ciao
Paperon de Paperoni
2006-01-16 18:08:42 UTC
Permalink
"cestino" <***@inwind.it> ha scritto nel messaggio news:***@g49g2000cwa.googlegroups.com...
Bisognerebbe trovare energia verde a basso costo per tutti, ma
se questo non sarà possibile (tecnicamente, non perchè lo stato ci
guadagna poco) allora dovremo spendere molto, altrimenti sarà troppo
tardi. Non voglio essere troppo pessimista ma bisogna anche pensare
alle generazioni future.
indubbiamente
ma tra tutte le tecnologie
andra' scelta quella piu' conveniente economicamente
cestino
2006-01-16 20:08:28 UTC
Permalink
Post by Paperon de Paperoni
indubbiamente
ma tra tutte le tecnologie
andra' scelta quella piu' conveniente economicamente
Si ma fino a che lo stato (tutti gli stati) vogliono ultraguadagnare
(vedi derivati del petrolio) la scelta obbligata sarà su cose che
guardacaso costano molto e sembrano (e hai prezzi attuali sono) non
convenienti...... perchè questo è quello che qualcuno vuole. Correre
ai ripari poi potrebbe essere troppo tardi, allora cerchiamo ora (se ne
abbiamo le possibilità) di fare qualche sacrificio in più e spendere
un pochino in più.
Ciao
inaltomare
2006-01-16 23:09:14 UTC
Permalink
Post by cestino
A mio avviso l'attrezzatura
necessaria potrebbe REGALARLA o comunque farla avere a pochi soldi LO
STATO visto la carenza energetica attuale.
un momento... fino a poco sopra dicevi che l'aspetto economico non ti
interessava... e fin qui ok. Tu vuoi relalizzare quel progetto per tuo
sfizio personale e non ti interessa se viene a costare 10 volte quello
che ricaverai di energia per i prossimi 10 anni; ma se cominci a
parlare di contributi statali allora non puoi non prendere in
considerazione il discorso economico.
A questo punto mi sembra più sensato che lo stato investa le proprie
risorse in progetti che garantiscono risultati economicamente migliori.
E sempre restando nelle energie alternative (pulite e rinnovabili) di
alternative alla bici+alternatore che ne sono! Ad esempio il
fotovoltaico, l'eolico, i pannelli solari per l'acqua calda,
l'idroelettrico, ecc. E sono tutti economicamente molto più vantaggiosi
che produrre energia con la bici.
Post by cestino
Pensiamo quante palestre ci
sono in giro (solo nel mio paese di 15000 abitanti ce ne sono 3) i
KW/Annui prodotti non sarebbero poi pochi! In Italia se non sbaglio ci
sono circa 11000 comuni. Mediamente diciamo 2 palestre con le
caratteristiche sopra (comuni come Milano, Roma... penso ne abbiamo ben
di più...) sarebbero un tot di 22000 palestre quindi 22000 * 800 =
17600 MW/Annui (MEGAWATT).
si ma per produrre quei megaW dovresti spendere cifre folli per
costruire il numero di atrezzi necessario per tutte le palestre.
Spendendo la stessa cifra in pannelli fotovoltaici si può produrre
molta ma molta più energia e per più tempo.
Post by cestino
Un grid inverter da 1KWh (quello necessario ad ogni palestra) costa
diciamo 2000 euro? Ad acquistarne in gran quantità penso molto meno,
ma lasciamo questo prezzo pensando che include anche il prezzo
dell'alternatore e impianto. 22000*2000=44 milioni di euro (ma
sicuramente con queste quantità penso si dimezzerebbe)
Forse varrebbe la pena allo stato mollare sti "2 soldi"? Dalli anche
agli stati esteri per l'energia importata.... magari fatta appunto col
nucleare....
ti ripeto che nel momento in cui pensi di farlo su larga scala entra in
ballo il discorso economico dell'investimento.
E produrre energia con una bici da palestra non è economicamente
vantaggioso. Esistono molte altre soluzioni pulite che invece sono
anche economicamente vantaggiose...
--
Sail fast and live slow
Alberto Rubinelli
2006-01-17 07:34:13 UTC
Permalink
Post by inaltomare
A questo punto mi sembra più sensato che lo stato investa le proprie
risorse in progetti che garantiscono risultati economicamente migliori.
E sempre restando nelle energie alternative (pulite e rinnovabili) di
alternative alla bici+alternatore che ne sono! Ad esempio il
fotovoltaico, l'eolico, i pannelli solari per l'acqua calda,
l'idroelettrico, ecc. E sono tutti economicamente molto più vantaggiosi
che produrre energia con la bici.
Sono d'accordo anche io, si parlava di farsi un qualcosa per hobby e per
recuperare energia che tanto andava buttata.

E poi arrangiamoci un po' cavolo, altro che stato !
--
===============================================================
Alberto Rubinelli - A2 SISTEMI Opera 8.50->news.bbip.it
Via Costantino Perazzi 22 - 28100 NOVARA - ITALY
Tel 0321 640149 Fax 0321 391769 BBS 0321 392320
Mail: ***@retrocomputing.net ICQ : 49872318
Skype : albertorubinelli
Visita il mio museo di computers: http://www.oldcomputers.it
=====================================
cestino
2006-01-17 13:26:32 UTC
Permalink
Post by Alberto Rubinelli
Sono d'accordo anche io, si parlava di farsi un qualcosa per hobby e per
recuperare energia che tanto andava buttata.
infatti.. non è che vogliamo sostenere l'Italia a pedalate ;-)
cestino
2006-01-17 14:01:06 UTC
Permalink
Post by inaltomare
un momento... fino a poco sopra dicevi che l'aspetto economico non ti
interessava... e fin qui ok. Tu vuoi relalizzare quel progetto per tuo
sfizio personale e non ti interessa se viene a costare 10 volte quello
che ricaverai di energia per i prossimi 10 anni; ma se cominci a
parlare di contributi statali allora non puoi non prendere in
considerazione il discorso economico.
Io ho parlato con paperon de paperoni di soldi perchè lui l'impostava
su questo discorso. Non è che voglio incatenarmi al parlamento se non
danno i contributi per l'energia da bici. Io voglio fare sto progetto
perchè ho delle convinzioni ma anche perchè posseggo già tutte le
apparecchiature costose che sono necessarie e devo "solo" costruirmi
l'alternatore,
e non ho intenzione ne di chiedere contributi ne soldi a nessuno. Era
per condividere la mia idea e sentire questi vostri pareri.
Post by inaltomare
A questo punto mi sembra più sensato che lo stato investa le proprie
risorse in progetti che garantiscono risultati economicamente migliori.
Se con gli stessi soldi puo' avere risultati migliori ben venga! Io non
ne conosco altri. Qualcuno ha parlato di centrali di biomassa che
costano meno e rendono di più. benvanga non le conoscevo. Io dico solo
che IO sarei disposto a spendere un po' di soldi per avere in italia
più energia pulita. Nel senso. Se lo stato dice: La prossima busta
paga togliamo il 20% ad ogni italiano per fare una centrale pulita che
genererà l'1% dell'energia consumata in italia, io li darei volentieri
(se poi non vanno persi in tangenti... bla bla bla), ma probabilmente
con il 20% di TUTTI forse si potrebbe anche superare l'1%...
Post by inaltomare
E sempre restando nelle energie alternative (pulite e rinnovabili) di
alternative alla bici+alternatore che ne sono! Ad esempio il
fotovoltaico, l'eolico, i pannelli solari per l'acqua calda,
l'idroelettrico, ecc. E sono tutti economicamente molto più vantaggiosi
che produrre energia con la bici.
Il fotovoltaico lo ho sul tetto... beh... non so se è più
economico... l'eolico non puo' essere applicato ovunque, l'acqua calda
ok ma non è che fa risparmiare un gran che di energia (se hai una
caldaia efficiente) però anche quello chiaramente qualcosa fa!
L'idroelettrico oddio... è proprio energia pulita l'idroelettrica?
Abito in trentino e di centrali idroelettriche ce ne sono più di
una... vedere quelle condotte forzate tra i boschi distrutti.... vedere
i bacini artificiali a monte.... vedere l'acqua che viene tolta dai
corsi d'acqua per riempire i bacini, vedere le trote che saltellano
moribonde nelle pozze d'acqua quasi asciutte.... mah... non la calcolo
energia pulita! Lo so che delle leggi obbligano un rilascio minimo che
dovrebbe salvaguardare i corsi d'acqua, ma questo spesso non succede!
Post by inaltomare
si ma per produrre quei megaW dovresti spendere cifre folli per
costruire il numero di atrezzi necessario per tutte le palestre.
Spendendo la stessa cifra in pannelli fotovoltaici si può produrre
molta ma molta più energia e per più tempo.
Non ne sono convinto. Hai ragione se si fa il magna magna italiano
solito ma se venisse fatto un bando coi fiocchi pensando al bene della
società e non al guadagno non credo.
Post by inaltomare
ti ripeto che nel momento in cui pensi di farlo su larga scala entra in
ballo il discorso economico dell'investimento.
E produrre energia con una bici da palestra non è economicamente
vantaggioso. Esistono molte altre soluzioni pulite che invece sono
anche economicamente vantaggiose...
OK il mio era un esempio che mi era balzato alla mente, se conti alla
mano ci sono energie verdi più economiche ben vengano!

Ciao
Paperon de Paperoni
2006-01-17 18:33:40 UTC
Permalink
"cestino" <***@inwind.it> ha scritto nel messaggio news:***@g47g2000cwa.googlegroups.com...
Io ho parlato con paperon de paperoni di soldi perchè lui l'impostava
su questo discorso.
facevi i conti con tutte le palestre d'italia
e' normale fare due conti economici





Io voglio fare sto progetto
perchè ho delle convinzioni ma anche perchè posseggo già tutte le
apparecchiature costose che sono necessarie e devo "solo" costruirmi
l'alternatore,
se gia' le hai allora puo' anche darsi che ti convenga economicamente
chiaramente dal rottamaio non possiamo trovare tutto il necesasri per tutte
le palestre italiane




e non ho intenzione ne di chiedere contributi ne soldi a nessuno. Era
per condividere la mia idea e sentire questi vostri pareri.
se e' solo lo sfizi di provare ok
prova
tu pero' hai anche detto che secondo te lo stato dovrebbe dare contributi
per far cio'





L'idroelettrico oddio... è proprio energia pulita l'idroelettrica?
Abito in trentino e di centrali idroelettriche ce ne sono più di
una... vedere quelle condotte forzate tra i boschi distrutti.... vedere
i bacini artificiali a monte.... vedere l'acqua che viene tolta dai
corsi d'acqua per riempire i bacini, vedere le trote che saltellano
moribonde nelle pozze d'acqua quasi asciutte.... mah... non la calcolo
energia pulita! Lo so che delle leggi obbligano un rilascio minimo che
dovrebbe salvaguardare i corsi d'acqua, ma questo spesso non succede!
se non succede e' male e qualcuno dovrebbe protestare
magari avvisare la comunita' montana
Post by inaltomare
si ma per produrre quei megaW dovresti spendere cifre folli per
costruire il numero di atrezzi necessario per tutte le palestre.
Spendendo la stessa cifra in pannelli fotovoltaici si può produrre
molta ma molta più energia e per più tempo.
Non ne sono convinto. Hai ragione se si fa il magna magna italiano
solito ma se venisse fatto un bando coi fiocchi pensando al bene della
società e non al guadagno non credo.
no
no
costa un botto uguale
cestino
2006-01-20 12:46:11 UTC
Permalink
Post by Paperon de Paperoni
se non succede e' male e qualcuno dovrebbe protestare
magari avvisare la comunita' montana
e pensi non sia mai stato fatto? "Magicamente" quando ci sono i
contriolli è tutto ok oppure gli danno 2 euro di multa e il giorno
dopo sono come prima.. con la scusa che loro rilasciano l'acqua giusta
e che se va nel sottosuolo non è colpa loro.....
Post by Paperon de Paperoni
costa un botto uguale
boh... nessuno potrà mai provarlo!
cestino
2006-01-17 15:19:40 UTC
Permalink
Post by inaltomare
Spendendo la stessa cifra in pannelli fotovoltaici si può produrre
molta ma molta più energia e per più tempo.
Allora ho fatto 2 conti.

Per la bici ci vogliono gli alternatori+raddrizzatori (diciamo 10 per
arrivare al KWh) e un grid inverter. L'eventuale regolatore di carica
che dubito ci voglia costa pochetto. Mettiamolo tanto per essere
sicuri.
Non ho idea del costo dell'alternatore cercando in rete ho trovato un
12V 150W a 160 euro il grid inverter da 1.1KWh 2000 euro e il
regolatore 200 euro per un totale di 3800 euro per avere 1kwh con 10
schiavi.....

Per il fotovoltaico. Costo medio di 1KWh + il grid inverter = 5800
euro.
Annualmente mediamente questo impianto produce 1100 kw cioè 4.2h di
pedalate al giorno (senza contare sabato e domenica)

Ora possiamo fare tutte le supposizioni che vogliamo... servono 10
persone che pedalano, serve una grossa palestra per avere 10 persone 4h
al giorno, serve che ci sia il sole e non piova.... bla bla bla....
Come vedi i prezzi non sono mostruosamente diversi per avere
potenzialmente una cosa equivalente e come vedi la bici sembra renda di
più (trovando gli "schiavi" e guardandola dal lato economico), ma come
detto essendoci gente che la fatica la fa pagando perchè non
recuperare l'energia? Mettendola per assurdo con la bici puoi fare
energia 24h al giorno con i pannelli no ;-)

Mauro
inaltomare
2006-01-17 17:25:05 UTC
Permalink
Post by cestino
Ora possiamo fare tutte le supposizioni che vogliamo... servono 10
persone che pedalano, serve una grossa palestra per avere 10 persone 4h
al giorno, serve che ci sia il sole e non piova.... bla bla bla....
la differenza sta che i pannelli fotovoltaici funzionano 365 giorni
l'anno (anche se non c'è il sole qualcosa producono lo stesso), molte
ore al giorno, non hanno parti meccaniche in movimento e quindi sono a
manutenzione zero per 20 anni.
Se valutiamo l'investimento dobbiamo anche dire che il sole siamo
sicuri che ci sarà per tutti i prossimi 20 anni (vita media dei
pannelli fotovoltaici), mentre lo stesso non si può dire per i
volontari che pedalano. Ora va di moda lo spinning, ma tra 2 o 3 anni
magari la gente preferisce fare altro e addio energia prodotta.

ah, e poi diamo per scontato che una persona produca 100 W al netto di
tutti i rendimenti, ma questo è da verificare.
--
Sail fast and live slow
cestino
2006-01-17 18:46:56 UTC
Permalink
Post by inaltomare
la differenza sta che i pannelli fotovoltaici funzionano 365 giorni
l'anno (anche se non c'è il sole qualcosa producono lo stesso),
Non stiamo a vedere il pelo nell'uovo... ho fotovoltaici e so cosa
"producono" col nuvolo.....
Post by inaltomare
ore al giorno, non hanno parti meccaniche in movimento e quindi sono a
manutenzione zero per 20 anni.
ammeno che non entri umidità, acqua e poi ghiacci....
E' vero che hanno tendenza manutenzione zero ma basta che uno si rompa
in 20 anni e il gioco è fatto... sai vero quanto costano? e della
garanzia dei 25 anni... mah... ci credo poco... se la ditta magari è
chiusa

Se proprio vuoi guardare il pelo nell'uovo allora ti posso dire che
l'energia spesa per costruire un pannello solare è moooooooooolta e se
non erro ci vogliono circa 8 anni perchè lo stesso pannello ne produca
altrettanta e quindi diventi un'energia verde. Quindi i primi 8 anni
non li calcoliamo. Le bici sono una colata di ferro (leghe carbonio
quel che vuoi) e di energia per farle ne serve poca credo.

Guarda che io sono PRO pannelli solari (li ho sul tetto e non ho
ricevuto NESSUN incentivo di NESSUN tipo) ma volevo solo far capire che
non c'è poi tutta sta differenza.
Post by inaltomare
Se valutiamo l'investimento dobbiamo anche dire che il sole siamo
sicuri che ci sarà per tutti i prossimi 20 anni (vita media dei
pannelli fotovoltaici), mentre lo stesso non si può dire per i
volontari che pedalano.
hi hi hi
dai che 10 schiavi si trovano sempre ;-)
Il sole invece si oscura...... se andiamo avanti con lo smog come
stiamo facendo ora....
Post by inaltomare
Ora va di moda lo spinning, ma tra 2 o 3 anni
magari la gente preferisce fare altro e addio energia prodotta.
puo' darsi... anche se la bici esiste nelle palestre da una vita. Si
chiami spinning, ciclette o piripiri.....
Post by inaltomare
ah, e poi diamo per scontato che una persona produca 100 W al netto di
tutti i rendimenti, ma questo è da verificare.
certo questo è vero. Abbiamo preso i dati che ci hanno dato.
Quest'estate proverò e vi farò sapere.

Scusa non arrivo nemmeno a rileggere. Devo scappare.
Ciaoooooooo
Mauro
Paperon de Paperoni
2006-01-18 09:10:17 UTC
Permalink
"cestino" <***@inwind.it> ha scritto nel messaggio news:***@z14g2000cwz.googlegroups.com...
Se proprio vuoi guardare il pelo nell'uovo allora ti posso dire che
l'energia spesa per costruire un pannello solare è moooooooooolta e se
non erro ci vogliono circa 8 anni perchè lo stesso pannello ne produca
altrettanta e quindi diventi un'energia verde. Quindi i primi 8 anni
non li calcoliamo. Le bici sono una colata di ferro (leghe carbonio
quel che vuoi) e di energia per farle ne serve poca credo.
l'energia per fare la bici non conta
quella va fatta in ogni caso

devi considerare solo l'energia per fare alternatore e inverter






dai che 10 schiavi si trovano sempre ;-)
10 anni fa si faceva il tappeto
poi lo step
ora lo spinning

boh
cestino
2006-01-19 17:01:06 UTC
Permalink
Post by Paperon de Paperoni
10 anni fa si faceva il tappeto
attacchiamo l'alternatore al rullo del tappeto
Post by Paperon de Paperoni
poi lo step
oddio non so cosa sia... era la corsa ferma sul posto? mettiamo sotto
una pedana e sfruttiamo l'energia della caduta
Post by Paperon de Paperoni
ora lo spinning
attacchiamo l'alternatore alla ruota

per i bilancieri attiacchiamolo alla catena......
Da qualche parte l'alternatore si puo' sempre attaccare. Questo penso
sia l'ultimo dei problemi.

Mauro
Paperon de Paperoni
2006-01-18 09:16:04 UTC
Permalink
Post by inaltomare
ah, e poi diamo per scontato che una persona produca 100 W al netto di
tutti i rendimenti, ma questo è da verificare.
allora
100W sono 100 J/s

quindi in un secondo devo aumentare la mia energia di 100J
supponendo sia energia potenziale ho:
100=70*9.8* deltaH
faccio 9.8=10
100=700* deltaH
deltaH=0.14 metri

quindi in un secondo devo salire 0.14 metri
se vado a 18km/h in un secondo faccio 5 metri
quindi ho un triangolo con ipotenusa 5 metri e cateto verticale 0.14 metri
ovvero 1.6 gradi
la pendenza e' del 2.8% (non sono sicuro di come sia definita la pendenza
delle salite)
qualche ciclista sa se e' in grado di fare 18km/h su pendenza del 2.8%
cestino
2006-01-19 16:13:13 UTC
Permalink
Troppo complesso per me sto calcolo.
Qualcuno ha detto che un ciclista puo' fare 100Wh io vado sulla
fiducia. L'avrà detto con cognizione di causa non penso spari a
caso.... Io comunque avrei detto ancora di più.

Io in un'ora di spinning mediamente consumo 700 kcal (ne ho ancora
bruciate anche 850) visto che sai fare tutti sti calcoli dalle kcal si
riesce ad arrivare ai Wh? Risolverebbe tutti i dubbi.

Ciaooo
Paperon de Paperoni
2006-01-18 09:07:30 UTC
Permalink
"cestino" <***@inwind.it> ha scritto nel messaggio news:***@g43g2000cwa.googlegroups.com...
Per il fotovoltaico. Costo medio di 1KWh + il grid inverter = 5800
euro.
Annualmente mediamente questo impianto produce 1100 kw cioè 4.2h di
pedalate al giorno (senza contare sabato e domenica)
Ora possiamo fare tutte le supposizioni che vogliamo... servono 10
persone che pedalano, serve una grossa palestra per avere 10 persone 4h
al giorno, serve che ci sia il sole e non piova.... bla bla bla....
nel fotovoltaico si considerano 1100 ore /anno di funzionamento
in questo gia' c'e' compresa la notte e la nuvolosita'








Come vedi i prezzi non sono mostruosamente diversi per avere
potenzialmente una cosa equivalente e come vedi la bici sembra renda di
più (trovando gli "schiavi" e guardandola dal lato economico), ma come
detto essendoci gente che la fatica la fa pagando perchè non
recuperare l'energia? Mettendola per assurdo con la bici puoi fare
energia 24h al giorno con i pannelli no ;-)
bisognerebbe vedere se poi i pedalatori vogliono dei soldi
cestino
2006-01-19 16:07:28 UTC
Permalink
Post by Paperon de Paperoni
bisognerebbe vedere se poi i pedalatori vogliono dei soldi
E tu scommetto che li vorresti!
he he he
Per gli imprenditori se fanno i bravi (100Wh) scaleremo mensilmente
l'equivalente i soldoni (0.02 euro/ora a lezione)... ma non li
chiederebbe nessuno dai... non penso esista gente che va in palestra a
fare spinning (e quindi male di soldi non sta) e sta a taccagnare sui
centesimi di euro.......
Altrimenti nascondiamogli i cavi ;-)
Herik
2006-01-19 21:28:39 UTC
Permalink
Paperon de Paperoni <***@hotmail.com> wrote:
per favore, quota standard, è una fatica immane seguire un discorso
così!

http://www.faqintosh.com/faq.cgi?Faq=0189
--
sei troppo avanti...
talmente avanti che se ti guardi indietro.. vedi il futuro!
la firma è ***@nome.com ;)
inaltomare
2006-01-18 09:41:12 UTC
Permalink
Post by cestino
Come vedi i prezzi non sono mostruosamente diversi per avere
potenzialmente una cosa equivalente e come vedi la bici sembra renda di
più
ah, dimenticavo di aggiungere che l'inverstimento bici + alternatore è
limitato dal numero di palestre presenti nel paese... quindi anche se
tutte le palestre d'Italia fossero fornite di queste bici, l'energia
prodotta sarebbe cmq insignificante sul totale consumato.
Mentre i pannelli fotovoltaici non hanno questa limitazione. Se lo
stato (o qualche impresa privata) investisse di più nella ricerca in
questa tecnologia i prezzi si potrebbero abbassare di molto e si
potrebbe mettere pannelli fotovoltaici su tutti i tetti delle case in
Italia. Quindi potenzialemnte si potrebbe produrre una fetta
consistente di energia elettrica che si consuma.

qui sul NG si è già parlato (vedi post "Dove posso gridare la mia
incazzatura?") addirittura di una ricerca avanzata per creare una
pellicola fotovoltaica da applicabile su tutte le pareti della casa.

Direi che non c'è dubbio che il fotovoltaico ha prospettive migliori
rispetto alla bici. E per valutare un investimento anche questo conta
molto.
--
Sail fast and live slow
cestino
2006-01-19 16:26:10 UTC
Permalink
l'energia prodotta sarebbe cmq insignificante sul totale consumato.
oddio... non ho i numeri per contraddirti. Bisognerebbe sapere quante
palestre ci sono con quanti ciclisti e quanta energia viene consumata
in italia.
si potrebbe mettere pannelli fotovoltaici su tutti i tetti delle case in Italia.
si concordo
Quindi potenzialemnte si potrebbe produrre una fetta consistente di energia elettrica che si consuma.
Sicuramente!!!
Purtroppo però non conviene a nessuno che l'energia pulita sia tanta e
a basso costo (a parte a noi privati) e quindi costerà sempre molto...
Non so se ci hai fatto caso ma da quando è uscito il conto energia (e
quindi la gente ha cominciato ad acquistare pannelli solari) il prezzo
dei pannelli E' AUMENTATO!
Che strano caso!..........
Direi che non c'è dubbio che il fotovoltaico ha prospettive migliori
rispetto alla bici.
ma questo non lo vuole mettere in dubbio nessuno.... però fino a
quando qualcuno non si mette in mente che certe cose DEVONO essere
fatte per noi e non per il guadagno mi sa che ci dovremo mettere il
cuore in pace.
Ripeto che la mia proposta era solamente per vedere se con una spesa
inferiore al fotovoltaico si riusciva a fare parecchia energia, magari
con 5 cose che tutti abbiamo in casa. Avevo letto sul web (non
chiedermi il link che non lo trovo più... non sai quanto l'ho cercato
ni questi giorni) che un uomo in bici puo' produrre 1kwh ed era tutto
documentato e spiegato, sembrava una cosa fatta coi fiocchi, era tutta
teoria ma sembrava che filasse tutto (qui sembra tutti abbiano
smentito... addirittura 100W sembrano troppi...) e quindi mi sembrava
una cosa da sfruttare.
Al fotovoltaico ci credo anch'io visto che l'ho installato e senza
ricevere una lira/euro ne per contributo acquisto ne per conto energia
ma solo per "la gloria"...

Mauro
inaltomare
2006-01-19 17:45:05 UTC
Permalink
Post by cestino
Purtroppo però non conviene a nessuno che l'energia pulita sia tanta e
a basso costo (a parte a noi privati) e quindi costerà sempre molto...
questo è un altro discorso... infatti anche il motore ciclo otto e
diesel sono dichiarati tecnologia superata da anni ma intanto chissà
perchè andiamo ancora tutti in giro con le auto che montano quei
motori.
Le multinazionali petrolifere sono molto petenti ed influenti e non
hanno nessun interesse a farci smettere di consumare il loro
petrolio...
Post by cestino
Non so se ci hai fatto caso ma da quando è uscito il conto energia (e
quindi la gente ha cominciato ad acquistare pannelli solari) il prezzo
dei pannelli E' AUMENTATO!
no, non ci ho fatto caso.
Mi pare strano però
Post by cestino
Post by inaltomare
Direi che non c'è dubbio che il fotovoltaico ha prospettive migliori
rispetto alla bici.
ma questo non lo vuole mettere in dubbio nessuno....
insisto tanto perchè per far capire che anche solo pensare ad un
contributo statale per la tua idea è fuori luogo.
Post by cestino
Avevo letto sul web (non
chiedermi il link che non lo trovo più... non sai quanto l'ho cercato
ni questi giorni) che un uomo in bici puo' produrre 1kwh ed era tutto
documentato e spiegato
1kWh in quanto tempo? Interessa la potenza in W che che può sviluppare.
ah, ovviamente si parla di energia cinetica (pedali che girano) perchè
il corpo umano produce anche energia termica che a noi non interessa.
Poi si deve fare al netto dei rendimenti delle macchine che ci stanno
dietro.
Post by cestino
sembrava una cosa fatta coi fiocchi, era tutta
teoria ma sembrava che filasse tutto (qui sembra tutti abbiano
smentito... addirittura 100W sembrano troppi...) e quindi mi sembrava
una cosa da sfruttare.
beh, se pedalando riuscissi a tener accesa una lampadina da 100W io
sarei già contento. 1kW mi sembra davvero esagerato. Vorrebbe dire che
3 pedalatori potrebbero soddisfare il fabbisogno di un'intera famiglia.
Post by cestino
Al fotovoltaico ci credo anch'io visto che l'ho installato e senza
ricevere una lira/euro ne per contributo acquisto ne per conto energia
ma solo per "la gloria"...
beh, complimenti. Io avrei aspettato i contributi per rendere
l'investimento più conveniente.

cmq in tutta questa discussione sulle energie pulite che apparentemente
non sono economicamente vantaggiose ci siamo completamente dimenticati
di tener conto di quanto costa (allo stato in termini economici e a noi
in termini di salute) l'inquinamento prodotto per produrre energia dal
petrolio e suoi derivati.
Questa componente non è facilmente quantificabile, ma se pensiamo a
quanti soldi lo stato spende per i malati di tumore, di quanti per i
disastri naturali dovuti al cambiamento del clima, ecc, possiamo farci
una vaga idea.
alla fine dei conti produrre energia in modo pulito converrebbe a tutti
tranne a chi ha il potere in mano e vuole che continuiamo a consumare
il loro petrolio.
--
Sail fast and live slow
cestino
2006-01-20 13:01:30 UTC
Permalink
Post by inaltomare
Post by cestino
Non so se ci hai fatto caso ma da quando è uscito il conto energia (e
quindi la gente ha cominciato ad acquistare pannelli solari) il prezzo
dei pannelli E' AUMENTATO!
no, non ci ho fatto caso.
Mi pare strano però
Io tengo d'occhio il prezzo perchè voglio ampliare i miei pannelli...
e ti assicuro che è cresciuto!
Post by inaltomare
insisto tanto perchè per far capire che anche solo pensare ad un
contributo statale per la tua idea è fuori luogo.
E' sicuramente fuori luogo se con gli stessi soldi posso aiutare una
energia pulita che rende di più.
Mi sembrava (avendo letto che un uomo genera 1KWh con la bici) che
questo sistema fosse più redditizio (in watt) a minor prezzo, tutto
qui. Se scopriamo che con 1 euro di cotone si possono sviluppare 100MW
di energia verde, certo la cosa migliore è dare contributi per le
piantagioni di cotone...... (che esempio strano che mi è venuto in
mente....)
Post by inaltomare
1kWh in quanto tempo?
1KWh quel h sta per ora.
Post by inaltomare
Poi si deve fare al netto dei rendimenti delle macchine che ci stanno dietro.
Da quello che ricordo dell'articolo si parlava di 1kwh senza
specificare assorbimenti o simili. Dicevano solo che puo' generare 1 KW
all'ora... forse è stato li il mio errore. Per poi "mettere la potenza
su cavo" si devono togliere vari assorbimenti... anche se passare da
1000Wh a 100Wh mi sembra un assorbimento un po' esagerato...
Post by inaltomare
beh, se pedalando riuscissi a tener accesa una lampadina da 100W io
sarei già contento. 1kW mi sembra davvero esagerato. Vorrebbe dire che
3 pedalatori potrebbero soddisfare il fabbisogno di un'intera famiglia.
beh pensandoci a menet fredda hai proprio ragione... sono stato
travolto dall'emozione della scoperta senza pensarci sopra.
Post by inaltomare
beh, complimenti. Io avrei aspettato i contributi per rendere
l'investimento più conveniente.
se avessi saputo che li davano avrei aspettato anch'io ;-)
Post by inaltomare
cmq in tutta questa discussione sulle energie pulite che apparentemente
non sono economicamente vantaggiose ci siamo completamente dimenticati
di tener conto di quanto costa (allo stato in termini economici e a noi
in termini di salute) l'inquinamento prodotto per produrre energia dal
petrolio e suoi derivati.
In qualche post più su ho anch'io fatto presente questo lato parlando
dell'energia idroelettrica che (anche se in minor modo rispetto a
quello che dici tu) tanto verde non è. Poi la mia voglia di energia
verde dipende proprio da questo argomento (pensavo fosse ovvio).....

Ciao Mauro

Questa componente non è facilmente quantificabile, ma se pensiamo a
quanti soldi lo stato spende per i malati di tumore, di quanti per i
disastri naturali dovuti al cambiamento del clima, ecc, possiamo farci
una vaga idea.
alla fine dei conti produrre energia in modo pulito converrebbe a tutti

tranne a chi ha il potere in mano e vuole che continuiamo a consumare
il loro petrolio.
inaltomare
2006-01-21 13:54:52 UTC
Permalink
Post by cestino
Post by inaltomare
1kWh in quanto tempo?
1KWh quel h sta per ora.
allora non hai ben chiaro la differenza tra W e Wh...
W (o kW) è una potenza, Wh (o kWh) è un energia.
tu dici che un uomo può gernerere pedalando 1kWh, ma in quanto tempo?
Se ad esempio la genera in 10 ore significa che la potenza che riesce a
sviluppare è 100W. 100W x 10 h = 1kWh
Post by cestino
In qualche post più su ho anch'io fatto presente questo lato parlando
dell'energia idroelettrica che (anche se in minor modo rispetto a
quello che dici tu) tanto verde non è.
beh, energia idroelettrica significa che è prodotta senza immettere
nell'aria veleni e/o gas serra. Quindi direi che è verde al 100%.
Poi è ovvio che eventuali tubature a vista deturpano il paesaggio (ma
non lo inquinano!), ma si può anche fare in modo che l'impatto visivo
sia il più ridotto possibile facendo tubature sotterrane, ecc.
Lo stesso discorso lo si può fare per i pannelli solari e generalori
eolici... producono energia pulita al 100% ma occorre fare attenzione
al loro posizionamento per evitare di deturpare il paesaggio.
--
Sail fast and live slow
cestino
2006-01-23 08:51:40 UTC
Permalink
Post by inaltomare
allora non hai ben chiaro la differenza tra W e Wh...
oddio.... mi preoccupi un po'....
Post by inaltomare
tu dici che un uomo può gernerere pedalando 1kWh, ma in quanto tempo?
Io ho sempre pensato che 1KWh voglia dire una potenza di 1KW sviluppata
in 1 ora. KiloWatt ora per me vuol dire 1 kilowatt in un'ora. Lo ho
sempre visto raffigurato così ovunque.
Se sbaglio a scrivere io intendo 1KW in 1 ora!
Non voglio affermare che un uomo puo' sulla sua bici sviluppare quella
energia li! Ho detto che avevo letto tutto ciò e mi sembrava una cosa
interessante e da li è partito il tutto, poi qui mi avete smentito
dicendomi che un uomo puo' generare 100 watt ora ed allora
effettivamente casca un po' il palco...
Post by inaltomare
beh, energia idroelettrica significa che è prodotta senza immettere
nell'aria veleni e/o gas serra. Quindi direi che è verde al 100%.
su questo ok
Post by inaltomare
Poi è ovvio che eventuali tubature a vista deturpano il paesaggio (ma
non lo inquinano!), ma si può anche fare in modo che l'impatto visivo
sia il più ridotto possibile facendo tubature sotterrane, ecc.
A parte il fatto del depauperamento, l'affermare da parte mia che non
è verde dipende soprattutto dal fatto che vengono rovinati i corsi
d'acqua che alimentano i bacini idroelettrici. Molto spesso i corsi
d'acqua a valle dei bacini rimangono asciutti o poco più e tutta la
fauna ittica ne risente (fino alla morte). Questo fa perdere il verde a
quast'energia (secondo me)
Post by inaltomare
Lo stesso discorso lo si può fare per i pannelli solari e generalori
eolici... producono energia pulita al 100% ma occorre fare attenzione
al loro posizionamento per evitare di deturpare il paesaggio.
OK

Mauro
inaltomare
2006-01-23 11:59:14 UTC
Permalink
Post by cestino
Post by inaltomare
tu dici che un uomo può gernerere pedalando 1kWh, ma in quanto tempo?
Io ho sempre pensato che 1KWh voglia dire una potenza di 1KW sviluppata
in 1 ora. KiloWatt ora per me vuol dire 1 kilowatt in un'ora. Lo ho
sempre visto raffigurato così ovunque.
Se sbaglio a scrivere io intendo 1KW in 1 ora!
se parli di energia nell'unità di tempo allora stai parlando della
potenza.

quindi tu dici che un uomo di corporatura media può sviluppare la
potenza di 1 kW pedalando?
boh, a me ad occhio pare troppo, però non ho nessun dato per smentire
la tua affermazione.

se tu invece mi parli di 1 kWh, che è un energià, è lecito per me
chiedere in quanto tempo la si produce.
perchè un conto è se la si produce in un ora di pedalata (allora la
potenza sviluppata è 1 kW), e un conto è se la si produce in 10 ore di
pedalate (il che significa potenza 100 W). Anche un criceto che corre
sulla ruota può produrre 1 kWh di energia... bisogna vedere quanto
tempo gli ci vuole (probabilmente mesi o anni!)
Post by cestino
Non voglio affermare che un uomo puo' sulla sua bici sviluppare quella
energia li! Ho detto che avevo letto tutto ciò e mi sembrava una cosa
interessante e da li è partito il tutto, poi qui mi avete smentito
dicendomi che un uomo puo' generare 100 watt ora ed allora
effettivamente casca un po' il palco...
100 W era un numero sparato ad occhio... probabilmente non è corretto,
però anche 1000 W mi pare poco corretto. Bisognerebbe fare delle
misurazioni o dei calcoli.
--
Sail fast and live slow
cestino
2006-01-23 12:44:28 UTC
Permalink
Post by inaltomare
se tu invece mi parli di 1 kWh, che è un energià, è lecito per me
chiedere in quanto tempo la si produce.
mah... non sto qui a disquisire sulla correttezza o meno delle mie
scritte.... io intendo 1 KW per ogni ora
Post by inaltomare
100 W era un numero sparato ad occhio... probabilmente non è corretto,
però anche 1000 W mi pare poco corretto. Bisognerebbe fare delle
misurazioni o dei calcoli.
Quando (e se) realizzerò il tutto vi dirò cosa produco. Certo che la
curiosità è sempre maggiore... e se i tuoi dati non erano dati con
cognizione di causa ma "a spanne" posso anche pensare che il prodotto
sia effettamente qualcosa più alto.

Ciao
Fabbrogiovanni
2006-01-23 13:46:35 UTC
Permalink
"cestino" <***@inwind.it> ha scritto nel messaggio news:***@g47g2000cwa.googlegroups.com...

Quando (e se) realizzerò il tutto vi dirò cosa produco. Certo che la
curiosità è sempre maggiore... e se i tuoi dati non erano dati con
cognizione di causa ma "a spanne" posso anche pensare che il prodotto
sia effettamente qualcosa più alto.
Sempre a spanne, prendiamo l'unità di misura HP, o Cavallo o come vogliamo
chiamarlo.
Sembra che per stabilirla abbiano usato appunto la quantità di lavoro che
l'equino è in grado di produrre.

Ora io prendo un carro di legna, ci attacco il cavallo e vado a consegnare
il carico.
Tu prendi un carro uguale, ci attacchi un po' di ciclisti e mi segui (le
bici opportunamente modificate e demoltiplicate).

La proporzione (1 cavallo sta a 1 carro) come (ics ciclisti stanno a 1
carro) ti possono dare l'idea di quanti Watt puoi produrre pedalando:-)
--
Fabbrogiovanni
cestino
2006-01-23 14:18:06 UTC
Permalink
Post by Fabbrogiovanni
La proporzione (1 cavallo sta a 1 carro) come (ics ciclisti stanno a 1
carro) ti possono dare l'idea di quanti Watt puoi produrre pedalando:-)
Si ma c'è cavallo e cavallo e ciclista e ciclista....
hi hi hi hi

A parte scherzi sono troppe le variabili in gioco. Ad aggegio
realizzato vi dirò quanto produce il ciclista Mauro! (che fra le altre
cose è anche uno scarso ciclista!!!) hi hi hi

Ora sparo anch'io una conversione....
Con il cardiofrequenzimetro risulta che mediamente in un'ora IO consumo
700 kcal.
Per trasformare in joule devo moltiplicare per 4.1868 E+03 quindi ho
700*4186.8=2930760 joule che diviso 3600 secondi= 814W per ora, il che
mi sembra MOOOOOLTO interessante. Ora immaginiamo che l'accrocchio
renda il 70% abbiamo circa 570 W per ora.
Le tabelle di conversione le ho trovate qui
http://www.themeter.net/conv5.htm
Vediamo un po' quante malediazioni/correzzioni mi tirate addosso.....
Bernardo Rossi
2006-01-23 14:56:58 UTC
Permalink
Post by cestino
Con il cardiofrequenzimetro risulta che mediamente in un'ora IO consumo
700 kcal.
Per trasformare in joule devo moltiplicare per 4.1868 E+03 quindi ho
700*4186.8=2930760 joule che diviso 3600 secondi= 814W per ora, il che
mi sembra MOOOOOLTO interessante. Ora immaginiamo che l'accrocchio
renda il 70% abbiamo circa 570 W per ora.
Ma questo e' il tuo consumo. Per vedere quanta energia utile produci,
bisogna anche sapere il tuo rendimento.
Cioe' di quelle 700 kcal quante effettivamente vanno nelle tue gambe,
e quante invece servono solo per tenerti in vita?
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi ***@tin.it
cestino
2006-01-23 16:36:30 UTC
Permalink
Post by Bernardo Rossi
Cioe' di quelle 700 kcal quante effettivamente vanno nelle tue gambe,
e quante invece servono solo per tenerti in vita?
ahhh... non ci avevo pensato.
Boh... e come si farà a sapere?
IDEA! Questa sera prima di andare a nanna mi metto il cardio e la
sveglia dopo 1H. Alle 700 kcal tolgo quelle che avrò consumato in
quest'ora e così dovrei circa esserci.
Che ne dici?

Certo che l'unica prova veritiera sarà quella sulla bici con attaccato
tutto il marchingegno!
Comunque fosse anche metà e metà si parla sempre di 400W che non
sarebbero niente male a mio avviso.

Ciaooooo
Alberto Rubinelli
2006-01-23 16:53:17 UTC
Permalink
Post by cestino
Certo che l'unica prova veritiera sarà quella sulla bici con attaccato
tutto il marchingegno!
Quando e' che cominci la costruzione del sistema ? Sono curioso di vedere
il risultato.
Dopo gli mettiamo un po' di elettronica di controllo :)
--
===============================================================
Alberto Rubinelli - A2 SISTEMI Opera 8.50->news.bbip.it
Via Costantino Perazzi 22 - 28100 NOVARA - ITALY
Tel 0321 640149 Fax 0321 391769 BBS 0321 392320
Mail: ***@retrocomputing.net ICQ : 49872318
Skype : albertorubinelli
Visita il mio museo di computers: http://www.oldcomputers.it
=====================================
Fabbrogiovanni
2006-01-23 17:31:11 UTC
Permalink
Post by Alberto Rubinelli
Quando e' che cominci la costruzione del sistema ? Sono curioso di vedere
il risultato.
Dopo gli mettiamo un po' di elettronica di controllo :)
Già la produzione di energia homo-elettrica non sarà abbondante, se cominci
a consumarne per lucine e sistemi di controllo non ce ne rimane molta da
vendere:-)
--
Fabbrogiovanni
Alberto Rubinelli
2006-01-23 20:25:20 UTC
Permalink
In data Mon, 23 Jan 2006 18:31:11 +0100, Fabbrogiovanni <<fabbro> ha
Post by Fabbrogiovanni
Già la produzione di energia homo-elettrica non sarà abbondante, se cominci
a consumarne per lucine e sistemi di controllo non ce ne rimane molta da
vendere:-)
Ma sappiamo anche far le cose che consumano poco :)
Io volevo proporgli un regolatore di carico, cosi' da poter scegliere
quale forza oppone l'alternatore alla sua pedalata :)
--
===============================================================
Alberto Rubinelli - A2 SISTEMI Opera 8.50->news.bbip.it
Via Costantino Perazzi 22 - 28100 NOVARA - ITALY
Tel 0321 640149 Fax 0321 391769 BBS 0321 392320
Mail: ***@retrocomputing.net ICQ : 49872318
Skype : albertorubinelli
Visita il mio museo di computers: http://www.oldcomputers.it
=====================================
cestino
2006-01-24 08:51:02 UTC
Permalink
Post by Alberto Rubinelli
Quando e' che cominci la costruzione del sistema ? Sono curioso di vedere
il risultato.
Mi sa che verrà primavera di sicuro, forse anche dopo... sono
incasinato in questo periodo.
Ma se trovo un buco di tempo lo faccio (non mi mancano tante cose in
verità...)
Ieri sono andato a vedere dell'alternatore tanto per farmi un'idea dei
prezzi....... (avevo un buco di tempo ;-])
Il mio grid inverter (quello che voglio utilizzare per il test) in
ingresso vuole 24V (dai 17V ai 50V) e quindi guardavo per un
alternatore a 24V.... mi hanno detto sui 300 - 350 euro.... sembra
difficile trovarlo di recupero... allora ho pensato di metterne 2 in
serie da 12V. Nuovi 200 euro l'uno (quindi non conviene) ma questi si
trovano dallo sfasciacarrozze... se ho un attimo devo andare a
cercarli. Consigli? Devono tassativamente essere modelli equivalenti?
Oltre ad essere entrambi 12V devono avere qualche altra caratteristica
in comune? Si possono attaccare in serie elettricamente senza fare
danni?
Post by Alberto Rubinelli
Dopo gli mettiamo un po' di elettronica di controllo :)
Cosa intendi? Dall'alternatoer dovrebbe già uscire la tensione
stabilizzata e controllata giusta per essere messa in ingresso
all'inverter no?
Il mio grid puo' avere in ingresso max 250W e ne produce max 200W
(quindi se uomo-bici producono + di 200W non posso dirvi esattamente
quanto produco... ma in quel caso forse prendo un'altro Grid inverter
uguale, tanto mi serve anche per altri pannelli.... o comunque posso
farmi prestare un grid da 1KW).
L'elettronica che mi serve sarebbe un qualcosa che se in ingresso ho +
di 250 W dissipi quella potenza in più (per evitare che l'inverter
vada in protezione per sovrapotenza). Probabilmente posso fare il tutto
con il zenerone di cui discutono frequentemente sul ng
dell'elettronica. Che ne dici?
Mauro
Vitt
2006-01-23 15:27:16 UTC
Permalink
Post by cestino
Con il cardiofrequenzimetro risulta che mediamente in un'ora IO consumo
700 kcal.
Come fa cestino a leggere una frequenza e trasformarla in un lavoro?

--
Bye
OldVitt
cestino
2006-01-23 16:32:28 UTC
Permalink
Post by Vitt
Come fa cestino a leggere una frequenza e trasformarla in un lavoro?
Sul cardio oltre alla frequenza mi dice anche le kcal. Sono due valori
indicati separatamente
Ciao
Vitt
2006-01-23 17:22:57 UTC
Permalink
Post by cestino
Post by Vitt
Come fa cestino a leggere una frequenza e trasformarla in un lavoro?
Sul cardio oltre alla frequenza mi dice anche le kcal. Sono due valori
indicati separatamente
Allora deve essere ben poco affidabile: per esempio se uno si spaventa e gli viene il batticuore (frequenza alta e
circolazione intensa) dovrebbe consumare più calorie anche stando fermo e non mi pare sia così.
O viceversa un atleta ben allenato può avere una frequenza cardiaca molto più bassa rispetto ad un sedentario impiegato
del catasto a parità di lavoro svolto.
Dovrebbero quindi esserci dei parametri da inserire quali età, peso, suo rapporto con massa muscolare oltre che una
taratura specifica per ciascun individuo, chennesò, la frequenza appena svegli ed ancora a letto sdraiati!

PS: ho fatto un briciolo di ricerca e ho trovato http://www.albanesi.it/Corsa/cardio.htm che tra l'altro conferma quanto
sopra. Riporto:

***********
I dati complementari calorie bruciate e la % dei grassi bruciati hanno scarsa importanza dal punto di vista scientifico.
Per il primo dato occorre rilevare che le calorie consumate dipendono dalla percentuale di massa grassa dell'individuo,
dal metabolismo, dall'allenamento e dallo stile di corsa.
***************


--
Bye
OldVitt
cestino
2006-01-24 12:48:33 UTC
Permalink
Post by Vitt
Allora deve essere ben poco affidabile
a boh... io lo utilizzo per avere dei riferimenti da lezione a lezione.
Quindi so se ho dato di più questa lezione o la precedente.
Post by Vitt
Dovrebbero quindi esserci dei parametri da inserire quali età, peso, suo rapporto con massa muscolare oltre che >> una taratura specifica per ciascun individuo, chennesò, la frequenza appena svegli ed ancora a letto sdraiati
Si ci sono praticamente tutte queste variabili da impostare, in più
c'e' anche il sesso. l'ho impostate un po' di tempo fa non ricordo
esattamente quali siano.

Il fatto che il cardio non segni le kcal giuste... boh... io vado
sempre sulla fiducia e ripeto che non mi interessa sapere se brucio 10
o 15000 kcal alla volta ma se a pari fatica consumo più kcal il che
significa che sono più allenato.... almeno credo... io la penso così,
ma immagino che riceverò 1000 smentite... siete troppo kattivi sigh
:-(

Ciao
inaltomare
2006-01-23 17:41:29 UTC
Permalink
Post by Fabbrogiovanni
Sempre a spanne, prendiamo l'unità di misura HP, o Cavallo o come vogliamo
chiamarlo.
Sembra che per stabilirla abbiano usato appunto la quantità di lavoro che
l'equino è in grado di produrre.
Ora io prendo un carro di legna, ci attacco il cavallo e vado a consegnare il
carico.
Tu prendi un carro uguale, ci attacchi un po' di ciclisti e mi segui (le bici
opportunamente modificate e demoltiplicate).
La proporzione (1 cavallo sta a 1 carro) come (ics ciclisti stanno a 1 carro)
ti possono dare l'idea di quanti Watt puoi produrre pedalando:-)
questa è un'idea niente male...
1 HP = 1,34 kW
A naso, quanti uomini occorrono per sviluppare la stessa potenza di un
cavallo?
--
Sail fast and live slow
Fabbrogiovanni
2006-01-23 17:54:06 UTC
Permalink
Post by inaltomare
1 HP = 1,34 kW
Forse è al contrario, 1 HP = 0,7xx kW ?
Post by inaltomare
A naso, quanti uomini occorrono per sviluppare la stessa potenza di un
cavallo?
Se Bernardo Rossi ci mette a disposizione il suo ronzino organizziamo il
tiro alla fune, cavallo da una parte e un tot di uomini dall'altra.
--
Fabbrogiovanni
Bernardo Rossi
2006-01-23 18:26:40 UTC
Permalink
On Mon, 23 Jan 2006 18:54:06 +0100, "Fabbrogiovanni"
Post by Fabbrogiovanni
Se Bernardo Rossi ci mette a disposizione il suo ronzino organizziamo il
tiro alla fune, cavallo da una parte e un tot di uomini dall'altra.
La fune non serve, c'e' gia' una coda bella e pronta
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi ***@tin.it
Steve dei Bernardi
2006-01-23 18:32:52 UTC
Permalink
Il Mon, 23 Jan 2006 18:54:06 +0100, "Fabbrogiovanni"
Post by Fabbrogiovanni
Se Bernardo Rossi ci mette a disposizione il suo ronzino organizziamo il
tiro alla fune, cavallo da una parte e un tot di uomini dall'altra.
Timetto a disposizione il mio,ma direi che se vuole 5 o 6 se li porta
a spasso facilment, la prova va fatta ina ltor modo indipendentemente
dalla forza un quadrupede riesc a "puntarsi" meglio al terreno, guarda
un cane di media taglia come riesce tirare se non è limitato da
collare a strangolo o viene sollevato i modo che non poggi le zampe
anteriori.
--
************************************************************
* Visita il sito ufficiale del gruppo: http://www.i-h-f.it *
************************************************************
Stefano Aglietti - StallonIt on IRCnet - ICQ#: 2078431
Email: ***@40annibuttati.it ***@people.it
Sites: http://www.40annibuttati.it - http://www.wordpress-it.it
http://www.lacollinaincantata.it
inaltomare
2006-01-23 18:55:39 UTC
Permalink
Post by Fabbrogiovanni
Post by inaltomare
1 HP = 1,34 kW
Forse è al contrario, 1 HP = 0,7xx kW ?
Si, scusa è il contrario:
1 kW = 1,34 HP
--
Sail fast and live slow
Bernardo Rossi
2006-01-23 18:29:18 UTC
Permalink
Post by inaltomare
A naso, quanti uomini occorrono per sviluppare la stessa potenza di un
cavallo?
Qui http://www.web-cars.com/math/horsepower.html
dice che un uomo fa circa 0,1 hp
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi ***@tin.it
inaltomare
2006-01-23 18:58:43 UTC
Permalink
Post by Bernardo Rossi
Qui http://www.web-cars.com/math/horsepower.html
dice che un uomo fa circa 0,1 hp
ecco, 0,1 HP * 0,746 kW/HP = 74,6 W
meno ancora dei 100W da me ipotizzati.
Altro che 1 kW... e poi ci sono i rendimenti da prendere in
considerazione.
--
Sail fast and live slow
cestino
2006-01-24 13:01:33 UTC
Permalink
Post by inaltomare
ecco, 0,1 HP * 0,746 kW/HP = 74,6 W
meno ancora dei 100W da me ipotizzati.
Altro che 1 kW... e poi ci sono i rendimenti da prendere in
considerazione.
tanti calcoli tutti diversi... che partono con delle supposizioni. Chi
dice che l'uomo fa 0.1 HP? Com'è stato colcolato?
Questo non per smentire questi calcoli. Io non ho la minima idea di
quanto si possa produrre, ripeto che AVEVO LETTO 1KWh e mi sembrava
interessante. Chiaramente se alla fine sono 50Wh non è gran che
interessante anche se alla fine è sempre energia recuperata.
Certo è, che sono sempre più curioso!
Avessi sotto mano un camion... gli smonterei l'alternatore!

Mauro
inaltomare
2006-01-24 15:20:38 UTC
Permalink
Post by cestino
tanti calcoli tutti diversi... che partono con delle supposizioni. Chi
dice che l'uomo fa 0.1 HP? Com'è stato colcolato?
però ora abbiamo un ordine di grandezza:
l'HP (Horse Power) è stato definito a suo tempo come pressapoco la
potenza che può veramente sviluppare un cavallo.
Ora se 1 HP = 746 W, quanto può sviluppare un uomo? Certamente meno di
un cavallo... di quanto non lo so, ma il dato che ricordi di aver letto
non mi sembra corretto alla luce di questi riferimenti.
Post by cestino
Io non ho la minima idea di
quanto si possa produrre, ripeto che AVEVO LETTO 1KWh e mi sembrava
interessante. Chiaramente se alla fine sono 50Wh non è gran che
interessante anche se alla fine è sempre energia recuperata.
ancora a parlare di energia... magari hai veramente letto che l'uomo
pedalando fornisce 1kWh di energia ma probabilmente ti è sfuggito il
tempo in cui questa enetgia viene prodotta.
Post by cestino
Certo è, che sono sempre più curioso!
Avessi sotto mano un camion... gli smonterei l'alternatore!
eh eh eh
sono curioso anchio, ma non al punto di voler smontare l'alternatore
dell'auto...
--
Sail fast and live slow
cestino
2006-01-24 23:00:32 UTC
Permalink
Post by inaltomare
l'HP (Horse Power) è stato definito a suo tempo come pressapoco la
potenza che può veramente sviluppare un cavallo.
è quel pressapoco che mi "preoccupa"....
Post by inaltomare
ancora a parlare di energia... magari hai veramente letto che l'uomo
pedalando fornisce 1kWh di energia ma probabilmente ti è sfuggito il
tempo in cui questa enetgia viene prodotta.
che palla co sta storia. Che scrivi energia potenza o mangime non
cambia molto (in ufficio non posso adoperare internet e quindi scrivo
in fretta e senza rileggere per fare più in fretta possibile). Se
scrivo 1kWh è 1 kW prodotto in 1 ora e questo è uno standard mondiale
che tutti utilizzano e tutti comprendono. Non essere così fiscale sii
un po' elastico!
Post by inaltomare
eh eh eh
sono curioso anchio, ma non al punto di voler smontare l'alternatore
dell'auto...
se avessi un grid inverter da 12V l'alternatore dell'auto l'avrei già
smontato ;-)
Ho 2 auto ed ero tentato di smontare entrambi e metterli in serie ;-)
he he he he
Era una battuta!!!

Ciao e buonanotte
inaltomare
2006-01-25 11:56:30 UTC
Permalink
Post by cestino
che palla co sta storia. Che scrivi energia potenza o mangime non
cambia molto (in ufficio non posso adoperare internet e quindi scrivo
in fretta e senza rileggere per fare più in fretta possibile).
le unità di misura non sono un opzional...
in una conversazione tecnica capire di che grandezza fisica si sta
parlando è fondamentale.
Non è questione di essere pignoli o rompip. è solo questione di
chiarezza.
--
Sail fast and live slow
cestino
2006-01-25 12:52:25 UTC
Permalink
Post by inaltomare
le unità di misura non sono un opzional...
OK
Post by inaltomare
in una conversazione tecnica capire di che grandezza fisica si sta
parlando è fondamentale.
Si è vero, ma ti avevo già spiegato X volte che per me kWh significa
kW in un'ora.....

Ciao
Elbarto
2006-01-25 13:13:57 UTC
Permalink
Post by cestino
Si è vero, ma ti avevo già spiegato X volte che per me kWh significa
kW in un'ora.....
Ma cosa vuol dire kW in un ora? il kw è una potenza istantanea, non lo
puoi mica "dilazionare" ne in un ora ne in un anno.
kWh vuol dire una potenza di 1Kw prodotta continuativamente per un ora (o
equivalente, come 500W prodotti continuativamente per due ore)
Ciao
(il sempre più antidemocratico) Luca
--
Potrei sbagliarmi
And once again, you'll pretend to know me well, my friends...
cestino
2006-01-24 23:16:22 UTC
Permalink
Post by inaltomare
Ora se 1 HP = 746 W, quanto può sviluppare un uomo?
Che abbia trovato la risposta?
http://www.windstreampower.com/humanpower/hpginfo.html
Nel primo "accrocchio" dice:
The typical average continuous power that can be generated by pedaling
the Human Power Generator is up to about 125 watts
Sembrerebbe che il tuo intuito ti guidi bene!!!
BRAVO!
Comunque la prova la farò ugualmente... sono peggio di san tommaso!!!
Ciao

PS.: Vedi anche http://www.windstreampower.com/humanpower/hpgtech.html
Fabbrogiovanni
2006-01-25 07:41:05 UTC
Permalink
"cestino" <***@inwind.it> ha scritto nel messaggio news:***@f14g2000cwb.googlegroups.com...

Che abbia trovato la risposta?
http://www.windstreampower.com/humanpower/hpginfo.html
Nel primo "accrocchio" dice:
The typical average continuous power that can be generated by pedaling
the Human Power Generator is up to about 125 watts
Sembrerebbe che il tuo intuito ti guidi bene!!!
Sembrerebbe che è da una settimana che in tanti stiamo dicendo che un uomo
non è un cavallo:-)
--
Fabbrogiovanni
Bernardo Rossi
2006-01-25 07:19:01 UTC
Permalink
Post by cestino
The typical average continuous power that can be generated by pedaling
the Human Power Generator is up to about 125 watts
Quindi in 8 ore di pedalata continua produce 1 Kwh
--
Byebye from Verona, Italy

Bernardo Rossi ***@tin.it
Fabbrogiovanni
2006-01-25 08:22:16 UTC
Permalink
Post by Bernardo Rossi
Quindi in 8 ore di pedalata continua produce 1 Kwh
Sarebbe una paga oraria di Lire 58, non è molto ma se uno si impegna può far
carriera e sperare negli scatti di anzianità.
Che dice il contratto a proposito di ferie e tredicesima?
Non è che è un co.co.co o un lavoro a progetto, vero?
--
Fabbrogiovanni
inaltomare
2006-01-25 12:02:47 UTC
Permalink
Post by cestino
The typical average continuous power that can be generated by pedaling
the Human Power Generator is up to about 125 watts
finalmente abbiamo trovato qualche dato concreto.
Post by cestino
Sembrerebbe che il tuo intuito ti guidi bene!!!
BRAVO!
beh, 1 kW come ordine di grandezza era davero troppo elevato, sia per
il raffronto con il cavallo sia perchè è impossibile che sole 3 persone
che pedalano possono generare la potenza massima impegnata di una casa.
Post by cestino
Comunque la prova la farò ugualmente... sono peggio di san tommaso!!!
ok, facci sapere poi i risultati.

Ciao
--
Sail fast and live slow
cestino
2006-01-25 12:51:09 UTC
Permalink
Post by inaltomare
beh, 1 kW come ordine di grandezza era davero troppo elevato
sembrava anche a me tantino, però pensavo sui 250Wh-300Wh si
riuscissero a fare....
Post by inaltomare
ok, facci sapere poi i risultati.
Quando ho fatto ci si ribecca. Spero di smentire i dati dei 125W... ma
ne dubito visto che il loro accrocchio sarà sicuramente più
redditizzio del mio... chissà se arriverò ai 100Wh.... mah...

Ciaooooo
PMF
2006-01-25 12:57:30 UTC
Permalink
Post by cestino
Post by inaltomare
beh, 1 kW come ordine di grandezza era davero troppo elevato
sembrava anche a me tantino, però pensavo sui 250Wh-300Wh si
riuscissero a fare....
Post by inaltomare
ok, facci sapere poi i risultati.
Quando ho fatto ci si ribecca. Spero di smentire i dati dei 125W...
ma ne dubito visto che il loro accrocchio sarà sicuramente più
redditizzio del mio... chissà se arriverò ai 100Wh.... mah...
in un piccolo museo-laboratorio presso una centrale Enel, tra i vari
giochini c'era la dinamo attaccata alla bicicletta, per fare la prova
provata dell'energia prodotta dall'animale umano. se non ricordo male,
l'indicatore ragigungeva i 200W nella punta della pedalata furiosa.
Peraltro, in qualunque testo di biomedica si parla della potenza
sviluppata dagli atleti. si dovrebbe trovare qualcosa anche in rete
immagino

Paolo
inaltomare
2006-01-23 17:46:01 UTC
Permalink
Post by cestino
mah... non sto qui a disquisire sulla correttezza o meno delle mie
scritte.... io intendo 1 KW per ogni ora
l'importante è capirsi...
e usare le grandezze fisiche giuste (con relative unità di misura
giuste) per esprimere dei fenomeni fisici, aiuta.
--
Sail fast and live slow
Continua a leggere su narkive:
Loading...